Video. I poracci che alle 18 aspettano che si apra la Ztl bloccando la città

8 dicembre 2018
Probabilmente tutti voi avrete visto la scena, qualche giorno fa ci è capitato di incrociarla in diretta e l'abbiamo filmata. Un siparietto che rappresenta a pieno la povertà mentale diffusa della città. Verso le 18, con l'approssimarsi dell'apertura della Ztl, una mandria informe di individui, un grappolo di lamiere letteralmente blocca la città, gli autobus, i taxi, coloro che hanno diritto di entrare, le autoambulanze. La blocca. Che si tratti di Corso Vittorio Emanuele o di Piazza Esedra. In attesa che il led della Ztl segni "varco non attivo". E allora tutti dentro, un fiume di vetture puzzolenti a utilizzare Via Nazionale o Largo Argentino per fare la scorciatoia per passare da parte a parte della città. O dentro al centro dove di fatto non esistono parcheggi regolari e dove dunque si parcheggia sui marciapiedi o nelle isole pedonali.


Tutto questo è semplicemente ridicolo. Se la Ztl ha un senso e serve a limitare l'assalto delle auto private nel centro non si capisce perché questa necessaria tutela dell'area Unesco più delicata e peculiare del mondo scada alle 18. Dopo le 18 Roma non merita più di essere protetta da questa inutile, patetica e ridicola barbarie?


L'amministrazione nell'ambito del piano di Natale ha portato la chiusura della Ztl dalle 18 alle 19. Ma è un palliativo e non basta. La Ztl va tenuta chiusa h24, non ha senso che vi siano orari di apertura e chiusura. Peraltro è l'unico modo per combattere il delirio di sosta selvaggia che umilia il cuore della città. E l'unico modo per non vedere più queste scene da assoluto Terzo Mondo.

28 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Bene. Tutto giusto. Ma perché chi vive a Londra, Barcelona, Parigi... e le stessa Milano (non sono esterofilo) usa molto più dei romani i mezzi pubblici? Perché ci sono e funzionano, mentre a Roma no. Non ne faccio una questione di questa o di un'altra amministrazione, sono scelte "politiche" che si pagano.

Cawdor ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Cawdor ha detto...

A Londra, Barcellona, Parigi la sera prendono i taxi.

Europa Data Center SRL ha detto...

siti web www.ciaohosting.it

Anonimo ha detto...

A Roma c'è la mentalità bacata degli autodipendenti io uso la bici per i miei spostamenti sotto i 10km,per me poi con una ebike anche i pigri ce la fanno ma lasciamo perde le bici.
Ma dico lo scooter non é meglio oppure siete tutte femminucce che se in casa non avete 24 gradi battete i denti dal freddo e quindi usare lo scooter per voi é brrr che freddo.

Anonimo ha detto...

Il fatto che l'autore del post però dica che sono poracci ha ragione ma esagera un po' perché se io per motivi personali devo entrare li aspetto le 18 ed entro senza che nessuno mi deve dire che sono un ladro visto che la legge me lo consente.
Chiudere h24 io sono d'accordo.
Oltre questa situazione particolare io parlerei anche delle auto parcheggiate sulla Roma Fiumicino visto che pagare 6€ di parcheggio per un ora per molti é un furto

Anonimo ha detto...

Prossimi gilet gialli.
Neanderthal non si è estinto, si è incistato nelle lamiere e non può più farne a meno

Anonimo ha detto...

@ 5:14 PM in effetti, già 6 euro per un'ora sono un furto, ma ricordiamo che basta un intoppo qualsiasi per il quale i minuti diventano 61 o 62 e già ti rapinano di 9,50 euro! Ti credo che la gente evita di farsi spellare!

Dario ha detto...

per non parlare di quelli che parcheggiano sull'autostrada di Fiumicino per non pagare il parcheggio in attesa dei loro cari.

Anonimo ha detto...

E continua la battaglia di tonelli contro le automobili, ah no scusate.... si dice maghine.... unico vero problema di Roma...... Forse e' stato investito da piccolo.

Anonimo ha detto...

Ciccio la battaglia contro le auto mi sembra che sia in problema un po' di tutti dalla Germania che fanno le autostrade per le bici a Londra e anche Parigi,anche gli altri hanno le stesse idee sulla nuova mobilità.
Non è che uno odia le auto solo che in città tra un auto una bici o uno scooter chi occupa più spazio?
L'auto ovviamente e visto che in città gli spazi sono quelli che sono si devono promuovere forme alternative di mobilità privata o cambiando mezzo quindi le due ruote o usando il carsharing

Diego ha detto...

Concordo. Chiusura H24 della ZTL per le auto private, e anche la domenica.
Discorso chiuso.

Diego ha detto...

Ti pareva che non spuntava fuori il maghinaro incallito con la solita frase confezionata "a Roma li mezzi nun funzioneno"... Balle. A Roma, per recarsi in centro, i mezzi abbondano: ci sono autobus, tram, metro, car sharing e taxi. Basta organizzarsi e magari alzare il culo da casa qualche minuto prima. E se il maghinaro non lo capisce con le buone, occorrerà che lo capisca con le cattive, a suon di multe e ganasce. Punto e basta.

Roma fa schifissimo ha detto...

Siete proprio dei TROGLODITI, degli esseri inutili, quando venite a Bolzano vi tratto come degli animali, perche' e' quello che siete , romani de merda

Anonimo ha detto...

famme capì Tonè ma se io vojo portà mi fijo de 5 mesi e mia moglie a piazza venezia o devo andà al teatro dell'opera o al teatro quirino come ce vado senza la ztl aperta? Che poi dici pure un nugolo de cazzate perché all'interno della ztl ci sono le strisce blu a pagamento (piazza santi apostoli, piazza della pilotta etc) e se non trovi posto ci sono i parcheggi interrati (a Santa Maria in via, a Sant'Agata dei Goti etc). Secondo te dovrei essere obbligato a prendere il taxi? Per i fenomeni che guardano altrove, a Milano la sera la gente per andare al ristorante, a teatro e per locali prende l'auto come a Roma, . L'area C apre dalle 19.30. A Parigi c'è la Lez che apre alle 20.00 e d'à libero accesso domenica e festivi. A Londra c'è la congestion charge e parte dalle 7.00 alle 18.00 dal lunedì al venerdì, il sabato e la domenica c'è il libero accesso. Se ci andaste a vivere all'estero per davvero e non faceste invece i turisti ryanair in mezzo alla settimana (perché costa meno il volo) vi rendereste conto che non è tanto diverso da qua (a Milano ci lavoro quotidianamente e la conosco da ormai 15 anni, a Londra e Parigi ci vado regolarmente una volta al mese sempre per questioni di lavoro, a volte prendo il taxi, ma molte volte sono obbligato a noleggiare un'auto). Basta essere civili e la macchina la si può usare. Stamattina sono andato in centro con mia moglie e mio figlio ho parcheggiato regolarmente vicino piazza Venezia e mi sono fatto una bella passeggiata per Roma con la Carrozzina e c'era Salvini a Piazza del Popolo, il Papa a Piazza di Spagna e Spelacchio a Piazza Venezia, problemi zero. Basta organizzarsi.

Anonimo ha detto...

Tonelli, ma se io arrivo da Plutone allo spazioporto Tiburtino, poi devo andare a portare mio padre paralitico in visita a magliana, poi devo andare a prendere i miei tre gemelli a scuola a Piazza Navona, il quarto a Karate che sta sulla Cassia, e poi ad aiutare a traslocare mia cognata, ipovedente tra l'altro, tra Prati e Torbella........come cavolo faccio senza macchina? Come a attraversare la città, senza trasporti, come faccio a attraversare le temibili preferenziali e le piste ciclabili??? Che vado, in bici? Uè ma stai fuoriii?

Anonimo ha detto...

...senza contare che devo anche spostarmi per lavoro tra Guidonia e un appartamentino al Pantheon ogni 30 minuti esatti!

Diego ha detto...

Tonelli, ma se io devo accompagnare mio nonno paralitico a fontana di Trevi, poi devo prelevare i miei figli adolescenti da scuola a Piazza Venezia, poi devo andare ad aiutare mia zia malata di Parkinson all'Eur poi devo riportare a casa i miei figli al Tuscolano poi devo andare a prendere mia moglie che è poliomelitica al Flaminio e la devo accompagnare a fare una visita medica a Campo dei Fiori e poi devo correre per una riunione di lavoro a tor Pagnotta e infine devo riportare mio nonno paralitico a casa sua a Via del Tritone, come cazzo posso fare senza la macchina??

Anonimo ha detto...

comprateve casa direttamente accanto all.ospedale...

Anonimo ha detto...

Una vera ztl, ossia una ztl h24, impedirebbe al comune di fare cassa con i parcheggi a pagamento.
Sarebbe poi opportuno fissare dei posti di blocco fissi per controllare le autovetture che circolano con il permesso per i disabili. Credo che in poche settimane assisteremmo a migliaia di guarigioni miracolose...
Ridurre il numero dei veicoli circolanti comporta il miglioramento del servizio pubblico: se i bus non trovano le auto parcheggiate a metà sui marciapiedi di Corso Vittorio, o in mezzo alla strada con le doppie frecce a Corso Rinascimento o a Passeggiata di Ripetta, tanto per dire, possono procedere più rapidamente. Poi anche Atac dimostra la propria demenza logistica. Per circolare nel centro, sarebbero perfetti i bus a una o due porte, creando delle aree di scambio con bus di grandi dimensioni in zone nodali come le stazioni Termini e Tiburtina, Piazzale Clodio, Piazza San Giovanni etc.. Ovviamente Atac ha tolto i minibus dalla circolazione, utilizzandoli come biglietterie mobili.

Andrea Liguori ha detto...

Prima completare metro C e metro D e prolungamenti A,B e B1 poi si può pure pedonalizzare tutto.
No metro no limit.

Diego ha detto...

Si puo' pedonalizzare tutto già ora. La storiella del "prima datece li mezzi e poi forse vediamo eventualmente" la sento da 30 anni....ora basta. I romani alzino il culo e usino il trasporto pubblico per andare al Centro Storico.

Anonimo ha detto...

Premessa; spesso mi muovo con i mezzi pubblici quindi so di cosa parlo. Caro Tonelli ti faccio un esempio, il più recente: giorno feriale ore 11.30 un'ora tranquilla. Fermata di Via Andrea Doria. Dopo oltre 15 minuti di attesa arriva il 913, destinazione Monte Mario. L'autobus non è pieno: è invivibile. Alcuni tentano di salire ma poi rinunciano perché l'autista non riesce a chiudere le porte. E se anche il traffico delle auto private fosse ridotto il servizio, per evidenti limiti operativi, non potrebbe migliorare più di tanto. Quindi continuare a vaneggiare di ridurre il numero delle auto in circolazione, anche se auspicabile, oggi è poco proponibile. Fattene una ragione.

Anonimo ha detto...

Forse l'autore del blog è stato investito da piccolo, o più probabilmente è stato maltrattato a scuola (magari perché era troppo bacchettone) ed ora sfoga la sua rabbia repressa offendendo i suoi concittadini, peraltro persone in maggior parte eccezionali.
E a quanto pare è in buona compagnia, considerando quanta gente segue il suo blog!
Per entrare nel merito, mi pare l'ennesima polemica idiota basata sul nulla. Se percorrendo il cento storico, quando è aperto, impiego di meno, non vedo perché non debba passarci. è vero che lì non si trova parcheggio ma chi entra alle 18 lo fa solo per transito. Se la ztl è aperta passo, se è chiusa non passo. Fine della storia. Sta poi al buon senso della gente capire che, se stai bloccando la strada per aspettare l'apertura del varco, devi cambiare percorso o ripassare dopo

Anonimo ha detto...

Ci volete far crede che i trasporti pubblici di Roma funzionano e che i tassisiti siano persone oneste!? Ma fatela finita! @DIEGO io non uso la macchina e abitando in centro vado a piedi! ciò non toglie che le tasse le paghiamo tutti e quindi se una persona da torbella monaca vuole venire in centro con la sua macchinina di cui paga bollo, assicurazione e tasse varie relative al comune di Roma ha lo stesso diritto di me che al centro ci abito e pago le sue stesse tasse! Se da Torbellamonaca ci mette 3 ore i mezzi pubblici e 45 minuti con la macchina che cosa gli vuoi dire! ma come ti permetti!!!

Diego ha detto...

No caro anonimo. Scorrazzare per il centro storico di Roma patrimonio unesco,con la propria auto privata, non è un diritto sociale. Non è la sanità, l'istruzione, la sicurezza o il lavoro. Diro' di più: anche vive in centro storico deve rinunciare a portarci la propria auto privata e accettare di parcheggiare fuori. Il risultato sarà vantaggioso per tutti, in termini economici, sociali e civili.

Anisa Marlina ha detto...

I would like to thanks for sharing high value and informative article with us. And i hope you'll sharing more idea's and keep writing more like this one.

cara mengobati asam lambung
cara mengobati herpes
cara menyembuhkan liver
cara mengobati keputihan
cara mengobati fungsi ginjal rusak
cara mengobati vertigo
obat penghilang bekas luka

Anonimo ha detto...

Di stare parcheggiato 10 minuti davanti al varco, magari pure col motore acceso, la legge non te lo consente manco per sbaglio!

ShareThis