Le prime foto di Piazza Navona riconsegnata ai bancarellari. Tristezza e disagio

19 dicembre 2017
"Spelacchio? Non si può giudicare un'amministrazione dall'albero di Natale. Ai romani interessano altre cose" dice il consigliere Paolo Ferrara ovvero probabilmente la quintessenza del grillismo al potere a Roma: spregiudicatezza, furbizia (ma totalmente scevra di intelligenza), zero preparazione, zero studi effettuati, zero esperienza nel mondo del lavoro o dell'impresa, aggressività verbale, capacità di far buon visto a qualsiasi cattiva sorte, focus concentratissimo sul potere. Potere per il potere. 

Ferrara sa benissimo che su Spelacchio il punto non è l'aspetto, lugubre, della trista conifera di Piazza Venezia, bensì che il punto sono le spese, i tempi, la ditta assegnataria, l'inefficienza degli uffici. Ma la butta sull'estetica: "la prossima volta faremo meglio, ai romani interessa altro".
Giusto. E allora parliamo di altro. Parliamo ad esempio dell'altro "polo" natalizio della città dopo Piazza Venezia: Piazza Navona. Magari Ferrara dirà che "ai romani interessa altro", ma noi siamo persuasi che a qualche romano interessi eccome di avere, dopo anni, una amministrazione che ha scientemente deciso di regalare la piazza più straordinaria della città alle solite cricche di ambulanti che l'avevano distrutta. Ora ci dovremo, grazie ai 5 Stele, subire per nove anni un terrificante ritorno al passato dopo che Ignazio Marino era riuscito a bloccare lo scempio. Tutto è tornato come prima e peggio di prima grazie ad un bando ridicolo. Nel bando, scritto dall'amministrazione assieme agli ambulanti, il requisito di "qualità" per selezionare gli operatori era uno solo: portare prodotti natalizi, doppio dei punti se i prodotti natalizi avevano marchio CE. Visto che tutti possono reperire prodotti natalizi a marchio CE tutti hanno preso il massimo dei voti e i pochi punti dati per anzianità hanno fatto la differenza come avevamo ampiamente previsto mesi e mesi prima delle assegnazioni.
 
 Ora dopo una ventina di giorni di tiramolla dovuti al fatto che gli ambulanti non volevano pagare i costi della sicurezza nella piazza, questa "qualità" la possiamo toccare con mano. Innanzitutto la qualità della "sicurezza" stessa. Ci sono ringhiere di metallo micragnose, ci sono stuoli di carabinieri in pensione di qualche organizzazione. Per forza: la sicurezza invece di essere gestita da Comune o Prefetto è nelle mani degli ambulanti stessi. Che sono andati a risparmio. Per organizzare il tutto ci volevano circa 500mila euro. La città ha accettato che loro ne spendessero 170mila. Così è tutto organizzato in maniera poraccia, alla romana. Si è deciso, lo avete capito benissimo, di risparmiare sulla sicurezza. Ma quale sicurezza dovrebbero garantire quelle ringhierine in un momento in cui c'è questo livello di allerta sicurezza? Se un mezzo decide di irrompere nella piazza e giocare a boowling con le persone viene fermato da quei crackers di latta? Certo magari portare delle barriere pesanti in cemento armato era troppo costoso...

Veniamo poi agli allestimenti. Guardate che schifezza. Gazebi bianchi (moltissimi quelli desolatamente vuoti, perché parte del bando è andato deserto), furgoni dappertutto, strutture totalmente inadeguate, tutto buio, una tristezza totale. E scatoloni. 

 Ma proprio dagli scatoloni possiamo intuire la caratura della merce sui banchi. Il livello dell'alta gastronomia offerta che certamente vedrà il consigliere Andrea Coia (il vero autore di tutto questo) come consumatore assiduo e quotidiano. I prodotti sono normali prodotti da grande distribuzione. Nulla di velenoso, beninteso, ma neppure nulla di eccellente come invece richiederebbe il contesto. Piazza Navona è un luogo unico al mondo, noi abbiamo l'ambizione che gli operatori gastronomici che vi operano siano unici al mondo per livello di qualità e così non è. Il torrone è della D. Barbero di Cuneo, panforti, ricciarelli e cavallucci sono della Masoni di Colle Val d'Elsa. Non importa se nessuno compra nulla, intanto la licenza è presa ed è un valore regalato in cambio di nulla per qualcosa come 9 anni. Bisognava dichiarare di mettere prodotti natalizi ed ecco i prodotti natalizi, poi nei prossimi anni si vedrà se si potrà cambiare e offrire qualcosa di più redditizio. Così hanno ragionato i commercianti.



 In una piazza spettrale e vuota nonostante alcune bancarelle già aperte la cosa che fa rabbia (oltre all'incredibile terrazzo con stufe e ombrellone sopra Sant'Agnese in Agone - ma si sa che la soprintendenza di stato deve pensare piuttosto alle tribune dell'ippodromo di Tor di Valle, mica alle chiese di Francesco Borromini) è vedere poi che i prodotti sono uguali dappertutto. Essendo tutti parenti, i bancarellari non si fanno concorrenza e acquistano le merci assieme per fare massa critica e spuntare prezzi ancor più contenuti. Dunque il torrone D. Barbero (6 euro da Eataly, chissà a quanto lo venderanno qui) lo trovi da tutti in egual misura. Sempre lo stesso. 

Concorrenza, trasparenza, merito, qualità, competizione. Sono concetti che stanno messi peggio perfino di Spelacchio.





35 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Forse la gente vuole solo passeggiare a piazza Navona e comprare du scemenze natalizie, se volesse cibo di qualità andrebbe altrove

Anonimo ha detto...

Ciao piazza Navona! Ci vediamo dal 7 gennaio, libera dal cafoname del "e che nun ce li porti li pupi?" "Se magnano 'na cosetta amo'?". Ti auguro buon Natale e buon anno nuovo!

Anonimo ha detto...

un monnezzaio, dove nessuno controlla la merce schifa che vendono e con gli schiavi dell'Asia (a crepare di freddo e emissioni dei gruppi elettrogeni) pagati una miseria.....
La città è allo sbando, in mano a depravati.
Complimenti per il "nuovo" che avanza

Anonimo ha detto...

Piazza spettrale?? Non state bene

Anonimo ha detto...


Direi che boicottare il tristo mercatino è il minimo che si possa fare.
Dobbiamo far capire loro che non siamo poi tanto dementi come credono.

Anonimo ha detto...

Io vedo una piazza piena di colori, con gente allegra che ha finalmente di nuovo voglia di uscire di casa dopo la mestizia degli anni precedenti!!! Tendoni di questa fattura non se ne erano mai visti, Roma rinasce, è tutto un gran fermento, e tutto ciò in un solo anno e mezzo di mandato!!

Anonimo ha detto...

che lugubre cacatoio... una volta era tra le più belle mondo, oggi non andrei a fare una passeggiata in quella piazza nemmeno se mi pagassero.

Anonimo ha detto...

Che tristezza! Se non fosse per il contesto unico al mondo (una piazza dove hanno lavorato Bernini e Borromini) sembrerebbe di stare all'uscita di una qualsiasi stazione della metro con contorno di bancarelle tristi e sciatte. In qualsiasi mercatino di Natale, anche il più squallido, gli stand sono fatti in legno e non di plastica.
Che faccia tosta chiamarlo mercatino di Natale!!
Roma un tempo produceva capolavori di bellezza e di architettura; ora solo squallide bancarelle, dove ci puoi mettere indifferentemente torroni o mutande.

Anonimo ha detto...

Aoh ma co sto freddo è chiaro che c'è sta poca gente, comunque se venne tutta robba bona a prezzi onesti, le cinesate nun ce stanno, quindi c'avete torto

Anonimo ha detto...


aspettiamo fiduciosi la condanna per falso in atto pubblico o il fallimento del concordato atac (che farà fallire il comune) e a quel punto, dopo averli provati tutti destra,sinistra e m5s, ci meriteremo finalmente un bel commissariamento per almeno 4 anni...

Anonimo ha detto...

Vuoi mette la delicatezza del furgonato bianco e del cartone in giro?

Anonimo ha detto...

Siete un accollo bestiale. Emigrare a Milano please.

Cicabum ha detto...

Ferrara ne dice di cazzate pensasse a restituire l' auto blu che ha un contenzioso aperto con la corte dei conti

Anonimo ha detto...

Bell'articolo...del cavolo
Scatoloni...ma dove...per mezzo scatolone in fase di preparativi fuori posto? che trageddddiiiiaaa....certo che se si vuole parlare male della Raggi..vi attaccate alle cicche di sigarette per terra...che buttano la stessa gente che critica...

i moralisti...

Anonimo ha detto...

Incredibile che dopo il fallimento oggettivo dell'amministrazione Raggi a Roma, ci siano ancora persone incapaci di aprire gli occhi disposti a difenderla per principio. A me queste persone preoccupano molto di più dei politici-ladri.

Anonimo ha detto...

Senza andare troppo lontano, il mercatino di Frascati vince a mani basse.

Anonimo ha detto...

CHE MERDA.

MA BOICOTTATELO E BASTA.

Anonimo ha detto...

ANCORA CNR I TENDONI DI PLASTICA DA CESSO QUANDO ORMAI IN TUTTA ITALIA SI USANO BOX DI LEGNO MONTABILI E SMONTABILI IN 5 MINUTI.

ORMAI È PROPRIO VERO CHE AL ROMANO SE MAGNA E SE VESTE DELLA MONDEZZA

MA NON VI SIETE STUFATI?

Anonimo ha detto...

Basta giunta Raggi. Il nulla su tutto, chi critica qui citi un paio di cose cosa fatte vere FINITE.

Anonimo ha detto...

E vai di furgone bianco anche a Piazza Navona! Era solo una questione di tempo.

Anonimo ha detto...

Sono un residente, IO CI VIVO A PIAZZA NAVONA.
tutto l'anno con turisti in B&B di dubbia morale e visitatori di passaggio, venditori abusivi e ristoranti i cui surgelati sono presentati come prelibatezze. Almeno a Natale arrivano i romani, ma quelli veri, quelli che vivono a decine di km dal centro, che si svegliano la mattina presto e tornano a casa la notte tardi, per dare da mangiare ai figli. Piazza Navona baraccata è l'unica occasione per noi del centro di vedere altri romani che fanno divertire i loro figli. Lo sapete che non possono vendere nulla che abbia origine dai suini?! perché una consigliera circoscrizionale lo ha preteso, niente pane di genzano, prodotto igp, con quella meraviglia della porchetta di Genzano, entrambi prodotti igp. Eppure c'e' un negozio nella piazza che lo vende. Lo sapete che non si può più filare lo zucchero come quando noi bimbi ammiravamo lo sforzo del pasticcere sul gancio d'acciaio lucido. Lo sapete che gli artigiani di presepi non possono più' vendere le loro opere d'arte, perché il bando pretende una serie di prescrizioni sanitarie tali che né muschio né cartone possono più essere usati?! INSOMMA LA LEGISLAZIONE È CONTRARIA ALLA TRADIZIONE.

Anonimo ha detto...

ORRIBILE.
Non gli porterò neanche un centesimo e mi terrò alla larga fino a quando andranno via. Scommetto che la manodopera è composta prevalentemente da immigrati. Andate a Viterbo, altro mondo a due ore da qui, con bancarelle di legno e commercianti italiani.

Anonimo ha detto...

er mercato daa befania a piazza navona è finalmente tornato. gioite gente, gioite. venghino tutti a saggiare il torrone degli abruzzi,quello morbido che pure con la dentiera si riesce a masticarlo, poi un giro sull'antica giostra e ancora il classico cartoccio di caldarroste. portate i vostri bambini, regalategli un sorriso e che le tradizioni si tramandino per altri nove lunghi anni. non criticate i commercianti onesti, padri de famiglia che lavoreno, che hanno sudato le licenze e che garantiscono pure la sicurezza. che il natale e questi giorni di festa siano per tutti lieti momenti. e non chiedete scontrini e fatture che non è elegante.

Anonimo ha detto...

Sono tutti prodotti tredizionali.

Anonimo ha detto...

@anonimo 11:39 AM
invece di fare il fighetto a Pzza Navona, visto che hai voglia di stare tra i romani veri, perchè non ti vai a fare delle belle passeggiate in periferia?

Anonimo ha detto...

dicembre 19, 2017 9:05 PM

... e le marmotte mangiano la cioccolata davanti alle fontane!!!!!


Smettila con l'LSD, fatti un favore...

Anonimo ha detto...

Anche il grande chef Moreno Cedroni quest'anno non andra' a Piazza Navona.

Anonimo ha detto...

Applausone:-)))))) sei un/una grande

Theresa williams ha detto...

Ciao, sono Theresa Williams Dopo essere stata in relazione con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro ma tutto era invano, lo volevo così tanto indietro a causa dell'amore che ho per lui, L'ho pregato con tutto, ho fatto delle promesse ma lui ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema alla mia amica e lei mi ha suggerito di contattare un incantatore che potrebbe aiutarmi a lanciare un incantesimo per riportarlo indietro ma io sono il tipo che non ha mai creduto nell'incantesimo, non ho avuto altra scelta che provarlo, io ho spedito il mago dell'incantatore e lui mi ha detto che non c'era alcun problema che tutto andasse bene prima di tre giorni, che il mio ex tornasse da me prima di tre giorni, ha lanciato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno alle 4 del pomeriggio. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che ha detto è che era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva che tornassi da lui, che mi amasse così tanto. Ero così felice e sono andato da lui che è così che abbiamo iniziato a vivere felici insieme di nuovo. Da allora, ho promesso che chiunque conosca un problema di relazione, sarebbe di aiuto a tale persona riferendola all'unico e potente incantatore che mi ha aiutato con il mio problema. email: drogunduspellcaster@gmail.com potete inviarlo via e-mail se avete bisogno della sua assistenza nella vostra relazione o in qualsiasi altro caso.

1) Incantesimi d'amore
2) Incantesimi d'amore perduti
3) Incantesimi di divorzio
4) Incantesimi di matrimonio
5) Incantesimo vincolante.
6) Incantesimi di rottura
7) Bandire un amante passato
8.) Vuoi essere promosso nel tuo ufficio / incantesimo della Lotteria
9) vuoi soddisfare il tuo amante
Contatta questo grande uomo se hai qualche problema per una soluzione duratura
attraverso drogunduspellcaster@gmail.com

Unknown ha detto...

Tutto diverso a Milano, per i mercatini di Natale in piazza Duomo ci sono casette molto carine

qwerty ha detto...

Oramai dopo i gomblotti dei frighi, spelacchio , il mergatino della befana, il concordato atac meglio tardi che mai (anche se all'inizio per i pentecatti era solo mai), la monnezza bruciata nell'inceneritore del reietto Pizzarotti è fin troppo chiaro che chi vota questi incompetenti lo fa perchè vuole lo sfascio del paese.

Anonimo ha detto...

Anche a Parigi lungo gli Champs Élysées da tradizione venivano allestite bancarelle natalizie, in mano a un Ras del settore. Francamente bruttine per quel che proponevano, anche se perlomeno non erano tende in plastica ma in legno e dal vago aspetto di baite montane.
Ebbene qui il sindaco dopo un lungo braccio di ferro col Ras di cui sopra è riuscita a chiudere il mercato. Per il 2017 meglio non fare nulla che avere qualcosa di banale e inadeguato al contesto. Se ne riparla l'anno prossimo, e i parigini possono essere confidenti che lì un cambiamento in meglio ci sarà.
Qui da noi, invece... ma d'altra parte se i vertici politici, e prima ancora quelli amministativi, sono di un livello imbarazzante, cosa possiamo aspettarci?

Obat pengapuran tulang ha detto...

may be useful for all, helpful article once and pardon me permission to share also here :

Cara menyembuhkan paru paru bocor
Khasiat buah alpukat untuk menurunkan berat badan
Obat perut kembung

Dr Abiku ha detto...

Mandami una email a drabikuspellhome@gmail.com se sai di essere di fronte a questo destino;
(1) Ti piace il tuo ex?
(2) Hai sempre degli incubi?
(3) Vuoi essere promosso sul posto di lavoro?
(4) Vuoi donne / uomini che ti inseguono?
(5) Vuoi un tuo chilad?
(6) Vuoi essere ricco?
(7) Vuoi che tuo marito / tua moglie sia tuo per sempre?
(8) Hai bisogno di aiuto finanziario?
(9) Vuoi recuperare i tuoi soldi persi?
(10) Vuoi fermare il tuo divorzio?
(11) Vuoi un divorzio?
(12) Vuoi che ogni tuo desiderio sia esaudito da chiunque?
(13) l'incantesimo concepisce un bisogno di un bambino in gravidanza?
(14) Hai difficoltà a vincere una causa in tribunale?
(15) Vuoi interrompere il tuo matrimonio o la tua relazione o rompere.
(16) Vuoi sposare il tuo partner il prima possibile?

Ancora una volta, il mio indirizzo email è drabikuspellhome@gmail.com

Contattami immediatamente per tutti i tuoi problemi e risolvi la situazione nel giro di pochi giorni.
DR. Abiku ...

John Campbell ha detto...

Buon giorno, signore e uomini gentili, sono la signora Henel Smith, un prestatore di prestiti registerred. Offro prestito prestito studente, prestito per le bollette, prestito di lavoro, e molto altro ancora per maggiori dettagli non esitate a contattarci via email: helensmithloanhome@hotmail.com

ShareThis