Piazza Sant'Apollinare, la sera, è ormai così...

10 maggio 2010
Da non credere. Proprio addosso alla chiesa ed all'università pontificia. Inutile, ovviamente, avvertire i vigili urbani.

13 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

"Ora si può".
La giunta dei cafoni si è presa la città.
Elettori, parcheggiate pure sui marciapiedi. Porte aperte a cani e porci.

Ma questa storia sta per finire.

Alessandro Cosimetti ha detto...

Non è un problema di giunta. O meglio, anche quando c'erano altri al Comune avveniva la stessa cosa. Il problema è la cultura delk romano che poermette a sti 'nfami di fare i loro porci comodi (mi riferisco a tutte le problematiche rivelate da questo blog).

Anonimo ha detto...

Le isole pedonali non sono mai state così violate.

A questo punto potrebbero togliere il cartello, tanto è uguale.

Alessandro ha detto...

Ha ragione il mio omonimo...

Non è una questione di giunta. Succedeva anche prima.

Solo che magari, caro anonimo, non vedevi perché anche tu (come anche io, in verità) eravamo telebombardati dal messaggio mediatico veltroniano che trasmetteva una sorta di "tutto va bene", quando in verità andava tutto male...E l'amico sessorium lo può testimoniare.

Anonimo ha detto...

Alessandro 1 e 2, non fate i finti tonti. Qui ci sono delle precise responsabilità. Quella piazza è stata pedonalizzata qualche anno fa, ed è sempre stata sgombra. Oggi ci si parcheggia perfino sul marciapiede. Fai un confronto con google streetview.

http://i39.tinypic.com/5y691e.jpg

Ormai nell'era di internet le chiacchiere stanno a zero. C'è tutto quello che cerchi. Tutto.
Sessorium facci un bel confronto prima/dopo, Veltroni/Alemanno.

Vi dirò di più: Via dei Cestari, una delle più belle strade di Roma, pedonalizzata da Veltroni ora non è più strada pedonale. Passateci e verificate di persona.

Anonimo ha detto...

Io nelle isole pedonali di Roma ci passavo quando c'era Rutelli, Veltroni e adesso Alemanno. Parlo sulla base della mia esperienza, non sulle chiacchiere.

Il mio giudizio non era snaturato dal bombardamento mediatico veltroniano (MA PER FAVORE).

Con Veltroni le isole pedonali erano infrante il 20% delle volte. Oggi siamo al 100%, perchè veramente non ce n'è una, una sola (tranne quelle protette da pali e marciapiedi) che sia fatta rispettare.

E' una vergogna. Certo pensare che prima era tutto uguale può essere confortante. MA È FALSO.

Alessandro ha detto...

E' alquanto normale caro anonimo (e manifestati!) Quando si istituisce una nuova regola stradale, a Roma, i primi tempi il rispetto della nuova regola raggiunge livelli d'eccellenza. Mano mano che passa il tempo, 1 veicolo prova ad infrangere (fa da cavia) e non viene sanzionato. Gli altri osservano...Il giorno dopo saranno 2, il giorno dopo ancora saranno 3...Nel giro di qualche settimana/mese/anno diventerà uso comune.

Io l'ho notato nel mio quartiere quando sono state costruite le orecchie agli incroci. Prima nessuno si azzardava. Poi è arrivato uno che lo faceva sistematicamente. Ora sono perennemente abusate. E non bastano quelle 2-3 multe che ogni tanto i vigli (da me sollecitati) fanno...Ormai i "furbetti dell'angolino" hanno trovato il parcheggio a ufo...

Antonio ha detto...

Quindi in sostanza per situazioni come queste non si può far nulla, continuano ad usare marciapiedi come fossero normali parcheggi, le autorità non hanno nessuna autorità, tutto continua cosi, e noi poveri malati mentali che continuamo a pensare che i marciapiedi o i passaggi pedonali non debbano essere utilizzati dalle auto...non cè nulla da fare, magari sperare che le automobili inizino a diminuire...:/

Benjen ha detto...

ma quella piazza è di competenza comunale o del municipio? Che corsetti al tema dei parapedonali è vagamente sensibile..

sessorium ha detto...

La Piazza è assolutamente Municipale. Ma ci vorrebbe un 'sistema' di cittadini che sollecitino Corsetti sui paletti, non sempre i soliti (si legga: non sempre io!!! ehhehe).

Con questa foto qualcuno mandi una bella email a Corsetti e a Trombetti e magari si potrà fare qualcosa...

Anonimo ha detto...

L'isola pedonale di Piazza Navona è lì da vent'anni, come mai solo negli ultimi due è diventata un parcheggio?

Ci sono voluti 18 anni per questo effetto psicologico?

La verità è che questa giunta è peggio di Cararo Sindaco.

Alessandro ha detto...

Io è tanto che non ci vado a piazza Navona.

Ma a memoria le auto in sosta nell'area pedonale c'erano. Chi voleva vedere le vedeva...

Magari erano di meno (ripeto: non ci vado da una vita), ma c'erano.

Anonimo ha detto...

Tutte le opinioni sono legittime. Ma "male" e "malissimo" sono due concetti molto diversi. Ed è questa la differenza tra le due gestioni di questa città sull'argomento.

ShareThis