Lavori socialmente inutili

9 maggio 2010

Considerando che Roma forse è rimasta l'unica e l'ultima città ad avere i pali dei semafori colorati con un patetico giallo-taxi non ci può che fare profondamente incazzare vedere che nei giorni scorsi, un po' dovunque in città, c'erano operai impegnati a smaltare i pali pubblici delle traffic light romane. Ma non per cambiar loro colore, come sarebbe logico, bensì per ribadire il ridicolo giallognolo antiestetico e insensato...

16 commenti | dì la tua:

Alessandro ha detto...

Che colore proponi?

Soprattutto considerando che quelli del centro storico sono già di colore diverso (verde scuro mi pare).

Anonimo ha detto...

un semplice palo d'acciaio senza colore mi pare l'unica soluzione, si pulisce facilmente (ma tanto chi li pulirebbe?)e nn si crea il problema della vernice che si scrosta lasciando a vista il palo arrugginito sottostante...voi che dite?

sessorium ha detto...

Il verde roma mi pare perfetto...

Alessandro ha detto...

Color acciaio in questa città non è che mi piacerebbe. Una cosa del genere si addice ad un contesto di arredo urbano totalmente moderno...Ma qua c'è ben poco.

E poi bisogna sentire cosa dice Santa Sovraintendenza... Quelli, sciatti come sono, direbbero che giallo è uno dei due colori della città.

degradodivarese ha detto...

noo, ma che grigi acciaio ! il colore ideale è il nero, pensate a londra e parigi.. li sono tutti neri (compresi i pali della luce) è sono bellissimi ! per il problema affissioni basta usare una vernice granulosa..
cmq il colore giallo è presente anche a milano purtroppo, dove poi molti che non sono di questo osceno colore sono "nature" quindi grigi.. peggio ancora! cmq almeno qui a varese sono riuscito collaborando con la vecchia amministrazione comunale, a far verniciare tutti i semafori della città di colore verde bottiglia (come i semafori del centro di roma) ed il miglioramento estetico è stato notevole.. poi va bè, ovviamente tocca al sottoscritto mantnerli puliti e liberi dalle affisisoni (la vernice è liscia purtroppo)
m. mariani

theDRaKKaR ha detto...

qui a Turin sono verde scuro

foto

Alessandro ha detto...

Pure a Roma, ma solo nel I municipio.

http://maps.google.it/?ie=UTF8&hq=&hnear=Roma,+Lazio&ll=41.883992,12.488816&spn=0,0.003449&t=h&z=18&layer=c&cbll=41.889168,12.493227&panoid=3IETozWGiWIaOjNB88macA&cbp=12,119.17,,0,0.8

Verde scuro, nero...Più o meno è uguale. Dovrebbero riverniciare tutti i gialli.

Ma che sia un'esigenza di visibilità? Forse era giustificabile un tempo, ma ora con i semafori a led la visibilità la fa l'impianto semaforico stesso.

Anonimo ha detto...

Assolutamente d'accordo: i pali semaforici vanno ridipinti o di verde scuro come nel primo municipio o neri. Non se ne può più di questo giallo. Utilizziamo il giallo solo per segnalare lavori in corso et similia.

degradodivarese ha detto...

@ dakkar: si a torino sono verde scuro (ed alcuni semafori hanno anche la cornice, quella si che rende più visibili gli impianti, altro che il colore giallo..!) ma sono anche ben sporchi, e spesso c'è di tutto meno che il verde a causa di quello che ci appiccicano sopra.. quand'è che quindi non organizzi qualche passeggiata pro decoro e ripulite un pò di pali semaforici, cartelli stradali, buche delle lettere, ecc.. magari cominciando da piazza castello e zona via pò.. ci sono stato proprio oggi ed è uno scempio ! idem con i muri e argini del pò, pieni di graffiti perfino nelle zone centrali ! è tempo di attivarvi anche da voi in piemonte, su forza e coraggio ! grazie :)
m. mariani

Luigi ha detto...

Beh questa sui semafori mi pare un po' tirata, mi spiace. Che ha di male il giallo?

sessorium ha detto...

E' antiestetico. Fa schifo. E' sgradevole e rovina il panorama. Di fatti si usa ormai praticamente solo in Italia. E preponderantemente a Roma.

Cristina ha detto...

Ma magari togliere i semafori"doppione"...? non capisco davvero l'utilità di un semaforo doppio dall'altra parte dell'incrocio, quando deve bastare quello allo stop.
A Roma serve solo per potersi fermare qualche metro più avanti rispetto allo stop, ben volentieri sulle strisce pedonali e invadendo la carreggiata perpendicolare.
Welcome to the creep show!
Voto nero!

degradodivarese ha detto...

perché non "adottate" alcuni semafori e provate a verniciarli di nero per vedere l'effetto che fa ??!
m. mariani

sessorium ha detto...

Ehi ehi ehi, sul SEMAFORO DEL PREPOTENTE arrivi seconda. Leggi qua:

http://www.degradoesquilino.com/2009/01/la-triste-storia-del-semaforo-del.html

Anonimo ha detto...

concordo con cristina a Monaco non ci sono semafori doppioni così devi per forza fermarti dietro senza rompere i cosiddetti ai pedoni

Cristina ha detto...

Sessorium, ho visto solo ora il tuo link... ora so con certezza che il "semaforo del prepotene" esiste solo a Roma :) Troppi i romani che mi hanno sfottuta negli anni quando sostenevo che da nessuna altra parte esistono. Incredibile.
Citando: "E pensare che per eliminare questo ennesimo contributo alla invivibilità urbana basterebbe smontare i “Semafori del Prepotente” per risolvere la questione in un istante, senza spese (anzi risparmiando migliaia e migliaia di euro di elettricità"
Pare poco... :)

ShareThis