Schizofrenia pentecatta. Oggi inaugurano la Metro C, per anni hanno cercato di farla chiudere

12 maggio 2018

"La Metro C a Piazzale Clodio. Certo, ma deve andare oltre, deve andare fino a Farnesina. Intanto qui a San Giovanni è stato fatto un lavoro straordinario. Roma corre e si avvicina alle grandi capitali".

Questa è Virginia Raggi oggi alla stazione San Giovanni inaugurata dopo 7 (!) anni di lavori grazie allo sblocco dei cantieri garantito dal sindaco Marino negli anni 2013/2014. Fin qui tutto bene, le dichiarazioni (a parte la patetica "Roma corre", intendiamoci) sembrano quelle di un sindaco ben impostato. Peccato che, anche questa volta, anche su queste questioni serie e decisive, in realtà è tutto teatro, tutte bugie, tutte menzogne, tutta propaganda. Tutta falsità.


La sindaca e i suoi compagni di partito sono stati per anni i più fieri oppositori non solo della Metro C ma di tutte le grandi opere notoriamente decisive per la sopravvivenza di qualunque area urbana. Nonostante l'opposizione del Movimento 5 Stelle la Metro C è andata avanti lo stesso grazie alle precedenti amministrazioni e oggi, quando si tratta di inaugurare, il Movimento 5 Stelle si prende i merito e rivendica il successo a gran voce. Solo a Roma, con una cittadinanza ed un elettorato ignorante, disattento, disinteressato alla propria città e incapace di analizzare quel che succede, questi raggiri possono andare in porto quotidianamente.


Se fosse stato per la Raggi, infatti, le Metro C poteva anche fermarsi e abortire come progetto. E non si tratta di dichiarazioni politiche e buotade, no, si tratta proprio di atti firmati e controfirmati. Che stanno nella storia di questa città e negli archivi. Come quello che pubblichiamo qua sopra: una mozione presentata nel settembre 2013 in cui i pentastellati chiedevano di fermare l'opera a San Giovanni, una scelta trasportisticamente forsennata e criminale. Tra i firmatari della mozione anche Enrico Stefàno, piuttosto competente in materia e dunque perfettamente conscio della follia dell'atto, ma quando si tratta di fare ammuìna e propaganda evidentemente tutto vale, anche in un movimento politico che nasce esattamente per combattere questo genere di atteggiamento. Così i pentastellati 5 anni fa, oggi non sono purtroppo da meno: tutti i difetti dei vecchi politici senza averne mutuato quasi nessun pregio. Ci sarebbe bastata una assunzione di responsabilità: "chiediamo scusa per aver ostacolato in passato quest'opera, ora ci facciamo perdonare mandandola avanti". Niente, le scuse sono una cosa da sfigati evidentemente.

Per fortuna quella mozione, poi discussa in aula nell'ottobre del 2013, venne sonoramente bocciata dall'Assemblea Capitolina. Gli unici 4 voti favorevoli quelli dei 4 consiglieri pentastellati che oggi si vantano dell'apertura. Apertura avvenuta nonostante loro. No-no-stan-te!

Ma quella era l'opposizione e, si sa, l'opposizione (quando non si chiama PD, beninteso) fa il suo gioco. Vero. Ma dunque una volta al governo i 5 Stelle hanno iniziato a comportarsi seriamente e responsabilmente? Neppure per sogno. In due anni non sono stati in grado di scegliere cosa fare della Metro C (benché grazie a Marino i cantieri fossero stati mandati avanti fino a Colosseo) e ancora oggi la città si trova in ambasce con un sacco di soldi perduti a causa della mancanza di decisioni ufficiali.


Solo nelle ultime settimane, dopo aver visto i risultati della votazione popolare online del PUMS, i 5 Stelle hanno cambiato atteggiamento. Si sono infatti resi conto (ma non ci volevano più di tre neuroni per capirlo anche senza referendum digitali) che quel che vogliono i romani è una seria e ramificata rete di metropolitane. La C completa, la D, la E, i prolungamenti, le metrotravie e così via. Insomma i romani desiderano ardentemente esattamente l'opposto di quel che i 5 Stelle hanno sempre professato avvelenando i pozzi di una città già avvelenata per anni, i cittadini vogliono grandi opere e infrastrutture pesanti e investimenti considerevoli capaci di migliorare la loro qualità della vita e di cambiare volto alla città. A quel punto il cambiamento di Raggi: "investiremo 10 miliardi per dotare Roma di infrastrutture" (a parole ovviamente, poi nei fatti si continua a tenere tutto bloccato). Perché nel populismo si rifiuta di riflettere, pianificare, seguire buone pratiche e darsi dei benchmark, nel populismo si va appresso a quel che vuole il popolo. Ma così a governare sono capaci tutti, mentre i politici sono lì, scelti tra i migliori, proprio per anticipare i bisogni e trovarsi pronti quando le necessità si manifestano. I due anni perduti (e chissà quanti mesi ancora) per dotare Roma di serie infrastrutture non ce li ridarà indietro nessuno, e in queste cose i ritardi si moltiplicano esponenzialmente spostando la conquista di una qualche normalità in questa città nella seconda metà del secolo. Significa che chi oggi è in età matura sta semplicemente perdendo la possibilità di vivere, almeno un giorno, in una città degna di questo nome.

"Questa è una giornata storica, è un'infrastruttura che i cittadini aspettano da anni, festeggeremo con loro questo traguardo raggiunto" ha spiegato Raggi. Se l'infrastruttura era molto attesa dai cittadini perché tu e tutti i militanti a 5 Stelle l'avete combattuta per un decennio spargendo veleno, falsità e menzogne? Riuscire a vantarsi di un progetto che si è stupidamente combattuto: questo è veramente storico e inedito! Come sono incredibili e inedite le schiere di seguaci grullini convinti che davvero il merito dell'apertura di oggi sia di Raggi. L'unico traguardo sarà raggiunto quando a Roma ed in Italia vi sarà una classe dirigente degna degli altri paesi occidentali, e soprattutto capace di vergognarsi quando occorre.


Questi inguaribili ciarlatani oggi sono stati perfino capaci di fare la cartolina della Metro C con lo speciale annullo fitalelico, gliene spediremo qualcuna per raccontare il calvario che da lunedì subirà chi prenderà la metro da A da San Giovanni verso il centro, dalla prossima settimana ancor più congestionata a causa del nuovo interscambio.

39 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Infinita pena per la Raggi e questo branco di cialtroni che purtroppo oggi siede in Campidoglio. Oggi “Roma corre” dopo che per anni hanno tentato in tutti i modi di bloccare la linea C , come qualunque altra opera utile per Roma. Spero solo se ne vadano prima possibile!

Bat21 ha detto...

Articolo essenziale da far girare il più possibile.

Anonimo ha detto...

Virginia, ma un po’ di sana vergogna , almeno x coerenza, no eh ?!

Anonimo ha detto...

Tra l’infinita’ di danni che questa e i suoi accoliti hanno fatto a Roma e a tutti noi, se penso a come hanno distrutto quello che era lo splendido progetto di Tor di Valle...

Anonimo ha detto...

Virginia, vatte a nasconde, che è mejo!

Anonimo ha detto...

È sabato rilassatevi mamma mia !!!!

Anonimo ha detto...

Grazie di cuore Ignazio Marino. Se non fosse stato per merito tuo, oggi della Metro C non sarebbe ancora aperta neppure una sola stazione. E se non ci fosse stato il Golpe Capitale che ti ha destituito, la stazione di San Giovanni (di cui questa attuale amministrazione di mentecatti si intesta come sempre i tuoi meriti) sarebbe stata inaugurata gia'da tempo (probabilmente subito dopo Lodi); e chissa' oggi quanto sarebbero avanti i lavori per la realizzazione delle stazioni di Amba Aradam e Fori Imperiali (tuttora bloccati).

Anonimo ha detto...

#aridateceMarino

Anonimo ha detto...

12 minuti tra un treno e l'altro, e la chiamano metro. Ovviamente nessuno nella giunta ha provveduto a comprare i treni per arrivare a 6 minuti.

Anonimo ha detto...

Ma un bell'articolo sulle strade "ASFALTATE da VIRGINIA"?
Ci sono ancora penta dementi che sono convinti che le strade asfaltate a Roma siano opera sua e NON ci arrivano a capirlo che i rattoppi NON SONO ASFALTATURE!

Anonimo ha detto...

Bambocci incapaci avidi di potere.
Tragedia romana, presto italiana

Anonimo ha detto...

Quindi a questo passo potrebbero completare la linea entro il 3000.....che orgoglio essere residenti di questa città del quarto mondo.

Anonimo ha detto...

Tutto così triste, tutto così vero

Anonimo ha detto...

La metro C doveva esser pronta per intero per l'anno 2000...

Anonimo ha detto...

Tonelli, stamattina tutti i marciapiedi di Roma sono invasi di azalee DELL'AIRC. Abbiamo conttollato se hanno i permessi per vendere e l'osp? Uno addirittura con i suoi cartoni non permetteva neanche il transito pedonale. Non comprate.

Anonimo ha detto...

frequenze da treno regionale ...schifo

Anonimo ha detto...

eppure questo blog durante la campagna per le ultime amministrative ha esplicitamente invitato a votare il MoVimento. oppure quegli atti firmati dall'attuale sindaco risalgono a dopo il voto?? che fossero contrari si sapeva. che fossero populisti pure. che fossero incapaci non ci voleva molto a capirlo. oggi, come sempre tra l'altro, il blog abbaia e ringhia come un cane legato ad un palo, pronto a rivendicare le sue verità. è come quelli che vanno a mangiare al ristorante: questo fa schifo, questo è crudo, questo è scotto, manca il sale... peró si mangiano tutto e il piatto lo lasciano vuoto. Poi a pancia piena dicono che si poteva mangiare meglio. Anzi, che a casa lo fanno meglio loro! Ridicoli. Chi scrive in primis, che non firma mai la requisitoria del giorno, e chi vi segue ancora convinti che quello che fate sia un servizio utile ai cittadini romani. Quindi oggi il sindaco, e lo prevede il suo ruolo istituzionale, inaugura come giusto che sia la nuova stazione. cosa doveva fare la pentecatta? rimanere a casa e dire che non ci andava in quanto contraria? oppure invitare i cittadini a boicottare il servizio? questa mentalità che tanto vi appartiene, e cioè di rivalsa nei confronti di chi governa, non porta da nessuna parte. Un bravo giornalista o blogger avrebbe invece cercato di porre l'attenzione sui temi veri: cronoprogramma dell'opera, su come vengono affidati gli appalti, sul perchè di questi abnormi ritardi, sui tempi di percorrenza, sulle frequenze di passaggio dei convogli, sui costi esorbitanti nonostante piu di un terzo della linea realizzata sia in superficie, sulle indagini in corso e sulle reali capacitá di trasporto dei cittadini della metro C che fino ad adesso ha disatteso le aspettative.
O addirittura sarebbe stato piu interessante parlare della singola stazione in se, di come è stata costruita, delle teche con i ritrovamenti storici, dei materiali utilizzati, fosse stato solo un reportage fotografico con delle belle immagini. No! per caritá! qui bisogna spalare letame ogni giorno e lanciarlo contro tutto e tutti.

Anonimo ha detto...

A proposito del prevedibile congestionamento della linea A dovuto alla C a San Giovanni, va detto che una giunta più seria avrebbe dovuto pensarci per tempo, potenziando opportunamente la linea A. Ad esempio, organizzando corse limitate tra Arco di Travertino e Ottaviano (tecnicamente possibile). Per far questo, però, occorrerebbero più treni disponibili. Però, dei 45 treni CAF originariamente disponibili (quelli attualmente in servizio), 6 sono stati dati alla Lido, ferrovia che, perennemente, sta a fare il pianto greco con la sua cronica mancanza di treni (ma di questo ha colpa pure e soprattutto la Regione Lazio, proprietaria della Lido). Dei treni precedenti, quelli della serie MA.200 (dieci) sono anch'essi stati dati tutti alla Lido, mentre i treni della dotazione di origine (motrici serie MA.100) sono passate in parte alla Lido (autentico "pozzo senza fondo") ed in parte alla ferrovia Alifana Bassa, a Napoli, che le ha totalmente risistemate e prestano ancora un ottimo servizio (mentre Roma li ha buttati via, perchè giudicati ormai "vecchi", Napoli ha dimostrato che invece erano e sono ancora validi). E quindi, ecco spiegata la cronica carenza di treni sulla linea A.
Per i non addetti ai lavori: queste sono i treni serie MA.200:

https://it.wikipedia.org/wiki/Elettromotrici_COTRAL_MA_200

E questi sono i treni serie MA.100:

https://it.wikipedia.org/wiki/Elettromotrici_ACOTRAL_MA_100

Spero che ora sia tutto un po' più chiaro...

Anonimo ha detto...

schizofrenico sei tu. E' il sindaco, già sono stati buttati centinaia di milioni per questa porcata del trafficante d'armi ripulito a nome caltagirone, cosa doveva fare, radere al suolo il tutto con l'esercito?
Cerca di non essere ridicolo, oltre che azzerbinato, e se vuoi fare informazione vera raccontaci cosa ha fatto il tuo padrone negli anni '80, cosa ha fatto con mafia capitale,. le strane morti di operai sui suoi cantieri, e quanti diavolo di soldi sono stati buttati rispetto alle previsioni per fare una metro da negronia a San Giovanni.
E' proprio vero che l'unico lavoro che si fa oggi, nell'incompetenza generale, è il rabberciatore di menzogne.
Bravo chi "ringrazia" quel porco di marino, peccato che debba ringraziare anche i suoi predecessori per questa infamia di metro c, a partire dal lombrico veltroni.

Anonimo ha detto...

E quando vai sui suoi siti oscurati per mafiosi, fagli presente che un bifolco non si ripulisce nemmeno con la candeggina.

Anonimo ha detto...

Scontato e banale, ma sciacquarsi bene la boccaccia con acido cloridrico prima di parlare di Marino e Veltroni, due giganti per Roma, un grande rimpianto rispetto alla virginea nullità.

Anonimo ha detto...

Veltroni gigante...ma dai.

Anonimo ha detto...

Stamattina presa metro A a Giulio Agricola alle 7,50, c'era parecchio spazio in piedi che è rimasto fino a Termini dove sono sceso. A San Giovanni sono entrate due persone alla porta vicino alla quale mi trovavo io in piedi. A quell'ora la frequenza della metro A è di 2-3 minuti, quella della linea C ogni 12: significa che il rapporto tra linea A e linea C è 4 a 1, abbastanza per smaltire in un tempo limitato l'afflusso di gente che proviene dalla linea C. Però magari stamattina sono stato fortunato, forse c'era poca affluenza di passeggeri in entrambe le linee o il mio treno era particolarmente vuoto. Se qualcuno ha trovato disagi ci lo faccia sapere la sua esperienza.
Buona giornata a tutti.

Anonimo ha detto...

Dalla funivia alla metro C è un attimo, anzi un clic.

Anonimo ha detto...

Veltroni Rutelli: anch'io allora ero un po' deluso, ma i numeri son lì, impietosi verso questi pentafessi presuntuosi e incapaci

-decine di stazioni metro APERTE, Tram veloci, cura ferro, sottopasso Trionfale-olimpica, piazze risanate e pedonalizzate, parchi spettacolari come Caffarella-appiantica...era poco, forse, anch'io mi lamentavo allora, ma questi si fanno grandi perché hanno inaugurato una (1) stazione metro (dopo averla negli anni scorsi all'opposizione delegittimata) e dopo anni di ritardo ! Altri meriti per 2 cessi pubblici e 2 pensiline bus e qualche rattoppo.
Sembrerebbe comico ma la tragedia è come è ridotta questa lurida e abbandonata città dopo due anni di malgoverno, sedicente onesto, nel non fare una mazza.

Gio' Gio' ha detto...

La Sindachetta si prende tutti i meriti mentre sappiamo tutti chi è stato a volere realizzare la Metro C ..! Vergognati Raggi , donnetta da quattro soldi !!

Anonimo ha detto...

Sciocchezze senza fine. Metro C è stata una rovina per tutti.
Per sapere cosa vuole la gente bisogna vedere cosa vota. Avendo fatto abbondanteemnte fuori il pd palazzinaro, l'opinione generale su metro c è stata abbondantemente espressa.
Figuriamoci poi se gente che si compra tutta l'informazione non è in grado di pilotare i sondaggi, che sono veramente uno strumento puerile per far credere di avere il termometro dell'opinione pubblica.
Tanto più che la gente che lavora ha ben altro da fare che guardare cosa succede sul sito del comune.

Anonimo ha detto...

La gggente va in SUV e piagne che c'è traffico, pè colpa dell'altri, Signora Mia.

I cittadini civili del lontano mondo Civile hanno a disposizione metropolitane, tram protetti e piste ciclabili per andare al LAVORO ( e non solo).

La metro non serve ovviamente ai coatti e ai nullafacenti che votano pentafesso

Anonimo ha detto...

Metro C è stata una rovina per tutti

maggio 14, 2018 2:11 PM

nel senso che è costata molto di più, immagino. O si intendeva proprio nel suo esistere?
Cordialità

Anonimo ha detto...

La Casaleggio & co. ha il controllo delle rilevazioni demoscopiche della clientela (elettorato) del brand M5S, di cui detiene il copyright ed i diritti sulle royalties (tra cui le "restituzioni"). Il cliente medio è sottoscolarizzato e/o analfabeta di ritorno, oppure è dipendente pubblico, o parapubblico, a cui è stato promesso di prendere lo stipendio senza lavorare. In questo contesto è normale che, a livello locale, il sindaco elogi un'opera che ha da sempre osteggiato o che il leader politico nazionale si spertichi in elogi per il PD e per Berlusconi; a costo di ragranelllare qualche poltrona.

Anonimo ha detto...

I 5 stelle avranno l'elettorato sottoscolarizzato, il pd di sottoscolarizzato ha i politici.
Veltroni e rutelli sono i commensali dei salotti burini dei vari palazzinari, e i numeri stanno a dimostrare come hanno ricambiato i servigi di sua cementità con un cumulo di investimenti a vuoto, che straziano il pr.
Nei paesi civili non vengono importate tonnellate di immigrati che intasano tutti i servizi pubblici, ospedali compresi.
Metro c fa un percorso imbecille, che si sovrappone a tratte già coperte o va a finire nel nulla della semicampagna romaan malamente urbanizzata dagli stessi che hanno fatto metro c.

claudio ha detto...

la banalità degli articoli di rfs sono evidenti....il m5s non è contrario alle opere ma alle opere fatte da intrallazzi e sprechi.....mi immagino se bloccavano questa opera della metro cosa potevate scrivere sulla raggi..."anni di lavori buttati" "miliardi gettati in fumo" ecc ecc

Fr Vodounon ha detto...

.




OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI.


Opportunità di finanziamento per quelli che hanno progetti o bisogno di prestito personale, potete ora ottenere un prestito per risolvere le vostre difficoltà finanziarie.

Vi concederemo il vostro prestito, è facile, semplice e veloce.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problema.


Per informazioni recapiti via mail alla Sig.ra Cristina Allegri:


cristinaallegri09@hotmail.it























































OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI.


Opportunità di finanziamento per quelli che hanno progetti o bisogno di prestito personale, potete ora ottenere un prestito per risolvere le vostre difficoltà finanziarie.

Vi concederemo il vostro prestito, è facile, semplice e veloce.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problema.


Per informazioni recapiti via mail alla Sig.ra Cristina Allegri:


cristinaallegri09@hotmail.it





































































OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI.


Opportunità di finanziamento per quelli che hanno progetti o bisogno di prestito personale, potete ora ottenere un prestito per risolvere le vostre difficoltà finanziarie.

Vi concederemo il vostro prestito, è facile, semplice e veloce.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problema.


Per informazioni recapiti via mail alla Sig.ra Cristina Allegri:


cristinaallegri09@hotmail.it
































































OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI.


Opportunità di finanziamento per quelli che hanno progetti o bisogno di prestito personale, potete ora ottenere un prestito per risolvere le vostre difficoltà finanziarie.

Vi concederemo il vostro prestito, è facile, semplice e veloce.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problema.


Per informazioni recapiti via mail alla Sig.ra Cristina Allegri:


cristinaallegri09@hotmail.it
































































OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI.


Opportunità di finanziamento per quelli che hanno progetti o bisogno di prestito personale, potete ora ottenere un prestito per risolvere le vostre difficoltà finanziarie.

Vi concederemo il vostro prestito, è facile, semplice e veloce.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problema.


Per informazioni recapiti via mail alla Sig.ra Cristina Allegri:


cristinaallegri09@hotmail.it

Anonimo ha detto...

Con tutti i soldi spesi per metro c, e i danni erariali risuultati dalle varianti e dalla devastazione dei ruderi incontrati dalle ruspe, ci si poteva coprare un elicottero privato per ogni romano.
Ma dietro caltagirone c'è ben altro che solo un immane ciclo parassitario alle spalle della spesa pubblica, col pretesto di uno o l'altro cantiere.
Lo sa bene chi ha denunciato le irregolarità di metro c, cosa muove veramente quella famiglia squalificata di siciliani importati.

Anonimo ha detto...

SE VABBE' MA LA TIBURTINA???

happy wheels ha detto...

I have read many other articles about the same topic, but your article convinced me! I hope you continue to have high quality articles like this to share with veryone!

vex 3 ha detto...

Thanks for sharing information

Anonimo ha detto...

Imparate a leggere.
Ha cercato di fermarla perché si evince chiaramente che fosse diventata un mostro mangiasoldi, quei soldi che oggi mancano per la manutenzione.
Dovreste ringraziarla che sia riuscita nonostante tutto a farla aprire.
Voi pigliate la giunta presente e la massacrate senza alcuna considerazione di quel che è stato fatto in passato. Tutto questo ha una parola: superficialità. Che è poi ciò su cui basate questo blog fatto di paragoni approssimativi e di degrado intellettuale. A fare due foto e piazzarle su un sito son buoni tutti. Continuate a fotografare gli aspetti generosi di altre città ignorandone le difficoltà.
Continuate ad incensare il resto del mondo và, che mi sa che non sapete fare molto altro.
Sarebbero da difendere gli ingenui che vi credono e pensano che davvero Roma faccia schifo rispetto al resto del mondo.

dominik22w ha detto...

I will see and refer some information in your post. thank you.

ShareThis