Fine dei giochi. Parco Leonardo - Fiumicino Aeroporto ora costa 8 euro

15 giugno 2012

34 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Un euro al minuto...

Anonimo ha detto...

un prezzo equo, non c'è che dire.

Alessandro ha detto...

Come avevo anticipato del resto...

Ci sono numerosi bus (Alitalia, Terravision, Tam Bus, Schiaffini, Sit Bus)...da 4 a 8 euro mediamente per varie destinazioni della citta'. Senza fermate in genere. E soprattutto senza zingari che chiedono l'elemosina.

http://www.adr.it/pax-fco-autobus

Orazio ha detto...

Allibito. Alla fine Trenimerda l'ha spuntata! "Come fottere gli italiani e i turisti che arrivano a Fiumicino", ecco il loro progetto.
Da adesso prenderò il terravision Termini-Fiumicino, 4€, certo è un po' più dei 3,30€ che spendevo prima, ma comunque è accettabile.

Anonimo ha detto...

8 euro per 8 minuti? hahahahahahaha trenitalia devi fallire!

Anonimo ha detto...

I residenti di Parco Leonardo hanno la tariffa agevolata, ovviamente.

Questo e' solo uno stratagemma volto ad arginare l'elusione tariffaria.

Orazio ha detto...

Beh diciamo che è uno stratagemma da furbacchioni..
Invece di porre lo stesso prezzo (1€!!!) da Settebagni a Fiera di Roma (per un'ora di tragitto!) e poi passare subito a 3€ fino a Parco Leonardo e a 8€ (!!!) fino a Fiumicino per 5 minuti in più di ferrovia, si potrebbe benissimo dilazionare in base alla distanza percorsa..io che solitamente prendo il treno da Nuovo Salario sarei felicissimo di spendere 1€ fino a Tuscolana e poi 1,50€ fino a Trastevere, 2,50€ fino a Ponte Galeria e ad esempio 3,30€ fino a Fiumicino..tutto molto onesto e pulito.

Caterpillar ha detto...

Non ci capisco niente in materia legale, ma mi chiedo: non si potrebbe fare ricorso al tar per aumento ingiustificato delle tariffe?

Antonio Privitera ha detto...

Ragazzi, è molto semplice: Trenitalia partecipa al sistema Metrebus Roma, per il quale il biglietto di ATAC, che vale 1,5 €, consente di accedere a tutti i servizi nel comune di Roma.
Trenitalia continua comunque a vendere i suoi biglietti "non integrati", ma li ha sempre venduti a tariffe pari o inferiori ai titoli integrati Metrebus, altrimenti non avrebbe senso, no?
Fuori da Roma, Trenitalia partecipa al Metrebus Lazio, che consente con lo stesso titolo di accedere a COTRAL, ATAC e Trenitalia. In questo caso non esistono però titoli di corsa semplice, ma solo abbonamenti.
I collegamenti per Fiumicino sono fuori sia da Metrebus Roma che da Metrebus Lazio, e servono a Trenitalia e alla Regione Lazio, con il loro prezzo più alto, a sovvenzionare le altre linee, "meno ricche". Se il servizio per l'aeroporto costasse di meno, gli altri dovrebbero costare di più. In secondo luogo, il ragionamento è: meglio colpire stranieri e "turisti ricchi" che usano l'aereo piuttosto che le altre linee dei pendolari. A me messa così non mi sembra una cosa così sbagliata.
Poi che tutto debba essere più trasparente e che sia da migliorare siamo d'accordo.

Orazio ha detto...

Ah beh allora tutti i romani che tornano da una vacanza in aereo e non hanno la possibilità che qualcuno li venga a prendere devono essere spennati come il resto dei turisti? E poi comunque questo ragionamento (colpire i turisti ricchi e gli stranieri) non è che sia tanto ben visto..all'estero costa pure meno il servizio di treno o navetta verso e dall'aeroporto. Noi italiani saremo sempre il popolo dei furbacchioni che cerca di fregare il prossimo..

Antonio Privitera ha detto...

No, come hai detto tu stesso, ci sono i pullmann che costano molto meno. Ma tu quando vai a Londra prendi lo Stansted Express, non il pullmann no?
A parte questo, se all'estero la differenza fra servizi normali e aeroportuali è minore, questo può essere dovuto a due motivi:
a) autorità pubbliche che non hanno le pezze al c...o come le nostre, e si possono permettere di far pagare poco tutti
b) tariffe più alte per gli altri servizi, per cui non serve caricare su una linea in particolare per tenere in piedi la baracca

Anonimo ha detto...

Il problema è che si tratta di un servizio penoso e vergognoso!

http://www.facebook.com/pendolarilineafr1

Anonimo ha detto...

ma non pensate a questa sciocchezza ! Il fatto grave è l'aumento del 50% di metro e bus ! perchè dovrei pagare lo stipendio ai figli e alle nipoti da parte di fava di questi fascistelli !

Antonio Privitera ha detto...

Io non voglio difendere nessuno, specie Alemanno che non vedo l'ora sia spazzato via, ma l'aumento del 50% dove lo vedete?
1) I mensili e gli annuali, che sono i titoli che chi usa VERAMENTE il mezzo pubblica compra, sono passati da 30 a 35 euro (+17%), e da 230 a 250 euro (+8,5%) rispettivamente

2) Il prezzo di questi titoli non aumentava dal 2002 se non mi sbaglio, quindi da DIECI anni. Ditemi una cosa che è aumentata meno dell'8% in Italia in dieci anni.

3) Se i ricavi non aumentano, certamente i costi aumentano anche senza Parentopoli, e quindi ATAC già è un disastro, ma questo disastro aumenta anno dopo anno.

4) L'aumento doveva essere fatto prima e più gradualmente, ma DOVEVA essere fatto

5) In tutte le città italiane principali il biglietto è a 1,50 € e il prezzo del nostro annuale (250 €) è RI-DI-CO-LO, se consideriamo che Roma è enorme e che con un 1,5 euro ci vai da Prima Porta a Ostia.

Orazio ha detto...

Vero ciò che dici, ma in passato poteva più investire con i controllori! Certo, c'è da pagare lo stipendio a ciascun controllore, non è gratis, ma se fanno il loro lavoro in una giornata raccattano minimo 500€ tra biglietti mancanti e non timbrati..si tratta di lungimiranza, e l'atac non ne ha, pensa solo ad aumentare il biglietto..ma tanto non sa che gli evasori rimarranno gli stessi o magari aumenteranno!

Alessandro ha detto...

Pienamente d'accordo con Antonio Privitera.

donata ha detto...

I servizi pubblici devono essere privatizzati (soprattutto Atac). Le municipalizzate sono solo dei carrozzoni inefficienti, sempre in deficit, dove imbucare parenti.

Carolus ha detto...

Sì, sì, privatizziamo. Così aumenteranno i prezzi a piacimento e se una tratta non è remunerativa la chiudono. Ridateci Ernesto Nathan!

Anonimo ha detto...

a milano il biglietto costa 1,50 ma non c'è paragone con la nostra metro. In realtà finchè si continueranno ad assumere persone che non servono l'azienda andrà in crisi. Il calcolo è facile, 800 raccomandati assunti...mi tengo stretto e diciamo che percepiranno 800 mila euro al mese (quindi mille euro cadauno), in un anno sono nove milioni e sei centomilaeuro ! Certo che il debito aumenta !

Se privatizziamo il servizio costerà di più ma almeno sara decente ! Dubito che un imprenditore cominci ad assumere gente per far piacere ai consiglieri comunali ! Al massimo si sceglie la segretaria !

Anonimo ha detto...

aumento ridicolo un paio di balle, il mio abbonamento annuale da studente passerà al prossimo rinnovo dagli attuali 150€ a 250€, quasi il doppio, ti pare piccolo come aumento? allora dammeli tu i 100€ di differenza per prendere tutti i giorni quello schifo di metro b

Antonio Privitera ha detto...

250 euro di abbonamento significa molto meno di un euro al giorno, fatti un po' il conto di quanto la tua famiglia spende di benzina all'anno, e ti sarai risposto da solo.
In secondo luogo, non so come la pensi tu, ma per me il fatto che il figlio del primario o dell'avvocato di grido solo perché è studente deve pagare di meno è una cazzata gigantesca.
Il prezzo scontato lo devono avere le persone con redditi bassi. Se la soglia che ha fissato il Comune vi pare troppo bassa alziamola pure ma una soglia va messa.
Con la crisi che c'è non ci può permettere di sprecare soldi per agevolazioni di cui beneficiano "i ricchi".

Antonio Privitera ha detto...

Al giorno d'oggi un paio di jeans e una maglietta possono costare 100 euro e il trasporto pubblico dovrebbe essere regalato?
Qui mi sa che siamo stati abituati troppo male..
Chi il TPL se lo può permettere se lo deve pagare, punto. Solo così ad ATAC fregherà qualcosa di chi il TPL lo usa...

Anonimo ha detto...

In un mondo normale, un jeans costa 25 euro e non 100 (e infatti giustamente proliferano i jeans contraffatti che, è bene dirlo, sono prodotti nelle stesse fabbriche di quelli "originali")

In un mondo normale, ci sarebbero zero tornelli, ma se ti beccano ti fai una settimana in cella (berlino)

In un mondo normale, l'aumento del trasporto pubblico non finanzierebbe il debito di 850 amministrativi raccomandati e lo stipendio del presidente di SEI-CEN-TO-MI-LA EU-RO!!!

Antonio Privitera ha detto...

In un mondo normale funzionerebbe come hai detto tu, ma nel mondo reale i jeans costano 100 euro perché c'è chi li paga, i tornelli ci sono perché c'è troppa gente che non paga e troppo pochi controllori, e l'aumento tariffario c'è per finanziare un debito di ATAC che esisterebbe comunque nonostante Parentopoli (che è da condannare sotto tutti i punti di vista) e sarebbe comunque enorme.
Basta ragionare di come dovrebbe essere senza tenere conto di com'è.

Anonimo ha detto...

Pongo alcune questioni secondo me rilevanti:
1) il servizio, se confrontato con quello offerto in altre capitali europee, vale 1,5 € ?
2) quante persone, secondo voi, sarebbero disposte a pagare anche 2 € se potessero usufruire di mezzi puliti, frequenti, puntuali, climatizzati, non sovraffollati?
3) perchè c'è una schiera di controllori ai tornelli di uscita delle stazioni metro e neanche uno ai tornelli di ingresso?
4) perchè mandare così tanti controllori nelle metropolitane, quando è evidente che la stragrande maggioranza delle evasioni è sui mezzi di superficie dove c'è poco controllo?

Effe ha detto...

Gli autobus di Alitalia (Alibus) sono riservati ai passeggeri in partenza o arrivo a Roma che hanno appunto il biglietto AZ.

Eleonora ha detto...

"In secondo luogo, il ragionamento è: meglio colpire stranieri e "turisti ricchi" che usano l'aereo"
E io che non sono ne straniera ne ricca ma sono una semplice Italiana che va a trovare il suo ragazzo, che devo fare?
Inoltre io i jeans a 100 euro mai li ho comprati e mai li comprerò, più di 20 euro non ci ho mai speso, perché invece di aumentare i prezzi a noi poveri comuni mortali non fanno pagare quelli che hanno trasporti gratis solo perché sono pezzi grossi quanto inutili di questa società? E poi diciamoci la verità...aumenta il prezzo ma il servizio è pessimo, e il prezzo comunque non aveva senso, e me ne sono accorta quando da roma termini sono andata a fiera di roma con 1,90 euro, e per altre due fermate in più il prezzo saliva a 8...è prendere per i fondelli, la verità è che su quella tratta ci vogliono spremere perché è trafficata per via dell'aeroporto. Spero che tutti prendano i bus così forse trenitalia ci pensa due volte prima di far cavolate.

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti, una curiosità:
ma chiedono il documento per accertare che sei residente a Parco Leonardo???
Perchè se così fosse sulla carta d'identità non risulterebbe il nuovo indirizzo di Parco leonardo se uno ha cambiato la residenza in questi ultimi mesi visto che ora pesa anche rifare il documento e ti mettono solamente un misero timbro anche quando lo vai a rinnovare. E negli anni precedenti tu puoi anche aver cambiato reseidenza 20 volte senza che su tale documento ce ne sia traccia!!!!

sandro ha detto...

veramente un furto 8 euro svegliamoci

Anonimo ha detto...

è una vergogna! ovvio che avrebbero trovato una soluzione per arginare il problema!!
costa quasi quanto andare a firenze!!
ladri come tutti i servizi e come tutte le grandi aziende di servizio pubblico italiano.

Anonimo ha detto...

questo aumento è totalmente insensato... 8 euro per una corsa di 8 minuti, di nemmeno 4 km..

A questo punto, per non spendere tutti questi soldi sia all'andata che al ritorno, correro' il rischio di salire senza biglietto e beccare il controllore..

cosa che tra l'altro in certe circostanze è anche inevitabile dato che non c'è la macchinetta che emette biglietti alla stazione di parco leonardo (i biglietti vengono venduti all'interno del centro commerciale, ma se questo è chiuso?)...

ci poteva stare un aumento ragionevole, ma questo non lo è proprio, mi metto nei panni di chi fa il pendolare settimanale con l'aereo (io l'ho fatto per molto tempo), roma - milano sia il lunedi' che il venerdi'.. non sono mica tutti turisti quelli che prendono l'aereo..

Anonimo ha detto...

Anche io sono caduto nella rete di schifo di Trenitalia, ignaro di tutto volevo andare da Fiumicino Aeroporto a fare un giro a Parco Leonardo,visto che avevo 5 ore libere, eravamo in due , e ci siamo smenati 32 euro andata e ritorno per 5 minuti di treno O_o una cosa assurda....io mi chiedo come sia possibile una simile cosa,ma possibile che nessuno a Trenitalia abbia la coscenza di accorgersi che non si possono rubare cosi i soldi?? Per 8 euro da Roma Termini si arriva a Spoleto , che sono 150 km....come si può far pagare la stessa cifra per 5 km?? Ma non si può intentare una causa civile contro questa gente???Possibile non si possa fare nulla?? Sono davvero costernato...una cosa è certa , non prenderò mai più quella tratta per tutta la vita, piuttosto chiedo un passaggio a estranei!!

Anonimo ha detto...

Svejaaaaa state in itaglliaa!!!mò pretendete troppo....

Attila

Anonimo ha detto...

una famiglia di 4 persone pagherebbe 24 euro... Secondo me risparmia se prende il taxi!

ShareThis