Ma a questo punto non cancellateli neppure

16 settembre 2009
Ultimamente l'Ama è iperattiva in interventi di pulitura straordinaria. Gocce nel mare della città più imbrattata del mondo. Per una volta, però, siamo a favore dei graffiti: se il lavoro di eliminazione deve essere di questa "qualità", bhe, allora lasciate pure i graffiti. Meglio uno scarabocchio di una mega-toppa sul muro del Cimitero Monumentale Verano. Anche perché tra pochi giorni avremo una mega toppa e, sopra, un altro scarabocchio. Per capire cosa intendiamo quando diciamo "pulire i graffiti come si deve", cliccate un pochino qui. Si tratta, per chi avesse voglia di inventarsi un mestiere, anche di una idea di business a nostro parere vincente nella nostra città. Fateci un pensierino e divulgate: http://www.grafbuster.it/

14 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Ma semplicemente mitici. Ma apriamo una filiale porca vacca!!!

Riprendiamoci Roma ha detto...

Perchè l'AMA non si sbriga a fallire?

Alessandro ha detto...

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/09_settembre_16/google_street_view_staderini_voltattorni-1601775978738.shtml

Questa ti renderà felice :)
Alemanno, Rutelli, Fassino...Ci sono tutti e tutti dovranno pagare!

degradodivarese ha detto...

li ho scoperti io gli "acchiappa graffiti" :) !!
manuele m.

sessorium ha detto...

Vero!!! Te ne rendo merito.

Anonimo ha detto...

se ci sono vi lamentate, se li cancelliamo vi lamentate...

bah... che cazzo volete una città nuova? le belle arti non permettono un utilizzo di solventi più aggressivi di quelli che vengono utilizzati dall'ama.. non c'abbiamo mica la bacchetta magica..

theDRaKKaR ha detto...

@ultimo anonimo

eh è difficile cancellare bene i graffiti.. roba da scienziati eh... impossibile che tu riesca a farlo, siamo d'accordo... però a questo punto perché non pensi ad un altro lavoro? che so, spalare la merda delle vacche... no è troppo difficile anche quello per te... ecco, ci sono, chiedere l'elemosina davanti alla Stazione Termini!

PS non ti preoccupare, non ti facciamo andare allo sbaraglio: il corso per questuante te lo paghiamo noi...

Anonimo ha detto...

ah bè, bel commento del cazzo.. complimenti..

theDRaKKaR ha detto...

che c'è, tu vuoi un disegnino? :-)

PS firmati, pavidone :)

Anonimo ha detto...

il disegnino serve a te deficente.. facile sparare cazzate senza essere informati...

ribadisco, all'ama la cancellazione scritte avviene tramite pulizia con lancia o tinteggiatura, il problema sta nel fatto che con solo passaggio di solvente chimico e acqua a 180° gradi la scritta sul 70% dei muri non va via, e le tinteggiature fanno l'effetto toppe. fosse per l'ama userebbe anche l'acido, fatto sta che solventi chimici più aggressivi sono vietati per legge.. e il risultato non può essere ottimale.. e tra l'altro le toppe in periferia sono normali, solo al centro ci fanno impegnare di più...

nella fattispecie il mio commento era mirato a far capire che è inutile pubblicare su un blog centinaia di foto di scritte negli angoli nascosti del cuore di roma e poi lamentarsi quando qualcuno cerca di riparare.. nell'articolo si parla di gocce nell'oceano, bè, cerchiamo di non rompere le palle almeno a quelle..

il servizio è nuovo all'ama, e se ne occupa il decoro urbano, che è già attivissimo su altre centinaia di operazioni, diamogli tempo..

questo lo dico per chi volesse sapere di più della cosa, non spreco certo il fiato per quel bimbominkia di draccar..

ps. non mi serve termini, con i 1.800€ che mi danno/dai sto bello parato..

Massimiliano Tonelli ha detto...

Mi pare che l'utente ci sta dando dei dati interessanti. Di chi si tratta? Un operatore-addetto dell'Ama? Mi interessa molto capire e le scuse mi sembrano corrette.

theDRaKKaR ha detto...

Caro animale, la parola "deficiente" che usi per aggredirmi indica solo che intellettualmente e culturalmente vali meno del mignolo del mio piede...

Premesso quindi che il turpiloquio derivata dalla rabbia che hai provato nell'essere risposto per le rime indica semplicemente la tua pochezza morale, mi sposto dalla forma al merito del tuo intervento. In ordine:

La rimozione di graffiti e scritte dalle strutture architettoniche vincolate è sempre possibile (ovviamente!), ma servono strumenti sofisticati e costosi e interventi complessi. Avere due scelte, tinteggiatura con effetto toppa e solvente e acqua a pressione è una scelta politica, economica o amministrativa, non tecnologica. Una scelta ovviamente insufficiente. E il solo fatto di pensare di poter usare tali strumenti per ripristinare tutte le facciate fa capire come butta i soldi l'AMA in stipendi.

Il fatto che le toppe siano considerate normali in periferia è esemplificativo dell'arretratezza culturale dell'AMA.

Che è inutile pubblicare le foto delle scritte, ovunque e quantunque siano, è suggestivo di una mentalità protomafiosa: "fatti gli affari tuoi". La comprensione dell'utilità di ogni singola denuncia è automatica per una persona anche solo minimamente evoluta.

La lamentela sul rimedio di questo post è rivolta al pressapochismo e alla faciloneria dello stesso.

E, per usare la tua espressione triviale, questi siti internet servono proprio a "rompere le palle" a chi si occupa con faciloneria, lassismo, negligenza, noncuranza eccetera del decoro urbano: d'altronde chi non ha decoro nel linguaggio come fa ad averlo nella vita? Chi non ha decoro nei propri pensieri come fa ad averlo nel rapporto con gli altri? E come si fa ad attribuire tale compito a qualcuno che è già degradato proprio come persona?

Il servizio è nuovo all'AMA: ma la scritte sui muri sono un fenomeno storico, chiunque abbia un po' di cultura ricorda le scritte sui muri di Pompei, 2000 anni fa. Il servizio è quindi nuovo solo perché l'AMA fino a poco tempo fa non si è degnata di organizzare sistematicamente e razionalmente questo lavoro. Cioè è molto grave e conferma questo dare stipendi inutili a gente che non lavora bene. Ed è doveroso quindi non dare ulteriore tempo, ché di tempo l'AMA per organizzarsi ne ha avuto a iosa.

Quindi il tuo perorare la causa dell'AMA è fallimentare. Se vuoi, puoi umilmente accostarti e spiegarci quali surreali e grottesche motivazioni spingono l'AMA ad essere un ente fallimentare e inutile.
Ma venire qui con spocchia a dirci che l'AMA fa il suo lavoro risparmiacelo proprio: tu sei uno dei più evoluti dipendenti MA con cui ho avuto a che fare ed è tutto dire.

Cordialità.

Anonimo ha detto...

massimiliano, assolutamente non mi sento offeso in nessun modo.. =)

stavo pensando di contattare l'admin del blog, per sapere se è interessato a una collaborazione, potrei mandargli delle foto del lavoro che svolgiamo mesi prima che vengano pubblicate sul sito dell'ama.. (da cui, per esempio, la foto di questo articolo è tratta)..

ps, draccar ammazza che palle..

il nemico non è chi pulisce ma chi scrive e non sanziona..

Massimiliano Tonelli ha detto...

Appunto sono io il gestore del blog. E ho interesse ad un confronto. Scrivimi su romafaschifo@gmail.com.

ShareThis