Villa Aldobrandini. Le foto nel 2016 e nel 2019. In tre anni i grillini l'hanno devastata

2 aprile 2019
Totale abbandono, sciatteria, degrado assoluto. Si stanno facendo danni che ci porteremo dietro per anni, non è solo mancata manutenzione: questo livello di dissesto crea e creerà danni strutturali al nostro patrimonio. 




E pensare che Villa Aldobrandini era stata appena riqualificata. Proprio ad aprile del 2016, tre anni fa esatti. Immaginatevi quale livello di abbandono ci può essere stati in questi tre anni maledetti per portare una villa in condizioni perfette alle condizioni disperate in cui la vediamo oggi. Inoltre Villa Aldobrandini doveva beneficiare di cospicui finanziamenti grazie agli oneri concessori derivanti dalla riqualificazione del Cinema Metropolitan. La riqualificazione del Metropolitan è stata modificata e i soldi sono stati tolti da Villa Aldobrandini - nonostante versi in condizioni vergognose - e sono stati messi sul restauro totalmente inutile e velleitario di un cinema abbandonato al quartiere Appio Latino, cinema progettato dall'architetto Montuori, padre dell'assessore Montuori che ha deciso di spostare il finanziamento. Tutto in perfetto e cristallino stile Cinque Stelle. A Milano i beni che il Comune non riesce a gestire vengono messi all'asta e venduti a prezzi altissimi, a Roma si restaurano spazi che non si saprà poi neppure come usare togliendo le poche risorse destinate al verde pubblico. Una follia che la metà basta. Una storia allucinante che abbiamo raccontato più volte, l'ultima volta qui...






Di più: Villa Aldobrandini potrebbe sopravvivere e farcela se all'interno (tra l'altro ci sono gli spazi perfetti per questo) fosse approvato il progetto di uno spazio di somministrazione, un bar, un caffè, una sala da the da far nascere in una delle cubature esistenti ai cui gestori poi chiedere di tenere (anche nel loro interesse peraltro) in perfette condizioni la villa. Tutto questo - normalità dovunque - a Roma appare impossibile in virtù di norme assurde, veti ridicoli delle Sovrintendenze e burocrazia ignobile che farebbe fuggire lontano anche l'imprenditore più dedito alla causa. Eppure quello sarebbe l'unico modello in grado di salvare non solo questo, ma la grandissima parte dei parchi di Roma. Guardate qua sotto come è fatta Villa Aldobrandini: ha su tre angoli tre edifici, oggi abbandonati e in rovina, che potrebbero trasformarsi in spazi commerciali capaci di generare nuova occupazione, nuovi servizi per i visitatori e ai quali assegnare l'obbligo di manutenzione e controllo. Funziona così in tutto il mondo civile ed evoluto.

Il risultato è quello che vedete. Sopra le foto (a firma della brava Lucilla Loiotile) di Villa Aldobrandini nel 2016, lussureggiante e piena zeppa di turisti, e sotto le foto di Villa Aldobrandini nel 2019 dopo tre anni di regime pentademente: vuota, abbandonata, cadente, lugubre e spaventosa. 
Bisogna creare bruttezza, degrado, disagio e depressione. Perché solo cittadini depressi e immersi nel cattivo gusto possono essere disposti a votare la feccia dei partiti populisti.

63 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Un miliardo e mezzo di euro all'anno di finanziamenti pubblici per Roma non bastano piu', Roma ha bisogno di leggi speciali, bisogna raddoppiare er budget. Se magnano tutto, se so magnati pure la testa della statua

Anonimo ha detto...

Ma cos'e' la riviera ligure ? Dov'e' il grattacielo di 200 metri che quando ci sei sotto non vedi neanche la fine ?

Anonimo ha detto...

Ciao, innanzitutto complimenti per il sito che seguo sempre con molto interesse. Volevo fare una richiesta al gestore di questo spazio se è possibile una volta un articolo sulla chiusura del " Museo della civiltà romana" all' eur . Sono venuto a Roma con la mia compagna e sono rimasto malissimo quando ho trovato il museo chiuso e nel totale abbandono, mi ricordo che ci ero stato da adolescente e mi era piaciuto molto. Comunque sono tornato a Roma dopo un annetto e sono rimasto veramente deluso dal continuo degrado della città, non tornerò più , è troppo il dolore per me il vedere la città dove sono nato e vissuto fino ai miei 20 anni conciata in questa maniera. Saluti

a a ha detto...

E Villa Torlonia? Uno squallore totale!

Negro ha detto...

Faceva cacare prima e fa ancora più cacare ora

giorgio ha detto...

Volevo segnalare che la prima foto ha le date invertite

MARK 74 ha detto...

Non ce la faccio più a leggere notizie come questa. ROMA è allo sbando... Non se ne esce più.. .. È non c è prospettiva di uscita dal tunnel... Anzi il divario con il resto del Paese aumenta... Milano non la prendiamo più ... Del resto dell' Europa non parliamone..

Anonimo ha detto...

Villa Torlonia l'hanno "sistemata" una tantum con il bando ma tra pochi mesi farà pena di nuovo: vasi enormi rotti e rami spezzati per il vento giacciono per terra e lì rimarranno per chissà quanto tempo. Per non parlare di villa paganini dove hanno tagliato enormi pini secolari pericolanti e li hanno lasciati a terra, ora è una discarica di piante enormi abbattute. Ovviamente i bambini ci si arrampicano sopra rischiando l'osso del collo. Sembra Sarajevo ma 25 anni fa, perchè ora sarà certamente gestita meglio di Roma

Anonimo ha detto...

Non ce la faccio piu' a leggere queste notizie, il divario con Teheran sta diventando imbarazzante. Eppure Teheran, nonostante i suoi 9 milioni di abitanti, e' piu' piccola e dunque piu' facile da amministrare, mentre Roma per la sua grandezza fatta di pini marittimi dovrebbe godere di leggi speciali, come gli handicappati

Anonimo ha detto...

E facile lasciare andare le cose in malora. Basta non fare un c..zo. Se fossi RAGGI mi vergognerei a prendere lo stipendio (ma lei no ovviamente).

Anonimo ha detto...

gia lo dissi na volta: serve er chiosco cor gelato. na pallina un euro. se voi la panna so 50 centesimi in piu. come a Milano. er nome lo cambi in Villa Algida. e vedi come riparte da sola. poi siccome la villa sta pure abbastanza in alto ce metti na bella ovovia fino alla torre delle milizie co la vista sur foro de traiano e vedi come i turisti fanno la fila. sur muro de via nazionale invece ce se po fare un po di climbing e qualche altro sport estremo. sempre cor contributo der privato. e siccome avanza ancora un po di spazio e la villa va tenuta un gioiello ce se po mette na bella antenna 5g magari camuffata da albero sempreverde. daje che queste so cose che serve solo na firma der muniscipio pe falle.

Anonimo ha detto...

"E tu sei un coglione", disse il Signore.
Mt 5, 13

Anonimo ha detto...

il degrado è dovuto alle mafie del Punteruolo Rosso e delle Erbe Infestanti. Povera Virgy.....

Anonimo ha detto...

Fogna Capitale

Anonimo ha detto...

Cari denigratori da strapazzo, potevate fare di meglio...dalle foto si vede solo un po' di parietaria sulle scale e sui muri, e qualche pianta di malva sui vialetti, oltre a delle foglie secche....ma fatemi il piacere!!!

Anonimo ha detto...

Certo, come no? Ci mettiamo in concessione per 99 anni il baretto elegantino col crodino a 10 euri e il teuccio a 6 euri serviti da un cameriere pagato 500 al mese e risolviamo. Ripristinare un Servizio Giardini (azzerato dalla privatizzazione e dall'affidamento dei servizi ai privati ladri e delinquenti) dando un lavoro dignitoso e pagato decentemente a qualche centinaio di giardinieri, invece, sarebbe sbagliato eh? Nel 1980 il Servizio giardini disponeva di una forza lavoro operativa di oltre 1.800 unità di personale. A seguito del blocco delle assunzioni, il personale si è ridotto a circa 540 unità di cui effettivamente operative sono circa 250, che si distribuiscono su tutti i 15 Municipi. Un patrimonio ambientale che conta oltre 40 milioni di metri quadri di verde pubblico e 330 mila alberi da manutenere.

La Direzione del Dipartimento Tutela Ambientale stimava, al 30 aprile 2017, 423 posti vacanti in organico nel personale «operatore servizi ambientali», pari a circa il 53% dei posti istituiti: i dipendenti in servizio sarebbero 374, ma ne servirebbero 797. Per questo a luglio scorso fu decisa l’assunzione di 30 nuovi operatori. Ma non bastano, non ci sono fondi, il Comune sbaglia i bandi per i fondi europei e inizia la danza delle soluzioni tampone.

Anonimo ha detto...

In giunta non sono cattivi. Semplicemente non hanno idea di cosa sia e di dove si trovi Villa Aldobrandini. La Raggi pensa di essere il sindaco di Ottavia.

Anonimo ha detto...

@aprile 03, 2019 9:55 AM: una boccata d'ossigeno...stretti tra i miasmi della visione MAI NEUTRA di chi vede il privato la soluzione migliore a prescindere.
Che faccia rabbia vedere profitti spaventosi sulla pelle dei poveri malcapitati che lavorano per lui e magari pure che il privato non ottempera agli obblighi e non succede nulla, siamo d'accordo, anche se devo ammettere che in pratica è più facile mettere tutto in mano a chi mira al profitto e fargli assumere il rischio di impresa obbligandolo a tenere pulito (ulteriormente pulito rispetto a quello che lui penserebbe funzionale alla sua attività) piuttosto che riformare il Servizio Giardini.
Resta da vedere se una amministrazione come si deve - e a fortiori chi si faceva forte della propia freschezza, apoliticità, onestà e al limite anche della propria incompetenza - debba sempre e comunque prendere la strada più facile o piuttosto rischiare di più, ora, per il bene dei cittadini nell'immediato futuro. Personalmente ritengo più proficua e giusta la seconda strada.
Cordialità

Anonimo ha detto...

Come hai detto tu, Teheran ha 9 milioni di abitanti ma e' piu' piccola di Roma, fatto non indifferente. E poi tutti questi milioni di abitanti pagano le tasse, mentre i cinghiali e le pecore di Roma Capitale magnano e basta; io penso che se la Valle d'Aosta e' riuscita ad ottenere lo statuto speciale con i camosci e gli stambecchi, allora lo deve avere anche Roma Capitale con le pecore ed i cinghiali, anche perche' come dimensioni siamo lì

Anonimo ha detto...

Anche New York era messa male, poi quando arrivo' il sergente di ferro Rudolph Giuliani le cose si misero a posto. C'e' da dire pero' che New York e' piu' piccola, a Roma anche Giuliani troverebbe delle difficolta'

Anonimo ha detto...

Il problema di Roma e' la lunghezza; sono poche le citta' al mondo che sono piu' lunghe

Anonimo ha detto...

Ci abito accanto, conosco la situazione. Lasciamo a parte il discorso di "negozi" e "attività commerciali", Veltroni voleva creare nei padiglioni angolari il nuovo Museo Guttuso, si era messo d'accordo con alcuni proprietari delle opere dell'artista che le avrebbero date in prestito. Poi arrivò Aledanno e non si fece niente. Lo stesso, sempre nel Monti, succedette anche con Angelo Mai, lavori mai avviati.

Anonimo ha detto...

Per ogni problema prima o poi si sente sempre lo stesso ritornello: Roma è troppo grande da governare (o frasi simiili).
Ma allora, ammettendo che sia vero, significa che si deve lasciare sempre tutto a se stesso senza fare nulla?

Anonimo ha detto...

Non vedo problemi ad affidare ad un privato la manutenzione di verde pubblico in cambio di un servizio. Indicare come poveri malcapitati chi lavora nel privato mi sembra un chiaro preconcetto. Il pubblico deve concentrare i propri sforzi dove non c'è interesse privato. Vedi periferie.

Anonimo ha detto...

Quando dici che New York e' piu' piccola secondo me sbagli: e' sì piu' piccola, ma e' anche piu' alta, percio' le due citta' sono paragonabili, dipende da che prospettiva le guardi. Comunque Giuliani a Roma avrebbe fallito, i romani non permetterebbero mai che qualcuno venuto da fuori rovini la loro citta', si ribellerebbero

على جمال ha detto...


أفضل شركة تنظيف بالرياض
تقدم شركتنا افضل الخدمات المنزلية علي الاطلاق حيث انها تقدم خدمات التنظيف المتكاملة مثل تنظيف المنازل والبيوت والفلل والقصور وتنظيف الموكيت وتنظيف الكنب وتنظيف الستائر وغير من العمل النظافة يمكنك زيارة موقعنا لانها هي الافضل علي الاطلاق حيث انها توفر كل الخدمات التاليه:ارخص شركة تنظيف منازل بالرياض-شركة غسيل كنب بالرياض-شركة تنظيف ستائربالرياض-شركة تنظيف سجاد بالرياض- شركة تنظيف مكيفات بالرياض



Anonimo ha detto...

Il tizio qui sopra e' di Riad, ma Riad ha 7 milioni di abitanti, il paragone e' fuori luogo. Roma e' sì grande piu' o meno come Riad, ma la scarsa urbanizzazione porta a dei problemi logistici e di comunicazione non indefferenti: comunicare qualcosa da una parte all'altra di Roma con il passaparola implica dei tempi biblici non indifferenti, mentre con 7 milioni di persone si fa molto prima. Ecco il perche' dell'abissale differenza tra le due citta'. Cerchiamo di comprendere Roma, la sua grandezza, la sua lunghezza, il suo essere citta' solo in mezzo: i romani sono delle vittime, ci vogliono finanziamenti speciali ancora piu' speciali di quelli attuali

Anonimo ha detto...

Roma è troppo estesa per essere paragonata a qualsiasi altra città, io penso che andrebbe promossa al rango di piccolo pianeta, più o meno equiparabile per estensione a Mercurio o Venere!

Anonimo ha detto...

@aprile 03, 2019 3:52 PM: che lei non veda i problemi ci sta, ma molto dipende dalla propria cultura di riferimento. Chi scrive gli articoli infatti pensa sia la panacea per tutti i mali.
Sono stato abbastanza obbiettivo, mi pare, nel dire che è una strada più rapida che rendere efficiente un Servizio Giardini allo sbando da decenni.
Ma che 1) questo risolva i mali del posto che viene loro affidato in mancanza di una seria politica di controllo, che a roma è pressappoco un ossimoro 2) e sia la strada migliore a livello di amministrazione sul medio e lungo termine, sono questioni dall'esito assolutamente incerto. E già basterebbero ad avere dubbi.
Quanto ai malcapitati, mi pare solare che a roma i lavori disponibili siano soprattutto quelli a basso stipendio, basse garanzie quando non del tutto in nero, indipendentemente dal profitto atteso o corrente dell'attività. Anzi, parte del successo di questi nuovi e fichetti imprenditori sta proprio nella compressione dei diritti di chi lavora per loro. Basta leggere le notizie. E questo ovviamente senza citare l'inevitabile concentrazione della ricchezza, di cui il fenomeno che descrivo è solo un aspetto. Ma forse lei non vede neppure questo.
Certo che se l'eventuale concessionario dovesse rispondere con penali della mancata manutenzione e ci fossero controlli stringenti sui rapporti di lavoro allora - per quanto riguarda me - sarebbe semplicemente una "buona" soluzione tampone. Ma così non è e temo che non sarà mai.

"Il pubblico deve concentrare i propri sforzi dove non c'è interesse privato.Vedi periferie" - Ni, appunto. Ma probabilmente è sempre questione di cultura di riferimento.
Cordialità

Anonimo ha detto...

"Roma è troppo grande", infatti, adesso che governano l'Italia, non è che stiano andando benissimo, dovrebbero provare come amministratori di condominio

Anonimo ha detto...

era estate, mi pare 4 o 5 anni fa, e dopo avere mangiato dal cinese e poi avere preso un gelato a via dei serpenti ho cominciato ad avere dei forti crampi allo stomaco e necessitavo veramente di andare al bagno. Villa Aldobrandini era ancora aperta, di solito chiude alle 18:30 mi pare, e cosi ne approfittai per defecare in tranquillita sotto ad un albero lontano da occhi indiscreti e con relativa comodità. Ne conservo un bel ricordo e mi dispiace vederla adesso in queste condizioni.

Anonimo ha detto...

Per andare da una parte all'altra di Roma e' meglio prendere il Concorde, anche perche' i pullman hanno una media di mezz'ora di ritardo e quando sono puntuali alla fine esplodono

Anonimo ha detto...

Era estate, mi pare 4 o 5 anni fa, dopo aver mangiato dal cinese in via Paolo Sarpi ed aver preso una pallina di gelato, cominciai a sentire dei forti dolori al basso ventre. Il parco Sempione era ancora aperto, ne approfitta per defecare in tutta tranquillita' sotto un albero lontano da occhi indiscreti, per poi pulirmi il culo con una sciarpa dell'Inter. Conservo un bel ricordo di quella serata e mi dispiace vedere la sciarpa dell'Inter ridotta così

Anonimo ha detto...

A quanti si dicono favorevoli as assegnare servizi pubblici ai privati, faccio notare l'ultimo caso, freschissimo di giornata, che dimostra come i privati guardino esclusivamente al profitto e come di fornire i servizi per i quali sono profumatamente pagati (in genere alle amministrazioni costa molto, ma molto di più pagare un privato invece che fornire direttamente i servizi) non interessi nulla. Si apprende oggi che i privati ai quali era affidata la custodia dei minori non accompagnati, molto spesso, in particolare, i bambini e ragazzini sorpresi a borseggiare, li incoraggiavano a fuggire dal centro il più presto possibile, a volte dopo pochi minuti dall'arrivo, in modo da incassare quanto l'amministrazione pubblica paga per l'assistenza a questi minori senza muovere un dito. Ecco perché poche ore dopo il fermo i ragazzini erano di nuovo "al lavoro" sulle banchine metro. Profitto puro. Dunque non inadeguatezza delle leggi, non presunte "mani legate" delle Forze dell'Ordine, non magistrati inetti ma pura e semplice rapacità degli imprenditori privati.

Anonimo ha detto...

ONLUS,caro amico,non imprenditori privati.

Anonimo ha detto...

La custodia dei minori intendevo era affidata a una Onlus non a imprenditori privati

Anonimo ha detto...

Copioincollo: "Una ONLUS è un'organizzazione non lucrativa di utilità sociale, nell'ordinamento italiano è un particolare tipo di qualifica che un'organizzazione può assumere. A tale categoria, secondo l'art. 10 del d.lgs. 4 dicembre 1997, n. 460, appartengono determinati enti di carattere privato, anche privi di personalità giuridica, i cui statuti o atti costitutivi rispondono ai requisiti elencati nello stesso articolo. L'appartenenza a tale categoria attribuisce la possibilità di godere di agevolazioni fiscali. Le ONLUS non sono un nuovo tipo di soggetto giuridico, in aggiunta a quelli previsti dalle norme civilistiche, ma una categoria nella quale sono fatti rientrare alcuni di essi per riservare loro un regime fiscale particolare in relazione allo scopo non lucrativo."
Si trovano facilmente in rete tutti gli approfondimenti. Dunque, si tratta proprio di PRIVATI. D'altronde oggi non si può più guardare al mondo delle cooperative o delle associazioni, per esempio quelle "sportive dilettantistiche" come fino a qualche decennio fa; nella maggior parte dei casi si tratta di vere e proprie imprese private che mirano al guadagno e approfittano delle normative per pagare il meno possibile al fisco. Le cooperative di lavoratori, una volta formidabile strumento di emancipazione di operai e artigiani, oggi sono spessissimo gestite da criminali che sfruttano al massimo il lavoro di chi è formalmente "socio".

Anonimo ha detto...

"i probblemi so' artri"

Anonimo ha detto...

… e pensare che si son trovati almeno 1,5miliardi di € nelle pieghe del bilancio comunale tra sprechi ed inefficienze. Ma dove son finiti? Qualcuno ne ha notizia?

Anonimo ha detto...

@ 11:46 Interessante, ma non ne sapevo nulla: potresti condividere la fonte della notizia?

Anonimo ha detto...

E' troppo estesa. A Milano per esempio, l'hinterland nord-est l'hanno chiamato Monza e Brianza e l'hanno lasciato amministrarsi da solo: minchia una metropoli satellite di 900.000 abitanti con la stessa densita' abitativa di Genova, ma sulla carta è una provincia. Le cose in questa maniera si snelliscono

Anonimo ha detto...

A Roma hanno voluto dare una dimensione da capitale pensando di darle sempre un'occhio di riguardo e di poterla mandare avanti in eterno con i rattoppi dello stato. Adesso il bubbone e' scoppiato ed il declino e' inevitabile. A Roma non ci sara' mai una frammentazione tipo Milano, sembra assurdo ma e' così.

Anonimo ha detto...

I 290 non operativi che fanno?

Anonimo ha detto...

Per anonimo 12.54: esiste un post su Facebook datato 08.10.2015 di Di Maio che annunciava il miliardo di € trovato nel bilancio comunale da parte dei consiglieri del M5S presenti a quella data nel consiglio comunale

Anonimo ha detto...

Le date delle foto sono invertite, neanche quardate quello che fate...

Anonimo ha detto...

@aprile 04, 2019 10:15 AM
punto, gioco, set, partita

E' ovvio che non si può parlare di teoremi matematici, quando ci si occupa di società ed economia, semmai di descrizioni probabilistiche e nel passato di serie statistiche: ma appunto la tendenza è quella, il privato DEVE per definizione puntare a massimizzare i profitti o almeno diminuire il rischio di impresa. A volte questa dinamica favorisce gli utenti, altre volte, più spesso, NO.
Bisogna quindi studiare a fondo caso per caso onde redigere dei bandi che siano quanto più possibile in equilibrio tra le esigenze del privato e quelle degli utenti ossìa dei cittadini. E in seguito controllare ferocemente.
Siccome però non si fa né l'una né l'altra cosa, ecco che alla fine molti affidamenti diventano arricchimento per qualcuno (politici e imprenditori) e disservizio per tutti gli altri.
D'altronde, sul breve, resta più facile e persino più efficiente fare così, che dare tutto in mano a dipendenti pubblici i quali - anche qui tendenza, non teorema matematico - puntano a fare il meno possibile.
Senza un grosso impegno e una grossa abilità politica non se ne esce. Sicché temo che siamo spacciati.
Cordialità

Anonimo ha detto...

Ma questo qua sopra che scrive sti poemi chi è ? Ma che sei uno dei Pooh ?

Anonimo ha detto...

Villa Aldobrandini è grande quanto Shangai! Se entro da una parte e la percorro tutta esco che sono a Praga, impossibile tenerla bene!

Anonimo ha detto...

Volevo invitarvi a visitare Rozzano, e' l'esempio lampante di come un piccolo paese rurale possa essere trasformato in poco tempo in un moderno quartiere-satellite dotato di tutti i comfort. Soprannominata "Rozzangeles" per la sua edificazione verticale, Rozzano e' la "Piccola Napoli" di Milano, i cui sapori mediorientali sono accentuati anche dal gigantesco minareto Telecom, visibile nelle giornate limpide da tutta la Lombardia. Visitate Rozzano, simbolo di integrazione tra nord e sud !

granita ha detto...

Il Metropolitan è a via del Corso non in periferia...

Anonimo ha detto...

Citava la Raggi e Frongia PRIMA delle elezioni... una delle tante panzane dei 5s

Anonimo ha detto...

Che erano, appunto, Raggi Virginia, De Vito e Frongia...

Anonimo ha detto...

@aprile 06, 2019 8:10 AM

sarebbe facile rispondere che se non interessano gli interventi diversi il suo, brevissimo ma nullo contributo alla discussione, basta non leggerli invece di fare domande sciocche.
Invece, con tutti i suoi difetti, la democrazia in senso lato è quella auspicabile condizione che permette sia a tutti (quindi sia a lei che a me) di scrivere ciò che si vuole nel modo in cui si vuole, tentando di non mancare di rispetto a nessuno.
Certo, nel caso che invece lei ci avesse provato (e una sensazione in merito ce l'ho), le comunico che ha fallito.
Cordialità

PS: se vuole dare una sua opinione sull'argomento, non è mai troppo tardi :-)

Anonimo ha detto...

Fatevi una passeggiata a Villa Lazzaroni(via appia) e a Villa Lais(via tuscolana) per vedere gli effetti della devastante amministrazione 5 stelle!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ciao la devastante amministrazione ha deciso di usare i dipendenti comunali per gestire il verde pubblico comunale. Le lodevoli amministrazioni precedenti davano ai loro amici la gestione straordinaria pagando la fior di quattrini (tutti sappiamo il meccanisco). Ora il prossimo tassello per ricostruire roma è il progressivo potenziamento del servizio giardini, visto che fin'ora oltre al danneggiamento presumibilmente ritorsivo dei beni del servizio giardini ad opera di chi ha smesso coi Grillini di fare affari, ci ritroviamo poco decine di giardinieri per un territorio immenso come roma. Forza Virginia!! Facciamo girare! Passate parola!

Vacuum cleaners for Pet Hair ha detto...

Beautiful photos.

Anonimo ha detto...

E' l'olezzo del cambiamento del M5S!!! W W W

Gclub-Royal1688 ha detto...

Enjoyed studying this, very good stuff, thanks.
โปรโมชั่นGclub ของทางทีมงานตอนนี้แจกฟรีโบนัส 50%
เพียงแค่คุณสมัคร Gclub กับทางทีมงานของเราเพียงเท่านั้น
ร่วมมาเป็นส่วนหนึ่งกับเว็บไซต์คาสิโนออนไลน์ของเราได้เลยค่ะ
สมัครสล็อตออนไลน์ >>> goldenslot
สนใจร่วมลงทุนกับเรา สมัครเอเย่น Gclub คลิ๊กได้เลย

Gclub45 ha detto...

Thanks for the post it really helpful.
เว็บไซต์คาสิโนออนไลน์ที่ได้คุณภาพอับดับ 1 ของประเทศ
เป็นเว็บไซต์การพนันออนไลน์ที่มีคนมา สมัคร Gclub Royal1688
และยังมีหวยให้คุณได้เล่น สมัครหวยออนไลน์ ได้เลย
สมัครสมาชิกที่นี่ >>> Gclub Royal1688
ร่วมลงทุนสมัครเอเย่นคาสิโนกับทีมงานของเราได้เลย

QuickBooks Customer Service Phone Number ha detto...

First, click the Windows Start button, and then click Control Panel.
After that, QuickBooks Error Code 15224 if it is not already selected, click Classic View regarding the left side of the window. Then, double-click User Accounts.

Lutheran Hospital ha detto...

Questo è un annuncio pubblico per tutti coloro che vogliono vendere un rene, abbiamo pazienti che hanno bisogno di un trapianto di rene, quindi se siete interessati a vendere un rene, contattateci sulla nostra email all'indirizzo iowalutheranhospital@gmail.com
Puoi anche chiamarci o scriverci su whatsapp al +1 515 882 1607.

NOTA: la tua sicurezza è garantita e il nostro paziente ha accettato di pagare grandi somme di denaro a chiunque accetti di donare un rene per salvarlo. Speriamo di sentirti, così puoi salvare una vita.

yanmaneee ha detto...

adidas nmd r1
nike x off white
off white clothing
timberland
curry 4
nike hyperdunk
yeezy shoes
off white
air max 270
nike air max 97

phamyen ha detto...

I have read your article deeply, the points you mentioned in this article are helpful
vex 3

ShareThis