Ma le centinaia di vigili urbani neoassunti servono davvero a qualcosa?

25 gennaio 2019
Come tutti possono ben capire, il numero di addetti in un'organizzazione non fa, da solo, l'efficienza di quell'organizzazione. Puoi avere 100 persone che battono la fiacca in maniera scandalosa ed essere assai meno produttivo di un concorrente che ha 5 persone che macinano con costrutto e serietà.

Indubbiamente a Roma servivano nuovi Vigili Urbani, perché lo dicono i numeri e le statistiche. E infatti da poco alcune delle assunzioni promesse da un concorso svoltosi ben nove anni fa (!) sono state sbloccate. In due tranche prima entreranno 350 nuovi addetti e poi ne arriveranno altri in una tranche simile. Ammesso e non concesso che chi era idoneo nel 2010 possa esserlo ancora oggi, ma vabbè...

La pianta organica prevista per la Polizia Locale di Roma supererebbe gli 8000 addetti e con queste assunzioni non si arriverà neppure a 6000, questo però non può e non deve spaventare eccessivamente: tutti noi siamo abituati a lavorare fronteggiando le difficoltà e facendo di necessità virtù, ma questo non ci impedisce di lavorare in maniera efficiente ed efficace in seno alla nostra azienda (fanno eccezione i dipendenti comunali e delle partecipate!). Questo blog, ad esempio, con la sua pagina Facebook attivissima, le risposte a tutti i cittadini, il profilo Instagram, Twitter ecc dovrebbe essere gestito da un team di almeno 25 persone, ma così non è e si fa quel che si può in quanti si è, senza accampare inutili scuse.

Effettivamente negli ultimi mesi, dopo le assunzioni del 1 giugno e dopo il periodo di addestramento (ve li ricorderete questa estate e subito dopo coi fratini fluorescenti), i neoassunti si sono iniziati a vedere in strada (benché molti siano riusciti ad imbucarsi). Ma quale è il valore della presenza fisica in strada se non si è realmente efficaci?

Il problema dei nuovi caschi bianchi romani, con ogni probabilità, è che sono stati formati dai vecchi caschi bianchi romani! Hanno avuto dai colleghi anziani indicazioni su ciò che fare (tollerare ogni cosa, far finta di non vdere, non fare mai qualcosa in più di quello che è richiesto o prestabilito, non essere proattivo o troppo efficiente per non mettere in difficoltà i colleghi che invece preferiscono andar con molta calma ecc) e su ciò che non fare (non rompere le scatole ai negozianti riguardo alla doppia fila, considerare trasparenti le bancarelle, non sanzionare chi non si ferma alle strisce, non curarsi degli standard di servizio di tutto il resto del mondo) all'insegna insomma di una clamorosa continuità quando invece sarebbe stata richiesta e necessaria una discontinuità assoluta.

Bisognava inculcare a questi giovani uno spirito di servizio del tutto diverso da quello dei colleghi anziani e di mezza età che, con le dovute eccezioni ovviamente, non rappresentano in media un esempio e non garantiscono standard accettabili di erogazione del servizio. E invece è andata proprio al contrario e già oggi, a 6 mesi dall'assunzione, i ragazzi si sono trasformati in... vigili romani!

Quando arrivano in zone infestate dalla doppia fila invece di multare fischiano on comprendendo quanto questo sia profondamente diseducativo per i meschini cittadini che violano il Codice della Strada; parlottano tra loro e se ti avvicini scopri che si parla di tutto fuorché di lavoro; nelle aree centrali si ispezionano con accuratezza i fondoschiena delle turiste seguendole con lo sguardo, sovente si fuma in servizio e, soprattutto, si staziona al semaforo in nome di qualche bizzarro ordine di servizio.  

Ma voi avete notizia se in altre città, anche italiane, esista questa organizzazione per cui il Vigile Urbano sta fermo al semaforo, magari dentro ad un casottino come se l'impianto semaforico non fosse in grado di fare il suo dovere in automatico?  L'incrocio è l'unico punto dove NON serve l'apporto dei vigili, e invece spesso sono assiepati lì. Inspiegabilmente. Forse, appunto, perché è l'unico luogo in cui c'è poco lavoro da sbrigare. Casottini come ci sono a Roma (e c'è gente che si lamenta anche che sono sempre vuoti... per fortuna che lo sono!) non ci risultano in altre città italiani di pari grado come ad esempio Milano. A Milano i vigili stanno in giro, in macchina, in bicicletta, in motorino; molti stanno in ufficio davanti alle telecamere a far multe a manetta; altri controllano i commercianti. Di certo non stanno a chattare al telefonino dentro ad un casottino all'incrocio. 

Insomma operando in questo modo la città avrà più costi (centinaia di stipendi in più, pagati da tutti noi con risorse che verranno tolte da altri servizi) e non necessariamente maggiori servizi visto il livello di produttività e organizzazione del lavoro di queste new entries. Ne è riprova il fatto che, a parte una sensazione visiva di leggera maggior presenza, nessunissimo problema è stato risolto, neppure quelli incancreniti e noti a tutti (chessò la doppia fila sull'Appia? L'isola pedonale di Fontanella Borghese trasformata in parcheggio? La sosta selvaggia dentro a Piazza Farnese? E così via...). 
Ma cosa importa, tanto si potrà dire che i vigili sono comunque pochi rispetto alla legge che ne prevede 8400 per Roma. La stessa legge che di fatto impedisce - anche grazie ai sindacati - di obbligare le persone a lavorare con efficienza, impegno e risultati misurabili pena il licenziamento.

Insomma, invece di festeggiare con i neoassunti (ve lo immaginate il primo cittadino di Londra e di Parigi...?), la Sindaca dovrebbe vigilare affinché la loro presenza non si trasformi in qualcosa di totalmente inutile, capace solo di indispettire ancora di più cittadini e contribuenti. Ormai, anche qui, sembrerebbe essere però troppo tardi.

65 commenti | dì la tua:

Dario ha detto...

In Ucraina e Georgia la polizia stradale, troppo corrotta è stata sciolta e sostituita da telecamere.
La polizia civile è troppo corrotta, cosicchè in ucraina ne hanno creata un'altra parallela, proprio per non far infettare i nuovi dalla corruzione dei vecchi.

Meringone Volante ha detto...

Questo blog è alla frutta. Non come il grande Zerocalcare, famoso, celebre e felice a differenza di qualcuno!
Hai hai hai!

Anonimo ha detto...

Ci vuole una sola macchina in permanente circolazione con 2 vigili pronti a sanzionare per non vedere piu' le macchine in seconda e terza fila come d'abitudine. La avete vista tale macchina ed i 2 vigili in Via Tiburtina, Viale Marconi, Via Tuscolana? No, ergo non e' il problema di numeri ma di volonta' che non esiste......

Oigres ha detto...

Peccato che il perfetto vigile urbano (o poliziotto o carabiniere) sia sempre quello che non lo fa

Anonimo ha detto...

Io sono un nuovo assunto il primo giugno e le posso dire che la maggior parte dei neo assunti conpreso.me si fa il cosiddetto facendo anche,come dice lei, il.cosiddetto semaforo e tanti altri servizi ...assistenza buche,incidenti, doppie e triple file..etc. e usiamo anche il cellulare personale per comunicare con.i colleghi e fare le multe e le verifiche delle assicurazioni con.lo.smartphone di servizio visto che quasi tutti i cottadini non si portano dietro il certificato assicurativo come prevede la legge e ci dicono "tanto lo.potete verificare voi"...poi però se vi facciamo.una multa per qyeste dai cittadini definite piccole mancanze..vi.incazzate pure....lei come gionalista faccia degli articoli citando situazioni vrrificate..saremo.noi i primi a condannarle...ma rimanendo sul generico come fa lei non fa il suo mestiere a dovere...visto che spara semtenze verso una categoria che avrà le sue pecche ma io personalmente faccio il massimo perché mi sento responsabilizzato di un ruolo importante per il cittadino....se vuole la invito a venire a vedere di persona il.mio operato e poi potrà dire se non.facciamo.il nostro dovere...ad esempio 2 sabati notte fa ho sparso con 3 colleghi 150 chili di sale a mano per 3 pre a 5 gradi sottozero su.una strada ghiacciata pur non essendo autorizzato a farlo non essendo di.mia competenza..ma sa per me la vita umana è piu importante di una procedura non auototizzata..la saluto

federico ha detto...

Sarebbe facile però come idea e nessuno però l'ha mai pensata o forse l'hanno pensata ma a qualcuno non ê piaciuta.
I vigili non devono avere uno stipendio fisso ma devono averlo in base al numero di multe che fanno che so fai 100 molte al mese sono 800€ ne fai 500 sono 2000€ ma poi le cifre uno le definisce.
Ad oggi a Roma i vigili vengono pagati anche se non fanno nulla quindi se invece li paghi in base alle multe che fanno allora si che alzerebbero il livello della qualità della vita.
Ogni giorno c'è una via Boccea e tante altre intasate dalla doppia fila e i vigili fischiano e basta

Dante ha detto...

Mai visto tanto livore,sembra quasi da parte di una persona(tra le oltre 100000 iniziali) che non è riuscita a superare il concorso. Si parla del gabbiotto al semaforo, non si capisce se devono esserci dentro o no(ma per i canoni europei sono fuorilegge)se però i vigili sanzionano sono senza pietà e coscienza, se fischiano e fanno spostare senza multare sono irresponsabili.attacchi squallidi e generici(parlano tra loro di altro,guardano il fondoschiena, fischiano, non fischiano abbastanza, sono vecchi, i giovani si comportano come i vecchi,fumano......)poveretti i neoassunti...attaccati in maniera generica, senza prove ,solo insulti e calunnie buttati qua e la per infangare. Ottimo che alla redazione? di questo foglio siano in pochi, bastano ed avanzano. Forse un corso di giornalismo,vero, fatto di correttezza professionale e di analisi razionale e oggettiva dei fatti e delle persone,sarebbe indispensabile.meno protervia e più etica.

Anonimo ha detto...

2010? 2016 ultimo esame orale il più difficile....20 materie da studiare, un ricorso, tante speranze e sacrifici! Tu che scrivi ciò informati bene perché un vero GIORNALISTA prima di scrivere si informa....SERVIRANNO GIORNALISTI COME TE?

Anonimo ha detto...

Per capire davvero quale sia la situazione quotidiana che da tanti anni che vede "protagonisti" i Vigili Urbani di Roma nei luoghi più sensibili del turismo, quelli in cui la città dovrebbe dare il meglio di sé sotto tutti i punti di vista (ordine, legalità e decoro in primis), occorre a tutti rivedere questo ottimo servizio televisivo del non troppo lontano 2015.

“Perchè i vigili non fermano le truffe al Colosseo?”   
https://www.youtube.com/watch?v=lMJtW9uxlkc

Tutti i Vigili intervistati o coinvolti in questa mini inchiesta sono senz'altro (per ragioni anagrafiche) ancora in servizio con la medesima professionalità e conoscenza della Lingua Italiana, lo stesso senso del dovere e attaccamento alla divisa, la stessa infaticabile voglia di lavorare a tutela della città che rappresentano e di tutti coloro che la vogliono visitare.

Ricordiamoci bene di queste immagini quando gli stessi o i loro colleghi ci fermeranno per un controllo stradale e magari saranno ligi al dovere fino in fondo (come peraltro dovrebbe giustamente essere) senza mostrare un minimo di comprensione se ci siamo accidentalmente dimenticati di rinnovare il bollo o se abbiamo una lampadina di uno stop che si è fulminata.

Il doppiopesismo che vede il cittadino comune essere il solo ed unico soggetto vessato dalla legge mentre attorno a lui orde barbariche di illegalità prosperano con la compiacenza o indifferenza di chi dovrebbe controllare e non lo fa è qualcosa di sempre più odioso e intollerabile.
Avere 100 o 1000 o 100.000 vigili che non fanno davvero quello per cui sono pagati dalla collettività è come non averne affatto.
Non voglio fare di tutta l'erba un fascio, ci saranno di sicuro tante lodevoli eccezioni ma purtroppo queste immagini parlano da sole...

Non ci lamentiamo poi che il centro di Roma è ridotto peggio di un SUK, dove tutto è possibile.

Se poi volete approfondire l’argomernto “Degrado, anarchia, abusivismo e inferno nel centro storico di Roma” vi consiglio anche questi altri servizi due girati in continuità con quello di cui sopra:

"Come ti truffo il turista a Roma"
https://www.youtube.com/watch?v=Y0qjwStUHTQ

"La nostra inviata aggredita dagli abusivi di Roma"
https://www.youtube.com/watch?v=mS2BkgjxqAE


Buona visione!

Anonimo ha detto...

Vedremo dai fatti, signori miei.

Anonimo ha detto...

Dentro quel casottino devono avere qualche meccanismo per cambiare la durata del semaforo. Quando ci sono loro aspetto sempre un botto. Una volta sono stato addirittura 5 minuti ad aspettare che scattasse, sono sceso dal motorino e sono andato al casotto dei vigili e gli ho detto se dovevo comprarmi una tenda. La vigilessa manco si è giustificata ma un attimo dopo e scattato il verde. fate come me quando vi tengono un'eternità ad aspettare il verde suonategli ed andate a mettergli fretta e fategli capire che non siete gli scemi di turno che possono tenere ore ad aspettare i loro comodi.

Anonimo ha detto...

la polizia locale non ha come unico compito di fare multe alle auto. nelle competenze avrebbe anche di verificare se nei bar i camerieri e banchisti sono con regolare contratto o in nero a 4euro l'ora, se va bene.
verificare in altre attività se il numero di scontrini è congruo, vedi i bangla che forse ne fanno uno ogni 20.

per il caso della lampadina bruciata.. moltissime auto non hanno la spia che segnala il malfunzionamento, non puoi fare una multa per quel motivo se il conducente non può sapere del guasto, e magari si è rotta 1 minuto prima.

la circolazione senza bollo è permessa, si paga la sanzione maggiorata, non spetta ai vigili.
revisione e assicurazione possono controllarla inserendo la targa nel sito web agenzia entrate o portale automobilista, posso farlo pure io da casa. non serve fermare il veicolo e perdere tempo. gli si manda direttamente la multa.

Anonimo ha detto...

I vigili non servono, vigili go home! A Roma ci autoregolamentiamo:sei più piccolo? Te pisto! Stai in bici? Sti cazzi! Le strisce? Mavaffanculo! Sei più grosso? E passa va! La carrozzina non passa? Non sono mica io che mi sono fatta ingravidare!

Anonimo ha detto...

meglio 100 poliziotti che 500 vigili

Anonimo ha detto...

Peccato che non siate cartacei, come carta igienica sareste fantastici cari scrittori di cazzate di Roma fa schifo. Se proprio siete falliti nella vita vi potreste sempre dedicare a zappare la terra

Anonimo ha detto...

Anonimo gennaio 26, 2019 9:41 AM tu ritieni che l'operato dei vigili urbani a Roma sia esemplare? In tal caso scrivilo pure liberamente e dettagliatamente, questo spazio è anche per te.
Però non ti dimenticare mai la buona educazione. L'offesa sta solo nel repertorio di chi non ha argomenti da esporre.

Anonimo ha detto...

chiedo scusa ma per il commento qui sopra mi riferivo ovviamente all'intervanto di "Anonimo gennaio 26, 2019 11:04 AM" e non a quello di "Anonimo gennaio 26, 2019 9:41 AM"

Anonimo ha detto...

Allora si che non uscireste piu' di casa. Poi reclamereste per tornare indietro.

Anonimo ha detto...

"Ma voi avete notizia se in altre città, anche italiane, esista questa organizzazione per cui il Vigile Urbano sta fermo al semaforo, magari dentro ad un casottino come se l'impianto semaforico non fosse in grado di fare il suo dovere in automatico? L'incrocio è l'unico punto dove NON serve l'apporto dei vigili, e invece spesso sono assiepati lì. Inspiegabilmente"

Dovresti chiederlo al tuo amico Raffaele Clemente secondo il quale, la visibilita', viene prima di tutto in barba all'operativita'. Eh, il grande comandante...magari avercelo ancora.

CBR ha detto...

Io voglio un vigile fisso H24 in Fontanella Borghese. Poi ne voglio due a Piazza delle Coppelle per la Mini. Poi uno ogni attraversamento pedonale. Uno ogni cassonetto per sanzionare chi getta rifiuti ingombranti. Uno ogni 100 metri di ogni strada di Roma per la doppia fila. Almeno due pattuglie per campi nomadi. Uno per ogni palo della luce su cui vengono attaccati i manifesti dei traslocatori. Uno per ogni serranda dove vengono attaccati gli adesivi dei serrandari. Due all'Ara Pacis. Tre da far viaggiare insieme al Serial Photographer. Uno ogni posto carico/scarico merci e uno ogni posto per portatori di handicap. Uno per ogni passo carrabile. Alneno 5, se non di piu', a seconda della lunghezza del divieto,per ogni cartello di divieto di sosta e divieto di fermata presente a Roma. Uno a ogni incrocio (pero' senza toccare il semaforo, senno' rallentano il traffico)
Uno per ogni bancarella, tutti i giorni h24. E un altro che mi venga a tagliare le erbacce sul marciapiede quando passeggio con mio figlio. Sono 6.000, che avro' mai chiesto?

Anonimo ha detto...

"ma questo non ci impedisce di lavorare in maniera efficiente ed efficace in seno alla nostra azienda"

A Tone', non hai mai lavorato in vita tua e hai il coraggio di scrivere ste cose? Roba che se non ci fosse stato internet stavi a fa' er cassiere alla Conad.

Anonimo ha detto...

Che fine ha fatto l'unita' PLRCMR (Polizia Roma Capitale Minority Report) voluta da Marino? Quella che riusciva ad anticipare il parcheggio selvaggio grazie alla tecnologia? Con Marino si scorreva.

Anonimo ha detto...

Perché il popolo romano non sa rispettare le regole?
Forse siete proprio ritardati mentalmente.
Se i vigili fanno le multe le devono fare se si sbaglia veramente altrimenti la galera se abusano del proprio potere

Anonimo ha detto...

Io infatti mi sono fatto un bel tir.
C'hai il suvetto di 5metri sti caxxi ti distruggo coglione,oppure passo prima io

Anonimo ha detto...

Io li farei addestrare dalla gestapo. Voglio vedere poi...

Anonimo ha detto...

Barcellona, citta' mediterranea come Roma, simile ubanistica, vedete molte macchine in seconda fila?....forse perche' li' la polizia non scherza...

https://www.youtube.com/watch?v=Btr-p7SKETw

Anonimo ha detto...

Bravo suona, così ti faccio uso inappropriato del clacson. Razza di ebete si allunga il semaforo sulla direttrice principale del traffico, a discapito delle altre.. così devi aspettare ADDIRITTURA 5 minuti. Invece scommetto che vorresti scattare subito e far creare code di mezz'ora magari

Anonimo ha detto...

Chi scrive è perché c ha er suvveee gigante e nun lo po più Lascia a cazzo de cane....bloccando tutti pure l'ambulanza ...."tanto x 5 minuti che voi che succede"
Poi però e lo stesso che quando fa er botto chiama li viggili....."mo chiamo i viggili e vedemo chi cha raggione" e magari se scopre che cha pure l'assicurazione scaduta.....

Unknown ha detto...

5 minuti al semaforo ti sembrano pochi...... ma dove vivi?

Anonimo ha detto...

Infatti da agente vi dico che siamo inutili....ci vorrebbero telecamere ad ogni incrocio che appena ti fermi inviino le contravvenzioni a casa e al posto del Comune ci dovrebbero essere agenzie private di riscossione che se non paghi con le buone te le farebbero pagare con le buone o con le cattive....tutto questo x tutti i cittadini che .....guarda quello come si comporta male! Ah dimenticavo poi non lamentatevi quando vi arriverebbero decine di contravvenzioni al giorno

Anonimo ha detto...

quelli della banda musicale sono utili? quante ore fanno a settimana, oltre alle prove con l'orchestrina?

Anonimo ha detto...

Io sono favorevole alle multe. Se non si fanno cazzate le multe non arrivano. A me sono arrivate multe per divieto di sosta, per eccesso di velocità, perchè mi hanno beccato con la revisione scaduta e perchè sono entrato in preferenziale, e sapete cosa? Tutte le volte lo avrei potuto evitare se fossi stato più attento e disciplinato!
Quindi evviva le multe!

Anonimo ha detto...

A parte qualcuno più ottuso, i vigili sono piuttosto gentili. Andrebbero dotati di pistola e sfollagente, perchè qui a Roma è facile che li corcano di botte, anche le signore romane alla guida sono molto aggressive.
Una volta ho tamponato andando in retromarcia una gentile signora, è scesa dall'auto inviperita e me la sono vista brutta, avevo paura mi volesse uccidere, a momenti non tornavo a casa sano!

Anonimo ha detto...

Quelli chr parlano sono tutti invidiosi vorrebbero stsre al posto dei nuovi o vecchi assunti....garantito

Anonimo ha detto...

La banda musicale è di rappresentanza
Allora anche gli atleti della polizia finanza etc pagati pure quelli con soldi di tutti sono inutili

Anonimo ha detto...

Dopo questa risposta non varrebbe nemmeno la pena replicare, mi associo comunque nel dire per esperienza personale che la maggior parte dei vigili compiono un grande servizio per la città con passione e molta voglia di fare il loro dovere.

Anonimo ha detto...

Siamo alla frutta. I vigili che spargono il sale con tutti i problemi che ci sono. Bravo comunque che lei fai il suo dovere obbedendo

Anonimo ha detto...

una cosa è il merito sportivo ad alto livello, olimpiadi e quanto altro, e da prestigio, non lo discuto.

ma che uno prende lo stipendio per esercitarsi a suonare il triangolo.. non è proprio da paragonare.

Breobozzo Grappellony ha detto...

Bravo. Togliete la bicicletta a sto personaggetto. E tutti fuori da blog! Basta dargli importanza!

Daniele Amorelli ha detto...

La veritá è che Roma è una cittá di trogloditi. E chi la pensa diversamente è il primo degli idioti. A Milano!

Anonimo ha detto...

Se fate una multa per "piccole mancanze" si incazzano solo cialtroni, prepotenti, incapaci, cafoni e delinquenti. La gente perbene se ha una piccola mancanza non si incazza con chi la rilevi, chiede scusa e paga la multa!!!
È proprio questa la mentalità del vigile urbano, non solo a roma, anche ad arezzo(per dirne una...), ed è qui che vi approcciate male al lavoro: voi li dovete far incazzare gli stronzi, e non cercare di evitare beghe. La vostra missione, prima che il vostro lavoro, è quella di aiutare i cittadini perbene punendo gli incivili.poi l'educazione si fa a scuola o in una manifestazione, in strada dovete punire chi sbaglia, e non tenere lezioni.

Anonimo ha detto...

Basterebbe che, semplicemente di pattuglia, si fermassero a multare le contravvenzioni. Tutto qui. Ci sta che ad un vigile possa sembrare un qualcosa di onirico, ma è la normalità.

Unknown ha detto...

Non lavoro per il comune. Non lavoro nella polizia municipale, ma indirettamente ho seguito la vicenda del Concorsone 2010....nell'articolo ci si domanda se idonei 2010 siano idonei ancora oggi.... Errato nel 2010 è stata fatta la domanda per partecipare al concorso, le prove di idoneità sono state fatte nell'estate 2017....purtroppo una malagestione dellamministraziine alemanno prima e Marino poi hanno fatto sì che una procedura concorsuale che in un anno mezzo doveva essere conclusa, e in realtà durara sette anni e lezzo.... Ma ripeto, i ragazzi entrati nell'ultimo anno anno inidoneità 2017 Enon 2010 come affermatonell'articolo

Anonimo ha detto...

Smantellare completamente il corpo, non serve a niente. Sulla mia strada di Via di Porta Magggiore, per anni, macchine parcheggiate sui marciapiedi e sui passaggi disabili tutti i sacrosanti giorni, ma LORO passano e fanno finta di non vedere. Soltanto con le multe a questi delinquenti avremmo i soldi per toppare tutti i buchi della citta.

Anonimo ha detto...

Mah, che realmente servissero "perchè sono pochi" ho qualche dubbio. Anche perchè mi pare che a Roma più ne prendono e meno se ne vedono in giro: l'eterno paradosso. Se poi servono principalmente per "assorbire disoccupazione" (come è pure probabile, secondo me), con un numero di agenti completamente slegato da obiettivi di efficacia del servizio, è un altro discorso, ma mi risulta che, in altre capitali europee, se ne vedano più spesso di poliziotti locali nonostante abbiano un numero di addetti nel complesso minore, sempre in rapporto al numero degli abitanti.
Il problema reale, secondo me (o almeno uno dei tanti, ma forse potrebbe essere il principale), è: quanti realmente stanno in strada, e quanti negli uffici (non voglio dire "imboscati...")? Perchè va pure detto che, all'estero, molti lavori d'ufficio li svolgono non poliziotti, ma semplici impiegati non appartenenti direttamente al corpo di polizia, cosichhè l'agente possa stare in strada.

Anonimo ha detto...

Ad anonimo gennaio 27, 2019 2:03 PM: Smantellare il corpo magari no, ma secondo me andrebbe profondamente ristrutturato, cosa che alcune giunte, in passato, volevano fare ma non ci sono mai riuscite (facendo sospettare che sia diventato quasi una casta intoccabile...). Perchè così com'è mi pare funzioni, all'atto pratico, come ATAC e AMA, cioè molto male.

Anonimo ha detto...

Infatti credo convenga dare un'occhiata a questo articolo per capire meglio la situazione delle polizie in generale in Italia (locali comprese), che per l'appunto sono "troppe e mal gestite":

https://www.ilfoglio.it/politica/2015/04/18/news/troppe-e-mal-gestite-le-forze-di-polizia-in-italia-vanno-riformate-cosi-83038/

Miriam Lavoretano ha detto...

Buongiorno. il mio nome è Miriam Lavoretano, io ho beneficiato di un prestito di 15.000€ in 40 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

cristinaallegri09@hotmail.it

Cordiali saluti



































Buongiorno. il mio nome è Miriam Lavoretano, io ho beneficiato di un prestito di 15.000€ in 40 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

cristinaallegri09@hotmail.it

Cordiali saluti
















































Buongiorno. il mio nome è Miriam Lavoretano, io ho beneficiato di un prestito di 15.000€ in 40 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

cristinaallegri09@hotmail.it

Cordiali saluti




























































Buongiorno. il mio nome è Miriam Lavoretano, io ho beneficiato di un prestito di 15.000€ in 40 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

cristinaallegri09@hotmail.it

Cordiali saluti



































































..

Buongiorno. il mio nome è Miriam Lavoretano, io ho beneficiato di un prestito di 15.000€ in 40 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

cristinaallegri09@hotmail.it

Cordiali saluti



































Buongiorno. il mio nome è Miriam Lavoretano, io ho beneficiato di un prestito di 15.000€ in 40 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

cristinaallegri09@hotmail.it

Cordiali saluti















































Buongiorno. il mio nome è Miriam Lavoretano, io ho beneficiato di un prestito di 15.000€ in 40 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

cristinaallegri09@hotmail.it

Cordiali saluti




























































Buongiorno. il mio nome è Miriam Lavoretano, io ho beneficiato di un prestito di 15.000€ in 40 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

cristinaallegri09@hotmail.it

Cordiali saluti







....

Anonimo ha detto...

Alla signora Miriam: scusi tanto, ma questo è un sito dei mali che affliggono Roma, non di annunci pubblicitari. Si rivolga ai siti appositi per inserzioni come la sua; ce ne sono quanti ne vuole.

Anonimo ha detto...

Un sito che non riesce a bloccare i messaggi della signora Miriam non è un sito serio.
Nonostante le giuste osservazioni dell'articolo prima di parlare si guardi come si è organizzati dentro casa propria.
Ormai si è alla frutta da una parte e dall'altra. Questa è Roma.

Giovanni Conti ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Giovanni Conti ha detto...

http://www.romatoday.it/attualita/dati-interventi-vigili-urbani-2018.html

link

Anonimo ha detto...

Non serve a nulla assumere 10, 100, 1000 Vigili Urbani se poi non si licenzia nessuno dei parassiti, inutili, raccomandati e imboscati che sono il male peggiore di questa amministrazione. Non voterò più questa Sindaca perchè nulla ha fatto e nulla farà per stanare i vigili disonesti...

Anonimo ha detto...

A via Cipro (angolo Via Meloria) i "furgonari dei traslochi" si sono appropriati dei parcheggi e impediscono a chiunque di parcheggiare negli stalli ormai di loro "esclusiva proprietà".
Perchè gli ausiliari del traffico non li sanzionano: non pagano la sosta e non la fanno pagare a chi sarebbe disposto a farlo se trovasse il posto libero. . . ?
E perchè i Vigili non sanzionano i "furgonari" che stanziano sulle strisce "carico e scarico" se nulla caricano e nulla scaricano. . .?
Ma quando fanno i traslochi rilasciano regolare fattura?
E i lavoratori (stranieri e non) che vengono impiegati nei traslochi vengono messi in regola?. . . Oppure lavorano a nero?
Vediamo se i Vigili interverrano visto che adesso i ranghi sono stati rinforzati. . .

Silvano Stella ha detto...

Hai provato a chiamare GDF e ispettorato del lavoro per fatture e contributi?

Anonimo ha detto...

O forse la gente è più educata e rispetta il codice della strada.

Anche.

Anonimo ha detto...

Ma se a livello nazionale è previsto un vigile ogni 1.000 abitanti circa, anche se il parametro varia molto da regione a regione, a che serve a Roma un vigile ogni 330 residenti?

Silvano Stella ha detto...

Davvero? Nel mio municipio siamo 400.000 con 188 vigili. Mi illumini, la prego.

Anonimo ha detto...

Non posso illuminare nessuno perché non sono una lampadina. Ma se è un problema di distribuire il personale sul territorio l'illuminazione la dovrebbero dare i capoccia del corpo di polizia municipale.
Se a Roma i vigili fossero solamente 2.700 o 2.800, quindi secondo gli standard nazionali, probabilmente basterebbero ed avanzerebbero.
Basta fare un rapido conto; cioè quante operazioni svolgono quotidianamente i vigili, e moltiplicarli per il tempo che ci vuole a svolgere ogni operazione, (su strada e nel back office), ed ecco trovato il dato esatto di quanto personale serve. Non occorre essere dei super manager, per questo basta una casalinga qualsiasi.
Certamente che se per operazioni si intende passeggiare avanti e indietro, o stare impalati per ore ad un incrocio a fare le belle statuine, (con davanti "e maghine" e "i sguderoni" che fanno i cavoli loro), allora è un altro paio di maniche.
In tutti i casi 8.300 vigili per Roma sono uno sproposito. Basterebbe pensare che in tutta la Lombardia, che ha quasi il doppio di abitanti del Lazio intero, nei vari comuni ci sono meno vigili che nella sola Urbe.
Molto meglio sarebbe avere appunto solamente 2.800 vigili, e piuttosto qualche operaio stradino e netturbino in più.

Anonimo ha detto...

Ad anonimo febbraio 10, 2019 12:18 PM: esatto, è proprio questo il discorso.

Anonimo ha detto...

Se poi aggiungiamo anche questo discorso, il quadro negativo è completo:

https://www.ilmessaggero.it/roma/campidoglio/vigili_turni_scomodi-4072499.html

Anonimo ha detto...

8300 vigili Roma non li ha mai avuti. Dal sito del comune la pianta e' di 6.300.

Anonimo ha detto...

Ma anche 6.300 vigili sono pur sempre uno sproposito! A Milano, con esattamente metà della popolazione residente rispetto a Roma, i vigili sono meno di 3.000.
Un numero simile dirà qualcuno, anche se in evidente difetto, ma bisogna tener conto che a Milano ci sono anche molti meno poliziotti, carabinieri e finanzieri rispetto a Roma.
Se poi a Milano si aggiunge anche l'hinterland, quindi diversi comuni che praticamente sarebbero da considerare dal punto di vista fisico come quartieri cittadini, il rapporto tra popolazione e vigili è pari od addirittura inferiore a quello medio nazionale.
Al di là della professionalità o meno del corpo, che è un ragionamento opinabile, il problema è che a Roma non soltanto ci sono troppi vigili, ma parrebbe pure che la metà di loro se ne starebbe in ufficio.
C'è da sperare che il sindaco ce la faccia a metterne in strada almeno il 70 per cento come auspicato.
Non è comunque una questione di romani o di milanesi. Anche perché a Milano i vigili sono in maggioranza di origine meridionale, tra cui sicuramente anche qualche romano.
Un idea quindi potrebbe essere un vecchio slogan: Meno polizia e più pulizia.

Anonimo ha detto...

Cosa succederà se aggiungiamo delle mele buone alle mele marce? ...Che fine faranno le mele buone?...Se non eliminiamo le mele marce?...

Anonimo ha detto...

Mi chiamo Francesca Uboldi, per il mio progetto immobiliare ho beneficiato di un prestito di 30.000€ in 120 mesi presso sig. Romeo Giuseppe che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Sto pagando bene il prestito in questo momento senza alcun problema. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarli per maggiori informazioni:
prestitoccf@outlook.it

ShareThis