Qualcuno li fermi. L'infinita idiozia dei cittadini che dipingono le buche

6 luglio 2018
Già consideriamo una mistificazione il fatto che si stia sempre più affermando che le buche sono la prima se non l'unica causa di disagio sulle strade romane. Ovviamente non è affatto così. Ovviamente la manutenzione del fondo stradale è semplicemente una causa (non l'ultima, ma di certo non la prima) tra le tante che rendono le strade di Roma dei luoghi da incubo: c'è la sosta selvaggia, c'è una segnaletica da terzo mondo, ci sono i limiti di velocità sistematicamente violati, c'è l'assenza di sanzioni che ha creato dei cittadini-automobilisti bruttissimi (i più brutti del mondo, gente pronta ad uccidere per un diverbio o un parcheggio come è successo più volte, gente con una aggressività mai vista altrove), c'è un'illuminazione incerta, c'è un sistema ridicolo di potatura degli alberi che ormai oscura perfino i semafori. Ci sono tante cose, e poi ci sono le buche.

Ora, già le buche erano sopravvalutate adesso si rischia davvero di esagerare con l'iniziativa che sta spingendo molti cittadini a colorarle, ad evidenziarle con spray fluorescenti imbrattando l'asfalto. 

Questa iniziativa, affascinante secondo i media, i giornali e i mille post sui social che inneggiano alla nuova rinascita civile di Roma per mezzo delle bombolette per writers, è una cavolata galattica. Già, ma perché? Vediamo per punti. 

1. LE BUCHE NON SONO IL PROBLEMA
E' sbagliato concentrarsi in questo modo sulle buche perché come abbiamo detto sopra le buche non sono IL problema. C'è un ampio spettro di problemi di cui le buche sono una delle tante sfaccettature. Niente di più sbagliato che concentrarsi su una sola delle concause, si rischiano di trascurare le altre diminuendo ingiustamente la loro importanza e rilevanza. Ricordiamoci che, salvo eventi particolari e rarissimi, rispettando i limiti di velocità NON si può venire uccisi da alcuna buca, neppure da una voragine perché, quanto meno, la si vede in tempo e la si evita. 

2. NON SI INTERVIENE FAI DA TE SULLA SEGNALETICA ORIZZONTALE
La segnaletica orizzontale è una cosa seria, regolata da leggi e regolamenti, non si interviene fai da te su queste faccende così com'è assurdo intervenire fai da te sulla manutenzione delle strade (come fanno alcune bizzarre associazioni che stanno prendendo piede a Roma!). Si tratta di cose delicate e non si può affermare "visto che non lo fa nessuno lo facciamo noi": intervenire sulle strade non è come pulire un parco o tagliare l'erba troppo lunga di una aiuola, si impatta sulla vita e sulla morte delle persone che delle strade sono utenti.

3. EVIDENZIARE PARTI DISSESTATE DELLA STRADA PUO' DISTRARRE
La strada deve avere un determinato colore, e determinati segnali orizzontali. E basta. Qualsiasi altra indicazione, pittogramma o scritta è vietata. E non è vietata a caso. E' vietata perché rischia di distrarre l'automobilista o il motociclista: l'attenzione si concentra sulla evidenziazione anomala, magari di colore verde o giallo fosforescente, e si perde il focus sul resto. Pericolosissimo.

4. SE I SEGNALI FAI DA TE HANNO EFFICACIA, RISCHIANO GLI ALTRI UTENTI
Immaginatevi la scelta. Voi siete in auto, in una strada a due corsie, un pelo sovrappensiero, ad un certo punto vedete una buca super evidenziata di giallo, sobbalzate, il vostro cervello si mette in posizione di allarme (della serie: "SE L'HANNO EVIDENZIATA SARA' TERIBBBBILE", questo è il messaggio che arriva alla vostra capoccia), a quel punto sterzate di brutto per schivare, e andate a fare un frontale con l'auto o la moto che arrivano dall'altra parte della strada. O magari la strada è a senso unico ma avete una bici o un motorino alla vostra sinistra, magari in sorpasso, e gli tagliate la strada per evitare una buca. Se l'evidenziazione non ci fosse stata avreste preso la buca senza grandi conseguenze, grazie all'evidenziazione l'avete evitata ma avete fatto feriti o magari morti. Vale la pena?

5. SE SI GENERA L'ABITUDINE, E' PEGGIO
E se davvero questa follia va avanti, e se davvero i cittadini si mettono come stanno facendo in queste ore a evidenziare tutte le peggiori buche? Potrebbe succede che automobilisti, bici e motociclisti inizino sul serio ad abituarsi, a farci l'occhio. Se c'è l'evidenziazione sto attento e scarto la buca, se non c'è significa che sono buche di scarsa rilevanza. Questo avrebbe una paradossale logica se davvero questi sedicenti "volontari" monitorizzassero a tappeto tutta la città con continuità, ma così non può essere. Ne deriva che in una strada non "trattata" dai volontari potremmo trovare mega-voragini non segnalate da alcuno, che ci si pareranno davanti come sorprese inaspettate laddove ci siamo abituati a traguardare visivamente solo le buche segnalate. 

6. LE BUCHE NON GENERANO INCIDENTI GRAVI
Li generano, sì, ma non gravi. Salvo ovviamente eccezioni che sono sempre possibili. Le buche, la nostra esperienza quotidiana ce lo dice, non possono generare incidenti particolarmente gravi perché esistono dovunque, sono diffuse, semmai spingono gli utenti della strada a moderare la velocità e dunque semmai riducono l'incidentalità più grave, quella mortale. Sono molto antipatiche, spaccano la schiena, distruggono i motorini e le gomme, ma difficilmente generano morte come l'alta velocità o la sosta selvaggia e l'assenza di visibilità (la maggior parte dei morti ammazzati sono infatti pedoni falciati o motorini lanciati come saette), anzi semmai perfino riducono la mortalità. Se domani scomparissero tutte le buche e, con asfalto come biliardo, Roma rimanesse la monnezza che è oggi (ovvero: sosta selvaggia, zero autovelox, zero multe, layout delle strade caotico) i morti non diminuirebbero, bensì aumenterebbero. Si chiama il paradosso della buca e non fallisce. 

7. E' PERICOLO L'ATTO STESSO DI SEGNALARE
Inutile dire poi, in chiusura di questi nostri punti, come sia pericoloso l'atto stesso di segnalare in questo modo. E il rischio che qualche cittadino, preso dal nuovo e assolutamente inedito afflato civico, esageri col piazzarsi in mezzo alla strada per azionare la propria bomboletta è significativo. Se le buche, infatti, sono in zone pericolose, allora sarà anche pericoloso posizionarsi al loro cospetto e pittarle, non ci vuole così tanto ad arrivarci. 


Insomma, non c'è una logica in tutto questo. Capiamo la buona fede, ma qualcuno li fermi. Riguardo al comportamento dei cittadini l'unica strada possibile, invece di dipingere le buche per coadiuvare chi le vuole affrontare superando i limiti, è proprio rispettare le velocità massime. E questo basta e avanza. Quanto invece ai compiti della città e dunque della manutenzione, la via per risolvere il problema è molto semplice (una via di cui bisognerebbe parlare, invece di perdere tempo con lo spray): bisogna assegnare i lavori per grandi e grandissimi lotti, a ditte professionali, previo bando internazionale. E' l'unico modo per risolvere davvero, ma è l'unico modo che la Sindaca ha più volte dichiarato di non voler attuare. Perché dare appalti diretti senza gara a decine e decine di dittuncole romane genera consenso e clientele, affidare invece una volta ogni 6 anni un unico mega appalto ad una ditta magari tedesca sistema le strade di Roma a parità di investimento ma non produce uno sciame di clientes a cui poi poter chiedere in cambio voti e favori. Questo è. E punto. Il problema si poterebbe risolvere in pochissimi anni se solo si volesse risolvere. NON SI VUOLE RISOLVERLO. E le buche-spray servono solo a non parlare del cuore della situazione. 

51 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

A Roma siamo un popolo "de cojoni" paghiamo le tasse per non avere nessun servizio.....siamo la seconda città italiana per gettito fiscale e l'ultima per servizi!!! E stiamo sempre zitti......complimenti!!!

Anonimo ha detto...

Oramai il popolo italiano tutto è diventato "cojone", ha abboccato a tutte le boiate che gli sono state raccontate e adesso non esistono più i partiti, non c'è più nessuna organizzazione,, pochissimi vanno a votare e tutti se ne stanno da soli, davanti al computer, pensano a sé o al massimo alla famiglia, magari inveiscono ma è ovvio che da soli non si ottiene nulla; quindi ecco che ce la pigliamo in saccoccia sul lavoro, in ospedale e, giustamente, pure sulle strade. Se ci fosse ancora qualcuno in grado di organizzare proteste serie, con blocchi stradali e manifestazioni continui, vedi che le cose cambierebbero.

Anonimo ha detto...

Quindi imbrattano le strade come i peggio writers e la vogliono far passare come un'iniziativa civica di alto livello, wow. Giustamente dopo i muri e la metro imbrattati, ora è il turno delle strade. Sarebbe bello che l'impegno che mettono per colorare le strade lo mettessero anche per protestare contro la sindaca ed ESIGERE che tutte le strade vengano rifatte.

Anonimo ha detto...

Mamma mia che pesantezza che siete.ma non vi stufate di contestare tutto? Mamma mia domani spero starete al mare, vi manca un po'pi vitamina D.

Anonimo ha detto...

Due cose. La prima è che se uno rispetta i limiti di velocità e non smanetta con lo smartphone, la segnalazione colorata dallo spray non lo porta a sbandare, invadere corsie od altro, magari rallenta un poco o aumenta l'attenzione.
La seconda è che coi balordi in servizio permanente effettivo che abbiamo a Roma, si rischia di ritrovarci segnalazioni sull'asfalto fatte di proposito per mandare il malcapitato dentro le buche!

Anonimo ha detto...

@ 11:48, la seconda cosa è veramente notevole: un'immagine perfetta del clima sociale - politico dei nostri giorni, il trionfo dello stronzismo!

Anonimo ha detto...

A Roma vi era un sindaco, Ignazio Marino evidentemente considerato troppo filo-americano progressista per certi poteri extra-forti che hanno il controllo totale di Roma e dell’Italia intera (Gesuiti, Vaticano ecc.), Sbatti il mostro in prima pagina e tramite il controllo dei media quegli stessi poteri creano un Watergate contro di lui. Il popolo bue romano certamente non era in grado di comprendere cosa stava realmente accadendo e che in degrado si sarebbero trovati subito dopo la sua caduta, secondo un preciso designo di declino preordino da certe menti “illuminate”. Questo è quello che si si meritano oggi gente insulsa come i romani (con la Raggi tutti in silenzio e mai una protesta).

Anonimo ha detto...

Voglio vedere se finisci tu dentro una buca con la tua bici! I ciclisti, che tu sempre difendi ed incoraggi, sono coloro che rischiano di più per le buche!
L'iniziativa è discutibile ma nasce dall'esasperazione dei cittadini. Le buche non sono l'unica causa di incidenti ma per le moto e le bici sono davvero pericolose! Eliminandole, togli un pericolo, non l'unico certo.
Ad ogni modo, non ho ancora mai visto delle buche dipinte in questo modo.

Anonimo ha detto...

Ormai è chiaro che questo blog non ha nessuna funzione sociale. 10 anni in cui un signore ripete come una campana rotta che Roma fa schifo, senza aver mai fatto nulla per cambiare le cose davvero. Inviterò gli avventori di questo blog ad allontanarsene, ripetendolo d'ora in avanti, di volta in volta, in ogni commento. Mi spiace, signor Massimiliano Tonelli, ma o si rimbocca le maniche oppure il gioco è troppo sgamato (oltre che noioso).

Cordialità

ps. che esasperazione deve essere vivere a Roma.

Anonimo ha detto...

Ps. Scherzo Massimilià - sei mejo te :) Roma fa Schifo! Terzo Mondo! :D

Anonimo ha detto...

Parole sante. Se il povero Ignazio avesse abbattuto un pino marittimo non oso pensare. Qui Raggi eC. stanno lasciando tutto in abbandono e rfs critica una delle poche proteste. Mistero forse gli sta bene anche a lui.

Anonimo ha detto...

Il problema è che si rischia di puntare i riflettori troppo su un solo aspetto (le buche) di un problema più generalizzato e generato da una visione delle cose distorta e corrotta da decenni di cattive abitudini: a Roma non c'è più il rispetto della dimensione sociale, parcheggio ndo cazzo me pare perchè mors tua vita mea, me ne sbatto se te non puoi passare col passeggino, oppure se non puoi attraversare a piedi in sicurezza perchè ho la macchina in doppia fila, oppure se ti metto in pericolo tagliandoti la strada a 130, sti cazzi!
E manca una visione di città, di sviluppo delle strade, che scoraggi e reprima queste cattive abitudini. Allora parliamo di questo prima di tutto, le buche sono un corollario.

Anonimo ha detto...

"A Roma vi era un sindaco, Ignazio Marino"

...la cui giunta è finita per metà in galera, e il quale allo stato attuale risulta condannato in appello a due anni per peculato e falso.

Anonimo ha detto...

Ancora co sta storia de Marino? E sii bbono..

Anonimo ha detto...

Più grave il diluvio di limiti d velocità ridicoli per pararsi il culo pentafesso anche su strade di grande scorrimento e tangenziali: nessuno li rispetta, né potrebbe e tantomeno nessuno li fa rispettare. Sono li solo come alibi per azzeccagarbugli comunali in caso di incidente.
Ma l'effetto è devastante sul microcefalo del coatto medio: anche laddove utilissimi e urgenti, nei vicoli del centro o davanti scuole e asili, sarà un domani inutile metterli perché ormai si è diffusa la convinzione che son solo di facciata.

Come ormai l'impossibilità pratica di fare raccolta differenziata

Un altro disastro della VIRGINEA NULLITA'

Anonimo ha detto...

@ Anonimo 4:23 PM Se avessi un minimo di sale nella tua zucca vuota da fascio-legaiol-grillino e le facoltà mentali di comprendere cosa vi era scritto nel post precedente riguardo Marino, saresti in grado anche di effettuare un ragionamento critico di pensiero riguardo le affermazioni riportate, ossia di come per i poteri forti oscurantisti (che sono i veri responsabili della attuale situazione di sprofondo della città e che limitano lo sviluppo della nazione intera) uno come Ignazio Marino fosse un personaggio non compatibile per il mantenimento dello status quo, e che quindi andava eliminato politicamente dapprima con un vero e proprio Watergate mediatico (visto che quegli stessi poteri controllano tutti i mezzi di comunicazione), e poi per via giudiziaria. A proposito della sentenza d’appello, classico esempio di corruzione politico-giudiziaria all’italiana, dovresti adoperare le tue limitate capacità cognitive per fare una ricerca attraverso i search-engine su chi fosse veramente il giudice che ha emesso la sentenza d’appello su Marino, ossia Vincenzo Saveriano, classico esponente del porto delle nebbie dei tribunali romani. Infine ti consiglierei di guardare più dentro le tue tasche, perché i vari Marra, Lanzalone, Romeo e compagnia non facevano parte dell’amministrazione Marino, bensì di quella attuale, che nonostante tutto gli ideologicamente acritici come te continuano a supportare.

Anonimo ha detto...

12:57
E' vero ! Se quanto sta accadendo con questa povera scema incapace fosse in una centesima parte accaduto sotto Marino ci sarebbero state gazzarre webeti organizzate dalla Casaleggio & Assoggettati e strisce la notizia e iene e altro ciarpame falsoprotestatario ajizza decerebrati a spappolare le gonadi per mesi…
Basta ricordare come montarono di falsa indignazione la fregnaccia insulsa della PandaRossa

Anonimo ha detto...

Va bene, l'iniziativa può essere discutibile e le buche non sono l'unico problema, però non sono certo d sottovalutare. Mi sembra più che giusto preoccuparsene! Sennò iniziamo a ragionare del tipo "i problemi so altri!" che è uno dei ragionamenti che più criticate a noi romani! Le buche sono un problema!
Poi se mi dici che coloro che fanno questo gesto magari poi lasciano la macchina in doppia fila, sulle strisce pedonali, vanno veloci in auto e svoltano dove è vietato allora posso anche concordare!
E non c'è bisogno di insultare chi la pensa in modo diverso da voi!

Don Chisciotte ha detto...

L'articolo che ho letto contiene solo critiche e nemmeno una proposta. L'epitome è "Il problema si poterebbe risolvere in pochissimi anni se solo si volesse risolvere. NON SI VUOLE RISOLVERLO. E le buche-spray servono solo a non parlare del cuore della situazione". Quindi? Quindi, le bombolette spray saranno pure una proposta da terzo mondo, ma sono una proposta già operativa non una critica improduttiva.

Anonimo ha detto...

"Se avessi un minimo di sale nella tua zucca vuota da fascio-legaiol-grillino"

LOL mi fermo qui, buona serata anche a te

Anonimo ha detto...

Art 40 codice penale:
Non impedire un evento, che si ha l'obbligo giuridico di impedire, equivale a cagionarlo.
Invece di rompere i coglioni su quelli che segnalano le buche, che è un obbligo giuridico dal momento che per una buca si può morire, perché non denunciate Amministratori comunali e Vigili urbani?

Che volete? Ma cosa cercate?
Stiamo zitti? Sempre zitti? Solo zitti?

WolfSoul ha detto...

Le buche non generano incidenti gravi.

Già da qui si dimostra quanto inutile sia tutto il tuo spreco di lavoro per questo articolo e dimostra la tua ignoranza.

Sei ridicolo e credo che le buone maniere a fronte di tante stronzate lette in un solo articole è meglio lasciarle a casa.

Come fai a dire che le buche non generano incidenti gravi? Mi che sei? Ma che cazzo dici? Hai dei dati statistici per affermare inizialmente questa cosa?

Hai mai portato un mezzo a due ruote? La risposta è no ovviamente. Moto, motorino, scooter. Hai idea di cosa significhi prendere una buca di media dimensioni su due ruote anche solo a 50 km/h? Ma che cazzo ti dice il cervello?

Sai quanto ci vuole a perdere il controllo di un mezzo a due ruote e andare a battere la testa su un marciapiede, un palo, un guardrail. E non serve rimanerci secchi e basta, non tutti portano il casco integrale perché giustamente chi va in vespa a 40 km/h non è obbligato, e quindi? Devo sfigurarmi la faccia perché vado per terra per una buca?

Vallo a raccontare alle madre di vittime che hanno perso la vita battendo la testa o qualche altro punto vitale in seguito ad aver perso controllo per una buca, un avvallamento o una radice sporgente, vai.

Perché non metti il tuo cazzo di buonsenso da cittadino in culo e capisci che è un nostro DIRITTO avere un manto stradale decente eh! Non dico perfetto, drenante, decente.

Anonimo ha detto...

Concordo stavolta parzialmente con l'articolo in oggetto, nel senso che le buche stradali, invece, non sono affatto da sottovalutare, perchè anche rispettando il codice della strada possono essere pericolose, principalmente la sera e per i veicoli a due ruote. Io stesso, tanti anni fa, con il mio ciclomotore una sera d'inverno feci una brutta caduta per colpa di una buca a viale Giulio Cesare; nonostante andassi piano ed avessi il faro acceso, vi assicuro cche la buca non si vedeva affatto bene. Poi ho anche danneggiato diversi cerchioni della mia automobile per colpa sempre di buche poco visibili la sera. Anche perchè con i soli fari anabbaglianti e con la cattiva illuminazione delle strade romane (altro problema di questa città), anche andando non molto veloce si può non fare in tempo a vederle, e qualora le vedi, talvolta ti possono costringere a fare brusche scherzate per evitarle, col rischio di urtare qualche veicolo affiancato. Quindi non vanno sottovalutate, vanno riparate e basta.

Anonimo ha detto...

Io in moto ci vivo praticamente tutto l'anno, per motivi logistici, e ogni giorno sono costretto ad affrontare il traffico e le condizioni delle strade capitoline. Ben vengano le segnalazioni "artigianali" delle buche a fronte di una segnaletica da sesto mondo dove manco le striscie pedonali e le striscie di mezzeria sono visibili : in Germania ad esempio, oltre ad essere intonse anche nei piu' remoti angoli e periferie del paese, sono realizzate con una speciale vernice riflettente che le fa risaltare di notte anche con il semplice faro di una bicicletta. Il vero problema pero' non sono le buche, o meglio, non solo: esse sono una parte di un cocktail esplosivo che come ingrediente principale ha l'incivilta', l'arroganza, il totale disprezzo delle regole che solo chi abita a Roma sembra avere nel dna. Se chi guida un mezzo, di qualsiasi categoria, si comporta abitualmente come nel far west, infischiandosene di limiti e regolamenti, neanche l'asfalto piu' curato o la segnaletica piu' efficace possono un cavolo. E siccome viaggio parecchio su due ruote, vi assicuro che anche nel resto d'Italia le condizioni delle strade sono da incubo, con diversi stadi di gravita' a seconda delle regioni. Nelle altre citta' o provincie non e' che stiano tanto meglio (guardatevi l'ultimo servizio su Quattroruote al riguardo). La differenza pero' a Torino, Verona, Milano ecc. la fa il comportamento degli utenti che, nella sua maggiore civilta' rispetto a quelli romani, almeno contribuisce a limitare i danni. E' sempre il solito discorso: basterebbe spostare la prospettiva, evitando di rimbalzare le responsabilita' di quello che non funziona sui disservizi (che innegabilmente esistono) e cominciare a fare la nostra parte in termini di comportamento civile: allora si che le sacrosante pretese di strade senza buche, segnaletica efficiente e presenza dei vigili avrebbero Ragion d'essere. A Roma se tutto miracolosamente cominciasse a funzionare, a cominciare dalla possibilita' di parcheggiare o l'asfalto fosse perfetto, di li' a poco tutto riandrebbe in malora per la totale mancanza di senso civico e rispetto verso la cosa pubblica di cui siamo campion

Anonimo ha detto...

10:32
Ho ragionato e mi sono comportato di conseguenza per anni come dici.

Ma adesso con il tragico arrivo al potere della setta pentafessa incapace e arrogante è diventato purtroppo tutto inutile.

Facevo e promuovevo la differenziata dal lontano 1992, epoca della comparsa delle prime timide campane per il vetro, oggi dopo estenuanti ma vane ricerche di un cassonetto blu, bianco, marrone almeno parzialmente libero mi vedo costretto a depositare i miei rifiuti scrupolosamente differenziati a casa negli indifferenziati (e non è sempre semplice)

Anonimo ha detto...

io sur cayenne do giusto un filo de gasse e ve ne potete anna tutti a fanculo buche bombolette e bisciclettari.

Anonimo ha detto...

Volevo dire grazie a chi mi segnala le buche in giallo...perchè io pijo la maghina, no i merdosi mezzi pubblici tanto amati da quello stronzo di Tonelli....

Anonimo ha detto...

Chi, come me, ha una certa età, si ricorda bene cosa voleva dire, anche molto tempo fa, viaggiare su una strada piena di buche con mezzi dalle sospensioni troppo morbide, come certi modelli di autobus ATAC degli anni settanta, della serie FIAT 421 (serie aziendale 5000 e 6000, oggi non più in servizio), che gli autisti dell'epoca chiamavano "le signorine" per via della loro andatura "ancheggiante", che talvolta provocava una vera ecatombe di specchietti retrovisori ai veicoli attigui, visto che viaggiare su questi autobus voleva dire, su strade piene appunto di buche, essere come su una nave col mare in tempesta. Ecco l'importanza di avere strade ben tenute: non tutti i veicoli stradali dispongono di sospensioni valide ed efficaci.
Gli autobus a cui mi riferisco erano questi:

http://www.tramroma.com/autobusroma/rete_urb/autobus/rotabili/autrot_51.htm

Anonimo ha detto...

Da veterano delle due due ruote vi consiglio di non cercare di evitare le buche. Rallentate e prendetele. Gli incidenti mortali capitano quando all'ultimo momento scooteristi inesperti cercano di evitare una buca.

polystyrene ha detto...

Non avete torto, ma non tralascerei il valore "simbolico" dell'iniziativa: il fatto che se ne parli può spingere l'amministrazione ad affrontare il problema (visto che in 3 anni, a parte mettere qualche toppa, non si è fatto un caczo per risolverlo).

Anonimo ha detto...

Tonelli, non perde tempo lei ad attaccare chiunque si muova al di fuori del suo personalissimo (e molto poco chiaro) disegno per sollevare la citta' dalle catastrofi amministrative.

E' banale che l'idea di segnalare le buche non sia 'LA' soluzione, ma semplicemente un rimedio, in attesa che arrivi ia soluzione definitiva, la riparazione e la manutenzione delle strate secondo appalto (ahahahahha)...

Ora, perche' invece di perdere tempo a lanciare strali contro chi cerca di barcamenarsi e di trovare un minimo di sollievo e via di uscita al pentaimmobilismo, non comincia a muoversi lei con qualcosa di un po' piu' propositivo?

Si guardi intorno, altri blog ed altri gruppi cominciano a metter su iniziative un tantinello piu' concrete che non 'guarda che schifo'.

Anonimo ha detto...

io ho cominciato anche a fare dei cerchi gialli intorno alle merde dei cani sui marciapiedi. qui al salario è diventata un'emergenza. è uno slalom continuo e bisogna prestare costante attenzione a dove si mettono i piedi. basta poco e con il vostro aiuto possiamo "segnalare" anche questo problema all'amministrazione. è una questione di civiltá e invito tutti voi a seguire l'iniziativa. grazie

Anonimo ha detto...

E anche in quest'occasione, il romano medio, non si smentisce mai.

Scavateve na fossa! (ed evidenziatela in giallo)

Anonimo ha detto...

"Come fai a dire che le buche non generano incidenti gravi? Mi che sei? Ma che cazzo dici? Hai dei dati statistici per affermare inizialmente questa cosa?"

e invece secondo me ha ragione... vado in moto da oltre 20 anni per le strade di Roma, e trovo che i rischi di caduta vengano in ordine da:

-inabilità alla guida della maggior parte degli stessi motociclisti/scooteristi, velocità eccessiva e totale inadeguatezza del loro abbigliamento protettivo (quasi nessuno porta casco integrale, giubbotto e guanti con protezioni, ecc.)

-automobilisti prepotenti e distratti

-macchie di gasolio e altra sporcizia sulla carreggiata

-scarsa visibilità dovuta alla sosta vietata

-strade e incroci disegnati male

Le buche hanno invece un effetto negativo a lungo termine sulla schiena e sulle sospensioni, ma se tieni una velocità adeguata non c'è alcun pericolo di cadere... in 20 anni e oltre 200.000km percorsi sono caduto varie volte perchè facevo il cretino, una volta sul gasolio, due volte sono stato investito da auto guidate da anziani over 80 inabili alla guida.

Anonimo ha detto...

Sarei grato se qualcuno potesse indicarmi qualche blog un po piu costruttivo . Grazie

Anonimo ha detto...

A bordo di un Sì piaggio un mio compagno del liceo cercò di evitare una buca sterzando all'ultimo momento. Io ero dietro e dovetti dire al padre che questo tizio era caduto di faccia ed aveva perso conoscenza. Per fortuna si riprese. Questo cogli1 aveva 14 anni e fece una gran cazz. Meno male che non è morto altrimenti sarei stato segnato per tutta la vita.

Non diffondete messaggi letali come evitare le buche a tutti i costi, tenendo presente che sulle strade non abbiamo Max Biagi ma femmine e scooteristi anche ragazzini.

Anonimo ha detto...

All'amico delle 2:39PM di oggi 9 Luglio:

www.riprendiamociroma.it
www.diarioromano.it
www.carteinregola.it

Sono i primi che mi sono venuti in mente, ma sono certo che cercando su facebook (che io non uso) ne trovera' tanti altri.




Anonimo ha detto...

Scusate, ma io percorro a piedi tutti i giorni un tragitto da Piazza Venezia a Piazza Mazzini, compresi tratti di lungotevere, se mi va di allungare. Di buche ne vedo a bizzeffe, ma non ho ancora visto i segni gialli.
Non è che stiamo discutendo di una fake news?

Anonimo ha detto...

Grazie per i blog segnalatimi.

Unknown ha detto...

Salve Sig.r. & Sig.ra Vi offro un prestito e d'investimento di 2.000€ a 900.000.000€ per chiunque in grado di ripagare con gli interessi al 2 a 3% per tutti e-mail a chiunque sia interessato a me. Faccio prestiti e d'investimento locali e internazionali di persone in tutto il mondo contatto con me oggi e fammi sapere quanti soldi vuoi prestare.Sono pronto ad incontrare i nostri candidati entro 24 ore dalla ricezione della richiesta forma.Alora se avete bisogno di prestito o investimento i soldi non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni alle mie condizioni molto favorevoli.
E-MAIL: lauracredito2000@gmail.com

Unknown ha detto...

Salve Sig.r. & Sig.ra Vi offro un prestito e d'investimento di 2.000€ a 900.000.000€ per chiunque in grado di ripagare con gli interessi al 2 a 3% per tutti e-mail a chiunque sia interessato a me. Faccio prestiti e d'investimento locali e internazionali di persone in tutto il mondo contatto con me oggi e fammi sapere quanti soldi vuoi prestare.Sono pronto ad incontrare i nostri candidati entro 24 ore dalla ricezione della richiesta forma.Alora se avete bisogno di prestito o investimento i soldi non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni alle mie condizioni molto favorevoli.
E-MAIL: lauracredito2000@gmail.com

Unknown ha detto...

Salve Sig.r. & Sig.ra Vi offro un prestito e d'investimento di 2.000€ a 900.000.000€ per chiunque in grado di ripagare con gli interessi al 2 a 3% per tutti e-mail a chiunque sia interessato a me. Faccio prestiti e d'investimento locali e internazionali di persone in tutto il mondo contatto con me oggi e fammi sapere quanti soldi vuoi prestare.Sono pronto ad incontrare i nostri candidati entro 24 ore dalla ricezione della richiesta forma.Alora se avete bisogno di prestito o investimento i soldi non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni alle mie condizioni molto favorevoli.
E-MAIL: lauracredito2000@gmail.com

Unknown ha detto...

Salve Sig.r. & Sig.ra Vi offro un prestito e d'investimento di 2.000€ a 900.000.000€ per chiunque in grado di ripagare con gli interessi al 2 a 3% per tutti e-mail a chiunque sia interessato a me. Faccio prestiti e d'investimento locali e internazionali di persone in tutto il mondo contatto con me oggi e fammi sapere quanti soldi vuoi prestare.Sono pronto ad incontrare i nostri candidati entro 24 ore dalla ricezione della richiesta forma.Alora se avete bisogno di prestito o investimento i soldi non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni alle mie condizioni molto favorevoli.
E-MAIL: lauracredito2000@gmail.com

Anonimo ha detto...

Il nuovo servizio di SEGNALAZIONE del Comune di Roma non funziona.
Puoi segnalare ciò che vuoi. Non ne prendono in carico neanche una.
Un'altra bufala.
Un bell'articolo?

laura credito ha detto...

Salve Sig.r. & Sig.ra Vi offro un prestito e d'investimento di 2.000€ a 900.000.000€ per chiunque in grado di ripagare con gli interessi al 2 a 3% per tutti e-mail a chiunque sia interessato a me. Faccio prestiti e d'investimento locali e internazionali di persone in tutto il mondo contatto con me oggi e fammi sapere quanti soldi vuoi prestare.Sono pronto ad incontrare i nostri candidati entro 24 ore dalla ricezione della richiesta forma.Alora se avete bisogno di prestito o investimento i soldi non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni alle mie condizioni molto favorevoli.
E-MAIL: lauracredito2000@gmail.com
WHATSAPP :+33682540740

laura credito ha detto...

Salve Sig.r. & Sig.ra Vi offro un prestito e d'investimento di 2.000€ a 900.000.000€ per chiunque in grado di ripagare con gli interessi al 2 a 3% per tutti e-mail a chiunque sia interessato a me. Faccio prestiti e d'investimento locali e internazionali di persone in tutto il mondo contatto con me oggi e fammi sapere quanti soldi vuoi prestare.Sono pronto ad incontrare i nostri candidati entro 24 ore dalla ricezione della richiesta forma.Alora se avete bisogno di prestito o investimento i soldi non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni alle mie condizioni molto favorevoli.
E-MAIL: lauracredito2000@gmail.com
WHATSAPP :+33682540740

laura credito ha detto...

Salve Sig.r. & Sig.ra Vi offro un prestito e d'investimento di 2.000€ a 900.000.000€ per chiunque in grado di ripagare con gli interessi al 2 a 3% per tutti e-mail a chiunque sia interessato a me. Faccio prestiti e d'investimento locali e internazionali di persone in tutto il mondo contatto con me oggi e fammi sapere quanti soldi vuoi prestare.Sono pronto ad incontrare i nostri candidati entro 24 ore dalla ricezione della richiesta forma.Alora se avete bisogno di prestito o investimento i soldi non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni alle mie condizioni molto favorevoli.
E-MAIL: lauracredito2000@gmail.com
WHATSAPP :+33682540740

PRESTITO VELOCE FRANCESCO BONI ha detto...

.













.
OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI.
Offerta di prestito privato disponibile a tutti da 2000 € fino a 30.000 €.
Per maggiori informazioni scrivi al seguente indirizzo e-mail: prestitovostro@gmail.com





































OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI.
Offerta di prestito privato disponibile a tutti da 2000 € fino a 30.000 €.
Per maggiori informazioni scrivi al seguente indirizzo e-mail: prestitovostro@gmail.com















































OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI.
Offerta di prestito privato disponibile a tutti da 2000 € fino a 30.000 €.
Per maggiori informazioni scrivi al seguente indirizzo e-mail: prestitovostro@gmail.com










































OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI.
Offerta di prestito privato disponibile a tutti da 2000 € fino a 30.000 €.
Per maggiori informazioni scrivi al seguente indirizzo e-mail: prestitovostro@gmail.com

























.

S B ha detto...

Ma vorrei sapere cosa avete in zucca e chi siete per dire tante idiozie incredibile che ci sia un web come questo ci vorrebbe davvero bastone e olio di ricino (considerazione metaforica) ma tanto dato che 'moderate' questo messaggi0 vi arrivera' ma pubblicherete le idiozie che vi fanno comodo .
saluti
SB

laura credito ha detto...

Salve Sig.r. & Sig.ra Vi offro un prestito e d'investimento di 2.000€ a 900.000.000€ per chiunque in grado di ripagare con gli interessi al 2 a 3% per tutti e-mail a chiunque sia interessato a me. Faccio prestiti e d'investimento locali e internazionali di persone in tutto il mondo contatto con me oggi e fammi sapere quanti soldi vuoi prestare.Sono pronto ad incontrare i nostri candidati entro 24 ore dalla ricezione della richiesta forma.Alora se avete bisogno di prestito o investimento i soldi non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni alle mie condizioni molto favorevoli.
E-MAIL: lauracredito2000@gmail.com

laura credito ha detto...

Salve Sig.r. & Sig.ra Vi offro un prestito e d'investimento di 2.000€ a 900.000.000€ per chiunque in grado di ripagare con gli interessi al 2 a 3% per tutti e-mail a chiunque sia interessato a me. Faccio prestiti e d'investimento locali e internazionali di persone in tutto il mondo contatto con me oggi e fammi sapere quanti soldi vuoi prestare.Sono pronto ad incontrare i nostri candidati entro 24 ore dalla ricezione della richiesta forma.Alora se avete bisogno di prestito o investimento i soldi non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni alle mie condizioni molto favorevoli.
E-MAIL: lauracredito2000@gmail.com

ShareThis