Ponte di Nona, il posto più brutto del mondo

14 agosto 2011



Non so se siano state le vostre segnalazioni, ma alcuni gazebo abusivi sono stati rimossi dalle aiuole a Ponte di Nona. Così la Intermedia ha tempestato i pali della luce di mini cartelli di cui a breve vi invierò le foto. Intanto vi mando queste segnalazioni in una delle quali compare addirittura il numero di telefono da chiamare per acquistare lo spazio abusivo. Intanto Mobili Brianza ha invaso il quartiere con cartelloni di questo tipo...
magnagrecia73

86 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Per carita' non comprate mai casa a Ponte di Nona, ho un conoscente che ha comprato casa li' e mi ha detto che la mattina per entrare a Roma ci mette 2 ore !

Una delle piu' grandi porcate dell'era Veltroni con tanto di via dedicata a Caltagirone...

Andrea Rossi

Ostia beach ha detto...

Certo che comprare casa lì e poi lamentarsi è veramente da dementi.

Ma non si vede prima che il quartiere è completamente privo di tutto e collegato a Roma solo da un paio di mulattiere, a parte l'autostrada a pagamento?

Anonimo ha detto...

SU ROMA.CORRIERE.IT GRANDE ARTICOLO SUI CAMION-BAR ONNIPRESENTI.

CITATI PURE ROMAFASCHIFO, ALTRI BLOG E SKYSCRAPERCITY.

Complimenti! E' UN GROSSO GROSSO ARTICOLO!!

Mc Daemon

Anonimo ha detto...

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/11_agosto_11/ferragosto-camion-bar-tuttouguale-1901279506595.shtml

Anonimo ha detto...

O.T.
Il degrado dei camioncini nelle piazze sull'edizione romana del Corriere della Sera:

http://roma.corriere.it/roma/dilatua/cronaca/articoli/2011/08/14/ferragosto-camion-bar-tuttouguale_full.shtml

Anonimo ha detto...

ostia coprare casa li e lamentarsi non è da dementi ! Semmai è da dementi credere a tutte le infrastrutture che volevano mettere !

manuele ha detto...

quell'amnmasso mostruoso di cemento sarebbe solo da ABBATTERE !

Anonimo ha detto...

manuele quella è la nuova periferia di Roma (puoi chiederlo anche al primo utente, andrea Rossi ). Dovresti vedere come vengono pubblicizzati (soprattutto grazie ai giornali ) i nuovi quartieri dormitorio.........! A parole volevano metterci anche gli uffici pubblici e fare delle nuove piazzeanavona (una volta mi sembra che anche un blog ha esaltato questi ,finti, progetti ).

Anonimo ha detto...

C'è solo un motivo valido (anzi validissimo) per comprarsi la casa lì, non avere soldi per comprarsela altrove. Per il resto è una follia.

Anonimo ha detto...

non avere i soldi ? ti farei vedere i prezzi ...! Costano quanto la tuscolana...! Ponte di nona è stata una speculazione, avevano promesso tutta una serie di servizi mai realizzati ! Si erano inventati anche un nuovo termine centralità !

Anonimo ha detto...

Si e' vero, questi "quartieri" sono ampiamente pubblicizzati sui quotidiani e molta gente vuoi per un motivo vuoi per un altro ha abboccato, Ponte di Nona in particolare e' forse l'emblema della scellerata urbanistica dell'era Veltroni quando la parola "riqualificazione" veniva usata al posto della piu' impopolare speculazione, tempi in cui con parole "troiane" come "centralita'" si dava carta bianca ai vari Caltagirone e Toti per stuprare e saccheggiare questa citta', tempi in cui nel semi-silezio generale (tranne Report) questa citta' subiva forse il piu' grande scacco edilizio della sua storia.

Ovviamente uno stupro che oggi continua con Aledanno (in misura minore ma solo "grazie" alla crisi economica).

Andrea Rossi

Anonimo ha detto...

Il quartiere più triste e più brutto di Roma, lontano da tutto anche dalla periferia sud più estrema.
Praticamente è "nel nulla"!

degradodivarese ha detto...

non mi interessa che sia una speculazione, non è questo il punto.. il problema maggiore è che questi palazzoni con i cornicioni (balconate) di cemento ad avvolgerli sono OSCENI ! il fatto è che si possono fare anche belle speculazioni, (bella architettura e buona planimetria di strade marciapiedi e piazze se previste) senza deturpare le campagne e far venire l'angoscia alla gente che ci va poi a (soprav-)vivere !

Anonimo ha detto...

x Degrado di Varese

Hai ragione ma c'e' anche il problema dei servizi, se cioe' si permette di costruire un mega quartiere in mezzo al nulla poi si deve anche dare a qual quartiere tutti quei servizi che servono affinche' un quartiere sia un Quartiere ovvero scuole, parchi pubblici, medici, poste, autobus, etc etc etc...a Roma invece da sempre si permette ai palazzinari di costruire senza al tempo stesso costruire i servizi necessari.

Sembra magari strano ma il traffico che ogni giorno strangola questa citta' deriva direttamente ed indirettamente anche da questa pessima urbanistica.

Andrea Rossi

Anonimo ha detto...

no degrado di varese...non può esserci speculazione di qualità ! come dire che uno è un ladro ma onesto . che significa ?
Essere fascista (o se preferite comunista ) e democratico ! Sono termini in antitesi .
Uno specula per fare soldi non certo per costruire bene...anzi più costruisce bene e meno guadagna ! Mi dirai che ci saranno tentativi di far passare la speculazione per una cosa buona...ma sono modi raffinati diretti solo a condizionare il popolo.

Francesco ha detto...

Bello il tuo post, però mi devi spiegare una cosa.

Ma una coppia giovane (28/26) con 30.000 in banca dove deve andare ad abitare qui a Roma? Qui tutte le case che vedo partono dai 300mila in su.

Grazie

Massimiliano Tonelli ha detto...

Che è obbligatorio stare a Roma? A quel punto meglio stare in campagna, a portata di treno comodo. Che ne so, a Palestrina o a Terracina. Tanto per arrivare a Termini sempre un'ora e mezzo ci metti. Però magari con 90mila euro trovi una gran casa. E non l'ha fatta Calta...

Francesco ha detto...

Si a Terracina a 120 km.. a questo punto me ne torno a Bari e vengo la mattina in area ci metto di meno (40 minuti di volo).. Il fatto è che il mercato immobiliare è impazzito e qui siamo tutti bravi a parlare forse xkè chi parla ha casa a roma magari dell'ater..Chi abita a ponte di nona vorra dire che si svegliaera la mattina mezz'ora prima oppure prende la moto, ma scusa li non ci sono anche due stazioni: Lunghezza e La rustica?

Poi se parliamo di Zingari, Rumeni ed Africani sono il primo che li caccerei a calci nel culo

Anonimo ha detto...

Sicuramente è da dementi comprare a Ponte di nona credendo di andare a vivere a Piazza di Spagna , ma vorrei dire che per me è ancor più da dementi criticare qualcosa senza fornire valide alternative. Forse qualcuno ritiene bei quartieri quelli semiperiferici come Tuscolano , Prenestino , Tiburtino, dove le case costano il doppio, i palazzi sono alti il doppio e lo smog è più del doppio. Eppur mi pare i prezzi si attestino senza vergogna a 6000 euro al mq e oltre...senza considerare che molti di quei palazzi hanno oltre 60 anni e sono in condizioni eufemisticamente direi poco buone. Dopotutto l'essere umano è l'animale più intelliggente di tutti ed è infatti l'unico che vive impilato e anzi è contento di spendere più di 500.000 euro per vivere in un loculo senza balcone e con le macchine che scorrono come un fiume sotto il suo naso. Credo che i nuovi quartieri siano migliori dei vecchi e semmai l'inciviltà è quella delle persone che non usano i cestini, che scrivono sui muri che non si interessano che di loro stessi. I nostri governanti prendono esempio da noi e siccome sono più furbi lucrano sulla nostra idiozia.

Massimiliano Tonelli ha detto...

La prima scelta, potendo, è comprare casa laddove si puo' non possedere un'auto. Dunque badare ai mezzi, alla pedonalità, ai servizi nei dintorni (scuole, medici, negozi per la spesa fanculo il supermercato), badare alla vicinanza del bike-sharing e via così...

Anonimo ha detto...

io sono un ragazzo di 35 anni e pure io all'inizio era tentato da ponte di nona perchè con 3000 al mq potevi comprare un appartamento nuovo. Poi ho fatto la prova una mattina alle sette a fare la collatina mio dio credo che avrò perso 20 anni di salute no è proprio da folli, lo stress nel traffico per non parlare della benzina secondo me alla fine meglio spendere qualcosa in più ed andare in zone un pò più centrali alla fine ho comprato a parco prampolini altezza via della serenessina sempre caltagirone ma cmq la zona è molto ben collegata perchè a due passi hai l'autostrada, la tangenziale, la metro e i tram a via prenestina. Cmq credo che non sia giusto criticare scelte fatte alla fine se a me non avesse aiutato mio padre pure io sarei andato a finire nelle peggio periferie

Anonimo ha detto...

ma che esagerazione...Ponte di Nona invece è carina e non si sta neanche male, il problema è solo entrare a Roma, quindi il traffico...io sotto casa ho tutto quello che mi serve, due minimarket, parricchiere per signora, due bar di cui uno tabaccaio e lottomatica, il videonoleggio, la lavanderia, il caf e un casalinghi che vende anche articoli per animali...a due km ho il centro commercale roma est...cmq devo ammettere che il traffico mette a dura prova i nervi, anche se io mi sposto con la moto e quindi sono parecchio agevolaro nei tempi e nei consumi...

max ha detto...

Forse sarebbe il caso di abitarci prima di parlarne....io ci vivo molto bene , ci sono parchi, negozi, scuole ,bus,c.commerciale ....certo c'è il traffico ma come in tutta Roma ...prova a scendere la mattina dai castelli oppure dall'anagnina o tuscolana.....a Roma per muoverti serve lo scooter

Anonimo ha detto...

Ma scusate, parlate di case brutte... con enormi balconi???? ma avete visto le case a via tuscolata???? oscendi palazzoni di 9 piani senza balconi, dove per dormire devi avere i tappi per le orecchie,per vedere case decenti devi andare in zone come cortina d ampezzo o coppedè dove le case stanno a oltre 10.000 euro metro quadrato, ponte di nona è un quartiere nuovo in evoluzione, tranquillo e silenzioso , a 15 minuti da san giovanni, col traffico? usate il trenino che con 20 min ti porta a termini o tiburtina o gli scooter come me!!!!

Anonimo ha detto...

Inoltre, a ponte di nona le case, sono al max di 5 piani, quasi tutte di 3 ,con enormi balconi,dove fare belle cene d estate con gli amici, ci sono villini, un mare di verde, e poco smog, e vuoi mettere il premere il telecomando per aprire il garage e parcheggiare sotto casa,invece di girare ore per cercare posto e prendere pure la multa? meglio via tuscolana? certe ce la metro ma io preferisco fare un ora di traffico ma poi arrivare in una casa degna del nome di casa, e non stipato in un loculo in palazzi dove ci sono citofoni immensi, di 9 piani, sopra un fiume di macchine come la tuscolana, palazzi grigi, brutti, fatiscenti, che puzzano e... costano pure tanto!!!!! meglio un ora di traffico e poter fare una bella passeggiata nel verde!!!! e respirare aria pulita e godere del silenzio

Anonimo ha detto...

Ponte di nona è un quartiere in via di sviluppo, con enormi potenzialitaà presto diventeraà una centralitaà con le complanari finite, che permettarno l accesso incentro nelle ore di punta in pochi minuti, dove c'è il centro commerciale roma est a due passi, e tutti i servizi che piano piano stanno prendendo piede, un quartiere a misura d uomo, con case belle, non solo caltagirone, ma anche costruttori quotati come di veroli o altri che propongono soluzioni di lusso, o addirittura villini a schiera, la qualità della vita è molto piu alta che inzome come tiburtina o tuscolana, dove io non abiterei mai e poi mai

roby ha detto...

Andrea Rossi certo che di puttanate ne scrivi abbastanza LOL
E' cosi carina la zona nuova bella spaziosa e non opprimente con strade larghe e quartieri ben fatti e ordinati. Le case sono di nuova costruzione ovviamente e esteriormente danno un aspetto elegante a ponte di nona. Ho un attività li e i clienti sono simpaticissimi e cordiali. Il traffico (ignoranti) è ovunque la mattina. Per raggiungere tiburtina ci vogliono 5 min (11km)

Fiore ha detto...

A me sembra che le cavolate che hanno scritto sopra, sono per la maggior parte frutto di acquisti sbagliati. Io mi sono appena trasferito a ponte di Nona ed ho abitato in diverse case a Roma dal Celio a Marco Simone. La zona mi piace molto; spazi verdi anche ben tenuti, appartamenti nuovi, climatizzati e con box auto, servizi di ogni tipo a portata di mano (centro comm. in primis ovviamente)ed anche discreti collegamenti. Sono certo che chi parla abita in quartieracci semi periferici (penso con tristezza a tuscolano, Torre maura, giardinetti, axa: mamma mia!), senza un balcone e con il terrore anche solo di uscire dal portone. Parlare di traffico non ha senso poi a Roma dal momento che da qualunque parte si parta, ci vuole lo scooter. Io lavoro sulla salaria (zona villa ada) e ci metto 20 min con lo scooter e 45 con i mezzi senza possibilità di "sgarro".

figozzo ha detto...

ragazzi ma per favore...finitela di dire che ponte di nona è carino è di uno squallore unico, le palazzine di caltagirone sono fatte malissimo con rifiniture pessime, già se vi spostate più su le stesse case di caltagirone sono più eleganti. La verità è che una zonaccia allucinante e per andare in centro a roma devi farti 20 chilometri minimo. dite semplicemente che non avete soldi per andare altrove ma difendere l'indifendibile è da idioti.

Anonimo ha detto...

Andrea Rossi parli ma soprattutto sentenzi per sentito dire il che la dice lunga sulla tua intelligenza.
Spari puttanate e probabilmente manco ci sei mai venuto a Ponte di Nona, o forse ci sei passato in qualche domenica passata al centro commerciale da vero uomo medio. Ma perchè esiste gente come te? Perchè tutti sputano sentenze senza manco conoscere la realtà di cui parlano?
Che amarezza...

Giorgio Veronicali

Anonimo ha detto...

Ponte di Nona non è affatto male, i palazzi sono carini, pieni di aria, luce e immersi nel verde. Io ci abiterei volentieri! Non mi piacciono per niente, invece, i palazzono siti in via Tuscolana e dintorni, alti, cupi e dove per parcheggiare occorre fare "girin girello" per mezz'ora. Poi ognuno ha i suoi gusti...

Anonimo ha detto...

Quante favolate da gente che non conos e il quartiere e non ci abita. C'è tanto verde e silenzio. Le case sono ben fatte (non tutte ovviamente) e i servizi ci sono: fr2 a lunghezza, due autobus che portano sia alla fr2 che a rebibbia. La fr2 Ponte di nona si farà ed è una certezza. Negozi a quantità, nessun problema di parcheggio e le complanari della A24 che fra 4 mesi saranno pronte.

Ovviamente essendo un quartiere periferico soffre il problema del traffico ed è chiaro che se uno avesse i soldi si comprerebbe un attico sull'appia antica.

Ma che discorsi del cavolo fate? Se non si conoscono le realtà è meglio tacere.

Meglio il tugurio su Via Tuscolana con il casino e il posto che non si trova.

Capisco che lo sport nazionale è ormai quello di schifare tutto, ma prima di parlare assicuratevi di conoscere il quartiere.

Il primo che mi indica un quartiere di Roma senza problemi vince il pupazzetto...giuro,

Anonimo ha detto...

zonaccia ho comprato e vissuto pochi mesi.. troppo tempo per rientrare verso roma ogni gg .. invivibile per chi ha molto tempo da dedicare al lavoro. Anche il valore delle case risente chiaramente dei disagi della zona. Difficilmente puo' essere un investimento di prospettiva.

Mik ha detto...

Abito a Nuova Ponte di Nona e lavoro in Via cola di Rienzo. Con lo scooter 30 minuti. Nel quartiere non manca nulla: ufficio postale, farmacia aperta 365 giorni l'anno, grande centro per analisi mediche, innumerevoli attivitá commerciali, minimarket aperti fino alle 22:00 7 giorni su 7, un bar aperto tutta la notte, ed il grande Centro Commerciale dove sinceramente non vado quasi mai. In riferimento ai commenti precedenti l'unica cosa da idioti è comprare casa a Roma nel 2014 fuori del raccordo anulare e pretendere di andare in centro storico in macchina la mattina in mezz'ora...

Anonimo ha detto...

Il prezzo è proporzionato alla zona. Non mi sembra che nessuno l'abbia paragonata a piazza navona.. se l'alternativa a parità di prezzo deve essere la periferia romana all'interno del raccordo piena di pregiudicati e disadattati preferisco che mio figlio cresca in un ambiente simile al sul: quello di persone per bene che la mattina lavorano e con il proprio lavoro hanno potuto chiedere alle banche un mutuo che senza l'aiuto di papà mamma e eredità gli permetteva di comprare casa dai 150000 ai 300000. Io ho avuto la fortuna di vivere e crescere al centro in un palazzo storico di Roma questo mi ha obbligato a scappare oltre la prima periferia romana ed arrivare a ponte di nona per avere un contesto nuovo dove le persone al mattino si alzano per lavorare che hanno famiglia con la voglia di crescere i propri figli in contesti sani. Qui per chi non lo sapesse ci sono tutti giovani di 30/40 anni con figli sotto i 10 anni, quasi tutti con lavori onesti ci sono molti appartenenti alle forze dell'ordine, programmatori, giovani avvocati e professionisti, impiegati in genere la stessa gente che si trova nei nuovi quartieri dell'hinterland milanese o di altre grandi città italiane dove ovviamente un onesto cittadino se non milionario non potendo comprare al centro compra nei nuovi quartieri. Il centro di Roma è il centro non quelle zone che la gente considera centrali ma sono periferie vissute e presidiate da "banditi". IR

Anonimo ha detto...

Il prezzo è proporzionato alla zona. Non mi sembra che nessuno l'abbia paragonata a piazza navona.. se l'alternativa a parità di prezzo deve essere la periferia romana all'interno del raccordo piena di pregiudicati e disadattati preferisco che mio figlio cresca in un ambiente simile al sul: quello di persone per bene che la mattina lavorano e con il proprio lavoro hanno potuto chiedere alle banche un mutuo che senza l'aiuto di papà mamma e eredità gli permetteva di comprare casa dai 150000 ai 300000. Io ho avuto la fortuna di vivere e crescere al centro in un palazzo storico di Roma questo mi ha obbligato a scappare oltre la prima periferia romana ed arrivare a ponte di nona per avere un contesto nuovo dove le persone al mattino si alzano per lavorare che hanno famiglia con la voglia di crescere i propri figli in contesti sani. Qui per chi non lo sapesse ci sono tutti giovani di 30/40 anni con figli sotto i 10 anni, quasi tutti con lavori onesti ci sono molti appartenenti alle forze dell'ordine, programmatori, giovani avvocati e professionisti, impiegati in genere la stessa gente che si trova nei nuovi quartieri dell'hinterland milanese o di altre grandi città italiane dove ovviamente un onesto cittadino se non milionario non potendo comprare al centro compra nei nuovi quartieri. Il centro di Roma è il centro non quelle zone che la gente considera centrali ma sono periferie vissute e presidiate da "banditi". IR

Anonimo ha detto...

Buongiorno, vivo a ponte di nona da un anno e mezzo e ritengo di poter fare un giudizio. Prima di tutto voglio dare il mio pesante giudizio su questo fantomatico Andrea Rossi. Un cretino! Ignorante! Se non vive nel quartiere, che ne sai?PQuasi solo cazzate che fanno capire che non sei capace ad analizzare tutte le variabili che determinano un giudizio e sei la feccia del web. Spero che ti vergogni e non scrivi più su questo Blog. Ponte di nona sta diventando sempre più un quartiere vivibile, pieno di verde, spazi ampi e parchi con pinete da fare invidia. Non è la classica borgata violentata da anni di espansioni edilizie che hanno abrutito gli stessi abitanti. Manda un figlio piccolo in giro per la tuscolana? Lo perdi di vista. Dovresti impiantargli un gps. A PdN le mamme escono con i passeggini e i marciapiedi sono ampi. La qualità degli abitanti è elevata. Tutti lavoratori, ringraziando dio, che, data la crisi, hanno fatto di necessità virtù! È ovvio che se, mediamente, avessimo tutti 600.000 euro in banca orienteremmo l acquisto di casa altrove ed, anche in quel caso, ci penserei bene prima di andarmi a chiudere in un palazzo fatiscente sulla tuscolana spostando a calci il nero con la bancarella davanti alla porta del palazzo e dopo aver girato ore per parcheggiare un auto, di cui sarò in ansia fino a quando non vado a riutilizzarla. I problemi di PdN non sono il quartiere che è vicinissimo a Roma (30 minuti di scooter o il treno a lunghezza o i pullman, che chi ha una minima capacità organizzativa già sfrutta appieno), non è la qualità dei palazzi (ormai lo standard qualitativo è basso! Stesso dei costosissimi palazzi di mezzaRoma a talenti, che ho visto personalmente)! I problemi sono riconducibili alla truffa del comune che ha promesso e non realizzato, alla mancanza di ampliamento della rete stradale e ferroviaria di cui adesso si sta vedendo qualcosa, all'incapacità del comune di uscire fuori dal grosso guaio del campo rom dove loropstessi si sono infilati (esistono documenti in cui la stessa polizia afferma di non farcela. Servirebbe l esercito). In soldoni il mio giudizio è positivo perché il quartiere ha potenzialità e dispone di un comitato di quartiere molto presente e che sta ottenendo risultati! Sparare ad alzo zero come ho letto in alcuni articoli, significa non avere capacità critiche e di analisi di problemi complessi (mentre magari siamo bravissimi a parlare per ore delle tattiche delle squadre di pallone e sappiamo tutto qui personaggi del grande fratello)!!!

Titti ha detto...

Io vivo nel quartiere ormai da 8 anni da quando non c'era neppure il centro commerciale, ma nonostante questo ci vivo benissimo, si all'inizio un po' di disagi ci sono stati, ma il solo andare a dormire non sentendo nessuna macchina che alle 3 di notte sta sotto le finestre con lo stereo acceso mi ha ripagato dei sacrifici, certo il comune di Roma non ci aiuta, adesso con la raccolta differenziata, i rifiuti si stanno accumulando vicino ai pochi cassonetti presenti, ma qui c'è tutto e adesso con la Roma/L'Aquila a 8 corsie non ci sono più neppure le famigerate code per arrivare al raccordo, io abitavo a Centocelle e mio marito per arrivare al lavoro all'Eur sempre 2 ore ci metteva per cui ogni zona di roma ha problemi di traffico, ma vuoi mettere sentire gli uccellini cinguettare e non respirare smog tutti i giorni!!!

Anonimo ha detto...

Si hai ragione io ci vivi da 4 anni e la ho comprata da11 ... Mio marito viene da monteverde io da colli aniene... Per lui è stato più trauma ma ora con le complanari è migliorata la siyuazione...io lavoro sulla prenestina e mio figlio va al nido a via noale devo dire nn mi trovo male nn vi metto nulla ad arrivare... È una zona in crescita ma ne sono stati fatti di progressi... Ho la posta e la farmacia sotto casa... La banca il fornaio il parrucchiere l'estetista ... Cioè nn si sta male anzi...

Anonimo ha detto...

Ciao ho letto un po i vostri commenti. Ho visto casa in via don tonino bello e via mattia luigia Tancredi. Voi che ne dite? Sto facendo bene? Grazie

Anonimo ha detto...

I problemi c'erano all'inizio. Adesso con l'apertura della A24, in 5 minuti si arriva a Togliatti.

Le case costano poco e c'è tanto verde e molte coppie giovani. Ovviamente se dovete spostarvi ed andare in centro tutte le mattine è più faticoso, ma è un bel quartiere.

Lasciate perdere i commenti degli sfascisti che buttano merda sempre e comunque. Fatevi un giro. Si compra bene e non avrete problemi di caos o parcheggio.

Adesso stanno aprendo anche nuove scuole e la situazione si sta normalizzando.

Anonimo ha detto...

io ho trovato una casa che mi piace molto in via Oniferi, qualcuno di voi saprebbe dirmi com'è la zona per favore?

Anonimo ha detto...

Chissà che vita triste fate per lamentarvi così tanto. Io sono 4 anni che abito a ponte di nona...prima in affitto e poi abbiamo comprato. Stare a casa vuol dire stare in pace e tranquillità cosa che qui non manca considerando quanto verde c'è. Che poi ci siano problematiche come la mancanza di un numero adeguato di secchioni e cose del genere ci sto. Ma se volete evitare il traffico basta spendere 1 eurino e passare sulla Roma l'aquila che in esattamente 6 minuti ti porta al raccordo (e se si comunica al mare punto blu di essere residenti c'è lo sconto del 20%). Io ho una villetta di quasi 200mq con 2 giardini di 100mq ognuno ed abbiamo pagato poco meno di 200.000€ !!! Andate a via tuscolana e vedete che vi danno con questa cifra!!!

Anonimo ha detto...

Io abito a via don Tonino bello.... SI STA ALLA GRANDE. siamo tutti giovani e tornare a casa dopo una giornata di caos e lavoro è un piacere indescrivibile. Il primo giorno che ho dormito qui era una domenica di agosto ed il mio ragazzo verso le 11 mi ha telefonato e mi ha detto: ma sei viva?...
"Ma cin tutto sto silenzio e questa pace se non mi chiamavi tu quando mi svegliavo"!!!!!
NOI ED I NOSTRI DUE CANI ADORIAMO QUESTA ZONA!!!

Felipe Anderson ha detto...

Buonasera, sono circa 2 anni che cerco una casa a Roma sperando di trovare una sistemazione dignitosa...le mie ricerche si sono focalizzate nelle zone del tintoretto, grotta perfetta/via della fotografia, serafico, montagnola...penso di aver visionato almeno 200 appartamenti...tutte zone che in anni addietro sono state smerdate come hanno fatto i signori dei post precedenti, e nelle quali ora se si vuole comprare una casa decente il costo è assurdo!!!minimo 250000 per un bilocale scandaloso dove anche la peggiore casa caltagirone farebbe bella figura, quando anni fa le tiravano dietro peggio di ponte di nona...data la situazione mi sono convinto a visitare la zona e farmi un'idea, e francamente ho constatato che il quartiere è fatto molto ma molto meglio di tutti i bei posticini sopra citati...ed è questo il motivo per cui ho deciso di comprare li un delizioso attico e superattico panoramico con vista castelli ed acqua vergine ad un prezzo sotto i 200000!!!!!...attualmente lavoro in zona bufalotta, ed al mattino impiego non più di 20-25 minuti per andare al lavoro, prendendo ovviamente la comodissima autostrada (che aimè costa, ma è ottima)...ovviamente se avessi potuto avrei comprato un attico a via della fotografia, però mi sento di consigliarvi fortemente molto di più un buon appartamento a ponte di nona che uno squallido appartamento dentro roma......e poi considerate che sia chi ha investito per il centro commerciale, sia per la complanare, ci vede molto più lungo di noi....
Felipe Anderson

Anonimo ha detto...

prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr.

Anonimo ha detto...

Amico Caro, sono passati 5 anni da questo tuo commento affrettato e offensivo.Grazie alle lamentele dei "dementi" oggi il quartiere è collegato con il centro dalla nuovissima stazione di ponte di nona, dalle complanari (ancora a pagamento ) dalla collatina completamente rifatta, dalla prenestina, a 4 km dalla linea C della metro borghesiana.Io esco di casa con la macchina alle 7.15 per essere a S.Maria del Soccorso (linea B) alle 7.30. Il quartiere è cresciuto, pieno di attività commerciali e verde pubblico.
Ciao Amico Caro....

xjd7410@gmail.com ha detto...

ray ban sunglasses
louis vuitton
michael kors handbags
polo ralph kids
uggs for women
cheap cartier watches
toms shoes
louis vuitton outlet
ray ban sunglasses outlet
toms outlet
toms shoes
louis vuitton handbags
oakley canada
fitflops
canada goose outlet
christian louboutin shoes
true religion sale
fitflops shoes
oakley vault
canada goose jackets
gucci belts
louis vuitton outlet
oakley sunglasses
adidas shoes
canada goose
gucci handbags
uggs on sale
louis vuitton
ralph lauren uk
chenyingying20160810

Anonimo ha detto...

Siamo una famiglia soddisfatta di vivere a Nuova Ponte di Nona. Siamo qui da quasi due anni ed in breve tempo abbiamo visto aprire la stazione ferroviaria FL2 del quartiere che in 20 minuti porta a Tiburtina con una buona frequenza, la chiesa in via di ultimazione e nuovi giochi per i bambini nel bel parco Sinisgalli. Ci troviamo molto bene nel quartiere e l'idea è che sia tutto in divenire. È molto tranquillo, è pieno di verde, ci sono tutti i servizi, posta, farmacia, svariate banche, macelleria, pescheria, scuola guida, lavanderia, gelateria, pasticceria, ottico, vari parrucchieri, estetisti, centro analisi Raphael, 5 o 6 alimentari, pizzerie, etc. Altro ai 250 negozi del centro commerciale, al quale si arriva facilmente a piedi: qui c'è il nostro amato Apple Store. È periferia, i bambini stanno bene, possono fare sport con l'ASD Ponte di Nona, andare a scuola, guocare nei parchi, etc. ma allo stesso tempo non manca niente, ed in pochi minuti sei dentro Roma con l'A24. Spesso i media parlano di cose brutte, degrado a Ponte di Nona ma nel 99% dei casi non si tratta di 'Nuova' Ponte di Nona, ma di quella 'vecchia', che nemmeno si chiama più così, è il Villaggio Falcone che nemmeno confina con la nuova perché in mezzo c'è Colle degli Abeti. E poi... se parliamo male di ponte di nona, fatevi un giro negli altri quartieri del settore est, come ad esempio la disordinata borgata della Borghesiana, oppure quel capolavoro di tor bella, quelli non sono posti più brutti? No no, siamo troppo soddisfatti di vivere a Nuova Ponte di Nona, abbiamo risparmiato sull'acquisto della casa e ci troviamo benissimo.

Anonimo ha detto...

PDN REGNA

Anonimo ha detto...

Il quartiere è migliorato tantissimo negli ultimi anni, si raggiunge comodamente con l'autostrada e, in orari non di punta, con le consolari. Ci sono tutti i servizi, spazi ampi ed edifici nuovi, più o meno belli, ma dotati di tutti i comfort (ampi balconi, box, cantine, posti auto). Il confronto tra Nuova Ponte di Nona e le semiperiferie come Tor tre testa, tiburtina, tuscolana francamente non regge: con qualche minuto di traffico in più ti trovi a vivere in un contesto gradevole invece che in un alveare pieno di smog. Ovviamente nessuno si sogna di confrontare PDN con il centro storico, ma è ovvio che in questo caso è solo una questione di portafoglio.
Comunque sono opinioni, l'importante è parlare con contezza e quando si conosce ben il contesto. E purtoppo questo è il caso di pochi.
Sonia

Unknown ha detto...

Leggevo i post vecchi di alcuni anni, è vero forse qualche annetto fa' i servizi erano scadenti, ora il quartiere e' ambrato radicalmente, a cominciare dai servizi commerciali, serviti dal quartiere e dal centro commerciale roma est, uno dei piu' gettonati della capitale. Comprare casa nelle vicinanze del centro oggi giorno è da pazzi, prezzi salatissime e da se fatiscenti, sia per le condizioni energetiche, ma più importante la struttura dei palazzi, non costruiti con norme anti sismiche , magari con vecchie concezioni. Invece a nuova ponte di nona, così si chiama, da non confondere con il vecchio quartiere fatto di case popolari, il nuovo quartiere è ben collegato da mezzi pubblici e dal treno, diretti ognuno alle fermate della metro B e stazioni Termini e Tiberina. Palazzi nuovi, balconi grandi, molte a it azioni hanno due bagni e tutte con posto auto coperto o scoperto, e box auto con cantine. Devo dire che non manca nulla, farmacie, alimentari casalinghi e ufficio postale, per non parlare del presidio asl a poche distanze. A differenza di case vecchia in periferia, qui se compri casa, non devi spendere migliaia di euro per ristrutturare case a cominciare dai costosi bagni con la sicurezza di abitare in palazzi costruiti con le recenti norme antisismiche ed energetiche. Appartamenti nuovi e sicuri sotto ogni aspetto, a prezzi onesti, in quartiere giovane.

Anonimo ha detto...

ma siete mai stati in altri quartieri a Roma? Quasi tutti hanno palazzi vecchi di 9 piani con terrazzini minuscoli, traffico, semafori, caos totale....per me lo scemo chi compra una casa a 300 mila euro e non può nemmeno affacciarsi dal balcone

Anonimo ha detto...

vivo a pdn ahimè da oramai 12 anni... ho visto svariati cambiamenti... premesso che io amo la città, la storia l'arte e la cultura, detesto la speculazione edilizia la cementificazione selvaggia e il mancato rispetto dell'ambiente... per deformazione professionale (sono architetto) so vedere con maggiore criticità le realtà abitative... parlate di servizi collegamenti verde, parliamone; i collegamenti: c'è l'autostrada... si, a pagamento, adesso alcosto di € 1.30 verso Roma per un paio di km scarsi, per terminare nella bolgia dell'immissione sul raccordo o in tangenziale... stazione lunghezza o ponte di nona, in quest'ultima non tutti i treni fermano, se sei un pendolare studente o lavoratore e hai la disgrazia di perdere il trenino per tornare a casa attendi un'ora per il successivo, controllate gli orari non sto inventando nulla per non parlare dei mezzi pubblici, lo 075 avete presente, per andare a scuola acastelverde, scuola superiore, linea d'aria 3 km? da colle degli abeti dvi prendere 2 autobus, circa un'ora di viaggio nelle ore di punta...
parco: non esistono aree attrezzate, un campo di calcio calcetto pallavolo pista di pattinaggio, per i bambini piccoli ci sono 4 castelletti e due altalene "donati" dal centro commerciale roma est... gli stessi sono costretti a giocare con la palla o con la bici/ monopattini in quei semicerchi contornati da panchine semi smontate, e "disturbano" costantemente i passanti, nn c'è pista ciclabile, nn c'è percorso attrezzato per svolgere attività fisica.
Il problema risiede nell'ignoranza e nella falsa certezza che il "benessere" di una vita "in mezzo al verde" sia soddisfatto dalla presenza di un centro commerciale che ci induce a scegliere ciò che le multinazionali-strozzine ci propongono, anzi ci impongono, nella scelta dei film da vedere, nella scelta di come trascorrere il tempo, allettati dalle luci e lustrini delle festicciole-sagre organizzate all'interno di metri cubi di cemento... io personalmente quando vado al centro commerciale per acquistare qualcosa (mi piacerebbe rivisitare i vecchi luoghi cittadini ma nn ho la possibilità per svariate ragioni che nn intendo divulgare), resto frastornata letteralmente dai ragazzini strillanti, piangenti, esagitati che si agitano li dentro, i genitori - nonni che girano con facce stravolte ed inebetite strillanti ed infastiditi a loro volta dall' esasperazione dei pargoli stessi.
I bambini hanno bisogno di conoscere la natura, quella vera, di conoscere la campagna, il bosco, l'acqua che nasce e scorre, gli animali veri nn di scarrozzare su finti alci di peluche dentro roma est, hanno bisogno di scoprire che esiste la città con una propria storia, una cultura un'essenza primordiale che segna ogni uomo ed ogni esperienza, hanno bisogno di conoscere cose diverse da vetrine stereotipate uguali in ogni centro commerciale in ogni città in ogni regione... hanno bisogno di sapere che ci sono tanti film da vedere, tanti libri da legger,e tanti giochi da inventare,tante culture, colori, razze diverse, hanno bisogno che c'è una vita al di fuori delle mura di roma est... la chiesa è stata realizzata peccato che ci sia uno dei peggiori parroci che abbia conosciuto... le case ne vogliamo parlare? un progetto unico, (caltagirone)ripetuto all'infinito in ogni quartiere periferico di roma, uno standard abitativo sempre più ristretto in termini di metratura nel corso degli anni, materiali scadenti... infissi sanitari maniglie rifiniture che nn reggono il tempo di usura di un paio d'anni...
le scuole costruite al di sotto del livello stradale, senza alcuna concezione legata alla bioedilizia, senza aver sfruttato l'importanza dei pannelli solari/fotovoltaici, senza pensare ad utilizzare materiali ecologici rispettosi dell'ambiente e della salute dei nostri figli...
l'unica cosa che mi rende felice è il meraviglioso panorama verso i castelli romani, ma quello non si vede solo da qui...

Anonimo ha detto...

aggiornatevi , in questo momento delle periferie vicine al raccordo anulare i servizi che offre nuova ponte di nona altre zone se le sognano. Si criticano i nuovi quartieri ma vi rendete conto come stanno messi alcune zone a Roma, con palazzi vecchi senza parcheggi, smog e caos in case che costano il doppio...quello è benessere? Preferisco una casa nuova con affaccio sul verde, se poi ci metto 10 minuti in più la mattina almeno quando torno parcheggio sotto casa e respiro aria pulita

Anonimo ha detto...

Concordo sull'aggiornatevi... Ponte di è migliorata moltissimo, un quartiere vivibile, gradevole, con tante famiglie per bene, tanto verde, e sono sicuro che non potrà che migliorare ancora.

POGOpogo ha detto...

ATV accessories

Anonimo ha detto...

Ponte di nona è un quartiere dove si vive benissimo. Ci vivo ormai da un pò di anni, ci sono tutte le comodità, basti pensare al secondo centro commerciale più grande di Roma: Roma est!Prima di criticare è meglio informarsi e venire a farsi un giro nel quartiere!!!!!

Anonimo ha detto...

sarà cambiata tantissimo.... forse si vive benissimo, ma in questi giorni sto girando per ponte di nona in cerca di un appartamento, scelta ricaduta su ponte di nona solo ed esclusivamente per questione di prezzi, mi sono accorto che i tanto decantati bei appartamenti sono dei buchi invivibili. Appartamenti pubblicizzati come "ampio trilocale da 80-90 mq" mi sono accorto che poi invece sono appartamentini da 50/55 mq, con dei saloncini da 12/15 mq, e questi erano quelli più grandi! Ma come si fa a vivere in un saloncino da 15 mq? Se mi arrivano 2 ospiti li devo fa accomodare al balcone perchè non saprei dove farli sedere? mah! ci saranno anche strade larghe, tanto verde.... ma per il resto non so dove sia tutta questa vivibilità.

Obat Tradisional Untuk Penyakit Gerd ha detto...

Thanks for sharing information :)

Obat Panas Demam
Cara Mengobati Peradangan Telinga
Cara Mengobati Gangguan Fungsi Lambung
Obat Luka Operasi Caesar
Tips Menjaga Kesehatan Ginjal Wanita
Pengobatan Eksim Dermatitis

Unknown ha detto...

nmd
adidas nmd
true religion outlet
kobe shoes
jordan shoes
kyrie shoes
nike mercurial
louboutin shoes
van cleef
nike roshe one

Corbett ha detto...

Jim Corbett National Park lies in Uttarakhand. It's the whole area surrounded by hills,
rivers, grasslands and a large lake. There are so many resorts allows overnight stays in the National Park. you can check out now at
Jim Corbett Resorts

Anonimo ha detto...

E grazie al caxxo che c'è il verde pubblico, state in piena campagna, a burini! �� poi venitece a di che mancano i mezzi eh salutate er principe caltagirone per noi

Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

E ci chiediamo perchè gli standard abitativi di Roma sono bassissimi? Semplice, se persino quell'anmasso di palazzine, tutte fatte con lo stampino dai geometri del Calta, in piena campagna (e ce credo che c'è il verde XD), senza servizi, è definita una bella zona dagli abitanti, perchè ce sta "er bar e er paruchiere", allora si capisce che è il romano stesso (che tra l'altro si ritiene furbo nel frattempo) ad accettare tale bassissima qualità. Voglio dire, persino a santa Maria Delle Mole ci stanno tutte le attività basilari, più vari centri sportivi, di svago, il treno, gli autobus e case con box e giardino. Eppure non ci vuole un architetto per dire che fa ca**re. Così come tante altre zone. No, invece qui abbiamo un bel mucchio di commenti che inneggiano alla speculazione folle e gli aborti che produce, con le vie intitolate ai costruttori (!). I romani si meritano la me**a in cui vivono

Unknown ha detto...

Hai ragione, in effetti è un quartiere come un altro, ne il migliore nè il peggiore

adeline ha detto...

Incredibile ma vero, ho finito per trovare una signora vadez standard, buono
cuore che mi ha dato il prestito di denaro che volevo dalla
anni e grazie a lui ho miei sogni e pagare il mio
debiti. Lodare Dio anche suggerisco a tutti i vostri problemi
finanziaria, contattarlo: E-mail:angelavadez8@gmail.com
Contatti whatsapp + 33647161579

Anonimo ha detto...

Bè, visto che quelle palazzine sono state concepite da un ex trafficante d'armi clandestino, che adesso è un trafficante d'armi legalizzato tramite finmeccanica, e nessuno lo denuncia, nemmeno quei petulanti giornalisti che hanno sempre qualcosa da imputare ai 5 stelle, anche perché li paga tutti lui; visto che sono il prodotto delle truffe e degli indebitamenti del più osceno mafioso d'Italia, tutto sommato sono belle.

Anonimo ha detto...

Vaglielo a spiegare agli amici dei palazzinari che hanno invaso di commenti questo forum... ora basta buttare un po' di cemento da speculazione in piena campagna senza un servizio per fare un bel quartiere... sti romani c'hanno la mentalità da paesotto, ecco perchè gli piace vivere in mezzo al nulla a PDN, con standard abitativi da Calta, ergo da terzo mondo... "ma tanto c'avemo er verde, er silenzio, er paruchiere ahooo"

Anonimo ha detto...

Che ci metti un quarto d'ora ad arrivare a s. Maria del soccorso non ci credo manco se lo fai con un hovercraft �� ma vi divertite a scrivere ca**ate per difendere PDN? Tipo la metro a 4 (!) Km da li ti sembra vicina? Venti minuti solo per arrivare lì... la "nuovissima stazione di ponte di nona, quella senza parking intendi? Coi treni ogni 20 minuti? Bello... poi sorvoliamo sulle consolari, che ci mancherebbe non fossero utilizzabili almeno quelle �� oh poi magari è un bel quartiere per voi, visto che ci stanno le attività commerciali (trovami un posto dove non stanno)... ma non inventiamoci cose senza senso per difenderlo. Che poi non è che se fa schifo ne vade il vostro onore, anzi, il contrario, un po' di dignità...

Unknown ha detto...

cheap jordans
links of london sale
michael kors outlet online
adidas yeezy
nike roshe run
converse outlet store
adidas outlet
links of london
cheap jordans
cheap nfl jerseys china

Anonimo ha detto...

Forse dovrebbe commentare chi ci vive, vedo tante persone commentare e non sapere nemmeno se ci sono parcheggi alla stazione (i parcheggi sono stati la prima cosa fatta 10 anni fa, è il treno che mancava). Ma forse chi commenta si confonde con la Stazione di Lunghezza, che è un'altra zona. Eppure chi commenta lo fa così convintamente che sembra conoscere perfettamente il quartiere, ed anche i quartieri limitrofi. Anche molti giornalisti scrivono Ponte di Nona e poi stanno in un quartiere che si chiama Colle degli Abeti, o in un altro che si chiama Villaggio Falcone, o in un altro che si chiama Nuova Ponte di Nona, o in un altro che si chiama Lunghezza. Scrivete articoli di giornale senza conoscere i territori, andate ad intervistare la gente di un quartiere su cose che succedono in altri quartieri. Comunque ci vivo da 10 anni (a Nuova Ponte di Nona), i miei figli vanno alla scuola comunale sotto casa (nuova e bellissima), ho l'ufficio Postale sotto casa, Centro analisi, veterinario, Palestre, Banche, e se mi scordo di comprare le aspirine a Natale ho una Farmacia aperta 365 giorni l'anno, proprio sotto casa. Che schifo di posto eh? Ah, dimenticavo, c'è pure il Centro commerciale, quello si che fa schifo, solo che ogni domenica state tutti qui!!!

Pdn ha detto...

Ti posso assicurare che il mio trilocale e salottino e di 25 mq e ce ne sono di più grandi basta spendere qualche eurino in più ahahah

Pengobatan Atasi Muntah Darah ha detto...

Article extraordinary interest, may be useful for many people

obat polip hidung tanpa operasi
Pengobatan Kuku Cantengan Alami
Cara Ampuh Atasi Benjolan Di Ketiak
Obat Ampuh Iritasi lambung
Obat Atasi Sinusitis Tanpa Operasi
Obat Ampuh Usir Jerawat Tanpa Bekas

Anonimo ha detto...

Dopo aver letto che la stazione è senza parcheggi ho capito che la gente commenta tanto per commentare senza aver mai visto dove sta la stazione,

Per il resto è un quartiere nuovo con tutti i pregi e difetti che possono avere i nuovi quartieri, con i palazzi caltagirone tutti uguali così come può essere il quartiere Malafede o Parco Leonardo, eppure non ho mai letto un articolo “Malafede il posto più brutto del mondo”

Anonimo ha detto...

Forse perchè quando hanno scitto i commenti la stazione che dici te con tutti i parcheggi non esisteva? Certo che si parlava di quella di Lunghezza. Comunque quello che descrivi tu lo trovi in qualunque paesotto di campagna, anche il più piccolo e disperso. Da come ne parlate esaltati chissa quali meraviglie siano, sembrate burini che hanno vissuto in mezzo al nulla tutta la vita... c'è di peggio, eh, non lo nega nessuno, ma da come lo raccontate sembra il paradiso. contenti voi...

Anonimo ha detto...

"Sembra chissa quali meraviglie siano" mi correggo...

Anonimo ha detto...

Quando si parlava nei commenti la stazione ancora non c'era.. Comunque tranquillo, che Malafede e Parco Leonardo facciano cagare quanto o più di PDN lo pensa chiunque. E dtiamo comunque parlando di estrema periferia, quasi campagna frutto di speculazione, che non dovrebbe esistere in un paese civile. Tra l'altro Parco Leonardo è pure deserto ora...

Anonimo ha detto...

Ho letto i commenti, soprattutto quelli più recenti dei residenti che difendono a spada tratta il quartiere, e mi chiedo come abbiano fatto i romani a scendere tanto in basso. Da una parte hanno anche ragione PDN non è il peggio, ci sono zone veramente invivibili e brutte. Ma stiamo comunque parlando di una speculazione fatta in mezzo alla campagna per favorire i soliti noti, senza trasporti pubblici, in una zona che chiamare "città di Roma" è un insulto al concetto stesso di città, per tutta una serie di motivi che spero vi risultino ovvi (ma a leggere tanti commenti non è così...). È un esempio di urban sprawl classico, dipendente dalla macchina, con servizi basilari (che ci sarebbero pure in un paesino sperduto dell'Appennino), centro commerciale e poco altro.

La cosa scounvolgente è il modo in cui viene difeso, apprezzato, addirittura lodato dai suoi abitanti, per cosa poi? Il verde? I parcheggi? Il silenzio? Grazie al c**** mi verrebbe da dire, ci mancherebbe che non ci fossero... Capisco che i prezzi folli e le politiche scellerate obblighino alcuni a dover trasferirsi in tali zone ultra-periferiche, si può vivere in un posto non eccezionale, se non pessimo. Ma questa difesa ad oltranza, quasi vi sentiste attaccati sul personale, è veramente strana. Vi sentite forse scemi se qualcuno dice che fa schifo? E perchè, mica l'avete costruita voi...

Da come ne parlate più che ricordarmi gente di città, mi fate venire in mente una citazione di un utente di tempo: "In fondo al romanaro medio basta la villa in mezzo al deserto dei tartari, col suv per muoversi in libertà, e lui è contento". In due parole, un burino. Poi tranqulli, che di questo passo arriveremo facilmente a costruire "quartieri modello" o "centralità nel verde" fino ad Orte. tanto siamo già abituati male, possiamo tranquillamente adattarci al peggio... Ps. Sia chiaro che non ce l'ho solo con PDN, ma con tutte le periferie isolate e frutto di speculazioni, che slabbrano la città e creano disagi a vantaggio di pochi. Qualcuno citava Colle degli Abeti, Castelverde, Casalone. Anche queste fanno schifo, non solo fattualmente, ma proprio come concetto. Ma almeno sono frutto di abusivismo, non di una propagandata "centralità moderna e all'avanguardia", ne mi sembra ci si lancia a scudo in loro difesa...

Anonimo ha detto...

Il commento ". la "nuovissima stazione di ponte di nona, quella senza parking intendi?" è di Agosto 2017 quindi chiaramente si riferiva alla nuova stazione e quindi confermo che chi commenta non sa nemmeno di cosa sta parlando

"La cosa scounvolgente è il modo in cui viene difeso, apprezzato, addirittura lodato dai suoi abitanti" si potrebbe dire anche il contrario cioè "il modo in cui viene denigrato dai non abitanti",
sembra come che il blogger abbia una causa "personale" contro questo quartiere (forse ci abita la suocera?); si criticano i palazzi di caltagirone quando sono presenti in tantissime altre zone di Roma, dalla Laurentina alla Collatina.

Unknown ha detto...

qzz0717
canada goose parka
oakley sunglasses wholesale
kappa clothing
jordan 32
christian louboutin outlet
baltimore ravens jerseys
clippers jerseys
palladium boots
reebok outlet store
canada goose outlet

5689 ha detto...

zzzzz2018.8.24
polo ralph lauren outlet
canada goose outlet
nike shoes
coach factory outlet
ugg boots clearance
canada goose uk
canada goose jackets
dsquared
golden goose shoes
fitflops

zzyytt ha detto...

kobe shoes
balenciaga
asics kayno
adidas shoes
kobe 9
yeezy boost
red bottom shoes
fake rolex watches
longchamp handbags
nike air max

jeje ha detto...

off white shoes
coach outlet
nhl jersey
nike tn
louboutin shoes
pandora outlet
ray ban sunglasses
bottega veneta

kate spade outlet

yanmaneee ha detto...

off white x jordan 1
baseball jerseys
jordan 6
nike air force 1
yeezy shoes
asics shoes
kyrie shoes
balenciaga
air yeezy
timberland boots
20181214xixi888

yanmaneee ha detto...

cheap nfl jerseys
adidas ultra boost
air max 90
adidas nmd
hermes outlet online
mbt shoes online
nike air force
valentino
air jordan 4
kd 11

ShareThis