Ma allora in questa città si inizia a ragionare...

17 novembre 2010

Leggete, leggete. Leggete e imitate. Perché questi sono gli eroi di oggi. Chi danneggia Roma deve subire un danno. Chi mette a repentaglio la nostra vita deve, almeno, rimetterci uno specchietto retrovisore. Chi rende impossibile la vita ad anziani, handicappati e mamme con passeggino deve almeno rimetterci un tergicristallo. Non c'è speranza di farli cambiare diversamente che non in questo modo, purtroppo.

22 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

assolutamente no . Se fosse vero sarebbe l'inizio della fine, veramente potrebbero nascere decine di blog dove si festeggia per la morte di qualche tossicodipendete o magari di chi passa con rosso.
Avete visto il monologo di Saviano sulla mafia ?

Poi comunque non si può paragonare un violento ad un cittadino che alza i tergicristalli come giusta protesta !

Per combattere il male bisogna agire per il meglio, è questo che temono certi personaggi (parola di Saviano). Non si può asciugare l'acqua con l'acqua, non si può spegnere il fuoco con il fuoco....non si può combattere il male con il male ! Questo lo temono in tanti...tantissimi !

Anonimo ha detto...

Bene, ottimo!
Visto graffiare auto in sosta davanti a cassonetti, che riduceva le corsie da due a una.
Visto gomma bucata per auto posteggiata su marciapiede, comincierò anch'io, tanto di occasioni ne abbiamo innumerevoli!
Poi, quando i vigili si risvegliano (?), non sarà mai troppo tardi.
Kristian

Anonimo ha detto...

in bocca al lupo per la tua attività kristian...e magari rispetta pure tu le minime norme sociali tra cui niente moto sul marciapiede (questa è una delle violazioni più diffuse).

Anonimo ha detto...

Non ho la moto. Parcheggio SEMPRE in posti regolari e rispetto qualsiasi norma del Codice della Strada.
Kristian

Anonimo ha detto...

Non ho la moto. Parcheggio SEMPRE in posti regolari e rispetto qualsiasi norma del Codice della Strada."

e allora ritengo che tu abbia tutto il diritto di fare quello che vuoi fare !

sampei78 ha detto...

purtroppo ki dovrebbe tutelarci non lo fà e la frustrazione porta a questo!
L'altro giorno ho applicato la stessa sanzione ad una makkina parcheggiata dove non doveva: sollevamento delle spazzole... Niente di irrecuperabile direte voi (come magari una gomma bucata o una riga sullo sportello). Fatto stà ke uno mi viene vicino e mi fà:
"Abbassi le spazzole del vetro?"
"Perchè?"
"Perchè non è la makkina tua e non ti devi permettere"
"L'ho fatto xkè io x colpa di questo non posso posteggiare e sono in mezzo alla strada"
"E allora? abbassa le spazzole, la makkina è di una signora zoppa ke abita qui ed è salita un attimo a casa"
"E kissenefrega, poteva parcheggiare da un'altra parte, io x i suoi 5 minuti non posso mettermi dentro, poi mica le ho fatto un danno"
"Le hai fatto uno sfregio non si fà, sei prepotente potevi scriverle un biglietto"
"Io sono prepotente, questa è parcheggiata dove non deve e io sono prepotente? Poi quale sarebbe lo sfregio? dover riabbassare le spazzole?"
Siamo andati avanti a discutere x 10 minuti, poi me ne sono andato.

A questo punto bisogna fare proprio le vigliaccate:
liquido x i freni da schizzare sulla carrozzeria, se non ricordo male, brucia alla grande la vernice, e così non è evidente x il rompicoglioni di turno...

Anonimo ha detto...

Anche io l'altro giorno ho fatto come Kristian...ho fatto la fiancata ad una macchina che ostruiva completamente il marciapiede...

giuseppe.savo ha detto...

Io ho un background culturale di stampo contadino, e so benissimo che con gli animali ci vuole la carota ed il bastone.
Ben venga qualche bastonata ogni tanto a questi cafoni!

Massimiliano Tonelli ha detto...

Ma che diamine dice il troll che si riempie la bocca di Saviano. E come va combattuta la Camorra secondo te? Con l'amore? Niente affatto: con le armi, l'esercito, la strategia, l'astuzia. Saviano dice che non si puo' combattere il crimine diventando criminali, ma non che non si deve combattere con la forza.
E allora Hitler? Cosa bisognava fare? Sconfiggero a suon di amore e zucchero filato? Ovvio che anche un esercito è cosa buona e giusta quando combatte il male anche se lo deve fare con le armi, il sangue e la forza.

Questi prepotenti sono il male e noi, sempre di più, dobbiamo usare la forza. Mai contro le persone, come fanno loro, ma contro le cose sì.

Stamattina, lo dico con il mio nome e cognome, ho fatto saltare tre specchietti e un tergicristallo. Lo dovete fare tutti, tutte le mattine. Accettare la violenza di chi si mette sulle strisce rendendo la vita impossibile ai cittadini con tanto di decine di parcheggi blu liberi tutt'intorno non è possibile. Non è accettabile. Reagite, la vostra protesta civica è l'unica arma contro questa gente. Saviano concorderebbe e sottoscriverebbe.

Anonimo ha detto...

sampei hai potuto vedere il vero degrado di questa città, alzare i tergicristalli diventa un buon motivo per litigare...probabilmente se non si è andati oltre è stato per merito tuo che non sei caduto nelle varie provocazioni....se c'erano quest'altri qui sopra chissà come poteva finire (e ricordo a tutti che per un parcheggio tempo fa c'è scappato un morto...).

Anonimo ha detto...

scusa ho letto ora il tuo commento , non sono un troll e mi faresti un piacere a piantarla di definirmi come tale, ok ?
tu confondi la forza con la violenza. La forza è anche temperamento , decisione ,convinzione ma francamente non capisco perchè mai uno che fa saltare tre specchietti sia forte !
Tempo fa ho attraversato con rosso (credimi ero sovrappensiero e non me ne sono reso conto) è passato il deficiente di turno mi ha letteralmente sfiorato senza accennare a rallentare....che vuoi fare aveva ragione ! Uno passa con rosso lo puoi investire ! So che ha pensato questo e magari lo pensate anche voi !
Amico mio, Saviano ha detto di combattere con la legge....un paio di anni fa stavo al mare a ostia vendo una busta di plastica sulla riva la prendo e la butto individuo in mezzo secondo chi l'aveva gettata , era una coppietta e lui borbottava qualcosa del tipo " non me ne sono accorto, se no la buttavo io" la ragazza era rossa di vergogna !
Di certo non posso impedirti di spaccare specchietti e di esultare per la morte di persone però se permetti la forza è tutt'altra cosa.

Anonimo ha detto...

Proprio oggi, prendendo spunto da quest'articolo, "distrattamente" ho dato una spallata allo specchietto retrovisore destro di una vettura parcheggiata davanti lo scivolo dei disabili. Che "distratto" che sono...

Anonimo ha detto...

Tempo fa mentre passeggiavo sul marciapiede una macchina era letteralmente parcheggiata sopra e non aveva lasciato neanche lo spazio per far passare un cristiano. Voi direte...e tu che hai fatto? Sei sceso dal marciapiede e hai aggirato la macchina? Ma neanche per sogno, ho proseguito dritto per la mia strada montando sul cofano della macchina che ho ben bene abbozzato al passo di marcia (ricordate la "cadenza" delle marce militari? Bene, ho pestato così sul cofano). Quello stronzo credo che non parcheggerà più sul marciapiedi.

Anonimo ha detto...

Anch'io ho fatto saltare uno specchietto di una maghina parcheggiata davanti allo scivolo dei disabili. Che soddisfazione quel giorno!

Quasibaol ha detto...

Spero che in Campidoglio qualcuno legga bene questo post e i commenti: cari amici scaldapoltrone e quaqquaraquà, non sarà che vi sta scappando di mano la situazione? La colpa non sarà di chi reagisce in proprio, visto che di vigili manco l'ombra, ma sarà vostra. Per parte mia, finora mi sono limitato a piegare specchietti, ma mi sa che prima o poi farò un salto di qualità. Saluti.

Caterpillar ha detto...

A mio avviso la via giusta è sputtanare a livelli astrali le forze del DISordine che non stanno facendo un emerito cazzo per questa città.
Troppa gente che gira col coltello in tasca (anche in giacca e cravatta), meglio "stimolare" adeguatamente le forze dell'ordine e fargli fare il lavoro per cui sono pagate.

Flavio Gioia ha detto...

Racconto la mia esperienza personale:

Sotto casa mia, una ragazza aveva preso l'abitudine di parcheggiare in curva all'altezza di un passo carrabile ogni volta che doveva arrivare nel mio condominio. La carreggiata si restringeva da 2 a 1 corsia (in una curva a gomito); in più, a 30 metri di distanza sarebbe stato possibile parcheggiare in modo civile e legale con tantissimi posti a disposizione. Niente da fare.

Qualcuno le ha rigato la macchina ma niente, ha continuato. Qualcuno le ha buttato robaccia dalla finestra, ancora inutilmente. Io ho comprato carta adesiva, ci ho scritto sopra "IO NON SO PARCHEGGIARE", e gliel'ho attaccata sul lunotto anteriore (lato passeggero), rafforzata con l'attak.

Va bene i tergicristalli, ma prima di staccare un foglio adesivo attaccato con l'attak i tuoi amici, i tuoi vicini, i tuoi parenti hanno visto che figura di merda hai fatto. E LA RAGAZZA HA INIZIATO A PARCHEGGIARE BENE.

Il tutto con una modica spesa di 4 euro in cartoleria ;)

Massimiliano Tonelli ha detto...

Ma infatti dobbiamo assolutamente fare questi adesivi (potenti) da tenere sempre in tasca, in auto, nel bauletto del motorino, nel marsupio, in borsa. Da appicccicare. Ci vuole un bravo grafico, chi si fa sotto?

sampei78 ha detto...

quest'idea dei SUPERADESIVI mi attizza...
Magari!
Se la portiamo a termine ne compro un milione!

Massimiliano Tonelli ha detto...

Un altro milioncino a me. Ne regalo anche 500mila a mia moglie.

In fondo basta solo un buon grafico, anzi tanti buoni grafici che ci fanno tante buone proposte che poi metteremo ai voti.


Una vincerà. Faremo un sito apposito dove tutti potranno scaricarsi l'immagine e portarla in tipografia da stampare su carta superattack!!!

Dinventerà una mania...

Anonimo ha detto...

ecco con gli adesivi sono perfettamente d'accordo ...è estremamente funzionale e non si ricorre a nessun atto censurabile.
A volte è suff. una bella idea...

Anonimo ha detto...

Odio guidare nel traffico, detesto il degrado di Roma, ma quello che mi fa più mi urta il sistema nervoso è l'atteggiamento di certa gente.
A me sarà capitato decine di volte di maledire il coglione di turno che ha posteggiato la macchina sulle strisce, oppure il furbone che l'ha messa in doppia tripla quadrupla fila senza le 4 frecce, oppure peggio ancora, vedere una auto di certe dimensioni, tipo un suv o una berlina, su un passo carrabile, un marciapiede o un posto riservato ai portatori di handicap... che rabbia, sì, ma francamente, alzare i tergicristalli, rigare la fiancata o fare altri sfregi di questo genere mi sembra scorretto.
Fa rabbia anche a me, e tanto, mi fa davvero incazzare non vi dico quanto, ma non mi abbasso a certi livelli. Tutt' al più scrivo un biglietto.
Io non voglio fare i soliti discorsi usa e getta del tipo: "di fronte a certe situazioni faccio il superiore" o "non si combatte il male col male". Tanto meno chiudere un occhio di fronte alle forze dell'ordine se non svolgono bene il loro lavoro, che è comunque un altro discorso.
Fare giustizia da sé è giusto, ma in questo modo da frustrati e falliti?
E poi non andate a puntare il dito verso extracomunitari o i romeni dicendo che sono loro che hanno rovinato questa città.
E poi non vi offendete se qualcuno vi chiama porci.

Marco

ShareThis