Il problema di Roma? I tavolini...

17 novembre 2010

E' un po' la parodia del noto Johnny Stecchino di Benigni, nella Palermo dove i veri problemi, a sentire i mafiosi, erano la "siccità" e il "tcraffico". E così a Roma, calati in un contesto surreale e racappricciante di sosta selvaggia, il problema diventano... i tavolini. Interni e esterni, poco importa. E visto che al nemico bisogna sempre dare una identità, ci teniamo che i nostri lettori vedano la faccia che ha il nemico pubblico numero uno, che non è il tavolino, ma che è Italia Nostra e similari. I veri protettori della sosta selvaggia, i veri protettori della maghina in mezzo al centro storico.
Piazza del Fico è sempre stata piena di tavolini. Una gioia per gli occhi, una meraviglia, anche un caos, embe'? Oggi è piena di macchine e Italia Nostra - che si fa rappresentare da questa gente che si aggira per i vicoli scoprendo che i ristoranti hanno i tavolini - vuole assolutamente che resti così.
Il video è tratto da C6TV che è una web tv seria e della quale ci meravigliamo assai. Cosa ci voleva, chiediamo alla reporter, a far notare la contraddizione dell'intervistata? Cosa ci voleva nel far notare che la piazza del Fico oggi non c'è, semplicemente non c'è niente da tutelare perché non c'è la piazza, perché si è trasfigurata e trasformata in un cacchio di parking, in un piazzale di una officina? Ma siamo solo noi a considerare questa una vergogna unica al mondo? Siamo solo noi a notare che i tavolini, e tanti, ci sono in tutto il mondo (Barcellona, Parigi, Madrid, anche Londra...), mentre la sosta selvaggia c'è solo da noi?
Chi è iscritto ad Italia Nostra e dopo aver visto questo video non straccia la sua tessera è matto da legare. Togliete voi, con le vostre scelte, il potere e la parola a questi nemici della città. Senza iscritti, senza tessere, non potranno più dire simili baggianate. Non potranno più parlare. Non saranno più invitati ai tavoli.

Si badi bene che Italia Nostra si sta opponendo ad un progetto di riqualificazione della Piazza che il ristorante pagherebbe totalmente, senza nessun onere per l'amministrazione.

17 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Il tavolo per gli scacchi sotto al fico? Ma dove? Sui tetti delle maghine? Mah...

maxi roma ha detto...

A da consumà la benzina e no er vino,a da prenne e multe e non pagà il ristorante.Siamo telelobotomizzati e non ce ne accorgiamo.Sempre più grandi,grazie ragazzi...

Anonimo ha detto...

Ammazza che volpi questi di Italia Nostra (de chi? Loro piuttosto....), via i tavolini e invece ci si tengano le maghine...la realtà è che ora quella piazza fa schifo, è un ammasso di latta e sembra uno sfascio, coi tavolini somiglierebbe a qualsiasi piazza europea di una città occidentale e civile, una piazza viva, allegra, con gente che la vive (e non la usa come fosse un'autorimessa). Ma ci vuole tanto a capirlo? Eppure ci arrivo anch'io, uno dei tanti signor nessuno di questa città, possibile che non lo capiscono i dirigenti di Italia Nostra (davvero nostra?).

Anonimo ha detto...

"Ecco, da qui, attraverso le inferiate, vedete... I TAVOLINI DEL RISTORANTE"

Ta-da-da-daaan!

Mah...

Anonimo ha detto...

però non hanno tutti i torti...! Già il titolo sembra dire i problemi sono ben altri....io invece dico che i problemi sono anche altri ma pure questo.
Se non ci fosse italia nostra avremmo la piazza piena di tavolini....allora sarebbe bello non so... ma sicuramente per alcuni redditizio !

Massimiliano Tonelli ha detto...

E che problema c'è se qualcuno ci guadagna, me lo spieghi? Il problema è se uno guadagna non essendo in regola, se uno guadagna non facendo qualità, se uno guadagna illecitamente, ma non che guadagni e basta.

Anonimo ha detto...

ma in realtà non c'è nessun problema, il punto è che piazza fico non è di nessun bar...ma è della collettività. Se invece di tavolini ci fossero state bancarelle avresti parlato comunque di un occupazione, anche regolare , ma sicuramente inopportuna. Ecco Italia nostra ha il ruolo di non far occupare l'intera piazza ...e magari dovrebbe svegliarsi e combattere anche sosta selvaggia !
Ma perchè ti piacciono tanto i tavolini ?

Massimiliano Tonelli ha detto...

Mi piacciono perché mi ci siedo, consumo, faccio girare l'economia, vivo la mia città e le sue piazze e non le lascia all'abbandono o allo sballo ed al degrado.
Mi piacciono perché i tavolini esistono in tutte le piazze del mondo civile
Mi piacciono perché se piazza del fico fosse stata a Parigi, a Madrid, a Barcellona o a Londra avrebbe zero macchine e tavolini per godersi la città, per prendere il sole, per leggere un giornale, per combattere l'abusivismo e il degrado.
Mi piacciono perché mettendo i tavolini gli imprenditori pagano una quota al Municipio e il Municipio la può reinvestire in scuole, asili nido, pulizia, riqualificazioni.
Mi piacciono perché i tavolini all'aperto rafforzano l'appeal turistico della città, mi piacciono perché ogni tot tavolini all'aperto significa un posto di lavoro in più mentre la vostra cazzo di sosta selvaggia quanti posti di lavoro genera? Quanto indotto? Quante tasse pagate?

Infine mi piacciono perché non piacciono a un visibilio di gente stupida e inetta come vediamo in qusto video, dunque vuol dire che sono assolutamente cosa buona e giusta!!!

Anonimo ha detto...

Immenso tonelli.

Anonimo ha detto...

si però ti sei tutto incentrato su mi piacciono !
Io dai tuoi commenti, che leggo spesso, so che ti piacciono i tavolini perchè li vedi come il punto di arrivo di un benestante, l'effimero che si autoproclama e non per niente pubblicizzi solo e sempre il pacchiano... !
Il consumismo non produce nulla di buono se non la pura e semplice merceficazione !
Probabilmente non riesci a comprendere perchè italia nostra è contraria...entrano in gioco conquiste degli ultimi decenni come la tutela ambientale , la tutela del patrimonio archeologico ecc. !

Massimiliano Tonelli ha detto...

Dunque tutto il mondo occidentale è consumista, mercificato e addirittura pacchiano. Parigi, letteralmente sommersa di tavolini, è una città pacchiana. Uh, che bella scoperta che abbiamo fatto. Pacchiana Parigi, pacchiana Madrid, pacchiana Londra. Tutte le città che hanno messo le auto sottoterra e hanno dato spazio ai pedoni, alle bici, ai tavoli sono città pacchine.

I tavolini all'aperto sono una istanza borghese da benestanti? Neppure nei peggiori centri sociali di Caracas si sentono discorsi simili. Come se due euro per un caffe o tre per un chinotto siano il luxury level. Io adoro la vita benestante è vero, ma intendo benestante di cervello, di temperamento e di cultura. Tu adori e perori l'ignoranza, la stupidità, la grettezza, la depressione economica, morale e sociale.

Non esistono conquiste di una associazione di mummie che si aggira in un oceano di fango di sosta selvaggia con una nonchalance degna di uno zingaro in un campo rom. Non esistono. Dopo questo video Italia Nostra è morta, se non lo hai capito.

Anonimo ha detto...

che le capitali d'europa hanno tutti i tavolini che vuoi tu è tutto da vedere... ma soprattutto non c'è il feticismo che hai tu ( idolatria ? ).
Cosa ci sia di cultura dietro un tavolino non lo so di certo e visto che citi di continuo gli altri paesi europei vai a guardare le dichiarazioni dei redditi dei nostri imprenditori e dei loro....!

Non ho detto che i tavolini sono borghesi ho fatto un discorso un pò più complesso che tra l'altro hai anche capito.Il punto di arrivo di un benestante, l'effimero che si autoproclama...è chiaro , no ? I benestanti perdono di vista la realtà , cercano il nulla e per fare questo si autoproclamano !

Massimiliano Tonelli ha detto...

E di fatti i benestanti con le decappottabili e i suv hanno completamente perso il senso della realtà: scambiando per piazzuole di una stazione di servizio le piazze mediavali del centro.
L'unica realtà è sotto gli occhi di tutti: una delegata di Italia Nostra sbircia nelle finestre di un ristorante sorprendendosi che vi siano "TAVOLINI" e non dice ne 'a' ne 'ba' contro un mare informe di lamiere e sosta selvaggia che, banalmente, quando c'erano i tavolini non era presente su queta piazza.

Riguardo alle altre città, sei libero di aprire Google Street e vedere come sono le piazze di Parigi. Accomodati. Puoi fare lo stesso con tutte le altre grandi capitali del mondo.

Barbara Giambartolomei ha detto...

A Piazza del fico come tutto il resto di Parione non si può più neanche camminare a piedi per le macchine in sosta selvaggia, i camioncini che la mattina (fino alle 3 del pomeriggio), scaricano in giro e adesso anche quelli dell'AMA che fanno raccolta porta a porta. Questa penso che sia inciviltà. Se mettessero i tavolini (ma dipende pure questo da come li mettono) almeno potremmo passare a piedi.
Arrivare alle 9 in ufficio a piedi spesso c'impiego più tempo che con i mezzi. Grazie.

Anonimo ha detto...

Ormai persino una delegata di Italia Nostra è talmente abituata allo schifo di lamiere in sosta da non accorgersene più neanche. Siamo assuefatti, lo schifo non lo riconosciamo più.

manuele mariani varese ha detto...

si ma i tavolini non sarebbe meglio che fossero pubblici, e non di un privato (lasciando comunque qualche posto auto, solo per i residenti) in modo che proprio quei signori anziani si possano godere il loro pomeriggio di scacchi all'ombra del fico, senza dover pagare niente a nessuno per sedersi ??!

Anonimo ha detto...

quoto manuele.....attenzione che sulle sedie di un locale privato per sedere devi pagare il supplemento (nel centro è la regola senza eccezioni) !
Quindi gli scacchi non c'entrano nulla, al massimo puoi prenderti un pessimo aperitivo pagandolo il quadruplo !

ShareThis