La Ferrari Roma si doveva presentare al Colosseo, ma la Sindaca ha detto no

16 novembre 2019
Avrete senz'altro presente la fantastica Ferrari Roma che l'azienda di Maranello ha presentato nella nostra città la scorsa settimana. Un evento importantissimo, cruciale, preparato nei dettagli e nella totale segretezza. Ma non doveva andare come è andato.

Ferrari lavorava da oltre un anno con l'assessorato alle politiche produttive di Roma Capitale per predisporre un evento iconico. La richiesta era di presentare la vettura, che porta la Capitale nel nome, in una location unica: il Colosseo.

Mesi e mesi di lavoro di cesello ma ad un certo punto ci si rende conto che la richiesta da fare alla Soprintendenza Speciale sarebbe potuta passare solo con un sostegno politico forte del Comune. In altre parole ci voleva che il Sindaco ci mettesse la faccia, firmasse un foglio e alzasse il telefono per chiedere al Soprintendente di fargli questo favore e di fare uno strappo alla regola vista l'eccezionalità dell'evento e l'importanza anche mediatica globale della presentazione.

Insomma dopo mesi e mesi di fango una passerella in chiave positiva per la città.

Cosa ha risposto la Sindaca ai tecnici dell'assessorato e allo stesso Assessore Cafarotti? "Io alla Soprintendenza non chiedo nulla perché sono contraria alle auto sportive e di lusso". Ovviamente prima di ammettere una cosa del genere si farebbero fucilare (nessuno ammette volentieri di essere un mentecatto), ma questa è la verità.


 Non servono ulteriori commenti per capire il livello imbarazzante della classe politica che ci amministra. Non occorrono ulteriori dettagli per capire i danni - economici e di reputazione - che questo approccio genera, per questa e per le future generazioni.

Ovviamente anche noi odiamo le macchine, idem quelle veloci, sportive e di lusso. Non ce ne può fregare di meno. Ma la Ferrari non è un'auto sportiva, la Ferrari è la Ferrari e porta dietro un immaginario rispetto al quale si debbono fare altre considerazioni.
E altrettanto ovviamente nessuno auspica che i monumenti si trasformino in vetrine per la presentazione al mercato di prodotti commerciali, ma qui la partita era un'altra: si trattava dell'azienda automobilistica più famosa del mondo che presentava un'auto chiamata come la città. Una cosa unica e irripetibile. Once in a lifetime. Ecco perché il niet grida vendetta.

La Ferrari ha dovuto accettare una presentazione allo Stadio dei Marmi...

69 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

A me sembra una Porsche 911 piu' che una Ferrari.

Cino ha detto...

Io non odio le macchine come la Ferrari che sono autentiche opere d'arte. Meravigliosa. Spero che questa storia non sia vera.

Anonimo ha detto...

Bruttta stronZa che tu sia maledetta
Vergogna
Virginia Raggi la odio sempre di più

Anonimo ha detto...

Ancora ad attaccare la capitale con ragionamenti da paese.
Il Colosseo è unico e ce l'ha solo Roma, quindi è Roma che decide chi va e chi no e se non ci vengono sticazzi. Figurati se non li vogliamo noi romani.
E' la Ferrari che ci ha rimesso. Se ne tornasse a Maranello che li sta bene.
La diciamo in modo chiaro e tondo e cominciamo a trattare Roma per quello che è veramente e non quello che sperano o pensano i paesanotti in giro per l'Italia?
E' la capitale che decide, e gli altri si devono adeguare.

Anonimo ha detto...

Sei un bel minus habens

DJ Tuppu ha detto...

Ma lei da quale clinica è fuggito ? Ora la prego si calmi che le mandiamo dei signori in divisa che gentilmente la riaccompagneranno al suo reparto.

Anonimo ha detto...

Per una volta la Raggi ha avuto ragione. Poi, per presentare una meraviglia tecnologica come questa, ci sono location molto più adatti a Roma

Anonimo ha detto...

Da Melegnano Barriera Milano Sud all'aeroporto della Malpensa (VA) ci sono 60 km di citta': Roma in confronto a Milano e' un quartiere e non puo' ospitare eventi del genere

Anonimo ha detto...

"In altre parole ci voleva che il Sindaco ci mettesse la faccia, firmasse un foglio e alzasse il telefono per chiedere al Soprintendente di fargli questo favore e di fare uno strappo alla regola vista l'eccezionalità dell'evento e l'importanza anche mediatica globale della presentazione."


Se vi piacciono i sindaci che fanno strappi alle regole, prendetevi Sala (condannato per falso) o il sindaco di Bibbiano (finito in un guaio più grosso di lui per aver forzato la legge).
Io mi tengo la sindaca Raggi, meticolosa fino al parossismo.


Francesco

Privato ha detto...

Hai ragione, consideriamo Roma per quello che è: la città piu' sporca di Italia invasa dalla spazzatura, dove i mezzi di trasporto sono da terzo mondo, dove le strade sono simili a quelle di Beirut, dove la viabilità è da incubo. E se c'è l'opportunità di far risvegliare questa città, si fa di tutto per farla sprofondare nel ridicolo. Il vento negli ultimi 3 anni è cambiato, è vero! Ora c'è un tifone in atto. Svegliamoci!!!

Anonimo ha detto...

Dovevano presentarla a Milano, Sala gliel'avrebbe concesso il Colosseo.

Anonimo ha detto...

Come si fa a dedicare un prodotto d'eccellenza come una Ferrari ad una citta' sporca, invivibile e piena di cafoni come Roma? La dovevano chiamare Milano, o Madunina o al limite cassoela.

Anonimo ha detto...

Vuoi mettere un Iveco Daily del 98 con scritta laterale "No Bolkestein su via Candia...tutto un altro effetto...

Anonimo ha detto...

Per una volta, bravissima la sindaca Raggi! Andassero a presentare il loro giocattolo per milionari in una delle innumerevoli fabbriche del fu "Gruppo FIAT" svuotate e abbandonate, oppure davanti alla sede fiscale della FCA a Londra o davanti a quella della EXOR ad Amsterdam. Il mentecatto è chi vorrebbe regalare, fosse pure per pochi giorni, un monumento che appartiene a tutti a una banda di delinquenti che dopo essersi arricchita per decenni con i soldi dello Stato ha chiuso bottega dove le è parso conveniente e trasferito le attività dove poteva lucrare al massimo e, oggi, manco si degna più di pagare le tasse in Italia. A ceffi del genere si dovrebbe persino fare causa per l'utilizzo del nome "Roma" su un loro prodotto. Via i predoni dalle nostre città!!!

Anonimo ha detto...

La Ferrari viene prodotta nell'unico stabilimento a marranello...Italia .

Anonimo ha detto...

Ti stai sbagliando con la marranella.

Anonimo ha detto...

Non vi é chiara una cosa: il problema non é la Raggi...il problema sono i romani...basta leggere i commenti lasciati per capire perché questa città non ha futuro. Purtroppo.

Anonimo ha detto...

@6:57 sì, ma fanno parte della banda di delinquenti che le tasse le paga Londra. A Maranello ci lavorano in circa 3000 persone...

Anonimo ha detto...

"Nel maggio 2013 la Ferrari è stata incorporata nella società di diritto olandese New Business Netherlands N.V., rinominata Ferrari N.V., nell'ottobre 2015 quando fu quotata alla Borsa di New York. Nel gennaio 2016 la Ferrari N.V. è stata scorporata da Fiat Chrysler Automobiles, il gruppo automobilistico nato dalla fusione tra Fiat S.p.A. e Chrysler Group, per quotarsi alla Borsa Italiana e passare così a fare parte del gruppo Exor N.V." Insomma, un magheggio dopo l'altro pur di non pagare le tasse!

Antonino ha detto...

Roma, tutta uffici e ministeri e uffici campa sul lavoro dei paesanotti

Anonimo ha detto...

Tra un po' sposteranno pure la fabbrica in olanda, le foto con le ferrari le faranno sotto un mulino a vento in olanda cosi' non vi disturberanno e gli ex operai Ferrari con il reddito di cittadinanza da Modena verranno in vacanza a Roma a bordo di una Lada
Parcheggeranno al Pantheon e si gusteranno un bel maritozzo con panna e cappuccino.

Anonimo ha detto...

tutto nel culo alla ferrari, da oggi roma alza la testa e fanculo pure al gestore di questo blog e ai suoi commentatori pessimi

forza virginia ti rivotiamo in massa

Anonimo ha detto...

PORCAMADONNAAAAAAAAAA

Anonimo ha detto...

Bagnacani replica che Ama ha un credito nei confronti del Campidoglio di 18 milioni per servizi cimiteriali prestati. “E’ un credito certo, liquido ed esigibile – insiste – perché non devo metterlo a bilancio?“. E la Raggi lo incalza, di fatto ordinandogli di eliminare quella posta dal bilancio. “Lo devi cambiare comunque – dice – anche se ti dicessero che la luna è piatta“.
Meticolosissima...

Anonimo ha detto...

Ricordatevi sempre che mentre Londra, Parigi o Berlino sono capitali per meriti propri, Roma l’hanno fatta capitale i piemontesi e se non aveste per grazia ricevuta i ministeri e gli enti statali sareste ancora tutti a pascolare le pecore sotto le rovine degli acquedotti.

Anonimo ha detto...

Pagherei di tasca mia perche' un'altra citta' si portasse via il carrozzone governativo con annessi e connessi. Roma si svuoterebbe di calabresi, siciliani, umbri, campani, molisani, toscani, pugliesi e abruzzesi. Poi dovrebbero fare una legge per cui anche la progenie dei sopra citati debba tornare agli ovili che le competono.
Finalmente si vivrebbe bene, sopratutto senza benpensanti figli di emigrati che durante le feste vanno ar paese.

Anonimo ha detto...

L'unico vero guaio di Roma è l'insieme di immigrati del sud e pecorari vari della provincia che pensano che Roma sia come il paese di compare martufello da cui venivano.
Sono nato e cresciuto a Roma e queste persone sono aumentate anno dopo anno chiedendo cose che una città e capitale non avrà mai e non deve avere.
A Roma ti adegui, e la ami. Se no quella è la porta. È stato e sarà sempre così. Roma non si deve adeguare per nessuno, sopratutto per chi pensa al paesello di montagna con 5 strade in croce come esempio di città.

Anonimo ha detto...

Per come e' Roma adesso dovevano chiamarla Ferrari ROM-a ( o Roma-nia). Si che in questo caso rientrava nelle preferenze della sindaca.

Anonimo ha detto...

Che questa città sia ormai finita lo dimostra l'esistenza di dementi come l'anonimo delle 9.53 PM: perfetto esempio della Roma attuale

Anonimo ha detto...

Sorvolo sulle stupidaggini pro/contro Roma e pro/contro Ferrari. Suggerirei agli onanisti da campanile di usare le mani per tenere aperti libri che poi leggono e non per tenere in mano cellulari su cui digitano.

Sono un romano che non comprerà mai una Ferrari e quelli che comprano queste meraviglie mi suscitano un (bel) po' di invidia. Ma il punto non è questo, né dell'invidia né della redidenza.
Questa operazione (ormai andata purtroppo) sarebbe stata un'ottima occasione win-win, cioè dove tutti (Roma e Ferrari) traggono enorme vantaggio diretto in termini di immagine e in questo l'Italia nel suo insieme.
Sarebbe stato un momento di marketing irripetibile dove un elemento rafforzava l'altro.
Basta pensare ad un ipotetico modello di Mercedes-Berlino che viene presentata alla Porta di Brandeburgo o alla Renault-Parigi presentata sotto la Torre Eiffel. Chiudete gli occhi e fatevi un'idea della differenza con una Ferrari nel Colosseo. Nemmeno il più fazioso non può non ammettere che almeno stavolta saremmo sopra di varie categorie.
Credo peraltro di poter io stesso rassicurare i più ansiosi che non sarebbe stato abbattuto nessun pezzo di Colosseo per fare entrare il veicolo e il Monumento sarebbe stato resistuito come era prima.
Non so se è chiaro ma queste due parole (Ferrari e Colosseo) nel Mondo sono le poche che richiamano l'Italia (e non le parole Maranello provincia-di-Modena o Roma-GrandeRaccordoAnulare). Forse un'altra parola italiana sarebbe Pizza ma non credo che sarà mai sviluppata una Ferrari Pizza.

Ovviamente il Comune gestito dalla Sindaca si sarebbe dovuto far pagare per bene ma questo sarebbe stato il meno, anche per la Ferrari.
Purtroppo il provincialismo degli attuali amministratori è tale che questi due ragionamenti di base non riescono a farli.
Evito per pietà di pronunciarmi sulla qualità dei precedenti amministratori così imbavaglio fin d'ora i capitifosi m5s che suggeriscono i cori di insulti.
Si dice che se Mussolini a suo tempo avesse visto gli elenchi del telefono della città di NewYork non avrebbe mai dichiarato guerra agli Stati Uniti.
Mutatis mutandis qui è lo stesso, se la Sindaca si facesse un viaggio in qualche città europea si dimetterebbe subito.
Ma del resto sono decisioni prese in completa coerenza con quella presa rinunciando alle Olimpiadi e/o con i colpi di genio di cui fanno mostra a livello nazionale.
Ma come si sa solo gli idioti non cambiano mai idea.
Ma se in questo caso non cambiare idea non fosse segno di stupidità ma fosse invece il segno di una indefettibile coerenza, sono di conseguenza certo che la sacralità, il decoro e l'attenzione di (e per) un posto unico come il Colosseo saranno adeguatamente preservati fin da domani quando sarà spazzata via la pletora di mentecatti che a vario titolo infestano quel luogo con finalità molteplici: dalle foto cialtrone con centurioni ridicoli, ai saltamenti di fila proposti da bengalesi improbabili, dai volantinaggi compulsivi per ristoranti stomachevoli, agli assalti mascherati da questue importune per concludere con le tentate truffe a tutti evidenti tranne che ai vigili urbani.

Resta solo la speranza che se pure Roma non è eterna, almeno possa resistere ancora un paio di anni.

Anonimo ha detto...

Quel poco di lavoro che ha Roma è grazie al pubblico, visto che buona parte delle industrie le avete fatte scappare.
Se il privato investe altrove e togliete quel poco di pubblico che vi fa tirare a campare che resta? I centurioni davanti al Colosseo?
Avoja a turismo e centurioni per mandare avanti i quasi 3 milioni di persone di Roma.
No ma continuate a mandare via i privati ed in generale chi porta lavoro. Mi sembra che con questa strategia a Roma stiate andando alla grandissima.

Anonimo ha detto...

I privati levano il lavoro, non lo portano. Se se ne vanno i privati, è il pubblico a doversi occupare dei servizi.
Queste pecionate da fiera di sgurgola, magari ce le possiamo anche risparmiare, insieme ad altre superfluità della sindaca, come le biciclette a costo d'oro, per le quali, come per altro, saranno girate non poche tangenti.
quanto al resto, questo come al solito è un finto post.
ve lo traduco. Marco valleri di hacking team, ergo anonymous, ergo, un uomo in calzamaglia, colui che spia la gente per bene per conto dei politici mafiosi, ha riesumato uno sfigato dopo 14 mesi, per mettere in imbarazzo una delle vittime dei loro delitti. infatti, questi giri usano dei prostituti che servono a inserirsi nella vita delle loro vittime e creare problemi e mistificazioni.
La persona è stata tenuta sveglia per circa dieci anni, già è tanto che sia viva, e la notte prima la hanno tenuta sveglia senza sosta, insieme ad altre finezze per farla tenere in piedi con gli stecchini. E ha giustamente schifato la messa in scena di anonymous, e chi vi si era prestato. Ogni post di questo blog, e non solo, è un traslato dello spionaggio mafioso di anonymous e marco valleri. La ferrari sarebbe questo arnese che lavora per questi giri. Un delinquente, naturalmente.

Anonimo ha detto...

I privati se ne sono andati ed il lavoro è diminuito. E non mi pare che il pubblico si sua occupato di granché.
Continui pure a sognare se le fa piacere. La strada che ha preso Roma è quella che auspica con i risultati che si vedono.

Anonimo ha detto...

La Ferrari al Colosseo no...invece si sta facendo di tutto per far aprire un bel McDonald di fronte al Pantheon......

Anonimo ha detto...

Bella la nuova Ferrari Coia.

Anonimo ha detto...

dovete essere contenti voi no? comunisti anti automobilisti

Anonimo ha detto...

Virgy al Colosseo ce presenta le macchinette pe' ricicla' le bottigliette

Anonimo ha detto...

"Per una volta, bravissima la sindaca Raggi! Andassero a presentare il loro giocattolo per milionari in una delle innumerevoli fabbriche del fu "Gruppo FIAT" svuotate e abbandonate, ............. Via i predoni dalle nostre città!!!"

Ma si dai, fagli chiudere pure le fabbriche che sono rimaste, tanto poi gli operai campano col reddito di cittadinanza.
Non siete normali, no no.........

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE ATTENZIONE: piú commenti scriviamo piú tornielli monetizza

togli ossigeno a sta cacata!

Anonimo ha detto...

I monumenti ad uso e consumo delle industrie li usi te che sei ignorante come una capra e non capisci che un monumento che rappresenta la memoria e la storia di un popolo non è da usare per scopi commerciali perché non gli si cambia destinazione significante. Sennò le tombe le usi come cessi tanto un simbolo non ha valore se ragioni cosi.
Hai pure il coraggio di parlare cribbio.
Peggio che fasse il bagno nella fontana di trevi. Una manica di ritardati cribbio una manica di ritardati.
Chiudete 'sto blog me sanguinano gli occhi!!!!

Anonimo ha detto...

@10:14 Eh già, perché hanno dovuto fare i magheggi per non pagare le tasse e hanno chiuso le fabbriche in quanto rovinati dall'impossibilità di presentare i nuovi modelli nei monumenti storici... Sei proprio nnnnorrrrmalissssimo tu!

Anonimo ha detto...


Allo schifoso del post "novembre 17, 2019 11:24 AM" - la bestia che ha scritto il seguente post:

"Pagherei di tasca mia perche' un'altra citta' si portasse via il carrozzone governativo con annessi e connessi. Roma si svuoterebbe di calabresi, siciliani, umbri, campani, molisani, toscani, pugliesi e abruzzesi. Poi dovrebbero fare una legge per cui anche la progenie dei sopra citati debba tornare agli ovili che le competono.
Finalmente si vivrebbe bene, sopratutto senza benpensanti figli di emigrati che durante le feste vanno ar paese."

Rispondiamo:

Bestia schifosa non ti preoccupare...che campani etc etc se ne vanno all'estero! Perchè troppo competenti e schifiltosi per poter sopportare a lungo i coattoni MERDOSI ROMANI e l apuzza delle loro fogne infette.
Voi vi meritatele orde di BANGLADINI-CINESI-AFRICANI a frotte bibliche ... orde di produttori di monnezza che neanche pagano la relativa tassa. E giustamente "cacano e pisciano" a ogni angolo, e di giorno più che di notte!!!
E anzi..."vi cacano in faccia!!! Come a volte urlano prepotenti e strafottenti i vostri immigrati di tutto il mondo per cui la Cloaca-Roma è accogliente di buon grado!
Altro che italiani istruiti e pagatori di tasse romane, che per Natale se ne tornano "ar paese" !!!! Ah invidiosone!!! Sei un morto di fame e di schifo.
Oltre che INVIDIOSO!!!! Bestia schifosa del post "novembre 17, 2019 11:24 AM"?

Anonimo ha detto...


segue...

O INVIDIOSA. Con la A. FAI SCHIFO, sia che tu sia uomo o eventualmente una coattona puzzolente. Beccati i bangladini o gli africani*... Quelli sì che la fanno pulita roma.
SCHIFOSO/A.

(*Nota: intesi come tipo di immigrazione dal punto di vista socio-sostenibile! Non in senso etnico! sia ben chiaro. Non vorrei che scattasse qualche serpente fascistone-rosso che subito mi bolla di razzismo!!)

Anonimo ha detto...

Avete una fonte per questa notizia? Una ricerca su google non ha prodotto nulla!

Anonimo ha detto...

@ 11:57 Tranquillo, non sei razzista. Per propugnare il razzismo ci vuole una certa cultura, bisogna avere letto dei libri; mi sa che l'ultima cosa che hai letto è un messaggino stupido sullo smartphone o, se va bene, un titolo su Tuttosport. Rilassati, non è colpa tua, sei solo una vittima come tanti, come quelli che nemmeno sanno l'indirizzo della biblioteca del loro quartiere. Eppure puoi riscattarti, gratis, basta impiegare meglio un poco del tuo tempo, leggendo, studiando e frequentando altri esseri umani. Non è difficile.

Anonimo ha detto...

segnalato alla polizia postale e al gestore del blog. c'é una comunicazione massonica in questo commento.

Anonimo ha detto...

taci!

Anonimo ha detto...

Come detto... troppi pecorari di provincia a Roma convinti di contare e pochi romani veri che devono contare per davvero.
Bisogna saper vivere in una città come Roma, mica è per tutti i burini di campagna

Anonimo ha detto...

porcamadonna quanto é vero quello che dici

FIRMATO PARIOLI REGNA

Anonimo ha detto...

Generazione di marionidi, siamo noi...
Generazione di marionidi, tutti eroi (su twitter)

L'ha scritto il Messaggero,
Sicuramente e' vero...

E trukke trukke,
e trukke trukke...

Nella citta' del parmacotto...

Mi ricordo per la mano con mio padreeeeee...
camminavo lento lento per quel vialeeeee...

N'galopeiiiii...
N'galopeiiiii...

Anonimo ha detto...

Non è vero sono luoghi comuni (cit.) sorcio (cit.)

Anonimo ha detto...

Tonelli fa m'ama non m'ama coi tre capelli sul cranio, dicono.

Anonimo ha detto...

Buongiorno, Mi chiamo Francesca Uboldi, per il mio progetto immobiliare ho beneficiato di un prestito di 30.000€ in 120 mesi presso sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Sto pagando bene il prestito in questo momento senza alcun problema. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

cristinaallegri09@hotmail.it

Anonimo ha detto...

Vorrei capire perchè il blog dei compari di martufello qui, non si occupa dell'ultimo sgarro della regione alla capitale.
La regione non può indicare il sito per i rifiuti ma lo deve fare la sindaca, ma la regione sa che cosa è Roma?
Magari il sito deve essere pure a Roma secondo loro.
E' pieno di paesotti inutili ed insignificanti che si rifiutano di accettare di adoperarsi per Roma e la Regione non fa niente.
Roma deve avere il pieno controllo della regione non il contrario. E non vedo a che serve tenere puliti dei paesi con 2 anime in croce al posto di Roma, come se a qualcuno interessi di questi paesini.

Anonimo ha detto...

Filosofia della giungla d'asfalto:
ferrari batte mercedes
mercedes mette ko bmw
bmw sconfigge wolkswagen
wolksagen sputa in faccia alla fiat.
Ne senso che:
un eunuco affetto da criptorchidismo, cliente ideale dell'auto sportiva e della totalità dei SUV, se vede una mercedes o un'inferiore, vorrebbe poterla spingere a suon di colpi di paraurti sul guardrail, polverizzando all'istante nemico a 4 ruote e cristiano in essa contenuto.
In gioco c'è l'onorabilità, la dignità, la credibilità: tutte a zero assoluto, ma all'eunuco è sufficiente fare brum brum con la sua macchinina per sentirsi un uomo.

Del resto, nell'attuale società del Guido Quindi Sono, ossia "ingombro lo spazio di tutti inquinando il quadruplo, facendo rumore a volontà e obbligando tutti a respirare un'aria più cancerogena" l'eunuco ha bisogno di più lamiera, più peso, più cavalli, più tecnologia, più scatto da zero a 200 km/h, più tutto: perché egli è il niente mischiato al nulla, come diceva il suo caro amico totò riina.
In fondo, i quotidiani 8.975 spot deliranti sulle auto stanno costruendo una società di eunuchi sempre più castrati, che saranno sempre più vigliacchi (fuori dalla lamiera) e violenti (nell'utero di latta) e che non potranno resistere all'invito più suadente di una sirena nuda:
"Anziché portare i tuoi poveri bambini a correre su un prato, corri sabato 20 e domenica 21 in concessionaria per scoprire il tuo nuovo utero XR-45* a 4 ruote motrici che ti permetterà di dominare l'asfalto anche se il traffico paralizza mezza città. Illuditi, non pensare. Fingi di crederci, non riflettere. Spegni il cervello almeno fino alla firma del contratto e al verssmento della caparra. Il TUO, TUO!!! utero a 4 ruote ti permetterà di affondare finalmente qualcosa, il piede sull'acceleratore, visto che tu, eunuco, non potrai affondare te stesso nella femmina che ti mette le corna e ti ha riempito di debiti e a cui dovrai mentire pur di farti vedere in giro con la femmina2 mentre tua moglie ti farà pagare gli alimenti per i poveri bambini. Scopri la gioia di passare il resto della tua misera vita a pagare tasse, balzelli, multe, accise, olio, benzina, assicurazioni, riparazioni, tagliandi, liquido freni-radiatore-lavavetri. La tua ritrivata virilità e il rispetto e l'ammirazione invidiosa che riscuoterai da parte delle altre bestiacce umane puoi ottenerla anche in 246 comode rate a soli 399 euro al mese, ipt, ptt pct incluse, salvo approvazione della finanziaria De Cravattari SRL e De Strozzini S.P.A., leggi i fogli illustrativi disponibili nella sede degli usurai. Nuova XR-45*: il cancro sei tu. Chi può ammazzare di più?"

*XR-45 è il nome dell'auto di fantasia, onde evitare di far pubblicità gratuita

Anonimo ha detto...

ma taci, c'hai la parlantina. parla de meno e parla come magni.

Anonimo ha detto...

Sono un marionide...
Non ho una vita a parte twitter...
Vorrei che Lucesuroma mi quotasse...
Ma non mi caga...
Ormai mi quoto da solo...
L'autoquote e' l'emblema del fallito...
Sono ciccione..
Sono barbuto...
Sono rancoroso...


N'galopeiiiii


N'galopeiiiii

Anonimo ha detto...

Ottimo porcamadonna, ottimo ;)

Anonimo ha detto...

Sono Marionide...
Ho retwittato un tweet di Repubblica e m'hanno preso per il culo...
Lucesuroma neanche stavolta m'ha cagato...
Sono ciccione...
Sono barbuto..
Sono rancoroso...

N'galopeiiiii

N'galopeiiiii

Tety ha detto...

La linea editoriale di questa pagina è chiaramente quella di dare addosso e basta, non vedo altre logiche. Ragionamenti che presi singolarmente possono avere senso, messi insieme fanno schifo.

- Romafaschifo era contro la Formula-E all'EUR.
- Romafaschifo era contro il tour in Ferrari per le vie del centro.
- Romafaschifo è a favore di una Ferrari nel Colosseo.

Il bikesharing Jump (senza costi per la collettivià) NO, ma una maghina nel più iconico monumento di Roma SI? Maddai.

Anonimo ha detto...

L'ha scritto il Corriere...
Solo storie vere...

N'galopeiiiii...

N'galopeiiiii...

Anonimo ha detto...

Quindi pure a Londra hanno un sindaco folle che stoppa Uber

Anonimo ha detto...

Porcamadonna il tipo del ngalopeii la butta profonda nel culo del gestore, ha talento il ragazzo. Ottimo!

Anonimo ha detto...

L'importante è non essere sorcio (cit.)

Anonimo ha detto...

Sono sorcio (cit.) ma lo sono a mia insaputa

Anonimo ha detto...

Sono luoghi comuni (cit.) e i loro articoli servono solo a prendere click facili (cit.)

Anonimo ha detto...

La capitale potrà decidere quando autonomamente pagherà i propri debiti senza riversarli sul resto del paese

Anonimo ha detto...

https://video.repubblica.it/motori/show-notturno-ai-fori-imperiali-il-backstage-per-lo-spot-della-ferrari-roma/349597/350175?ref=RHPPBT-BS-I0-C4-P2-S1.4-T1
Invece lo spot vine girato vicino al Colosseo.

Anonimo ha detto...

La sindaca odia le macchine...degli altri, perchè lei non mi risulta che gira con i trasporti pubblici.

ShareThis