Dopo Desirée. La finta riqualificazione di Montuori per prendere in giro San Lorenzo

21 aprile 2019

Del fatto che Roma è ancora piena di bidonville e baraccopoli abbiamo scritto mille volte, così abbiamo scritto tante volte (qui e qui ad esempio) in particolare della favela di Via dei Lucani a San Lorenzo. Se negli anni ci fossero stati a sentire, insomma, Desirée forse sarebbe ancora viva tanto per fare una semplificazione. 

Quel fatto di cronaca nera, tuttavia, ha smosso il Comune (come si dice, "ci deve scappare il morto") che in questi giorni ha presentato un progetto, che diverrà a breve una delibera di giunta, per riqualificare l'imbarazzante slum a due passi da Porta Maggiore.
Qui avete tutta la conferenza stampa

Il progetto è stato presentato dalla Sindaca, dalla presidente del II Municipio e dall'assessore Montuori all'Urbanistica. Ci sarà una manifestazione d'interesse rivolta a investitori privati per modificare i connotati dell'area oggi in abbandono e divisa tra molti proprietari (una parte è proprio di spettanza del Comune, pensa tu!). Un investitore potrà arrivare, proporre al Comune un progetto, vederselo approvato e poi dover convincere tot proprietari di cedergli il terreno per realizzarlo. Una impresa abbastanza disperata, utilissima per procrastinare a babbo morto il problema (si prevedono 18 mesi almeno per i compimento del progetto, ma questi tempi solitamente a Roma quadruplicano dunque non sarà cosa di questa giunta manco lontanamente: modo eccellente per buttare la palla in tribuna al quarantacinquesimo del secondo tempo). 

Cosa potranno proporre gli investitori? "Tutto meno residenze!" si è affrettato a dire Montuori. Pensate che danni fa l'ideologia spiccia. In quest'area, da piano regolatore (da piano regolatore!) sono previste anche case e le case sono una delle cose più allettanti per gli investitori immobiliari, se consenti di costruire case puoi prevedere che quelli marginalizzino e guadagnino bene e dunque gli puoi chiedere altri servizi in cambio (verde pubblico, manutenzione, asili, piscine comunali...), se impedisci a monte di realizzare una percentuale residenziale dei progetti condanni un lotto immobiliare a valere ben meno di quello che realmente vale. Insomma, come darsi una martellata sugli zebedei. Ma tanto cosa importa: i soldi sono di tutti, mica sono quelli personali di Montuori e Raggi. E dunque si possono anche dilapidare stupidamente. Capito il trucchetto e l'imbroglio? Caro investitore, qui puoi far tutto fuorché quello che ti fa guadagnare... Così tu non hai alcun interesse a partecipare e alla fine si fa quel che ordinano i centri sociali. Che furbi eh!?

In una recente intervista a RomaToday Montuori se n'è uscito con le solite banalità riguardo ai suoi auspici per la zona. Servizi per anziani, una scuola d'arte... Davvero ridicolo. Ci mancava l'immancabile "area cani" e tutti gli stereotipi romani di una lungimiranza e di una ambizione pari a zero nello sviluppo della città c'erano tutti. Amministratori che sarebbero troppo rinunciatari a Rieti chiamati a gestire Roma. 

E pensare che la città ha un enorme bisogno di compattarsi, perché perdere l'occasione di mettere residenzialità dove ci sono già servizi e trasporti e invece consentire altra residenzialità dove questi servizi sono tutti da inventare? Mistero. In quella stecca fatiscente, tanto per fare un esempio, starebbero perfetti dei progetti di housing sociale. Sia per dare una risposta a chi ne ha bisogno, sia per consentire una remunerazione significativa, in parte da reinvestire in servizi, per i developer. E invece no: "servizi per anziani e biblioteche". Oltre ogni pateticità... E non vi sfugga che a queste condizioni gli investitori internazionali si fanno una risata e rimangono solo i palazzinarucci romani! Ogni azione, alla fin fine, sembra fatta per non impensierire proprio loro, per tenere alla larga gli imprenditori seri, per garantire che Roma resti fuori dai giri che contano dello sviluppo urbanistico e della rigenerazione urbana così come si sta svolgendo in tutto il resto del mondo. 

Ma cosa succederà appunto se - anche visti gli sciocchi paletti messi dall'amministrazione - nessun developer degno di questo nome presenterà progetti? Ce lo spiega sempre il geniale Montuori: il Comune esproprierà le proprietà private (Come? Con quali soldi? Fronteggiando i ricorsi in che maniera? Non importa: tanto non sarà più lui assessore!) e farà..., reggetevi forte, farà... un giardinetto! Lo ha detto davvero. Mentre la sfida più grande è quella di densificare la città, di dare risposte immediate ad uno sprawl urbano sempre più micidiale, lui prende un'area edificata dove è prevista da piano residenzialità e ci fa giardinetti che non sarà mai in grado neppure di sfalciare visto che nessuna area verde - nessuna! - beneficia da anni e anni di una manutenzione degna di questo nome. 

Si tratta di una umiliazione per San Lorenzo mascherata da idea urbanistica pseudo innovativa addirittura bestemmiando progetti seri come Reinventer Paris. Ma guarda un po' per una volta non c'è stata alcuna protesta da parte dei gruppi di cittadinismo radical chic piccolo borghese e perbenista che tengono in scacco e sotto ricatto il quartiere da tempo: anzi l'inquietante organizzazione della Libera Repubblica di San Lorenzo (una specie di agghiacciante para-stato locale senza il quale foglia non si può muovere nel quartiere) si è detta di fatto contenta delle proposte
Ovvio: Montuori le ha concordate con loro prima di esplicitarle in conferenza. Anzi: si è fatto indicare da questi autentici ciarlatani - nocivi e pericolosi per le loro idee forsennate e ideologiche - cosa dire e cosa non dire, si è fatto indicare da loro come impostare la cosa, si è fatto insegnare come rendere impossibile un reale intervento dei privati per arrivare ad un assurdo esproprio proletario degli spazi. Lo si evince chiaramente dal link qua sopra: in buona sostanza Montuori si è offerto di essere il burattino politico dei movimenti e dei centri sociali di San Lorenzo, dicendo quello che loro gli hanno imboccato. Perché lo ha fatto? Un assessore all'urbanistica che va contro al piano regolatore della propria città pur di continuare a mantenersi le clientele elettorali dei centri sociali, degli occupatori di professione e della prepotenza tutta romana che tutto questo legittima e giustifica.
Praticamente a San Lorenzo governano loro, senza essere mai stati eletti. Governano loro e puntano a fare ancor più danni di quelli che hanno già fatto visto che la situazione fuori controllo attuale li vede di gran lunga nel podio dei corresponsabili. 

31 commenti | dì la tua:

il castigamatti ha detto...

Toné, ma andartene affanculo in un altro paese? Tanto sei un disco rotto, sono 10 anni che scrivi le stesse cose senza avere cambiato nulla. Un po' da frustrato, un po' da sfigato no?

Anonimo ha detto...

Il suo commento è chiaramente un insulto alla sua intelligenza. L'obiettivo è quello di rendere Roma una città europea e internazionale, il sogno quello di spedire nel letamaio da cui provengono quelli come lei.

il castigamatti ha detto...

Allora candidatevi, fate politica attiva, fondate comitati di quartiere, non un blogghetto del cazzo che da anni ripete le cose che tutti sanno facendo solo eco alla frustrazione. Voi aficionados di RFS siete la riprova della pochissima capacitá di azione dei romani. Nel letamaio spedisca sua sorella, sua madre e suo padre, sperando che siano ancora in vita.
E si fotta, in aggiunta.

Anonimo ha detto...

Mai dire che Roma ha problemi, mai.
Roma è perfetta sempre e comunque, è unica (nel senso che nessun modello di gestione può andare bene perché troppo grande / troppo verde ecc.) e chi la critica è perché rosica (perché si assume che da fuori tutti ne siano invidiosi). E se non ti piace o c'è qualcosa che non va: "Adattate e statte zitto, gli artri lo fanno, Roma è così." Della serie se invece del vitello te danno er mulo...
Questo è l'atteggiamento perfetto perché, oltre a rendere il confronto impossibile visto che ci si ritrova davanti un muro di gomma che risponde solo con insulti da 3a media, da carta bianca a chi governa per mangiarci in eterno (od almeno fino a che ci sarà qualcosa da mangiare).

Riguardo San Lorenzo... chiunque l'abbia frequentata negli ultimi 15-20 anni, e non appartenga alla categoria descritta sopra che non accetta critiche alla "maggggica", può notare il degrado. Ora la butto là: ma non potrebbe essere che il degrado sia stato causato anche dal fatto che la zona è stata volutamente trasformata in un mix di case/pollaio affittate in nero a studenti e locali dove spennare questi studenti?
Che ciò ha creato un'area con un densità abitativa elevata senza possibilità di gestirla a livello di polizia garantendo un enorme margine di guadagno per criminalità ed attività in nero? Se è così le baraccopoli sono più conseguenza che causa.
Se non fai case/residenze che altro puoi fare? Altri locali? Negozi? Palestre? Come cambierebbe la situazione?
Io sono sempre per regolarizzare quello che c'è come prima cosa, e poi costruire case affitto per studenti (legali e con prezzi accessibili ovviamente).

Anonimo ha detto...

https://www.gelestatic.it/thimg/DTsGhTSPMI5_G5263ZJizXAuecY=/390x260/https%3A//www.repstatic.it/content/nazionale/img/2019/04/21/023109032-0eb38ca5-ad1c-4b13-bc4d-c0582d135525.jpg

Che bella ragazza, per la miseria. Come fai a non votarla...?

Anonimo ha detto...

Ma chi se la straincula Roma su

Anonimo ha detto...

Penso che dopo RAGGI e c. La gente abbia capito qualcosa. Dai sondaggi caduta verticale a Roma di M5S.

Anonimo ha detto...

Complimenti per l'assenza di argomenti. Rosicone.

Anonimo ha detto...

Se non ricordo male, dalle parti di San Lorenzo a Tonelli gli hanno già, letteralmente, sputato in faccia. Repetita iuvant.

Anonimo ha detto...

Tonelli, perchè mezza Roma ce l'ha con te? Perchè? Quando finirai di pestare i piedini alle persone sbagliate? Quando? Perchè sempre contro i ragazzi sociali?

Anonimo ha detto...

Per riqualificare quella zona servirebbero dei bombardamenti nucleari.

Anonimo ha detto...

Per riqualificare l'Italia servirebbero i bombardamenti nucleari (su tutta Roma).

Anonimo ha detto...

che peccato che nel '43 i B17 non abbiano finito l'opera…….

phamyen ha detto...

great post. i like it. feeling great when reading your post
bonk.io

alex ha detto...

La foto in cima al post è più eloquente di tante parole. Un giro in auto per via dei Sabelli e via dei Lucani è bastato a lasciare basito un mio conoscente del nord. Mi ha chiesto incredulo: ma questa è la Capitale d'Italia o siamo in una favela di Rio? Quel tetto in Eternit della foto, non unico in quel contesto di baraccopoli, che avrebbe dovuto essere rimosso e tutta la zona bonificata da decenni, nel 2019 nella Capitale d'Italia grida vendetta. Checché ne dica RFS, solo Salvini e il suo vento dal nord può essere l'ultima speranza per ripulire questa fogna dallo schifo in cui sguazza da decenni

Anonimo ha detto...

io posso anche pensare che in zone centrali il compattamento fatto mediante l'aggiunta nuovi edifici residenziali va pensato cento volte prima di attuarlo malamente, perché forse da ricompattare prioritariamente sono i nuclei disseminati fuori dal centro, dove per la dispersione delle case qua e là non è conveniente neppure portare una linea di bus e tantomeno la metro. Tuttavia non capisco le reazioni a questo articolo : si risponde quasi solo con insulti senza entrare nel merito e portare una sola argomentazione. Si insulta l'estensore dell'articolo o persino il blog che consente di esprimersi ma si perde l'occasione per articolare un pensiero, ammesso che si abbia un pensiero da articolare e non solo sfoghi ripetitivi. C'è anche chi arriva a dire che i bombardamenti del 1943 dovevano essere più forti... ma vi rendete conto? si parla di genete morta sotto alle bombe! chi scrive certi commenti sui B17 li rilegge prima di postarli ?

alex ha detto...

Anonimo aprile 23, 2019 10:38 AM

Leoni da tastiera, nuova specie di fauna che tanto imperversa sulla rete, frutto dell'era dei "social", versione 2.0 del "bullo" sempre esistito nei gruppi sociali, forte con i deboli ma pronto ad abbassar la cresta di fronte ai veri forti. Ben interpretati da Alvaro Vitali nei film comico-trash degli anni Ottanta, costoro ne sono la naturale evoluzione nell'era digitale. Non ti curar di lor, avrebbe detto il Vate...

Anonimo ha detto...

al commentatore delle 9:47 che vede la salvezza in "Salvini e il vento del nord" raccomando di rileggere il penultimo articolo su questo stesso blog, ricco di spunti su come diversi soggetti che si stanno avvicinando alla Lega in quanto scommettono su una sua possibile vittoria a Roma sarebbero non molto diversi da quelli che hanno sostenuto precedenti (e fallimentari) sindacature. E se non si convincesse gli consiglierei di leggere cosa scrivono i giornali in questi giorni ...

Anonimo ha detto...

"clientele elettorali dei centri sociali": già solo questa frase qualifica chi la scrive come un deficiente che non ha la minima idea delle dinamiche esistenti nell'ambiente dei centri sociali. Da questo, appare evidente l'attendibilità di qualsiasi presa di posizione da parte dell'ignorante sesquipedale che ha consigliato a tutti, non dimentichiamolo, di votare 5 Stelle per colpire Marino. Pareva una buona cosa ma, appunto, pareva... (e non ci voleva il genio di Gramsci per capire che era 'na cazzata).

Anonimo ha detto...

ma non si può fare un bel concorso di idde e confrontare progetti di riqualificazione e costi ? forse possono venir fuori belle proposte

Anonimo ha detto...

Proposte? A Roma? Naaa, io resterei coerente ai classici ed a quanto fatto negli ultimi anni.
Una bella palazzina con mini appartamenti affittati rigorosamente in nero qui, un becero fast food lì, un locale che vende birre annacquate e sovraprezzate là e l'ennesima discoteca / area di spaccio che ci sa sempre bene.

Anonimo ha detto...

Brutta testaccia di cazzo. Perché in un altro paese, o nel letamaio, non ci va lei invece assieme a tutta la sua famiglia?

Anonimo ha detto...

Dai deficiente, su...
Quel complesso è da anni sequestrato dalla magistratura per un fallimento, ed è della famiglia Veltroni. Come per tanti altri siti come la ex penicillina.

E comunque vai a fare in c. A Milano... tu Roma non la meriti.

yanmaneee ha detto...

yeezy
adidas stan smith
nike air max
kd shoes
air max 270
nike air vapormax
kobe shoes
russell westbrook shoes
vapormax
nike air max 270

Gclub45 ha detto...

Here is a good Weblog You might Come across Fascinating that we Encourage Youโปรโมชั่นGclub ของทางทีมงานตอนนี้แจกฟรีโบนัส 50%
เพียงแค่คุณสมัคร Gclub กับทางทีมงานของเราเพียงเท่านั้น
ร่วมมาเป็นส่วนหนึ่งกับเว็บไซต์คาสิโนออนไลน์ของเราได้เลยค่ะ
สมัครสล็อตออนไลน์ >>> goldenslot
สนใจร่วมลงทุนกับเรา สมัครเอเย่น Gclub คลิ๊กได้เลย

Gclub-Royal1688 ha detto...


Enjoyed studying this, very good stuff, thanks.
เว็บไซต์คาสิโนออนไลน์ที่ได้คุณภาพอับดับ 1 ของประเทศ
เป็นเว็บไซต์การพนันออนไลน์ที่มีคนมา สมัคร Gclub Royal1688
และยังมีหวยให้คุณได้เล่น สมัครหวยออนไลน์ ได้เลย
สมัครสมาชิกที่นี่ >>> Gclub Royal1688
ร่วมลงทุนสมัครเอเย่นคาสิโนกับทีมงานของเราได้เลย

Becky Spencer ha detto...

Mass marketing is often executed by multinational brands with a huge budget. This does not mean that SMEs cannot get on the act as well. Bulk SMS is the cheapest form of mass marketing and you can get started right away to promote your products or services.

Arya ha detto...

Thanks for sharing such a nice Blog.I like it.
enter norton product key code to activate
norton.com setup with product key
norton com setup enter product key

Anonimo ha detto...

Color is a key element in logo design and plays an important role in brand identification. design colorful and meaningful logos by world best designers.

Pamela Thomas ha detto...

Very well written! To get daily Daily Tarot Reading Decision Guidance, download Tarot Life app for free and get started.

Anonimo ha detto...

I love all posts, I really liked it, I would like more information about it, because it's very cool. Thanks for sharing.
fnaf world

ShareThis