Clamoroso. Il Circo Massimo s'è trasformato in un lago. Ecco perché

4 febbraio 2019
Insoddisfatti per il flop clamoroso della squallida spiaggetta Tiberis lungo il Tevere (a proposito, chissà tutti quei soldi così improvvidamente investiti dove sono andati a finire con la piena di questi giorni, e pensare che volevano fare una Tiberis aperta 12 mesi su 12...), gli ineffabili governanti pentecatti sembrano aver trovato la soluzione: trasformazione del Circo Massimo in un enorme bacino d'acqua e spazio per i bagnanti lungo le sponde. Niente naumachie, ma ombrelloni e creme solari per l'imminente primavera. Magico!
Quest'oggi lo spettacolo era clamoroso. Abbiamo fotografato sia al mattino che alla sera per dimostrare che lo specchio d'acqua, formatosi sabato, è tutt'altro che temporaneo e dunque è prontissimo per la sua mission estiva. E abbiamo anche fatto un piccolo suggestivo video sul nuovo lungolago per eliminare ogni dubbio sull'autenticità delle immagini...
A parte gli scherzi, cosa è successo? Perché una delle zone archeologiche più straordinarie del pianeta versa allagata da ore senza che nessuno se ne curi col rischio che il peso - enorme - delle acque crei qualche danno grave considerando la profondità, in quel preciso punto, della fascia archeologica?


Probabilmente, dopo essere stato letteralmente stuprato dalla realizzazione di una mostruosa biglietteria, il monumento ha subito altre modificazioni gravi. Ad esempio negli ultimi tempi, per manifestazioni vicine agli interessi o al clientelismo del Movimento 5 Stelle (Italia a 5 Stelle e soprattutto la devastante e micidiale manifestazione di Coldiretti di cui più volte abbiamo parlato sui nostri social), il Circo è stato riempito di ghiaia per poter pareggiare il terreno e poterci edificare sopra decine di tensostrutture. 

Nel silenzio totale delle Soprintendenze e della Sovrintendenza che nel frattempo era impegnate a bloccare qualche progetto architettonico di qualità e di rigenerazione urbana.
Insomma tra nuovi edifici e utilizzo improprio come spazio per enormi eventi di più giorni (un conto i concerti, ma un conto quando devi realizzare villaggi di ettari e ettari con decine se non centinaia di strutture con pedane, piattaforme e un peso enorme che ha compattato il terreno rendendolo impermeabile) i pentagrullini hanno reso uno straordinario servizio a questo pezzo di patrimonio capitolino non c'è che dire, chissà se anche sta volta l'assessore alla cultura Luca Bergamo starà strategicamente in silenzio. 

Laddove c'erano i prati, insomma, oggi ci sono i sassi, la ghiaia che fa effetto piscina e impedisce all'acqua di drenare. Da capire se questo fenomeno è temporaneo, se le cose torneranno col tempo a com'erano prima, se sarà necessario togliere le tonnellate di ghiaia sversate (regolarmente?) nel Circo Massimo manco fosse una discarica di inerti. Da capire anche se ci potranno essere danni al patrimonio sottostante. Danni all'immagine della città, che si ritrova un ridicolo lago dove ci dovrebbe essere un'area verde percorribile, quelli in abbondanza. Ma tanto ormai si spara sulla croce rossa...

53 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

ma veramente se c'è un materiale drenante è la ghiaia...

Anonimo ha detto...

No, la ghiaia si compatta e ostruisce le vie di fuga dell'acqua.

Anonimo ha detto...


La ghiaia se non è ben setacciata per diametro medio impedisce il drenaggio, non lo facilita. Evidentemente in questa operazione si è gettata ghiaia non setacciata e quindi piena di elementi di piccola entità che si sono agglomerati rendendo di fatto il suolo impermeabile.

Anonimo ha detto...


Complimenti: stanno distruggendo sistematicamente tutto. Occorreranno decenni per rimediare allo schifo e allo sfascio dei 5 stalle!

Unknown ha detto...

Ahhahhahahhahhahahhahah lo sfascio, se vede che stavi bene con chi era prima al comando

Anonimo ha detto...

Tonelli fa la fotina e viene perculato a migliaia. Ormai barzelletta.

Anonimo ha detto...

A me piace. Magari ci restasse un lago, con le rive erbose dove stendersi l'estate, sarebbe bellissimo.

Anonimo ha detto...

...e soprattutto non ci farebbero più fregnacce, baracconate e teatrini ignobili, che ogni volta bloccano la zona e trasformano tutto in una merda.

Anonimo ha detto...

Almeno le pessime Amministrazioni precedenti non osavano tanto! Questi qua non sanno neanche come si chiamano !!!

Anonimo ha detto...

Il laghetto comunque sarebbe bello con canottini a nolo e cigni, ombrelloni abusivi e venditori abusivi! Volemose bbene!!!

Anonimo ha detto...

di certo non la ghiaia tritata e compattata

fracatz ha detto...

ma se i nostri avi addirittura allagavano artificialmente piazza navona pe' facce le battajjette navali, probabilmente avevano progettato lo scavo del circo proprio pe' quello scopo, ché a piazza navona le navi ce staveno strette. Però poi si resero conto che d'estate, senza le piogge, l'acqua pe' allagà er circo nun ce l'aveveno, ce misero un ber tubone de scarico verso l'orti dell'anagrife e se accuntentarono de le corse co' le biche nazionali ed estere

Alexia66 ha detto...

Sì, ma sai le zanzare...

Anonimo ha detto...

ma guarda tu... piove abbestia per una settimana e stranamente una conca si allaga... incredibile, eh?

ora ci sarà sole e vento per una settimana, e si asciugherà di nuovo tutto... farete un servizio pure su questo?

Unknown ha detto...

Chi ha scritto questo articolo è ignorante 😂 la ghiaia sul terreno è in grado di garantire un corretto smaltimento delle acque meteoriche . L’utilizzo della ghiaia costituisce la soluzione ideale per ottenere il confort necessario al passaggio degli automezzi e mantenere allo stesso tempo la capacità drenante del suolo. Quindi se può sostenere il peso di automezzi figuriamoci quello di tensostrutture! IGNORANTI..andate a studiare invece di scrivere cavolate

Anonimo ha detto...

Non sapete più a cosa attaccarvi pur di scrivere un post...

Anonimo ha detto...

evidentemente c'era qualche stock di canotti gonfiabili da far vendere agli abusivi

Anonimo ha detto...

ahah che CACATOIO! Il bello è che i pentadementi hanno pure il coraggio di dire che con la ghiaia è meglio perché drena... infatti guarda là che drenate estreme... certe drenate che l'estate prossima creeranno un acquitrino assurdo che faràtornare le epidemie di malaria in meno di 24 ore.

Anonimo ha detto...

Ah, va bene allora se si allaga il Circo Massimo cosa vuoi che conti se si allaga da anni Via Paestum ogni volta che piove.
Ormai a Roma non conta più niente.

samaher ha detto...


http://www.remjeddah.com/شركة-تسليك-مجاري-الكويت/
http://www.remjeddah.com/فني-صحي-حولي/
http://www.remjeddah.com/نقل-عفش-الكويت/
http://www.remjeddah.com/شركة-نقل-عفش-حولي/
http://www.remjeddah.com/شركة-نقل-عفش-الاحمدي/
http://www.remjeddah.com/شركة-تنظيف-شقق-الكويت/
http://www.remjeddah.com/شركة-تنظيف-بالكويت/

Anonimo ha detto...

È normale che con la pioggia le cavità si riempiono d'acqua, è lo stesso principio della pozzanghera, è del tutto naturale. Guarda per esempio Nemi, all'improvviso con la pioggia è diventato un laghetto! Voi di Romafaschifo fate passare le cose più ovvie come eventi sovrannaturali per dare contro i 5s, anche basta.

Anonimo ha detto...

Impressionante l'opera di trollaggio retribuito della C.& Associati. Un allagamento del genere non si era mai visto prima, ma i troll a libro paga scrivono che è tutto normale. Forse perché nei sottoscala di Catanzaro, da dove scrivono, neanche sanno cosa sia il Circo Massimo. Stessa razza di quelli che dicono di avere risolto il problema dei rifiuti con una presentazione in power point; oppure che i casermoni del fondo raptor, con campetto di calcio annesso, potranno essere costruiti perché tra venti anni ci si sposterà con il teletrasporto.

Anonimo ha detto...

"Un allagamento del genere non si era mai visto prima"

eccoti le foto del 2011, col Circo Massimo allagato tale e quale:

https://www.lettera43.it/it/foto/2011/10/20/piove-governo-ladro/1541/?page=5


allora, chi sarebbe il "troll a libro paga"? :-)

ma vatti a nascondere!

Anonimo ha detto...

altre belle fotine del 2011

https://roma.repubblica.it/cronaca/2011/10/20/foto/in_canoa_al_circo_massimo-23567988/1/

Anonimo ha detto...

Ancora? Non è che siccome prima facevano schifo oggi possono fare ancora più schifo!
Basta, per cortesia basta!
Ma lavorare per un "meglio"?? No??!?!

Anonimo ha detto...

@ anonimo febbraio 06, 2019 9:07 AM; febbraio 06, 2019 9:14 AM
A dire il vero, la situazione raffigurata nelle foto è ben diversa. Nelle foto del 2011 abbiamo acqua, fango e aree erbose: la quantità d'acqua è nettamente inferiore e la presenza di fango indica un drenaggio in corso.
Le foto su questo blog mostrano una massa compatta di acqua, costantemente estesa sull'intera superficie della spianata. Stessa differenza tra un acquitrino paludoso ed un laghetto.
Tranquillo, ora la Sora Virginia si farà bella annunciando la bonifica del Circo Massimo.

Anonimo ha detto...

"Ma lavorare per un "meglio"?"

lavorare COME secondo te? è una zona supervincolata, non si può scavare per fare le fognature, non si può costruire nulla, non si può fermare la pioggia con le macumbe. Non vedo alternative, e soprattutto non vedo che problema ci sia se ogni 7 anni si formano due dita d'acqua in seguito a piogge di portata eccezionale.

Mi concentrerei piuttosto ad evitare gli allagamenti nelle stazioni della metro...

Anonimo ha detto...

"la quantità d'acqua è nettamente inferiore e la presenza di fango indica un drenaggio in corso"

LOL non so te ma io vedo due tizi in canoa :-)

basta con le cazzate, su...

Anonimo ha detto...

@ non so te ma io vedo due tizi in canoa :-)

Bisogna spiegarvi tutto a voi grillini. La canoa ed i pagliacci a bordo li ha portati il fotografo, per poter scattare e vendere un'immagine ad effetto. Funziona sempre così. Con Repubblica poi...
Meno male che voi siete esperti in comunicazione.

Anonimo ha detto...

un posto oggi come oggi del tutto inutile, ahò, ce se poteva fa o stadio daa maggica, invece lanno allagato. ma lo volete capì che coo stadio è scudetto?

Anonimo ha detto...


Amici cari, un sito archeologico non si riempie di ghiaia senza fare adeguati studi e controlli. Il fatto che si sia allagato anche negli anni passati invece di essere una scusante è un'aggravante di chi ha aggiunto tonnellate di ghiaia senza senso.

Pur di favorire i bancarellari (una rovina per Roma) hanno zozzato tutto.

Anonimo ha detto...

voi di romafaschifo siete anche contro Ccoldiretti .... eh già, tolgono spazio al Gambero Rosso.
Coldiretti sono contadini veri, non gastrofighetti.
Coldiretti lavorano, non scrivono cazzatelle giornalistiche.
Ma annateveneaffanculo !!!!

Anonimo ha detto...

a chi scrive che la ghiaia è un materiale impermeabile: ma le avete fatte le elementari? Su, bimbi, leggiamo tutti insieme e ripetiamo:

https://ingiroperlaula.wordpress.com/2012/08/26/laboratorio-scientifico-la-permeabilita-del-terreno/

Anonimo ha detto...

Quando c'è stato Coldiretti, come quelle altre baracconate, concerti e altre corbellerie, la zona si è trasformata in un inferno di lamiere. Abbiamo uno spazio fieristico appositamente creato per questi eventi.

Anonimo ha detto...

I grillini sono come le locuste, il Signore ha mandato questa piaga ai Romani per punirli della loro arroganza e sciatteria.

Silvano Stella ha detto...

Un blog di esperti di tutto. Piu' esperti di chi da anni ci lavora. Comunque, la frase "cosa ci vuole" fa il paio con "sto a lavora'" di chi si ferma in doppia fila.

Anonimo ha detto...

ce sta a ghiaja

Anonimo ha detto...

“(…) nessuno se ne curi col rischio che il peso - enorme - delle acque crei qualche danno grave considerando la profondità, in quel preciso punto, della fascia archeologica?”
Ragioniamo: 1) se c’è una fascia archeologica, sarà più danneggiata dal normale drenaggio delle acque o da un drenaggio minore (perché l’acqua che resta in superficie in buona parte evapora o, se drena, drena con un flusso attenuato), 2) se si tratta di un ex circo, quale peso enorme (metri d’acqua?) dovrebbe sopportare se non quello per cui è stato originariamente costruito?
La storia, recente in questo caso, si ripete: questo sito non si approccia in modo obiettivo ai fatti, bensì per partito preso, piegando i fatti alle proprie convenienze. Nella convinzione che i grulli siano gli altri. Sempre.

cucchiainostorto ha detto...

Un lago con acqua stagnante? Una palude..

cucchiainostorto ha detto...

Perchè prima che era?

Anonimo ha detto...

È stato sempre così, non credete alla propaganda del PD che vuole comunicare una versione distorta della realtà!

Anonimo ha detto...


Avete rotto: la ghiaia è impermeabile se non filtrata per granulometria omogenea. Ok? Se si mettono insieme tonnellate di ghiaia di granulometria variabile, essa si compatta e diventa, da materiale permeabile, a materiale considerabile impermeabile. Ok???

Famola finita cò 'sta storia dé 'aaa ghjaja permeabile, ok?

Anonimo ha detto...


Mettere tonnellate di ghiaiaccia mista in un sito archeologico è 'na cazzata grande e grossa se non fatta con le dovute cautele e studi, nonché permessi della sovrintendenza. A proposito: dov'è finita?

Anonimo ha detto...


Speriamo che i cinesi se comprino tutto er foro!!!

Anonimo ha detto...


... e pure ATAC, ACEA e Ciliseo!!!

Anonimo ha detto...

Io in 56 anni di vita a roma non avevo mai visto il lago massimo comunque la pinuccia si e' dimessa e presto anche le bugie grulline sull'ama si manifesteranno incapaci, pericolosi incompetenti talmente falsi di vivere di propaganda come solo i peggiori adoratori integralisti sanno fare

Anonimo ha detto...

È un'orrida sciagura! Dove troveremo ora un profilo della stessa levatura ed esperienza della Montanari??? Dove, santissimi numi???

Anonimo ha detto...

Il comune di Roma e' talmente esteso che puo' contenere anche il Lago di Garda. E poi il fiume ce l'avete, le riserve naturali ce le avete, le campagne con le pecore pure... Il lago ce po' sta' no ?

Anonimo ha detto...


Mi permetto un paio di commenti solo per tentare di portare i miei elementi di riflessione e tentare una riflessione globale costruttiva :
- Quest'inondazione del Circo Massimo a me sembra (messi a parte i danni archeologici) un esempio di resilienza urbana : in molti paesi e città vengono creati degli spazi pubblici resilienti (=urbanizzazione e artificializzazione del suolo benché permeabile, sempre un'azione umana c'è). Qui si dimostra ancora una volta la bellezza della civiltà romana. Le gallerie sottostanti proteggono Roma da il rischio inondazione.(certo questo mostra anche i limiti dei Muraglioni...)
Meglio che si allaghi circo massimo, piuttosto che casa vostra o no?
- la ghiaia permette di trattenere il suolo. In fatti, l'acqua essendo l'agente di corrosione n.1, se non ci fosse la ghiaia, ci sarebbe solo un'enorme pozza al centro di circo massimo, ma non solo in caso di piena, sempre. E sarebbe come avere una palude (= situazione del 1800 no?
- l'allagamento è probabilmente e semplicemente una conseguenza della piena del Tevere, e ciò mostra che il terreno sottostante permette il flusso dell'acqua, quindi non è del tutto impermeabile, ma pensi permeabile.

Anonimo ha detto...

La barzelletta è chi lo percula per aver documentato roba.

Anonimo ha detto...

La ghiaia setacciata male compatta e diventa impermeabile. Se non sai, stai zitto.

Forse l'ignorante sei tu.

Anonimo ha detto...

Ma se non posso fare le grigliate di maiale, come trascorrerò la pasquetta? Mi dispiace, mio nomadico amico del deserto. Non fa per me!

yanmaneee ha detto...

retro jordans
nike lebron 16
kd shoes
adidas gazelle
christian louboutin shoes
golden goose outlet
kobe 11
michael kors outlet
coach handbags
cheap jordans

ShareThis