C'era una volta, a Roma, il Museo del Risorgimento

7 aprile 2022


Aveva un ingresso imponente su un lato del Vittoriano e la scritta "Museo del Risorgimento" sovrastava la grande porta. Fino a circa 15 anni fa era gratuito, si accedeva da questo bell'ingresso utilizzato anche per le mostre temporanee ed oltre al museo stesso si poteva visitare il sacrario delle bandiere. Ogni volta che se ne aveva voglia, si poteva entrare liberamente e respirare quella parte di storia così importante per l'Italia; ricordo di aver passato ore cercando di decifrare alcune lettere esposte, scritte con una forma ed una eleganza ormai perdute.

Ci sono poi tornata 4 o 5 anni fa, l'ingresso era stato spostato, era più defilato, ma pazienza. Si pagava un piccolo biglietto di € 5,00 che valeva già da solo le spiegazioni che uno degli addetti, un signore sui 55 anni, ti dava liberamente per passione.
Ho tentato di tornarci due settimane fa, ho girato attorno al Vittoriano per trovare l'ingresso e quando con sconforto ho capito che l'unico accesso era attraverso una porticina del cancello alla base della scalinata, mi sono fatta scoraggiare dalla lunga fila di turisti, a cui probabilmente del Museo del Risorgimento non interessava nulla, e me ne sono andata.
Ci sono tornata sabato scorso, il 2 aprile, certa che la pioggia ed il freddo non mi avrebbero fatto trovare fila, e così è stato.
Varco la porticina, salgo le scale seguendo un percorso obbligato nonostante l'immenso spazio. Un percorso obbligato che anziché disperdere chi entra, tiene tutti più vicini come se non ci fosse in corso una pandemia. 
Salgo la prima scalinata, poi ne salgo un'altra ed arrivo sulla terrazza dove c'è la statua equestre di Vittorio Emanuele II. Mi dirigo verso la porta alla base del propileo: chiusa. Che strano.
Attraverso la terrazza seguendo il percorso obbligato, sorpasso il bar e mi ritrovo alla biglietteria dell'ascensore. Chiedo ad un addetto dove posso trovare l'ingresso del Museo del Risorgimento, mi dice che quella è la biglietteria e che devo fare prima lì il biglietto. "Ma io non voglio prendere l'ascensore, voglio solo vedere il museo", dice che è la stessa biglietteria, poi controlla l'ora e mi comunica che sono le 11.25 e che alle 11.30 c'è il prossimo ingresso contingentato, altrimenti quello successivo sarebbe stato alle 14.30.
Mi metto in coda in mezzo ad almeno una ventina di persone ammucchiate che volevano per lo più salire sull'ascensore.
Alla biglietteria mi comunicano che il biglietto è integrato e che DEVO acquistare quindi l'ingresso anche per Palazzo Venezia e per l'ascensore panoramico: totale? € 12.

Entro alle 11.40 e chiudono il portone dietro di me. Inizio la visita lentamente, leggendo tutto dato che sono andata per approfondire alcuni aspetti del Risorgimento.
Dopo 10 minuti dal mio ingresso (h. 11.50), un'addetta Ales mi comunica che per mezzogiorno, massimo mezzogiorno e dieci devo uscire. Guardo il resto velocemente, senza poter leggere nemmeno tutte le didascalie più corte. L'addetta mi aspetta sulla porta, tenendola socchiusa perché aspetta che me ne vada. Prima di uscire le chiedo perché chiudano, di sabato, all'ora di pranzo.

Mi guarda perplessa ed inizia a dare risposte contrastanti e campate per aria.
Mi dice che devo uscire perché PROBABILMENTE deve entrare un gruppo. Le rispondo che gli ingressi contingentati servono a questo, a fare entrare le persone scaglionate e che man mano che le prime procedono le altre seguono, senza dover buttare fuori le persone. Le faccio inoltre notare che non mi si può chiedere di lasciare un museo dopo solo mezzora dal mio ingresso, non essendo orario di chiusura e che anzi, mancano più di 6 ore (sul sito del Museo del Risorgimento, si legge che è aperto "Tutti i giorni, ingresso con partenza ogni ora dalle 9.30 alle 18.30").
Rimarco sul fatto che ho speso dodici euro per comprare tre biglietti quando invece ne volevo solo uno, che non sono riuscita a vedere il museo e che nessuno non solo non mi ha avvertita che avevo solo mezzora per la visita (e che magari così ci avrei rinunciato) ma nemmeno mi spiega perché devo uscire.
La ragazza (Ales) si altera e con sguardo aggressivo quasi mi urla che probabilmente è perché sono pochi, apre la mano a raggiera e continua "Cinque. Le vede le dita??? Siamo solo in cinque". Io continuo a non capire perché me ne devo andare ma rendendomi conto che la conversazione non porta a nulla saluto e me ne vado.
Esco, scendo le scale e nel brutto gabbiotto di legno che hanno costruito di fianco alla porta e di fronte al busto del povero Ing. Sacconi, progettista del Vittoriano, rivolgo le stesse obiezioni e domande all'addetta Ales che se ne sta rintana là dentro.
La conversazione è stata più o meno come quella precedente, solo più strafottente.

Come si pensa di poter valorizzare così un museo di per sè sempre poco visitato?
A me personalmente è passata la voglia di tornarci.
SUSANNA CANTUCCI

61 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Cara Susanna Cantucci,
dalle tue parole traspare tanta cultura e tanta passione.
Virtù che la gentaglia che ti ha accolto non merita.

In attesa di un nuovo Rinascimento.
Saluti

fracatz ha detto...

tutti a prendersela con questi poveri lavoratori bubblici, loro si limitano a far eseguire le direttive che ricevono dall'alto, cioè dai loro caporioni

Anonimo ha detto...

Ma perché vi sorprendete?
Vi sorprendeteste se le mosche si posano sulla merda? Probabilmente no.
E i romani sono come le mosche. A loro piace la merda

vinaybajrangi ha detto...

I’ve read your write-up, and I really like your writing. I’m eagerly waiting for your upcoming projects. Till then, you can read about Business Astrology, by clicking here.

Ketu in First House
Ketu in Second House
Ketu in Third House
Ketu in Fourth House
Ketu in Fifth House

Anonimo ha detto...

X anonimo dell'08 aprile la merda piacerà a te e non a tutti i romani.. X quanto riguarda i dipendenti pubblici mica sono tutti come la tizia addetta al museo,che probabilmente non gli andava di stare li.

Kaylee Brown ha detto...

Students seek thesis writing assistance primarily due to time constraints. Many of them also have problems with research, writing attention-getting claims, defending a large issue, and formatting. Don't hesitate to contact us for the greatest thesis help available online if this describes you. We'll provide you with a custom-written, low-cost, well-researched, plagiarism-free paper that will impress both you and your professors.

Lillian J. Turner ha detto...

Nice Blog. Thanks for sharing with us. Such amazing information.

How is video marketing essential for businesses these days?

Anonimo ha detto...

Ales non è un dipendente pubblico, ma un lavoratore privato, che illegalmente viene inserito nel pubblico. Ci sono on line fior di inchieste. Purtroppo a Roma anche le indagini sui rapporti pubblico privato vengono gestite sotto al pressione di comitati di influenza come lo studio legale Grimaldi. Per cui queste grandi carrettate di clientele politiche coperte da certi giri, alla fine restano dove solo. Andate sul sito Ales, e scoprirete un mondo. Praticamente ci sono tre dirigenti mibac che chiamano la gente con l'indice su commissione di ministri e parlamentari. Cosa vietata dalla Costituzione. E i risultati eccoli.

Anonimo ha detto...

Questo per capire un po', ma on line c'è di tutto sull'argomento:
https://www.galloluigi.com/2015/03/23/un-caso-incalza-nel-ministero-dei-beni-culturali/
https://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/22679396/dario_franceschini_contributi_dello_stato_ales_ministero_beni_culturali.html
La Ales fa capo a Franceschini, che praticamente si è intestato il ministero dei beni culturali. Lo studio Grimaldi è una propaggine della potente famiglia Grimaldi, che si occupa praticamente di tutto, immobiliare, navi, e soprattutto legge. Difficile spiegare fino a che grado di penetrazione può arrivare uno studio legale che è un enorme contenitore di avvocati da tutto il mondo, con interessi che si intrecciano inestricabilmente. Per farvi capire, avvocati grimaldi li trovate veramente ovunque, per esempio in tutte le asl da Napoli a Milano, anche alla Asl roma 2 uno dei dirigenti è S. R., della Grimaldi. Che è anche un arbitro. Capite che l'italia con questo conflitto di interessi anticostituzionale è spacciata, giudica e controlla chi difende gli illeciti.

Massimo ha detto...

x Anonimo aprile 08, 2022 3:02 AM

MAVAFFANCULOVA'!!!

GOSTOPSITE33 ha detto...

I AM ALWAYS SEARCHING ONLINE FOR ARTICLES THAT CAN HELP ME. THERE IS OBVIOUSLY A LOT TO KNOW ABOUT THIS. I THINK YOU MADE SOME GOOD POINTS IN FEATURES ALSO. KEEP WORKING AND GREAT JOB!
섯다

TOTOSITEWEB33 ha detto...

I ENJOY EACH OF THE PERFORM THAT YOU HAVE PLACED INTO THIS. I AM SURE THAT YOU WILL BE MAKING A REALLY USEFUL PLACE. I HAS BEEN ADDITIONALLY PLEASED. GOOD PERFORM!
안전놀이터

GUIDE1903 ha detto...

GOOD POST. I JUST STUMBLED UPON YOUR BLOG AND WANTED TO SAY THAT I HAVE REALLY ENJOYED READING YOUR BLOG POSTS. BIG THANKS FOR THE USEFUL INFO.
일본야동

TOTOSAFEDB33 ha detto...

I ENJOY EACH OF THE PERFORM THAT YOU HAVE PLACED INTO THIS. I AM SURE THAT YOU WILL BE MAKING A REALLY USEFUL PLACE. I HAS BEEN ADDITIONALLY PLEASED. GOOD PERFORM!
먹튀검증

Anonimo ha detto...

Sono Romano de Roma, nato a Roma, con genitori romani ed abito in un quartiere storico (diventato pietoso).
Purtroppo Roma è diventata una vera schifezza, sporca, degradata ed in cui regna menefreghismo e maleducazione.
Mentre Milano e migliorata Rome è peggiorata e continua con il suo declino. Ormai è quasi impossibile invertire questo andamento.

Kaylee Brown ha detto...

The significance of this study piece is still unknown to many people. You've heard a little about it, but you're not sure what it means. So, first and foremost, let's define a thesis. A thesis is a lengthy research paper that requires a candidate to undertake considerable research on a particular subject. To earn a master's degree, the paper must be submitted to the university, or you can hire someone to get help with thesis, it has a thesis statement, which is a one-line statement that summarizes the entire thesis.

Anonimo ha detto...

Buonasera, chiedo ospitalità per lasciare la nostra e - mail, ivanodamian@gmail.com, chiedendo a quel signore o quei signori che qui ogni tanto somministrano informazioni sulla banda di via La Spezia, per favore di scriverci, perché nel nostro palazzo abbiamo lo stesso problema, anche se ci troviamo dislocati diciamo cosi, rispetto al punto indicato dai vostri commenti, che comunque è a vista del famoso incrocio.
Pensavamo che fossero zingari, ma la cosa strana è che entrano in casa senza alcuna effrazione, come se avessero la chiave, e sempre in nostra assenza, come se la casa fosse sotto controllo. Gli interni del nostro palazzo sono tutti di persone per bene, quindi deve essere qualcuno di fuori, che passa inosservato, come una donna anziana o un operaio.
Se riscontriamo identità di eventi, se vuole o se volete, possiamo fare una denuncia congiunta, perché così ci hanno dato poco retta.
Grazie a Tonelli, ci scusiamo se ripeteremo il messaggio.

Anonimo ha detto...

Cara Susanna, ma alle addette sgarbate un bel "VAFFANCULO" glielo potevi pure mandare.
Pure Cristo, al tempio di Gerusalemme, l'aveva capito che quando ce vo ce vo...

Anonimo ha detto...

Ma chi vuoi che ti dica niente, li ci stanno i servizi segreti...usurai, papponi, pedofili, matti semplici, latitanti arabi, hacker, abusivismo, latitanti siciliani, grandi scomparse, esche da sequestri, terrorismo, sperimentazioni, deposito armi e droga, assenteisti, false identità, riciclaggio bancario, autoriciclaggio, "aristocrazia" nera, massoni, cardinali e chi più ne ha più ne metta, il circo del male, la grande abbuffata del crimine, sotto l'occhio complice di chi dovrebbe intervenire. Lo dicevano anche da scup, qui nessuno ci tocca, perché ci mandano i servizi, quelli del sottoscala, quelli che andrebbero indagati dal 1861.
Si vede che gli serve anche casa vostra. Nel 2021 Massimo in zona ha fatto trovare la katana, ancora non avete capito?

Anonimo ha detto...

7 maggio ti quoto. Criminali con identità fittizie e finte "tessere". Tiziana la rossa, Maurizio il topo, Monica il bove e Sonia la strozzina, che gestiscono tutti i palazzi di zona, e anche i negozi, in cui bisogna "liberare" certe abitazioni che fanno gola. Ricordare l'omicidio della Pantanella.

Anonimo ha detto...

Tonelli, ma un bel servizio su viale Castrense, già che ci siamo? Con un ettaro di occupazione abusiva e le cooperative che ricominciano a delinquere? E tre grandi serbatoi in eternit a vista su strada dalla ex scuola, affidata agli amichetti del comune? Fatti un giro va, che ne vale la pena.

Anonimo ha detto...

...la strozzina...col pedofilo...

Anonimo ha detto...


Da un pó di tempo possiamo riammirare un paio di sporchi e colorati camion-bar e camioncini-bancarella nella bella Piazza di S. Maria Maggiore, posizionati tra l'obelisco e la Basilica a deturpare la grande bellezza!
Che SCHIFOOOOOO, lo sporco sindaco del PD partito Demoniaco Distruttore come mai, a differenza d'a raggiii, non risolve il problema di questo SCHIFO TURPE E IMMONDO?! Ah monnezzaro schifoso di gualtieri, o come kzzo te chiami, tu e TUTTA LA GENTAGLIA CHE ASSERIVA CHE SOLO LA RAGGI LASCIAVA LO SCHIFO!
Sporca maledetta politica lercia e infernale SATANISTA.
gualtieri FAI VOMITAREEEEEEE

Sophia Grace ha detto...

Sports drinks refer to beverages containing carbohydrates, electrolytes, proteins, vitamins, and caffeine which help in building muscles and replenishing the fluid lost during exercise or any other physical activity. On the other hand, energy drinks consist of a higher amount of sugar and caffeine. These drinks improve mental alertness and relieve fatigue, as opposed to sports drinks which are intended to help athletes rehydrate after exercise. The major growth-inducing factors propelling the growth of the Sports and Energy Drinks Market are taste, brand loyalty and perceived beneficial effects of these drinks. These factors have helped in enhancing their popularity among young consumers. Moreover, consumers have become more conscious about the ingredients used in food and beverages. Due to this, the leading sports and energy drinks companies are innovating sports and energy drinks by adding natural flavors, and ingredients, such as green tea, ginseng, or pomegranate juice.









There are some more reports to check : Asia Pacific Vaccine Market, Micro Inverter Market, Albumin Market, Middle East and Africa Cybersecurity Market,Data Centre Liquid Cooling System Market, Vegetable Concentrates Market, Learning Management System Market, States Flooring Market, Sports and Energy Drinks Market, Brazil Healthcare, Sterilisation Services Market, Media Monitoring Tools Market

Anonimo ha detto...




Un grande ciao a voi Sig.ra e sig.

Il vostro menu del mese

Ecco l'offerta più attesa dei privati.

Realizzate i vostri progetti senza toccate a voi economie.

Ciò è possibile facendo la vostra domanda di credito in questo giorno.

Un credito secondo le vostre necessità.

Un credito da ricevere senza garanzia.

Un credito che riceverete senza dettagliato i vostri progetti.

Scegliete l'importo della vostra scelta che va di 5000€ a 500.000,00€

La vostra domanda sarà convalidare in 24:00

Prendete contatta con il sig. Didier gomesse all'indirizzo e-mail didiergomesse@gmail.com
















Un grande ciao a voi Sig.ra e sig.

Il vostro menu del mese

Ecco l'offerta più attesa dei privati.

Realizzate i vostri progetti senza toccate a voi economie.

Ciò è possibile facendo la vostra domanda di credito in questo giorno.

Un credito secondo le vostre necessità.

Un credito da ricevere senza garanzia.

Un credito che riceverete senza dettagliato i vostri progetti.

Scegliete l'importo della vostra scelta che va di 5000€ a 500.000,00€

La vostra domanda sarà convalidare in 24:00

Prendete contatta con il sig. Didier gomesse all'indirizzo e-mail didiergomesse@gmail.com




Anonimo ha detto...

Il problema di quell'angolo di via La Spezia non è la pedofilia, almeno non più: li ci stanno gli usurai, anzi, le usuraie, complici alcune forze dell'ordine di zona, per cui qualunque indagine viene deviata a monte. A via Cesena noi ci abbiamo visto i c... a chiedere il pizzo.

Anonimo ha detto...

Eh eh porcamadonna stampato a fuoco sulla crapa pelata... Chiedo per un amico... Sono barbuto e rancoroso...

Anonimo ha detto...

La sapete la storia dell'ascensore? E della Biasa? Per capire il precipizio del museo è sempre necessario seguire i soldi, ossia gli appalti che hanno trasformato i musei in mere locations di eventi. E invece del personale di servizio che già gfaceva schifo ci hanno messo gli stewart.

Andrea_A ha detto...

E' molto triste questa storia.
Fa capire come la cultura ormai non sia più valorizzata a Roma perché i soldi vengono spesi altrove.
E' un vero peccato e i responsabili di questo sono prima di tutto i cittadini romani e la classe politica che hanno votato per governare la loro città.

Michael Wade ha detto...

On one side of the Vittoriano, it featured a grand entrance with the words "Museo del Risorgimento" hung above the grand door. Dissertation topics in management.

EnnioDB ha detto...

Questa è l'ennesima dimostrazione che i Servizi Pubblici fanno pietà. Molto spesso i dipendenti pubblici non sanno rapportarsi a noi cittadini che pagando usufruiamo dei loro servizi. Ovviamente le mie sono considerazioni diciamo "gentili" perché NON voglio essere volgare, ma a volte la volgarità serve, e in questo caso serviva!
Ennio Di Benedetto

Anonimo ha detto...

Molto spesso, e a me e' capitato ultimamente nel mio municipio dove ero per rinnovare la carta d'identita', i "cittadini" trattano i dipendenti pubblici come paria solo perche', secondo la visione malata del cosidetto "erogatore di tasse" sono loro schiavi.

accounting essay topics ha detto...

The Vittoriano had a great entrance on one side, with the words "Museo del Risorgimento" placed over the grand door.

Bruce Campbell ha detto...

Fix Tech Solutions

Get Instant Support Now Any device, any problem, anytime, anywhere. Get Start WHY FAST IT HELPS FOR ONLINE TECHNICAL SUPPORT Because we understand that your business has a unique computing and networking environment and needs to be treated as such. With Fix Tech Solution you get: LEADING IT SOLUTIONS We provide a complete suite of managed IT support

Get Any Technical Help On Any Devices and softwares Like Mac,windows,antivirus, router etc By Fix Tech Solution fixtechsolution.com

https://www.fixtechsolution.com/

FIX TECH SOLUTION


How to Analytical Process Died Error in Windows 10 | Fixtechsolution
But there we will focus on the mess-up composed by How To Analytical Process Died Error in Windows 10 through the blog.
https://www.fixtechsolution.com/how-to-analytical-process-died-error-in-windows-10/
How to Analytical Process Died Error in Windows 10

How To Fix Windows 10 Not Connecting To WiFi Spontaneously Issue
In this blog, you would get to realize how to handle the How To Fix Windows 10 not connecting to WIFI spontaneously issue.
https://www.fixtechsolution.com/how-to-fix-windows-10-not-connecting-to-wifi-spontaneously-issue/

Anonimo ha detto...

Da romano ti dico: Vai a farti fottere! Fai di tutta l'erba un fascio!!

Anonimo ha detto...

Milano e Roma fanno cagare entrambe in modi diversi,non è che a Milano ci sia la Copenhagen Italiana eh. L'unico modo per abbandonare lo squallore è varcare il confine,spiace dirlo ma è così.
Sucate amici italiani.

Anonimo ha detto...

Ridateci Ignazio Marino

Anonimo ha detto...

Lui voleva fare il bene di Roma, e il suo stesso partito lo ha cacciato perché aveva scoperchiato mafia capitale.

Anonimo ha detto...

Poveri dipendenti pubblici non fanno un beato c...o tutto il giorno e ti trattano pure male

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...

A mio parere il nerbo di tutto è una vecchia vecchia questione, che però si dirama fino a oggi. forse ricorderete cosa accadde nel 1984, l' inchiesta sui fondi neri dell' Iri che coinvolse Ettore BERNABEI. Fondi neri dell'Iri voleva dire Sisde, come oggi, del resto, solo il nome è cambiato. Da questo mirabile esempio, sono poi scaturiti altri poco edificanti rivoli dell'intera famiglia. Per esempio.

Anonimo ha detto...

Bernabei ristorazione; Bernabei Lux vide; Bernabei traffici illeciti e occupazioni abusive; Bernabei polizia, addirittura. Anzi, soprattutto. I Bernabei e familiari acquisiti monopolizzano le questure d'Italia. Ma cosa succede quando il questore è parente del narcotrafficante o dell'occupante abusivo? Quando il nipote del questore fa riciclaggio per i servizi? Purtroppo nei musei succede lo stesso. Personale di bassa manovalanza mafiosa, che ha fatto in altre occasioni grossi favori a qualcuno.

Anonimo ha detto...

Mangiamoci una Clementina va, che è stagione. Ce la prendiamo alla frutteria di Bernabei.

Anonimo ha detto...

Unieco, Gavio, F & F. Metro c. Barbaro e Papalia. Tutti sponsor del mibac, e del Teatro Valle occupato, feccia della feccia. Con molti parenti da piazzare. Ales nasce per questo. E metro c ha avuto i cantieri lì sotto, in mezzo alle rovine, roba da terzo mondo.

Davidjohn4311 ha detto...

Hello, my name is David john, and I'm from United State. Since 2005, I've been an expert business lender and associate professional, And I provide MCA Leads in the business leads world, and it's also my pleasure you can buy Best MCA Leads at a really affordable price from the US.

Anonimo ha detto...

Io condivido in pieno l'assunto. Pensare che alla Galleria Borghese lavora la figlia del progettista dello Stretto di Messina, si possono immaginare i criteri di assunzione del personale pubblico. Il problema è che ci sono telecamere ovunque,anche nei musei, ma in sostanza non servono a nulla. Condotte incivili o inadeguate? Alla segnalazione deve seguire un immediato controllo. Altrimenti a cosa servono?

Anonimo ha detto...

Li protegge la lozzi...al massimo puoi presentare denuncia alla dia di Catanzaro, perché c'erano i Bellocco, tra le varie, ma a Roma, dal pd al popolo viola, la spazzatura è tutelata. Prova a dormire una notte nella casa vacanza abusiva di Via Nola, e prova a chiedere un controllo...peggio di Scampia. L'Italia in mano alla bestie semianalfabete.

John ha detto...

Yeah! I have also heard about this museum a lot even recently my friend was also talking about it. Literally, it feels like it is a great museum. I even wanted to read about it but at that time I was busier looking for an Essay Typer to write my essay.

Kaylee Brown ha detto...

Conducting research for your thesis can be a time-consuming process. With students burdened with various responsibilities, it becomes frustrating and annoying to concentrate on your thesis paper which holds an extensive amount of importance in your academic year. Some agencies provide expert strategy and structure to optimize excellent invaluable thesis writing by focusing on the quality of the work. These platforms provide thesis help generally expertise in numerous academic writings that might include- research paper writing, thesis paper writing, dissertation paper writing, thesis statement writing, etc.

Anonimo ha detto...


La via Trinità dei Monti, sopra la scalinata che sale da piazza del Popolo fino all'Accademia di Francia, AL BUIOOOOOOOO!!!! Buio PESTOOOOO. Senza lampioni funzionanti.
Turisti con la torcia dei telefonini.
Vergognati sindaco del PD Partito DemoNIOcratico!!! FAI SCHIFOOOOOO

E MONNEZZA MONNEZZA MONNEZZA. L'Esquilino è un quartiere hub di manifestazioni e di turismo, oltre che di immigrazionismo schifoso come la sporca politica che lo alimenta, FAI PASSARE DI PIù I CAMNBIONCINI SPAZZATORI e gli operatori, sporco sindaco da quattro soldi!

E sporchi coloro che dicevano che erano la raggi e il M5Schifezze il solo problema e che andati via loro tutto si risolveva. Malefici in malafede SPPORCA (oppure rintronati deficienti!?).


casinositewiki ha detto...

This is one of the best website I have seen in a long time thank you so much,
카지노사이트위키
온라인카지노사이트
카지노사이트탑
바카라사이트

oncasinosite ha detto...

Wow, amazing blog format! The total look of your site is wonderful.
카지노사이트
온라인카지노
카지노
바카라

puja ha detto...

thank you for awsome articles

Anonimo ha detto...

Confraternita di San Trifone, Bernabei, crimini vari, 5 milioni e ottocentomila travasati sul conto di L.F. morto, forse naturalmente, nel 2013, nel silenzio generale. Via LS Via N la neo banda della magliana, versione rinnovata in parannanza e dottor Scholz. Le nipotine di Nicoletti, Mancini, et alia. L'Anci. Connivenze e coperture a tappeto.
Su tutto, Nattino.

Anonimo ha detto...

Romani schifosi, merde, terroni.

Anonimo ha detto...

Ne spari di cazzate. Il nord ha situazioni migliori di molti altri paesi europei occidentali.

Anonimo ha detto...

Sciocchezze. La storia si decifra dal passato, leggete troppa cronaca. Fino agli anni '80 li c'erano due eredi del boss italo americano Riggi, zie di un tizio di nome...Alfano. Questo signore, insegna in una nota università pontificia, dove vive anche il noto monsignor Salerno, quello del caso Orlandi. Il detto nipotino di Alfano, proprio di quell'Alfano, si proclama ex assistente di Aldo Moro. Ecc.Ecc. Per spiegare la feccia a vista bisogna cercare sempre il dietro le quinte, lì ci sono spartizioni legate alla mafia d'oltreoceano e ai servizi. Al terzo piano, dietro le pannelle, telecamera a vista delle sentinelle...

Anonimo ha detto...

E' terrorismo rosso. O "rossi".

Anonimo ha detto...

Immagina che il grande segreto della mafia italiana sia proprio questo.

1976-1985 — Paul "Big Paul" Castellano — assassinato nel dicembre 1985.

https://nypost.com/2019/03/13/reputed-mobsters-acquitted-in-racketeering-and-extortion-case/
He may look like a mobster — but he’s not guilty of being one.

Two reputed mobsters, including Joseph “Joe C” Cammarano Jr., the dapper reputed acting Bonanno crime family boss, were acquitted on all charges in a racketeering and extortion case on Wednesday.

Cammarano and his reputed consigliere John “Porky” Zancocchio were acquitted on two counts of conspiracy.

Zancocchio was also acquitted on one count of attempted assault in aid of racketeering for allegedly beating up a Bonanno associate.

Jurors were apparently persuaded by defense arguments including that the jury shouldn’t convict Cammarano just because he looks like a stereotypical goodfella.

Anonimo ha detto...

Una delle caratteristiche di questi due boss delle cinque famiglie, è che insieme ad altri, uccidevano tanto coi revolver quanto con strumenti più imprendibili, per chi non vuole vedere, ovviamente. Qualcuno ricorda per esempio un appartamento al secondo piano di Carnabee street, ufficialmente disabitato, col pavimento manipolato per veicolare gas tossici o armi elettroniche.
Qualcosa di simile lo hanno traslato a Roma, coi nipotini in zoccoli di sughero.

Anonimo ha detto...

Entravano e uscivano da casa delle vittime, sotto gli occhi della City, e il silenzio della polizia.

ShareThis