Evviva le nuove preferenziali. Siamo andati a provare Viale Libia: il video

28 settembre 2018
Non potevamo esimerci e lo abbiamo fatto. Siamo andati a fare la primissima prova su strada della corsia preferenziale finalmente protetta a Viale Libia. E abbiamo deciso di pubblicare tutto subito, in modo tale che oggi la nostra voce risulti chiara in una giornata assurda e surreale in cui una parte della cittadinanza (ma la possiamo chiamare così?) capitolina protesta contro le preferenziali, contro la velocizzazione del rapporto pubblico e in definitiva contro la civiltà in generale. 

Dicevamo, siamo stati a Viale Libia. Mezzo: uno scooter. Nel video andiamo verso su, verso Corso Trieste insomma oppure verso giù, verso la Tangenziale. Su e giù. Orario? Ore 21. Siamo stati buoni, negozi chiusi, strada semi deserta. Eppure la doppia fila c'era lo stesso. Incredibile. A riprova di un fatto chiaro: dove la strada è lasciata in abbandono, senza separazioni fisiche, c'è il caos, le persone traversano in mezzo alla carreggiata senza curarsi delle strisce. Con i cordoli le cose cambiano radicalmente, la strada ha un ordine, la percezione di sicurezza è più alta, è più facile rispettare le norme per tutti, inclusi i pedoni. Certo la presenza di una preferenziale tangente alla sosta delle auto non aiuta affatto, nel senso che basta una macchina parcheggiata con il 'culo' un po' più sporgente che immediatamente si blocca la corsia. Questo è un problema. Le carreggiata e la adiacente preferenziale dovrebbero essere più separate dalla sosta e strade come Viale Libia e Viale Eritrea meriterebbero, come Corso Trieste, un parco nello square centrale, non un parcheggio. 


Per il resto cosa dire: preferenziali dovunque. Speriamo che questo pacchettino di preferenziali che ci stanno dando soddisfazioni in queste settimane si moltiplichi, perché ce n'è bisogno dovunque. Le preferenziali devono aumentare, molto, e quelle che ci sono vanno protette. Cosa aspettiamo ad esempio a risolvere il problema di Viale Regina Margherita? E Corso Vittorio Emanuele? E Via Nazionale dove la preferenziale è usata esclusivamente (esclusivamente!) come corsia di carico e scarico per le merci? E così via...

55 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Bene, la preferenziale ben segnalata e "protetta", come previsto dal Codice della Strada, funziona, anche se ovviamente andrebbe collaudata in altre ore del giorno.

Ora l'Autore, che finalmente ha iniziato a fermarsi quando passano i pedoni sulle strisce, ma che comunque passa col giallo, pur avendo tutto il tempo per arrestare in sicurezza il veicolo, dovrebbe per coerenza riconoscere i propri errori relativi ai terribili, pericolosi e contro-legge cordoli di cemento su Via Marsala e Via Giolitti.

Le preferenziali vanno protette con la tipologia di cordolo, omologata e sicura, montata a Viale Libia. Che oltretutto, in caso di necessità (guasto del bus ecc.) consente di essere scavalcata con un minimo di intervento.

Anonimo ha detto...

e bravo! dal video si vede chiaramente come hai bucato un incrocio con il motorino pasando con l'arancione del semaforo già scattato (infrazione!) e per di più superando da destra un altra auto (infrazione!).
un altro POVERACCIO con il motorino che crede di poter fare cosa vuole.
la prossima volta invece di girare video pensa a rispettare il codice della strada!

Anonimo ha detto...

E ti pareva che si attaccano al passaggio con il giallo (tra le altre cose non rosso)....della serie gli indichi la luna e loro guardano il dito....poretti.. .

Anonimo ha detto...

"basta una macchina parcheggiata con il 'culo' un po' più sporgente che immediatamente si blocca la corsia"
Basta anche che ci sia un'auto in panne per bloccare la corsia.
Anche un camion dell'AMA rallenterà di molto il traffico.
Viale Libia/Eritrea di solito è molto trafficata, non solo a causa della doppia fila, ma anche dei semafori. Sicuramente uno è di troppo, si potrebbe sostituire quello di viale Eritrea incrocio con via Sirte con una rotatoria. In ogni caso il traffico ci sarà sempre e un'ambulanza potrebbe restare intrappolata senza la possibilità per le auto di scansarsi. E se anche l'ambulanza passasse sulla preferenziale sarebbe ostacolata dagli autobus che effettuano le fermate. I cordoli che hanno adottato non si piegano, sono molto rigidi.
Inoltre servirebbero molti più spazi per il carico-scarico delle merci, dato che spessissimo in zona ci sono i corrieri che devono consegnare scatoloni ai negozi.
In più, altro piccolo dubbio che mi viene: tutti i tombini si trovano dal lato del marciapiede e anche la strada pende verso il marciapiede e non verso lo spartitraffico: i cordoli sembra non abbiano fessure in cui far defluire, ho paura che con una pioggia forte ci sarà grosso rischio di aqua planning.

Anonimo ha detto...

Anche a viale Marconi!

Anonimo ha detto...

Temo che i birilli di plastica dureranno poco. Per me ci vorrebbero cordoli in cemento (come quello di v.le Trastevere). Per il resto, W I CORDOLI!
-peppe

Anonimo ha detto...


Ottimo davvero, chissà quanto dureranno ... mi sa che di notte li toglieranno con la forza, tanto chi se ne accorge?

Anonimo ha detto...

Altra follia alla romana ..i soliti Pennelli, senza creare le vere infrastrutture ovvero i parcheggi sotterranei e le metropolitane...

Anonimo ha detto...

Quello che si vede sono chilometri di strada che resta inutilizzata per il 98% del tempo, infatti in tutto il video non passa nemmeno un autobus, un taxi, un mezzo di soccorso: nulla di nulla. In compenso anche con lo scooter, dove c'è quell'assurdo cordolo al posto di una semplice riga, si fa fatica e si rischia per sorpassare una macchina, figuriamoci fosse stato un furgone... Insomma l'ennesima genialata che porta maggiore intasamento, più ingorghi, pericolo per molti utenti, impossibilità di fermarsi anche solo un momento, magari per una consegna o per far salire e scendere un anziano o una persona con problemi motori (poi ci s'indigna per un divieto di sosta che rende difficile il transito a un anziano in sedia a rotelle). Assurdo!

Anonimo ha detto...

Per una volta che questa amministrazione fa qualcosa di buono bisogna dargliene atto. Certo ora bisogna potenziare il trasporto pubblico. E magari qualche garage in più nella zona.
La maggior parte della gente è favorevole a queste corsie. I pochi contrari sono evidentemente coloro che erano soliti parcheggiare in doppia fila per andare ai locali. Non c'è altro motivo.

Anonimo ha detto...

5:02 ti sbagli! Evidentemente tu non hai alcun problema, non devi occuparti di nessuno e hai un lavoro comodo, magari in ufficio. Lo so che ci sono degli imbecilli che parcheggiano in doppia per andare al bar, ma c'è anche chi ha i minuti contati e deve fare consegne da pochi secondi, chi deve accompagnare persone non completamente autonome, chi deve scaricare qualcosa di pesante dalla macchina, qualcuno addirittura trasloca... Insomma sono infiniti i casi nei quali qualche minuto in doppia, magari senza allontanarsi in modo da spostarsi immediatamente se necessario, è davvero necessario. Con questi cordoli non si può più e per la maleducazione di alcuni, la stupidità di altri prevale e tutti ne pagano le conseguenze. Se si facessero rispettare le regole con buon senso (nessun vigile sano di mente sanzionerebbe chi sta facendo salire in auto una vecchietta o il corriere che consegna un pacchetto di Amazon), non ci sarebbe bisogno di trasformare le strade in imbuti pericolosi e fastidiosi.

Anonimo ha detto...

Mortacci loro, mo' pure a Via Tor de' Schiavi vogliono levare centinaia di parcheggi per fare la preferenziale in mezzo alla strada! Sarà un delirio!

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE: quelli gialli di gomma sono omologati delimitatori di corsia. I cordoli fissi di travertino, cemento o altro secondo il delirante codice della strada non possono essere installati. Al massimo si può eludere la normativa facendo mini spartitraffico, ma le misure non sempre lo consentono. Il CODICE DELLA STRADA VA CAMBIATO. Bisogna parlare con Enrico Stefano, che parla con Toninelli per fare una riforma del Cds

Anonimo ha detto...

Corsie preferenziali. Sempre, comunque e dovunque. I corrieri? Si chiama rischio di impresa. Cerchi un parcheggio regolare, ti carichi i pacchi su un carrello e li porti porta a porta.
Tranquilli, scherzo. Figuratevi se qualcuno multerà mai i veicoli in sosta sulle corsie preferenziali. Non tanto per compassione, ma perché in strada non c'è proprio nessuno che fa le multe.

Roma fa schifissimo ha detto...

a toniné ma cristo santo,sei il classico romano de merda, non rispetti il codice della strada, sei un incivile , lo capisci perche' vivete nella merda!?????

Anonimo ha detto...

Io le preferenziali le abolirei proprio ai taxi e noleggio visto che per molti pensano che é il loro circuito personale dove poter andare a 60-70 in città.
Viale regina margherita io la faccio tutti i giorni e non vedo che le auto danno tutto questo fastidio alle auto tranne davanti all'Enel dove ce il semaforo per girare a sx e li bloccano il tram.

Anonimo ha detto...

Occhio che qualche giorno ti rubano qualche pezzo alla macchina tanto di notte chi se ne accorge.
Ma come cavolo ragionate allora mettiamo i new jersey in cls del peso di 5 tonnellate cosi non li sposti

Anonimo ha detto...

Ovviamente volevo scrivere che le auto non danno fastidio agli autobus o ai tram ma siccome spesso uso dire auto al posto di bus bo scritto male

Steffius ha detto...

Aspetta e spera, Marconi sempre a pie’di lista, guardate lo scandaloso stato del mercato Macaluso

Anonimo ha detto...

L’automobile è spettacolarmente inefficiente per trasportare persone: troppo ingombrante, e più aumentano le auto, più aumenta la congestione, dovuta anche all’enorme spazio richiesto per i parcheggi.

Considerato che il numero di persone trasportate ogni ora su una corsia stradale di 3,5 metri di larghezza con i diversi mezzi di trasporto è il seguente:

Auto (con una persona a bordo): 2.000
Autobus: 9.000
Bicicletta: 14.000
Pedoni: 19.000
Autobus su corsia preferenziale 20.000
Tram 22.000
Metropolitana 80.000
Treno locale 100.000

Va da sé che le corsie preferenziali sono un ottimo strumento per migliorare la mobilità delle persone.
Si può fare l’obiezione che le auto possono trasportare 4-5 persone e non solo una: è vero, ma anche nell’ora di punta è molto raro vedere un’automobile con più di una o due persone a bordo. In genere l’occupazione media è 1,2 persone, ovvero solo un’auto su cinque ha due persone a bordo. Le automobili con quattro persone a bordo sono mosche bianche. Al contrario, è vero che gli autobus spesso viaggiano semi-vuoti. Ma non nelle ore di punta: in questi orari i mezzi pubblici sono sempre pieni o quasi pieni, anche nelle città dove questi sono considerati inefficienti.

Anonimo ha detto...

Infatti a Pyong Yang quasi tutti si spostano solo con i mezzi pubblici, con grandi vantaggi.

Anonimo ha detto...

Le preferenziali oltre a essere pericolose e ammazzare il commercio, causano più traffico e inquinamento. I cordoli fanno scivolare la mia moto se devo passare da una corsia all'altra. Finché non capiremo questo.... pensate anche alle rotaie che pericolo per moto e bici, soprattutto quando piove, e tutto questo per cosa? Per favorire un gruppo di flaneurs privilegiati che trovano romantico spostarsi a 2 all'ora con bus e tram!!!
Io leverei anche i semafori che è stato dimostrato causano più incidenti...ok, io rispetto il verde e il rosso, ma chi non lo fa? Chi passa col rosso?? Eccolo là mette a rischio l'incolumità degli altri automobilisti, invece se non ci fossero semafori ci si accorderebbe su chi passa prima con calma e lucidità e pace, problema risolto senza catafalchi per strada.

Anonimo ha detto...

Sei veramente un coglione

Anonimo ha detto...

E te pareva che dal sacro Blog non si rispondesse con un'offesa invece di argomentare?

Anonimo ha detto...

Invece 10:56 ha perfettamente ragione. Come già osservato in altri commenti le preferenziali "protette", di fatto, provocano una strozzatura che rallenta il traffico, mette in grave pericolo chi viaggia su due ruote e impedisce la fermata anche quando davvero breve e necessaria (non tutti si fermano per prendere il caffè o fare spese). Anche i semafori, ovunque possibile, dovrebbero essere eliminati e sostituiti da rotonde, come fanno al Nord e nei Paesi civili; con la rotonda si passa appena c'è spazio, evitando soste prolungate inutili e si deve comunque prestare sempre attenzione, non ci si può fidare alla cieca del semaforo verde. Nel traffico più fluido anche i mezzi pubblici viaggiano meglio e, senza cordoli, anche se qualcuno parcheggia dove non si potrebbe, la circolazione continua a scorrere, mentre con gli ostacoli assurdi tutto si blocca alla minima emergenza.

Anonimo ha detto...

Mi sa che la gente che posta commenti non è mai passata in vita sua in quella strada. Io la faccio da 20 anni, e la situazione è sensibilmente migliorata. Prima avevi:
- 1 corsia per la doppia fila (1 macchina ogni 10 metri, quindi impossibile da sfruttare);
- 1 corsia in cui dovevano passare autobus e auto insieme;
- 1 corsia per il parcheggio a spina.

Ora si ha:
- 1 corsia in cui passano auto;
- 1 corsia in cui passano autobus;
- 1 corsia per il parcheggio a spina.

Su quella strada ci sono sia rotatorie che semafori, faccio notare che:
1) l'ultimo morto c'è stato sulla rotatoria;
2) i semafori hanno quasi tutti anche un incrocio pedonale, ed essendo una strada "da passeggio" non si possono togliere.

Il commercio sta morendo perché i negozianti sono ladri... in quella strada ci arriva la metro per cui non ci sono altre scusanti.

Steffius ha detto...

E se non ci accordiamo?🤣

Steffius ha detto...

Comunque su Viale Libia i cordoli c’erano già ai tempi di Santo Veltroni e funzionavano, e sembrava prossima anche la Linea D, poi Alemanno chiamesercito...

Anonimo ha detto...

VIRGINIA GIOCA CON I BIRILLI.
A viale Eritrea è spuntata una "lunga muraglia" di paletti gialli che, per proteggere una corsia preferenziale, ha ristretto ad una sola corsia l'arteria di grande scorrimento. Il risultato immediato è stato fare imbufalire i romani perché sono molto pericolosi, soprattutto per i motociclisti, creano lunghe file e di conseguenza inquinamento. Si arriva poi al blocco totale della circolazione, quando di giorno i camion dell'Ama svuotano i cassonetti. Ma non basta, impediscono il carico e lo scarico dei negozi in una delle vie più commerciali, inibendo la sosta breve e costringendo i camion ad invadere il marciapiede. Le funeste conseguenze della geniale idea si sono viste subito. Ieri un anziano è inciampato sui cordoli e all'intervento dell'ambulanza il traffico è andato in tilt, cosa avvenuta anche quando un pulmino ha cercato di far scendere alcuni disabili. Insomma, è una iniziativa da dilettanti allo sbaraglio, aggravata dal fatto che la sindaca non sembra essere in grado di prevedere le conseguenze delle sue decisioni. È veramente giunto il momento di dire basta.

Anonimo ha detto...

Però va aggiunto che prima:
1 corsia parcheggio
1 corsia doppia fila
1 corsia bus + auto

Ora:
1 corsia parcheggio
1 corsia bus
1 corsia auto

In teoria dovrebbe essere migliorato.
Poi per carità, gli sconfiggitori della povertà stanno sul culo pure a me, eh.

Anonimo ha detto...

Ovviamente l'anziano che è inciampato sui cordoli da bravo romano medio attraversava in corrispondenza delle strisce pedonali o di un attraversamento semaforico, dove di certo ci sono i cordoli vero?

Anonimo ha detto...

Nessun problema, eliminiamo gli odiatissimi cordoli e installiamo dei bei sistemi di rilevamento automatico del passaggio illecito sulle corsie preferenziali con relativo sanzionamento, che ne dite? Ah, no, sicuramente per voi piagnoni non andrà bene perché secondo la vostra miserabile visione servirebbe solo a fare cassa...

Anonimo ha detto...

Mi piacerebbe vedere gli stessi cordoli proteggere tutte le preferenziali di Roma, vedere lo scarico e carico delle merci fatto in orari consoni e non in mezzo la strada ad ostruire il traffico, vedere mezzi pubblici frequenti e frequentati come tutte le grandi capitali estere. ANDATE AVANTI CON I CORDOLI IN TUTTA ROMA!!!! GRANDIIIII

Anonimo ha detto...

Urgono corsie preferenziali (con cordoli) sui due Lungotevere!

Anonimo ha detto...

Ma la prosecuzione della Metro C oltre Colosseo? Non se ne parla più!!!!???

Anonimo ha detto...

Se i tuoi calcoli sono giusti non serviva neanche specificare se le auto viaggiano cariche o no visto che se sono 2000*5 passeggeri arrivi a 10 000
Però per gli autobus i valori variano troppo tra preferenziale e senza io non sono d'accordo visto che se non aumenti le corse avrai sempre il medesimo trasporto

Anonimo ha detto...

Allora sei un coglione e questo é assodato.
I semafori servono a far attraversare più veloce le strade altrimenti pensa che ad ogni incrocio ce qualcuno che ti si ficca davanti il risultato sarebbe che si andrebbe tutti a passo di lumaca. Con i semafori poi aiuti a traversare la strada anche ai pedoni e ciclisti che hanno meno scatto dei mezzi a motore.
Io le preferenziali sono sicuro che aiutano il commercio perché non pensate che uno acquista quando usa la macchina perché se voglio acquistare me ne vado in un centro commerciale se devo usare la macchina,mentre avere un mezzo efficiente pubblico ti porta ad usarlo tipo in metro non é raro vedere gente che ha acquistato prodotti cosi anche in tram mentre negli autobus sono pochi quelli che acquistano qualcosa.Le preferenziali l'unico problema che danno é che sono usate dai tassisti e noleggi e a volte anche da auto diplomatiche e pensano che quello é il loro circuito e quindi quando vai ad attraversare la strada ce il rischio che ti mettono sotto visto che spesso vanno ben oltre i 50.
Altro problema delle preferenziali é che i veicoli lenti hanno meno spazio per circolare visto che i ritardati automobilisti devono sorpassare anche in spazi angusti altrimenti hanno il complesso che quello dietro li suoni,non parlo solo di bici ma anche di 50ini o gente che va piano in scooter tipo a 30-40.
Purtroppo per far convivere tante persone in piccoli spazi e Roma come tutte le città ha questo problema serve che le auto si usino poco sia perché come capacità di trasporto ma anche dal lato ambientale sono peggiori degli autobus,poi le auto creano intralcio agli autobus e quindi come si fa facile ad ognuno i suoi spazi dove possibile quindi preferenziali per bus e tram sottoterra per le metro ciclabili per bici e io farei anche corsie riservate alle sole due ruote visto che spesso con il mio scooter mi ritrovo bloccato in mezzo alla strada perché alcuni in auto in fila si allargano troppo.

Anonimo ha detto...

Se ti fermi 1 minuto per necessità e non si capisce quale sia il motivo di questa fermata necessaria ti puoi sempre fermare davanti un passo carrabile,se é per pochi minuti non succede nulla.
Le rotonde invenzione francese sono utili vero ma servono grandi spazi e alla fine si circola tutti su una unica corsia quindi vanno bene per strade ad un unica corsia ma con più corsie risultano problematiche basta vedere quello che succede all'obelisco sulla colombo si aspetta il semaforo che blocca il flusso e poi si passa(non l'ho spiegato bene ma se ti fermi li 5 minuti ad osserva capisci).
Le preferenziali servono a rendere più fluido il traffico pubblico e questo ovviamente porta a rendere più lento il privato ma così si fa ovunque così se meno invogliato ad usare la macchina visto che la macchina occupa molto spazio in rapporto a quante persone trasporta

Anonimo ha detto...

Un conto é aver un percorso sicuro per bus e tram un conto é una preferenziale non protetta in cui per un motivo qualsiasi le auto la invadono ad esempio un giorno su viale margherita ad altezza enel un tram ha travolto una macchina con i cordoli ciò non sarebbe successo.

Morgenstern ha detto...

I Cinquestelle mi fanno schifo e orrore ma in questo caso, da abitante decennale di viale Eritrea, dico: BRAVO ENRICO STEFANO!!

Anonimo ha detto...

il primo motociclista che cade sui cordoli e si fa male sul serio vedrete che li toglieranno

Anonimo ha detto...

Ahooo, i cordoli so pericolosi mica come ai bei tempi quando potevo parcheggia' in terza fila ed apri' lo sportello in faccia al motociclista di turno col Porsche Cayenne.

Poi me vojono pure fa paga' 2 euro de parcheggio convenzionato e fa cammina' pe 200 metri.....questi so barbari veri!!!!!

Anonimo ha detto...

L'altra notte ero fermo al semafero e un cordolo mi ha aggredito mordendomi alla caviglia, se non avessi avuto gli stivali alti non so se sarei qui a parlarne!!!
No ai cordoli, sì all'amore!

Anonimo ha detto...

Ieri pomeriggio, su viale Eritrea.

Corsia di marcia normale totalmente bloccata, per colpa non della doppia fila, bensì delle auto "normalmente" parcheggiate al centro della carreggiata. Il turn-over è frequente, fra chi esce e chi entra nel parcheggio, e ogni volta la manovra richiede almeno un minuto. Aggiungendo i semafori, traffico totalmente fermo.

Corsia preferenziale totalmente vuota. Oltre ai cordoli, c'erano anche ausiliari del traffico per rilevare le infrazioni, e difatti nessuno sgarrava. Ma non c'erano neppure i bus!!! Ho aspettato 15 minuti il passaggio dell'80 (express!), ovviamente arrivato strapieno.

I cordoli sono utili, funzionano per proteggere la preferenziale (se c'è qualcuno che rileva l'infrazione), ma se non aumentano i bus - e quindi la frequenza - e non si elimina il parcheggio centrale, il saldo complessivo è negativo, nel senso che il traffico privato è più lento di prima, senza che il traffico dei mezzi pubblici sia potenziato e velocizzato.

Morale: servono interventi completi (potenziamento mezzi pubblici + revisione percorsi + spostamento dei parcheggi + cordoli) per avere reale effetto.
Se mancano i pezzi, allora è solo propaganda.

Anonimo ha detto...

Certo che questa giunta di soloni ha scoperto l'acqua calda. E' chiaro che una linea di autobus o di tram con corsia protetta migliora la velocità commerciale della stessa riducendone i costi di esercizio, dal momento che, a pari numero di veicoli, si possono fare più corse; però non basta. Occorre anche un asservimento semaforico al mezzo di trasporto pubblico, nonchè una maggiore professionalità dei conducenti dei bus e dei tram, cosa quest'ultima che, a Roma, ormai non esiste praticamente più: quasi nessuno adotta lo schema di guida "avviamento, marcia a regime, frenatura e fermata"; ognuno guida secondo le sue personali esigenze: chi corre come un matto perchè ha finito il turno e non vede l'ora di rientrare, chi invece il turno lo comincia va come una lumaca...finchè le cose andranno avanti così, la corsia protetta serve a poco.

Robina Bart ha detto...

This is really a pleasant and useful, containing all data furthermore greatly affect the new innovation. Much obliged for sharing it,
Hyundai Xcent Double Din Player
Tata Nexon Double Din Player
Hyundai Verna
Hypersonic OEM Double Din Player
J3l USB Double Din Player
Double Din DVD Player
car accessories
Hyundai Creta OEM Double Din Player
Hyundai i20 OEM Double Din Player
Hyundai Grand i10 OEM Double Din Player

Hank Steve ha detto...

Patrachar Vidyalaya Admission Form
Patrachar Vidyalaya Shalimar Bagh
Open School admission
Cbse Patrachar

Miriam Lavoretano ha detto...

.



Buongiorno. il mio nome è Miriam Lavoretano, io ho beneficiato di un prestito di 15.000€ in 40 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni: 

cristinaallegri09@hotmail.it

Cordiali saluti



.

Miriam Lavoretano ha detto...

..



Buongiorno. il mio nome è Miriam Lavoretano, io ho beneficiato di un prestito di 15.000€ in 40 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni: 

cristinaallegri09@hotmail.it

Cordiali saluti



.

Anonimo ha detto...

Leggendo tutti i commenti si nota subito che molte persone non sono mai passate in queste due strade. Io la faccio da 15 anni, di cui 5 in autobus, 5 in motorino e 5 in macchina; quindi, avendo provato tutte le situazioni possibili, posso asserire che la condizione in Viale Eritrea è sensibilmente migliorata.
Spero che il progresso continuerà mettendo i cordoli anche su Viale Libia!

jeje ha detto...

pandora jewelry
valentino shoes
moncler jackets
true religion jeans
nba jerseys
michael kors outlet
pandora outlet
christian louboutin
kate spade outlet
off white clothing

Rocco Pitasi ha detto...

Vada a leggere il codice della strada... se arrivi e sei in prossimità del giallo e non puoi arrestare la marcia, il codice dice che devi liberare prima possibile l'incrocio. La patente va presa a scuola guida, non su Facebook o con i punti del detersivo...

www.office.com/setup ha detto...

I am having a look ahead in your subsequent submit, I will try to get the cling of it! You really make it appear really easy together with your presentation however I in finding this matter to be really one thing which I feel I might by no means understand. It kind of feels too complicated and very vast for me.

Unknown ha detto...

grazie mille per aver fornito queste informazioni utili, in attesa del prossimo articolo. Se sei soddisfatto, ti preghiamo di interrompere il mio sito :

Cara menyembuhkan epididimitis
Obat gudik ampuh
Obat ppok ampuh
Agen qnc jelly gamat bangkalan madura
Obat pengapuran tulang ampuh
Obat hipertensi ampuh
Cara mengobati perlemakan hati

Unknown ha detto...

grazie mille per aver fornito queste informazioni utili, in attesa del prossimo articolo. Se sei soddisfatto, ti preghiamo di interrompere il mio sito :

Cara menyembuhkan epididimitis
Obat gudik ampuh
Obat ppok ampuh
Agen qnc jelly gamat bangkalan madura
Obat pengapuran tulang ampuh
Obat hipertensi ampuh
Cara mengobati perlemakan hati

ShareThis