Quanto ci sta costando in termini numerici il mal governo di Virginia Raggi?

19 agosto 2017
Su questo tema davvero sarebbe interessante chiedere l'aiuto di tutti. Facciamo qualcosa. Inventiamoci un sistema il più possibile serio (seppur spannometrico, ammettiamolo) per tenere un contatore sempre fisso, sempre attivo. Naturalmente nessuno di noi pensa che le amministrazioni precedenti siano esenti da colpe, anzi; ma qui si esagera. Si esagera per tanti motivi: in primis perché qui i danni sembrano voluti, sembrano cercati, sembrano parte di una impalcatura intellettuale, operativa, amministrativa volta alla decrescita, alla depressione dell'economia, alla cacciata dei capitali e delle opportunità. Una ideologia folle e suicida ribadita in scelte tremendamente concrete. Si esagera anche perché siamo nel bel mezzo di una amministrazione che si è presentata come nuova, come scevra da comportamenti assurdi, libera da lacciuoli ideologici e che invece sta facendo non solo come quelli che c'erano prima, ma sta facendo anche molto ma molto peggio.

Con l'aggravante, che per noi come i nostri lettori sanno ha un peso ed un valore significativo, di essere venuta dopo due anni assolutamente anomali. Anni in cui dopo le alla fin fine assai deludenti amministrazioni di Rutelli 2 e Veltroni 1 e 2 e dopo la sciagurata esperienza di Alemanno, si stava riportando la città su dei binari finalmente anomali. Grazie ad alcune scelte del marziano Ignazio Marino le cose stavano cambiando, in alcuni ambiti in maniera rivoluzionaria. Soprattutto perché Marino (chi ha letto il suo libro lo ha capito) badava ad una cosa rispetto alla quale nessun sindaco (NESSUNO) prima di lui ha badato: il tempo e il denaro. Che poi sono la stessa cosa come tante frasi fatte spiegano alla perfezione. Marino è stato il primo, l'unico e l'ultimo sindaco della capitale a farsi carico del fatto che la città dovesse in-cas-sa-re grazie al suo patrimonio, ai suoi beni, ai suoi cespiti, alle sue risorse. Incassare per se e far incassare agli operatori economici che vi esercitano: generare opportunità, lavoro, richiamo economico.

Questo ha portato ovviamente ad una attività interessante soprattutto dal punto di vista dell'urbanistica, perché non c'è niente che ti può far incassare e niente che può muovere di più una economia stagnante meglio della moneta urbanistica, specie se usata in maniera intelligente, onesta, chiara e lucida come faceva l'assessore di Marino, Giovanni Caudo. 

Insomma negli anni 2013-2015 la città era stata preparata non vogliamo dire ad uscire dalla crisi, ma per lo meno a provarci. Erano stati posti dei presupposti molto, ma molto interessanti.

Essere arrivati dopo una breve stagione così peculiare e con importanti progetti incardinati ed aver smontato tutto è una colpa che Virginia Raggi si porterà addosso finché campa politicamente (speriamo assai poco ancora) e finché non decide di ritirarsi a vita privata. Una colpa che si traduce in danno economico per tutti noi, per tutti coloro che hanno la residenza a Roma, che a Roma pagano le tasse e che da Roma si aspettano indietro qualità della vita, opportunità, prospettive per il futuro e servizi. 

Sarebbe utile, insomma, mettere in fila i danni che le scelte forsennate di Raggi hanno inferto. Ma non parlandone in termini politici (cosa pur interessante, beninteso), bensì in termini puramente economici. Di più: in termini squisitamente e freddamente numerici. 

Olimpiadi, Stadio della Roma, Ex Mercati Generali, Ex Fiera di Roma, Torri dell'Eur. Quanto ci stanno costando queste scelte pur nella consapevolezza che si tratta "solo" di urbanistica (e "solo" di grandi progetti, ché poi ci sono quelli piccoli e quelli medi) e che i danni si assiepano anche in moltissimi altri settori come i trasporti, i rifiuti, i lavori pubblici ovvero tutte aree dove le scelte pentastellate hanno portato o continuità con il vecchio o peggioramenti gravi e mai un miglioramento dei conti economici o dell'efficienza, mai un coinvolgimento di qualità, mai una sfida nella direzione di quello che fanno le grandi capitali occidentali.

Olimpadi 2024 - 4 miliardi E siamo generosi perché qui bisognerebbe conteggiare il danno di immagine, clamoroso, di una città super favorita per l'assegnazione che si ritira dichiarandosi non in grado di organizzare un grande evento. Una scelta che ha portato decine di investitori ad allontanare da se l'idea di investire da noi. Davvero una sciagura che peserà per anni e anni ancora.

Stadio della Roma - 1,5 miliardi Ma questo è solo l'investimento del privato, che non si farà più. Poi c'è un indotto enorme - come per le Olimpiadi del resto - tanto che le Università cittadine avevano calcolato un impatto economico perfino superiore a quello dell'intero Expo 2015 di Milano.

Ex Mercati Generali - 600 milioni E anche qui siamo correttissimi: sono solo i soldi di investimento privato che l'amministrazione tiene bloccati da 14 mesi. Pur di mettere i bastoni tra le ruote di questo progetto hanno preferito far saltare per aria un Municipio, l'ottavo. Poi ci sarebbe tutto l'indotto e le conseguenze indirette. Diamo molto peso alle conseguenze indirette perché sono importanti: pensate ad un turista che viene a Roma e la percorre in questo torrido agosto. Magari è sofisticato e va a vedere la stupenda Centrale Montemartini. Poi esce e fa una passeggiatina e trova un nuovo centro commerciale, progettato come si deve, con negozi ma anche servizi, spazi pubblici, trova un quartiere non invaso dalle auto perché il centro commerciale ha migliaia di posti interrati e ha permesso pedonalizzazioni e allargamenti di marciapiedi. Cosa penserà di Roma questo signore? E chi è questo signore? E' un semplice turista o magari è un importante ristoratore australiano che vedendo una organizzazione seria si fa convincere nell'investire a Roma per aprire un suo esercizio? O magari è un albergatore di Londra che decide così di aprire all'Ostiense una nuova insegna della sua catena di alberghi esclusivi e trendy? Ecco le conseguenze indirette. Oggi le conseguenze indirette sono massacranti per ogni ambizione: solo abbandono e sciatteria dovunque. 

Ex Fiera: 400 milioni Cifra approssimativa. In realtà molto più ampia perché oltre al mancato investimento in quest'area, che resta abbandonata, c'è il danno che deriva dal fatto che la scelta di interrompere lo sviluppo immobiliare ha impatto drammatico sui conti di Investimenti SPA: una grande azienda pubblica fatta fallire per colpa, semplicemente, di un accanimento di Berdini. Ma non è possibile dare la colpa a Berdini. Le idee inquietanti di Berdini sono note da anni e se nomini Berdini poi non puoi dire che è colpa sua se la città va a gambe all'aria visto che lui fa solo quello che ha sempre detto. Anche qui immaginate le conseguenze indirette.

Ex Torri dell'Eur: 328 milioni Attenzione amici: questa non è una cifra ipotetica. Questa è la cifra che, grazie ad una inchiesta giornalistica de Il Tempo, abbiamo oggi scoperto essere stata chiesta dagli sviluppatori (tra l'altro una società pubblica, tanto per dire quanto miopi sono queste ideologie anti sviluppo) al Campidoglio. La schifezza ordita dall'amministrazione all'epoca l'abbiamo spiegata bene qui. Oggi, con gli interessi, arrivano le conseguenze. Un autentico olocausto economico dei conti del Campidoglio realizzato solo per soddisfare sete di potere, fame di vendetta e idiote ideologie fondamentaliste. Questa operazione poteva portare riqualificazione, bellezza e incassi pubblici. Porterà abbandono, degrado e nuove tasse se non addirittura il dissesto dei conti della città.

Siamo, solo con questo conteggio e solo limitandoci all'urbanistica, a 7 miliardi di euro. Solo in un anno. Si tratta di mezzo punto di PIL italiano. Dunque, quanto ci sta costando e quanto ci costerà il mal governo di Virginia Raggi?Quanto avrà impatto tutto ciò sul nostro lavoro, sul nostro reddito, sulle tasse che la città incamererà, sulla necessità che avrà di chiedere aliquote ancora più alte ai cittadini e aiuti al governo centrale? Quanto dello stato vergognoso in cui versa Roma sarà motivato dalla fantastica capacità di chi governa di allontanare investimenti e opportunità di evoluzione e trasformazione? 

138 commenti | dì la tua:

Monica ha detto...

Fantascienza. E, forse, anche un po' di malafede, istillata da coloro che credevano di poter aggiungere altro cemento ed altri centri commerciali in una città dove il problema maggiore è ristrutturare il patrimonio immobiliare esistente e recuperare centri commerciali sull'orlo del fallimento.
E' chiaro che i quattro miliardi "persi" per le Olimpiadi erano l'antipasto di una spesa che avrebbe fatto definitivamente saltare le finanze di Roma, diventando anche un costo a livello nazionale. La gestione scellerata del Comitato 2024, con le sue spese abnormi, dà l'idea di quanto erano tutti pronti ad affondare i denti in una torta enorme, dopotutto anche altre nazioni poco virtuose si sono svenate per le Olimpiadi: il caso Grecia dovrebbe essere un monito.

Roma deve recupererare la legalità, ad ongi livello, ma soprattutto sul piano dell'Amministrazione Pubblica: ora ognuno fa come gli pare, senza controlli, senza sanzioni. Da quelli che parcheggiano in doppia fila a chi non paga il biglietto del bus, dal ristoratore che mette i tavolini fuori senza autorizzazione, a quelli che sversano rifiuti ingombranti fuori dalle isole ecologiche.
Solo quando avremo una città civile con una gestione meno disonesta di quanto finora le cronache giudiziarie ci hanno informato, si potrà progettare uno sviluppo per la città.
Altrimenti sarebbe come cambiare i parati di casa mentre ci sono infiltrazioni d'acqua dal soffitto: soldi sprecati.

Anonimo ha detto...

Ma non erano questi cialtroni a definirsi onesti e capaci? Chi meglio di loro doveva assumersi la responsabilità di far crescere la citta'? Solo chiacchiere e arroganza mentre roma muore

Anonimo ha detto...

E quanti soldi invece hanno fatto rubare i precedenti sindaci e che ora Roma sta ridotta così e non ne usciremo mai più vivi da questa storia di ladri????

Maurizio Zammataro ha detto...

@Monica. Ristrutturare il patrimonio esistente. Giusto. Quanto era previsto ai mercati generali, all'ex-fiera, alle torri dell'eur.
invece ci terremo monconi post-industriali e degrado.

Anonimo ha detto...

morirete di poverta con contorno di honesta

Anonimo ha detto...

Tone', annamo a magna' gratis da Giorgione un Umbria stasera? Ho provato a prenota' al Porticciolo ma, quando Gianfranco ha saputo che c'eri pure te, ha declinato perche' nun paghi mai.

cucchiainostorto ha detto...

Anonimo ha detto...
E quanti soldi invece hanno fatto rubare i precedenti sindaci e che ora Roma sta ridotta così e non ne usciremo mai più vivi da questa storia di ladri????

I precedenti sindaci quali, non dovete risali a Nerone, ve dovete confrontà con quello precedente de Sindaco, anche se fate sempre finta che non esiste.

Anonimo ha detto...

Non ho capito se i 4 miliardi delle Olimpiadi sono da intendersi come risparmiati per noi o se sarebbero stati distribuiti sempre ai soliti...

granita ha detto...

Allora... non sono d'accordo sul citato "malgoverno veltroni" e su altre cose di questo pseudo articolo, primo fra tutte l'elogio a Marino.
Ma non per le mie idee nei riguardi di Marino, che non sono buone, ma soprattutto perché romafaschifo era tra i più feroci ed accaniti contestatori di Marino quando era lui a cercare di governare.
Le cose sono 2:
- o romafaschifo è sempre contro chi governa
- o romafaschifo sta con chi nel momento in cui scrive gli fa comodo

Anonimo ha detto...

"O magari è un albergatore di Londra che decide così di aprire all'Ostiense una nuova insegna della sua catena di alberghi esclusivi e trendy?"

Certo, perchè un investitore si lascia convincere a puntare su Roma basandosi sull'impressione che gli fanno i parcheggi, e non licenze, tasse, burocrazia e soprattutto possibilità di trovare clienti del suo target. A tonè... ennamo su che st'orchestra ha stancato...

Anonimo ha detto...

Belle ferie vi state facendo insomma... Pur di scrivere mettete pure foto di un gabbiano morto sulle rotaie. Andateci al mare, anche a ostia che vi fa schifo, ma almeno andateci.

Anonimo ha detto...

Proprio perchè non ha mai fatto sconti a Marino, RFS è credibile quando parla di cifre. Ognuno ha diritto ad avere la sua opinione, ma in questo articolo si danno cifre e valutazioni, allora si contestino le cifre e le valutazioni, ma con contro cifre e contro valutazioni, i non sono d'accordo lasciano il tempo che trovano quelli di prima etc.. non c'entra nulla. Si è votato questa giunta perchè aveva promesso di far rinascere la città forse intendeva prima raderla a suolo? Poi anche su Marino si possono avere opinioni, l'avvio del risanamento è documentato da organismi internazionali ed è un dato di fatto per chi 2+2=4

Anonimo ha detto...

Nuovo articolo ricco di numeri...fantasiosi. Ad oggi gli unici numeri tangibili sono gli ex 23 miliardi di debito lasciato da Rutelli e Veltroni (fino al 2008) e gli attuali 13 miliardi di debito su cui paghiamo 500 milioni all'anno fino al 2040. Dimentiavo che il buon Marino e Tronca hanno lasciato un disavanzo annuo di 680 milioni.

Anonimo ha detto...

Per vedere il mal governo dei Sindaci Romani, da 15 anni almeno fino alla Raggi (compresa), basta analizzare cosa ne è stato della ex Fiera di Roma e fare il confronto con quella di Milano. Per non parlare delle Olimpiadi negate e del successo di Expo. Stesso Paese, stesse leggi, stesse regole, ma risultati completamente opposti, a livello economico, ma soprattutto per quanto riguarda la qualità della vita.

Anonimo ha detto...

11,47 PM

23 miliardi + 13 miliardi? Ma che te sei bevuto?

Fonti? A proposito di fantasia... che citta di buffoni e pagliacci

Luigi Muzii ha detto...

Vorrei sommessamente suggerire di inserire una piccola premessa ad ogni post critico nei confronti del capomanipolo che guida il Campidoglio e dei suoi scherani: "Le scuse che rivolgiamo a Roma e ai romani per aver proditoriamente insistito sul valore del voto a Virginia Raggi non saranno mai abbastanza, come la cenere di cui cospargerci il capo".
Ipocriti

Anonimo ha detto...


CHE DIO ALLONTANI IL PRIMA POSSIBILE QUESTA SCIAGURA DI NOME RAGGI DA ROMA!

OGNI GIORNO IN PIU' CON QUESTI PENTAIDIOTI AL COMUNE E' UN DANNO ENORME!


BASTA, A CASA!!!

Anonimo ha detto...


Questa è la dimostrazione che M5s e Raggi oltre a predicare bene e razzolare nel peggiore di modi (ingrassando solo le lobbies che li sosotengono a discapito e a danno di tutta la Città), NON HANNO ALCUNA VISIONE NE NOZIONE DI COSA SIGNIFICHI GOVERNARE UNA CITTA'. Tanto meno una Città come Roma.

Anonimo ha detto...



E' DEPRIMENTE APRIRE IL GIORNALE OGNI GIORNO, ED OGNI GIORNO DOVER FARE LA SOMMA DEI DANNI (...ma tanto è sempre colpa di chi c'era prima, troppo comodo!) PRODOTTI DA QUESTI ESALTATI IGNORANTI!

Ora dovremo dire addio anche alla riqualificazione di Tor di Valle , che nel progetto Marino/Caudo era perfetta mentre questi sono riusciti a cagare un aborto indegno!

DOVREBBERO SOLO CHIEDERE SCUSA ALLA CITTA' E RITIRARSI IL PIU' LONTANO POSSIBILE.

Anonimo ha detto...

Anonimo 9:26 - 9:29 - 9:32 prendi le tue pillole, sù.. È tutto finito, sù! E lascia stare il tuo Parnasi, lui sta già pensando ad altro!

Anonimo ha detto...

Ti sfugge che i romani che le Olimpiadi non le volevano! Nessuno! Non è che c'era un dibattito, ma nessuno le voleva!

Anonimo ha detto...


Ormai il disatro è totale.

Virginia, vattene!

Anonimo ha detto...



Non dire fregnacce sulle Olimpiadi. Nessuno ha interpellato i romani (pure dopo aver promesso di farlo, con la solita scorrettezza che distingue vioi della setta!).

La parte sana della città (certo, quella che crede nello sviluppo econimico, non quella che vuole regredire alla pastorizia) le voleva eccome le olimpiadi.

Perchè sarebbero state un incredibile volano per la Città, che invece sta morendo sotto i colpi della fostra ciarlataneria disgustosa!

Anonimo ha detto...



No, tranquillo: du scie chimiche, un par de sirene , er cardo che fa riarza' er pil...ed ecco che Roma riparte!

A CASA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

I DANNI DEI GRILLINI SONO GIA' ENORMEMENTE TROPPI. AVETE SUPERATO TUTTI!

Anonimo ha detto...

E' la decrescita felice. Il sogno di stare al bar tutto il giorno a non fare nulla tranne discutere del nulla. Andava bene negli anni 70, ora siamo quasi nel 2020. #ridatecemarino.

Anonimo ha detto...


Raggi e M5S HANNO MASSACRATO ROMA, BRUCIANDO OGNI SPERANZA DI RIPRESA.

ROMA NON VUOLE PIU' RAGGI E M5S.

Anonimo ha detto...


Bene, finita la prima carrellata di truppe cammellate inviate dar sacro blogghe a difesa dell'indifendibile (ignobile farsa che si ripropone ogni volta- manco in Nord Corea...), la vera gente comune comincia a dire ciò che pensa del disastro a 5 stelle. Bene!

Anonimo ha detto...


Enormi occasiioni di crescita e sviluppo a vantaggio di tutti buttate al cesso perchè così deciso da quattro esaltati fascistoidi e da Virgy. Questa è la democrazia a 5 stelle.

Come insegna il fantomatico (ovviamente mai tenuto) referendum sulle Olimpiadi!

Sia chiaro che i soldi per il Ponte di Traiano, i risarcimenti dovuti a Investimenti SpA e Fiera di Roma e di 328 milioni dovuti a TIM ce li metteranno di tasca propria Virgy e gli adepti.

I romani non devono tirare fuori un solo centesimo a causa dell'ignoranza fanatica al potere!

Anonimo ha detto...



Ah, dimenticavo i milino di risarcimneto che Virgy, Berdini e company dovranno alla Roma e a Pallotta...

Anonimo ha detto...

Sù sù fai il bravo che è domenica, prenditi uno xanax e vai al centro commerciale! O al parco a fare compagnia ai nordafricani

Anonimo ha detto...


IL FATTO CHE CASSA DEPOSITI E PRESTITI (cioè, Cassa Depositi e Prestiti-Porca Puttana!- che in genere finanzae aiuta gli enti pubblici) CHIEDA UN RISARCIMENTO DANNI DA 328 MILIONI AL COMUNE DI ROMA VUOL DIRE CHE SI E' TOCCATO IL FONDO DELLA MALAGESTIONE E DELLA MALAFEDE.

VIRGINIA RAGGI, GAME OVER.

Emiliano Caruso ha detto...

Ottima riflessione, che condivido in pieno.

bat21 ha detto...

Orsù è la decrescita felice! Stanno facendo benissimo il loro programma. E poi toccherà all'Italia.

(ps pagando le tasse in Lombardia sono contento non si siano fatte le olimpiadi a Roma ma se abitassi ancora a Roma la vedrei diversamente ;) )

Anonimo ha detto...

Nessuna truppa cammellata, ma il desiderio di alcuni commentatori di riportare a galla la realtà massacrata da una serie articoli sempre più faziosi comparsi su RFS, che per quanto ne so io, ha perso ogni crediblità con la vicenda Marino (a mio parere un buon sindaco) e Raggi (sempre a mio parere un sindaco straordinario).

Veniamo concretamente ai punti:

Olimpiadi - nessuno le voleva, nessuna possibilità di vittoria per Roma (stimata da fonti autorevoli sotto il 3%). Gli unici soldi che si sarebbero spesi, per cricche e mafiette elettorali, erano i soldi di chi illudeva i cittadini della possibilità che si sarebbero fatte. Non mi pare che ci sia molto da discutere - parlano i fatti.

Stadio della Roma - i numeri dicono che si farà, che le cubature saranno minori e che l'impatto della struttura sarà fortemente ridimensionato rispetto alla scelta folle (anche secondo il parere di molti urbanisti) di costruire grattacieli e un polo direzionale inappetibile per il mercato in una zona di enorme valenza paesaggistica-ambientale. Ad ogni modo, contenti tutti: i tifosi della Roma, che avranno il loro stadio, i cittadini di Roma, che beneficeranno di un nuovo ponte pedonale. Uno stadio fatto bene, dice il m5s - io direi: uo stadio normale ed in linea con quelli di altre capitali mondiali.

Ex mercati - il piano per il recupero è imminente e non ancora comunicato. L'ottavo municipio non ha da temere. Sono pronti infatti investimenti da diverse centianaia di milioni di euro, che verranno sbloccati nel Q1 2019. Bisogna dare modo agli urbanisti di valutare attentamente la situazione, proprio per non bissare la catastrofe della nuova fiera di Roma, ormai ribattezzata ufficiosamente Cattedrale nel Deserto, e che ha deluso moltissimi romani. Ha ragione il commentatore di sopra - se non si investe non è per questo, ma per una scarsa appetiblità di pubblico a Roma in genere - scelta che ricade quasi automaticamente su Milano o Torino (leggetevi i rapporti di FederCommercio 2014-2017)

Ex Torri Eur - giusto ma ridimensionerei le perdite in non più di 50 milioni di euro, comunque successivamente recuperabili da cartolarizzazioni varie (già in atto, mi sembra)

Insomma attenzione a giocare coi numeri: vanno saputi interpetare, dott. Tonelli.


Cordialmente, e spero che mi potrà contraddire puntualmente

Mirko Stella


Anonimo ha detto...

Mamma mia uno che rivuole quell' inetto solo al Tevere può buttarsi. Buttati e affoga.

Anonimo ha detto...

Siete poveri, mi spiace per voi. Almeno una bici compratevela senza dover passiveggiare su di noi sperando che mettano le bici gratis del comune pagate coi miei e di altri soldi. Poveracci che ambiscono alla costruzione di grattacieli, questa infatti mi sembra strana... Che il vostro capetto sia rimasto fregato da poltrone politiche mai arrivate? Mi sa tanto di questo l odio che rivolgete sugli altri. Candidatevi, perdete come logico che sia e poi andate affanculo a morire.

Anonimo ha detto...

Il linguaggio tipico del pentademente. Honesto, e aggressivo. E con le idee ben confuse, ovviamente

Anonimo ha detto...

Ah e dimenticavo, in costante lotta coi mulini a vento (AKA grattacieli)

Anonimo ha detto...

Analisi lucida ed impeccabile. Che RFS sia pappa e ciccia ai vari magnacostruttori e' un fatto. Come conferma questo ennesimo, ignobile post.

Anonimo ha detto...

Al cortese Sig.Mirko Stella

non sono Tonelli e non so se Tonelli stia leggendo o meno, essendo RFS non solo Tonelli.
Mi permetto comunque di risponderle:

1) Olimpiadi: è una falsità dire che nessuno le voleva. I n campagna elettorale fu promesso un referendum per sondare i romani al proposito. Con la solita arroganza infarcita di luoghi comuni per giustificare una scelta folle, in una stanza qualcuno decise che non si dovevano fare. Costringendo così forzosamente una Città allo stremo a rinunciare ad un investimento di cca 4 MLD di Euro. Salvo poi anadre col acppello in mano dal Governo a reclamare 1,5 Mld di Euro. E' una falsità anche dire che Roma non aveva possibilità di vincere: era tra le Città che aveva maggiori possibilità di farcela, come attestarono gli Stakeholders.

2)Stadio della Roma. C'era un nProgetto semplicemente perfetto, con una grande architettura a riscatto di una periferia terribilmente degradata, zeppo di infrastrutture a vantaggio della collettività che avrebbe pagato il privato e con un equilibrio economico finanziario frutto di anni di lavoro. Poi qualcuno in una stanza decide che non sideve fare ( ricordiamo le brillanti performance del campione Berdini). Poi qualcuno si rende conto che qualche migliaio di tifosi potrebbe restarci male e che la Roma (parere dell'Avvocatura requisito dalla Raggi e tutt'ora coperto da segreto di Stato)avrebbe potuto richieder un risarcimento ultramilionario (cosa che comunque faraà). Allora, pur di mettere a tacere la base ignorante e fondamentalista e di dare un "imprimatur" al progetto esce fuori un ABORTO INDEGNO CHE ARCHITETTONICAMENTE REPLICA LA PERIFERIA DI PONTE DI NONA E SI TOLGONO LE INFRASTRUTTURE NECSSARIE PER ARRIVARE ALLO STADIO ( Calpestando tutti i Romani che vivono in quel quadrante). Piccolo Problema : Il MINISTERO INFRASTRUTTURE (e non è un complotto...) DICE L'OVVIO, OSSIA CHE SE LO STADIO NON E' RAGGIUNGIBILE, NON PUo' APRIRE. Risultato: un empasse imbarazzante e senza via d'uscita, che vedrà buttato al cesso il potenziale investimento e la possibilità di riqualificare Tor di Valle secondo un'impostazione internazionale e non la solita cagata alla romana.

Anonimo ha detto...

...segue :

3)Ex mercati: la furia iconoclasta secondo cui dove vi è anche solo sentore di sviluppo automaticamente ci sono merda e fango , porta alle dimissioni dell'ex presidente M5s del Municipio VIII Paolo Pace che, in contrasto con una visione così gretta e ridicola, spingeva per avere l'unica firma mancante per l'avvio dei lavori , attesi da anni ( circa un decennio). Risultato: finchè Raggi e gli estremisti di Grillo non se ne vanno , non partirà un bel nulla e potremmo solo prepare il Comune di Roma a ricevere un'altra richiesta di danani milionaria.
Poi certo che Roma non sia allo stato attuale appetibile non c'è dubbio...magari provi a chiedersi perchè invece Milano ora lo è. le consiglio un viaggio a Milano: vedrà una città piena di gru, di bellissimi grattacieli, di zone riqualificate...e senz alobotomizzati in Consiglio Comunale.

Ex Torri Eur: sono d'accordo con lei nella prima parola che ha scritto: Giusto. Infatti l a richiesta di danni è bella e arrivata e sarà un giudice a quantificare quanti milioni saranno.

da Cittadino romano glielo dico sinceramente, NON sono più disposto a vedere la mia Città martirizzata e agonizzante a causa di un fanatismo ideologico fomentato dall'ignoranza.

Spero essere stato chiaro e La saluto.

un cittadino romano

Anonimo ha detto...

Tieniti la raggi se secondo te è meglio. Comunque so nuotare e sto al mare.

Anonimo ha detto...

In Unione Sovietica erano contro il privato ma davano stipendi ed in vendita vi erano prodotti con prezzi calmierati. I 5stelle romani hanno preso il peggio dal comunismo unendolo al peggio del capitalismo e l'hanno chiamata decrescita felice. Sarà felice perchè chi è già multimilionario come Grillo o per chi come la Raggi è passato dall'essere un avvocato fallito a percepire 9mila euro al mese. Dicono no ai privati nazionali ed internazionali di qualità che vogliono investire e portare lavoro, ma al contempo stendono tappeti rossi per privati monopolisti alla tredicine e bancarellume vario. Ti fanno vivere in una società capitalistica da straccione senza cogliere un becco dei vantaggi del capitalismo, privato della possibilità di crescere e affrancarti.

Andrea ha detto...

Pappa e ciccia?!? Voi state fuori di testa per dio sembra che non siete mai andati in città europee dove abbattano e ricostruiscono in continuazione! Siete ottusi e ignoranti, la stessa ignoranza che hanno quelli che si definiscono i leader di un movimento basato su fake news e mancanza di rispetto per chi ha titolo per parlare di argomenti come ingegneri, dottori, scienziati, ma voi noi no voi siete tutti eruditi con Google o con i blog tipo informazionepubblica.blogspot.eu.

Andrea ha detto...

Gli stessi romani che dovevano votare nel programma della Raggi per olimpiadi o no? E che non hanno votato...oppure le votazioni le hai fatte te? Bè se hanno votato su rosseau come hanno eletto la raggi è tutto dire. La democrazia nel 5s non c'è dovevano fare in streaming tutte le giinte, ne hanno fatta mezza e poi si sono messi a fare le giunte a porte chiuse alle 2 del mattino...vergogna

Anonimo ha detto...

Sí, è stato chiarissimo: prima mi dà del falsario, poi alza la voce con il maiuscolo, infine prova a fare passare le sue personali idee per Verità. Purtroppo per lei Roma ha scelto (e votato) una sindaca che se ne infischia di questa sedicente verità e vuole cambiare marcia con la solita formulazione della città gru-grattacielo-ndrangheta. Sulla partigianeria ideologica credo che da lei non si possan ricevere lezioni.
Mi spiace anzi che continui a riversare rancore sui fautori di un'azione finalmente pulita e radicale. Se difendiamo Marino è ridicolo accanirsi con Raggi.

Cordialmente (e senza urlare)
Mirlo Stella

Anonimo ha detto...

La decrescita felice è un tema che per moda ed ignoranza si invoca quando si avanzano maldestre e frustrate letture dell'operato di Virginia Raggi. Si rilegga Latouche. Nel caso di Raggi noi parliamo di "urbanistica dell'austerity e del giro di vite" precisamente. Questa dottrina politico-economica ha già funzionato in importanti città come Hiroshima (decennio 1980-1990), Kolkata (tutta l'epoca rossa) e anche in alcune città svizzere.

Mirko Stella

Anonimo ha detto...

Condivido la critica ai toni esagerati, anche se non devono essere una scusa sulla valutazione dei contenuti. Ma di grazia, vorrebbe forse indicarmi in quali locazioni si è verificata la "solita formulazione" gru-grattacielo-ndrangheta, che si starebbe ora contrastando con tanta energia, se a Roma o in altre città?

Poi vorrei sapere anche per quale motivo le sue affermazioni, condivisibili o meno, non dovrebbero essere prese per opinioni personali quanto quelle del nostro amico (sebbene anche lui citi fonti su alcuni punti), sebbene entrambi abbiate contornato il tutto con un quanto mai discutibile "parlano i fatti", come ormai si usa dire;

Terzo vorrei capire perchè accusare di partigianeria altri commentatori, quando si è i primi ad aver scritto un commento in difesa dell' attuale sindaco, con dati più o meno verificabili, ma comunque tutti positivi per l' attuale giunta; e poi abbia affermato che lei (la Raggi) e il suo movimento siano fautori di azioni "pulite e radicali" (anche questo al momento senza riscontri). Il che lascia trasparire una certa "preferenza" o sostegno al di là del normale dovuto da un cittadino.

La ringrazio se volesse togliermi tali curiosità,
un cittadino Marinese

Anonimo ha detto...

Quindi il vostro obiettivo è quello di trasformare Roma alla stregua di Hiroshima? Grazie della chiarezza :-))

Anonimo ha detto...


Gentile Sig. Mirko Stella,

la sua è una battaglia persa. se ne faccia una ragione.
Purtroppo tutta Roma ha perso.

Il Movimento 5 stelle e Virginia Raggi = DISASTRO.

Anonimo ha detto...

No. Non si può sempre mettere in bocca cose non dette, non si può perennemente semplificare. Non sono un militante e nello specifico non ho neppure votato per Virginia Raggi (sono residente all'estero e non sono potuto tornare per la votazione). Quello che provo a fare è riportare fatti e appellarmi alle cose che conosco. Non si possono dare i numeri in questo modo aberrante senza analizzare nel dettaglio e sul lungo periodo l'operato di una giunta. Riprovevole come al solito accusare, questo sì - accusare - è il vero sport nazionale italiano. Su Marino Giù Raggi - domani chissà, forse la Raggi tornerà in questo gioco perverso sul carro dei Celesti.
"Vladimir Putin: chi vorrebbe ripristinare il comunismo è senza cervello. Chi non lo rimpiange è senza cuore." È esattamente questo il gioco, a questo porta la memoria corta e la fame di scorciatoie (i grattacieli, il privatismo). Stiamo molto attenti. La guerra non la perdo io, la perde Roma, i vostri figli.

Mirko Stella

Anonimo ha detto...

Inciso brevissimo su Libeskind e Ponte di Nona: ormai considerato un architetto "specchietto" dalla maggioranza degli architetti, avrebbe trasformato l'ansa del Tevere in un quartiere fuori dal mondo, strappandolo alla sua storia, inasprendo il contrasto con i quartieri limitrofi. Usate toni rispettosi nei confronti di Ponte di Nona. All'epoca del suo progetto era il fiore all'occhiello di una valorosa scuola di architettura.

Mirko Stella

Anonimo ha detto...

E mentre qualche capra si accalca a scrivere peana nei confronti del nostro, già con il coltello tra i denti e chissà quale minaccia, vi ricordo nell'ordine le seguenti Meraviglie, già bollate come catastrofi dai più importanti gruppi di ricerca sull'architettura mondiale:

1. il ponte di Calatrava in Venezia
2. il sarcofaco di Meyer all'Ara Pacis
3. la stazione di Afragola di quella mangia-cioccolatini della Hadid

Eccoli, i nuovi urbanisti: quelli che tolgono il pavimento in pietra e mettono il parquet perchè fa più moderno.

MS

Anonimo ha detto...

Non mi sembra nessuno si stia accalcando per difendere tali progetti, nè li voglia replicare. Anzi, qui l' unica "capra" (ma non era lei che lamentava i toni eccessivi degli altri?) che ha difeso una "meraviglia" mi sembra lei, con il disastro vero chiamato PDN, una pura speculazione edilizia di Veltroniana memoria che ancora qualcuno si ostina a difendere...

Per il resto, solo parole di chi vorrebbe definirsi neutrale, quando è chiaramente di posizione grillina, se non per convinzione, quanto per convergenza di idee, come si evince dagli ultimi commenti. Anche la lotta ai mulini a vento (alias grattacieli) rimane un marchio di fabbrica. Come se Tor di Valle e la sua storia (?) non venissero stravolte comunque dal nuovo progetto stadio...

Anonimo ha detto...

La Stazione di Afragola della Hadid una catastrofe??? Ne riparleremo tra qualche anno. Apra un po' i libri di architettura e soprattutto la mente.
La Stazione di Afragola è una delle più belle mai realizzate in tutta la Storia delle Ferrovie Italiane ed Europee, il 98% delle Stazioni Italiane sono cazzatine a confronto. Si salvano solo Milano Centrale, Reggio Emilia-Mediopadana, Firenze Santa Maria Novella, Roma Termini e Roma Tiburtina, forse anche Torino Porta Nuova e Genova Piazza Principe. Il resto è da radere al suolo e ricostruire.

Anonimo ha detto...

Lei non capisce un cazzo di architettura e stia zitto. Violento e ignorante. La stazione di Afragola è un aborto, una cattedrale nel deserto che non serve a nulla, è stata criticata enormemente e a ragione. E non mi venga a dare a me del grillino, non si permetta! Perché un conto è mettere in dubbio quel che dicono gli altri, un conto è attribuire loro idee e concetti mai detti né affermati.

Mirko Stella

Anonimo ha detto...

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/78/Stazione_ferroviaria_di_Genova_Quarto_dei_Mille_03.jpg

Una meravigliosa stazione ferroviaria, perfettamente rispettosa del territorio e della storia.

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/methode_image/2017/06/10/Campania/Foto/8286485-593x443.jpg?v=20170610104533

La Merda.

Fine della storia.

Mirkone Stella

Anonimo ha detto...

Certo, chi si permetterebbe mai di attaccare PDN... il Caltagirone ha tirato fuori i suoi migliori geometri della famosa scuola architettonica del CEPU per i progetti, con una grande variabilità degli edifici e delle strade... Come no, un ammasso di cemento in piena campagna è noto per essere un fiore all'occhiello per noi Romani, altro che...

Mi sa che la diossina comincia ad avere effetti deleteri su alcuni.

Anonimo ha detto...

Massì, calpestiamo anche la dignità di chi ha comprato casa e vive a Ponte di Nona, magari investendo lì, per una casa moderna e funzionale, tutti i risparmi di una vita. Tanto... barbarie per barbarie... che vergogna!

Anonimo ha detto...

A "Mirkone" Stella

Intanto la informo che siamo due persone diverse ad averle risposto, ma lei nella sua furia non ci ha fatto neanche caso, inclucendoci in un calderone

Comunque A) definire violenti e ignoranti persone che non hanno scritto nulla di particolarmente aggressivo, dopo aver descritto gli stessi "capre" ed aver loro scritto di "non capire un cazzo di architettura e di stare zitto", denota un ipocrisia, un aggressività e una supponenza evidente.

B) continua a spacciare le sue personali convinzioni e idee come verità certe e inoppugnabili (cosa che accusava altri utenti di fare più sopra), accusando anche gli altri di non capire nulla con toni violenti in caso di opposizione, nello stile arrogante di cui sopra

C) Io l' ho definita su posizioni del 5 stelle almeno su certi argomenti, come ha detto anche lei , e non un grillino. C' è una bella differenza, va da se.

Per il resto una bella camomilla, tanta calma, visto che la vedo molto attivo con i commenti, e soprattutto non accusare altri utenti di scorrettezze e nefandezze, se poi si è i primi a farle.

Cordialmente, un cittadino Marinese


Anonimo ha detto...

Dovrei avrei calpestato la dignità degli abitanti, me lo dovrebbe spiegare. Anche perchè uno vive dove può, e capita anche di vivere in posti brutti da vari punti di vista, magari anche comprando inconsapevolmente o con altre aspettative, e magari anche venendo truffati.

Certo se per non offendere la sensibilità di qualcuno, dovrei rispettare quell' aborto urbanistico definito PDN, non ci sto. Non lo faccio con il mio quartiere, che anche io definisco brutto, figuriamoci con quello.

Per il resto, l' unica barbarie che vedo qui, è la difesa da parte sua di tale barbarie architettonica, simbolo più evidente della speculazione che per 50 anni ha distrutto Roma, da lei definita addirittura "fiore all' occhiello" con case "moderne e funzionali".

Di questo dovrebbe vergognarsi!

Anonimo ha detto...

E ok, mi perdoni, però allora mi si risponda sui punti, no che mi si attacca dandomi del grillino! Trovo questa contrapposizione tra "pentadeficienti" e "piddini" una delle più tristi e infantili di tutta la storia recente.
Inoltre nessuno dice che le mie convinzioni siano la verità, ma se alcuni fatti sono tali (come il consenso rispetto alle olimpiadi di Roma) la storia trova un punto, finisce lì, e senza appello signori... che piaccia o meno.
Vogliamo parlare della Hadid? O di Liebeskind? Il fatto è che questo blog da mesi sta propugnando come verità colate tutta una serie di letture MOLTO parziali e tendenziose - OGNI articolo - OGNI - è uno sparare sulla giunta della Raggi, senza che questa abbia avuto il tempo materiale di dimostrare la sua capacità - o meglio per quel poco l'ha fatto e come, è un'azione davvero straordinaria. Diamole il tempo!

In ultimo una domanda: che vuol dire cittadino Marinese? Pare una boutade da troll. Magari mi sbaglio.

Mirko Stella

Anonimo ha detto...

"Non capisce un cazzo di architettura, stia zitto"

"Violento e ignorante"

"Capre col coltello tra i denti"

Anonimo delle 5:40, mi sa che questo non è grillino; da come vaneggia, è proprio pentademente ahahah

Anonimo ha detto...

Va bene, io mi vergogno: lei però studi almeno un poco un manuale di architettura come ha fatto il sottoscritto prima di spacciare alcuni mostri come capolavori e calpestare la funzionale spinta innovativa di un progetto intelligente come Ponte di Nona.

Stella

Anonimo ha detto...

Mah non tutti però erato dati molto certi; per esempio sulle olimpiadi, ci sono posizioni contrastanti. Certo un referendum sarebbe stato utile. Magari avrebbe vinto comunque il no, e amen. E anche sul resto, si parla di gusti, opinioni contrastanti, poco più

Sul contrasto piddini-pentadementi sono d'accordo, un confronto inutile tra estremisti dai toni accesi che non serve a nulla. Per questo sarebbe meglio non replicarne i modi.

E condifido anche sul lasciar tempo alla Raggi, anche se non vedo tutte queste azioni straordinarie fino ad ora.

In ultimo, cittadino marinese significa abitante di Marino Laziale, comune al confine sud-est, anche se molti fraintendono

Cordialmente

Anonimo ha detto...

Via piddino, qui si discute di cose serie, non di chi ce l' ha più lungo tra voi ultras. Vai a guardare i "busci de culo" ad ostia, perfavore

Anonimo ha detto...

Trovo alquanto inquietante che chi ha definito i grattacieli a Tor di valle deleteri perchè avrebbe fatto a pugni col contesto circostante, definire poi Ponte Di Nona "un progetto intelligente con funzionalità amministrativa".

In quali modi esattamente, visto che è lontano da tutto? E dove avrei difeso i "mostri-capolavori"? Io non di certo, sta facendo un po' di confusione su questo... poi se lei per aver letto due manuali vuole dare lezioni a Libeskind o altri architetti... io non lo faccio di certo. Nonostante la laurea ce l' abbia

Anonimo ha detto...

Ancora con le olimpiadi. A Malagò e a Montezemolo? Mejo 200 anni di 5stelle.

Anonimo ha detto...

È improbabile purtroppo che chi non è addetto ai lavori comprenda la validità assoluta di progetti come PDN, per la stessa ragione per cui è molto probabile che lo stesso applauda alla paccottiglia dei grandi studi di archistar, che vivono esclusivamente di marketing e di pietanze appetibili dalla massa.
Del resto Bruno Zevi aveva capito tutto, definendo l'architettura "la risposta a problemi del presente sublimati nel futuro" e stroncava l'opportunismo dei soliti "come la dittatura di un'idea artificiale di futuro nel presente", lettura che non mi pare si possa troppo equivocare (a meno di non dare del grillino anche a Zevi...)

Ringrazio la risposta pacata del commentatore Marinese - mentre invece, se fosse lecito, prenderei quelli che mi attaccano dalla collottola, li porterei nello scantinato di un ospedale militare e li gonfierei di Xanax - muoiono soffocati dal volume della lingua nella gola, stanno nel sacco di plastica che sembran porci - gonfi come zampogne. Non essendo lecito, resta solo sul piano metaforico, per inciso.

Anonimo ha detto...

Complimenti, uno stile degno dei migliori squadristi, per arroganza e desiderio (per fortuna represso e frustrato) di violenza. D' altronde, chi è convinto di essere portatore della verità, vede solo attacchi personali, non si impegnibin discussioni, ma spacci i suoi dogmi, e auguri metaforiche morti terribili.

Che tristezza

Anonimo ha detto...

A Mirko Stella

Continua ad affibiarmi delle convinzioni che non ho mai espresso, per esempio il mio presunto apprezzamento per le torri di Libeskind. E soprattutto applica frasi di Zevi che nulla hanno a che fare con tale contesto, solo per avere ragione su delle sue idee. E fa riferimenti a presunti grillini che io non ho citato. Ripeto mebo cofuusione...

Poi che ponte di nona in origine fosse un grande progetto, o che lo diventerà in futuro, è possibile. Ma che per ora sia sviluppata come pura speculazione, è innegabile anche per i suoi più assidui sostenitori.

Sorvolo sull' ultimo delirio di violenza assoluta. Dicendo solo che se si riferiva pure a me, che non mi sembra abbia insultato in alcun modo, allora ha bisogno di aiuto psichiatrico, perchè e un soggetto instabile... ovviamente spero di sbagliarmi, e che non ce l' abbia anche con chi discute in termini civili

Anonimo ha detto...

Lo so, mi spiace arrivare a tanto - del resto il clima che si respira a Roma è questo - un clima di costante sfottò ed aggressione. Si rende un pacato cittadino una persona funesta. Ad ogni modo non vi disturbo più, la mia l'ho detta.

Stellaz

Anonimo ha detto...

7:22PM no, non ce l'ho con nessuno - mi spiace che mi sia partita la brocca a sto modo. Mi scusi ancora e buon proseguimento. Io devo imparare molto sulla comunicazione, me lo diconon sempre i miei allievi. A volte reagisco oltre il giusto.

Anonimo ha detto...

Mirko Stella lei è veramente una persona ignobile e disgustosa.

Prima accusa gli altri di violenza e aggressività, poi vuole imporre le sue idee come certezze, e infine vorrebbe uccidere le capre (per definizione sua) che lo "attaccano" (cioè che non la pensano come lui).

Una persona schifosa come lei meriterebbe la galera, la città migliorerebbe all' istante. Per il resto, ci provi pure a prendermi per uccidermi, così le pianto un colpo in testa e la chiudiamo lì.

Buona giornata

Anonimo ha detto...

Ps. Ok si è scusato, e quindi mi scuso anche io per averla definita in quel modo, probabilmente non meritato, non è l' unico ad arrabbiarsi quando vede certe cose. Ma si contenga, che certe reazioni sono brutte a leggersi, le mie e le sue.
Ancora buona giornata

Anonimo ha detto...

Ho già chiesto scusa, mi perdoni. Ho fatto un errore. Ora non mi faccia sentire un infame.

Stella

Anonimo ha detto...

Ho già chiesto scusa, e le rinnovo tali scuse. Ma lei faccia altrettanto, e non si lasci andare a tali esternazioni. Non vorremmo cadere in certi brutti toni.

Anonimo ha detto...

Considerato che i 4 miliardi delle Olimpiadi sarebbero le tasse degli italiani, è davvero una bella notizia aver impedito quello sperpero inutile di denaro pubblico.

Anonimo ha detto...

Toccato un nervo scoperto Andre'?

Anonimo ha detto...

Ahahahah ancora con quei tre zeppi che sarebbero state opere di arte? Suvvia, ancora con i grattacieli? Tanto non li fanno (per fortuna) è inutile stare ancora a parlare. Ciaone

Anonimo ha detto...

Ciao Mirko grazie per il tuo contributo attraverso le tue argomentazioni interessanti: trovo che le oscenità che vengono scritte dagli autori del blog offrano l'occasione di essere smontate attraverso l'interattività dei commenti, ed è stato un piacere leggerti (questo è il bello di internet rispetto a un giornale o alla TV).

In ogni caso volevo dirti qualche tempo fa ho letto un articolo inchiesta su questo sito, di cui purtroppo dovrei ritrovare il link, in cui oltre a descrivere chi c'è dietro a questi "articoli" e per conto di chi scriverebbe, si analizza anche come venga utilizzata la provocazione attraverso i commenti. Quindi inutile fare il loro gioco.

Anonimo ha detto...

Sono stanco di tutti 'sti giochetti. La Raggi deve governare perchè ne ha diritto e facoltà. Dopo altri quattro anni ne riparleremo se Roma finalmente non entrerà nei circuiti delle città più belle culturali e risanate del mondo. Certo le Olimpiadi sarebbero servite a chi? stiamo ancora pagando i buffi di Italia 90. Sarebbero servite ai soliti magna magna. Quello che contraddistingue quelli che scrivono contro lo scriverebbero anche se Roma fosse tutta pulita e d'oro. Perchè chi è infame lo è per davvero!!!!

Anonimo ha detto...

Considerando che metà dei commenti non erano insultanti, che molto li ho scritti io, che sicuranente non sono pagato (magari proprio lo fossi), e soprattutto che a insultare ha iniziato e finito MS, cosa per cui si è pure scusato, questa cosa dei provocatori è molto dubbia.... In sostanza, pensandoti furbo, e non volendo farti intortare da RFS, ti sei fatto intortare da un altro articolo "inchiesta"... ma continuate pure a pensare che voi siate i buoni, gli eroi, e tutti i cattivi ce l' abbiano con voi.... tanto Ormai il complottismo va di moda

Anonimo ha detto...

Io ho cominciato ad insultare ed augurare atroci sofferenze quando, ad elenco puntuale di obiezioni alla solita tiritera sulle cifre dei curatori del sito, mi sono sentito dare del pentadeficiente (vi prego piantiamola con questo linguaggio da bimbominkia pardon idioti) e poi sentirmi di nuovo tirato in ballo su progetti come Ponte di Nona sempre ovviamente "merda" e le puttanate dell'archistar di turno (sempre avveniristico, magnificente, meraviglioso).

Talvolta avanzare una proposta controcorrente è difficile, specie in un clima cosí avvelenato come quello romano, dove anche i miglioro finiscono per diventare capre bifolche come i peggiori elementi del popolino.

Per spirito di precisione
Mirko Stella

Anonimo ha detto...

Basta PDioti è quasi arrivata l'ora che dovete uscire dal governo per sempre o alle buone o con le cattive,siamo quasi tutti col m5s

Anonimo ha detto...

A Mirko Stella

Allora per essere precisi, ad averti chiamato pentademente è stato uno solo, e purtroppo sappiamo che di troll ce ne sono. Non ne puoi farne una colpa a tutti. E per inciso, è intervenuto sul commento delle capre, e dei violenti. Dunque una provocazione vi era già.

Secondo continui a presentare le tue idee come certezze matematiche e quelle degli altri come mondezza. Infatti per molti PDN è veramente una speculazione, i grattacieli sono fattibili, senza per forza doverli idolatrare ne denigrare. E invece ti faccio notare che anche qui continui con questo atteggiamento. Bisogna porsi in modo diverso, e questo vale per TUTTI, anche per quello di PDN o gli altri.

Terzo se si vuole evitare toni da idioti bisognerebbe almeno dare il buon esempio. E iniziare chiamando tutti capre, violenti, ignoranti e non capite un cazzo, non è il modo migliore per farlo. E se noti la discussione scade anche per questo.

Quarto, dipende molto anche da come tali proposte sono poste. Una discussione è il minimo che ci si possa aspettare, e onestamente ho letto toni veramente violenti qui, almeno fino allo sfogo della "zampogna". Poi se utenti come il nostro amico "marinese" sono riusciti a stare calmi, ci possono riuscire tutti.

Poi concludo dicendo che comunque se si commenta qui, ci si deve aspettare di mettere in dubbio tutto, e soportare anche i toni violenti di alcuni facinorosi. Altrimenti, se si vuole solo imporre le proprie idee, o scendere a beceri insulti appena possibile, diventa inutile per tutti, voi, me, e gli altri presenti.
Detto questo, buona serata

Anonimo ha detto...

.....è che c'avevamo sperato nei 5 stelle, "possono esse peggio dell'altri ?" era quello che dicevano tutti, invece, eccoli, ben esemplificati dal supponente e minaccioso signore di cui sopra, accecati dall'ideologia, atterriti dal pragmatismo e costantemente in fuga dal buon senso. Però, a mia parziale discolpa, posso dire che la Raggi l'ho votata solo al ballottaggio. Stavo per dire che mi impegno a non ripetere l'errore ma m'è venuta in mente la storia della vecchietta e del tiranno di Siracusa..........

Anonimo ha detto...

Cazzate. Il marinese è una persona civile e risponde nel merito, gli altri lei incluso si limitano a fare morale e lezioncine come questa. E mi dia del lei, non sono sua sorella.
Ma la saluto guardi, da prendere la tirapugni

Mirko Stella

Anonimo ha detto...

Ma lasciali stare... ti fanno la morale perchè hanno votato dal primo all'ultimo per sta deficiente, non li vedi? pendono dalle labbra del capetto del blog, ora la parola d'ordine è dare contro alla raggi e chi dice una cosa è grillino, pentademente e chi più ne ha... tu tiri fuori cifre, citazioni di zevi e loro ti fanno il pezzetto sulla netiquette, ti mettono le virgolette. Cmq l'articolo era comparso su Dinamopress, (la celebre metro di Lima eheh) per chi vuole può rileggerselo.

Rocco Pitasi ha detto...

Sicuramente non sono ancora troppo capaci di gestire la cosa pubblica, ma Roma non muore per i 5 stelle, Roma muore per colpa di noi cittadini che stiamo lavorando ogni giorno con la nostra arroganza di popolo cialtrone che pensa che tutto debba essere fatto dagli altri.... Sveglia maestrino.... Vai tu che ti senti capace a governare un popolo così....

Rocco Pitasi ha detto...

Come contraddire una persona che cerca di analizzare i fatti e che sottoscrive le sue osservazioni? Grazie del suo intervento

Anonimo ha detto...

Certo che leggere mirko e le sue giravolte rende bene l'idea di cosa sono i penta. Cmq interessante che uno che non vive a roma (affermazione sua: sono residente all'etero), sappia qual'è la situazione meglio di chi la vive quotidianamente

Anonimo ha detto...

A Marco Stella

Intanto sarò ignorante, saranno tutti mia sorella, ma io do del tu anche a persone di riguardo, figuriamoci a persone del TUO infimo livello, che non sei un professore, ma solo un cretino che contnua a fare l' arrogante e la vittima, appena vieni colto sul punto, come se solo a te si dovessero chissa quali riguardi, mentre hai definito altri nei peggiori modi.

Ma sinceramente hai stancato. Sei stato il PRIMO a definire chiunque come ignorante e capra, a pretendere di imporre le tue idee, e poi fai pure il superiore. La verità è che sei proprio quel becero maiale che fai finta di disprezzare.

Insultatore di tutti e poi anche professorone. E continui a confermare la tua violenza, perchè solo quella hai, nient' altro. Almeno io non mi nascondo dietro un dito come fanno gli schifosi come te, lo dico chiaro.

E ti dico solo di provare ad avvicinarti a me con la tirapugni, così ti pianto un bel colpo in testa, e faccio un piacere alla città intera, che di pagliacci ipocriti e supponenti ne siamo pieni.

Ora fai pure l' offeso e il superiore attaccato e portato allo stremo dai caproni, comincia ad insultarmi avanti, che tanto non ci crede più nessuno, abbiam capito bene che tipo sei. Si era ben inteso dagli sproloqui omicidi di cui sopra.

Al commentatore sotto, è inutile che lo difendi perchè sei ossessionato dal blog cattivo e lui sembra l' eroe, leggi i suoi commenti, il mio, e capirai che non ce la si prende per i contenuti del signore, su cui poteva aver ragione, come no (vale per tutti). Ma tanto qui o siamo tutti troll e provocatori, o testardi convinti di eseere onniscienti e gli altri cretini o lobotomizzati, oppure complottisti e deliranti di varia natura. Ormai non lo so più neanche io.

Per la cronaca, io non pendo dalle labbra di nessuno, tantomeno dal blogge o da dinamopress, e non c' è stata neanche una parola di attacco alla raggi qui da metà dei commentatori

Un blog rovinato ormai, che tristezza

Anonimo ha detto...

Ps. Ovviamente è per Mirko Stella, non Marco.

Anonimo ha detto...

Ma più che pidioti non sapete dire?
Ragionare con la propria testa senza pensare e dire quello che pensa e scrive grillo, non sarebbe meglio?
Pure l'evidenza dei fatti riuscite a negare.....siamo destinati all'estinzione

Anonimo ha detto...

9:18 AM madonna se quello é uno violento tu parli come un mafioso (colpo in testa, schifoso, maiale)

fai paura

Anonimo ha detto...

"Certo che leggere mirko e le sue giravolte rende bene l'idea di cosa sono i penta."

In veritá no, visto che non ho votato il movimento 5 stelle.
Sui restanti commenti, lascio al lettore farsi una sua idea.

Mirko Stella

Anonimo ha detto...

Ma capire il contesto no, eh? Capire che era un post di reazione? "Prova ad avvicinarti con la tirapugni" Maiale era una risposta al suo capra... Comunque si sono un mafioso. Tanto provare ad affermare il contrario qui è inutile, tutti sono convinti di avere ragione. Perlomeno non affermo di usare pre toni civili o di essere un professore, quello mai


Artem Markelov ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Artem Markelov ha detto...

Però che toni violenti ragazzi, da parte di tutti. Purtroppo non si riesce più ad avere una discussione civile oggi. È un peccato, sarebbe onteressante

Anonimo ha detto...

Gentile Markelov,

io ho riportato cifre inappellabili. Del resto, parlo solo di cose che conosco (architettura e urbanistica), non sono un tuttologo come molti qua.
Ecco il tono delle risposte a seguire:

"Il linguaggio tipico del pentademente. Honesto, e aggressivo. E con le idee ben confuse, ovviamente"

Se poi sale la violenza é appunto per quello che dice il signore sopra, per una reazione. Io spero sempre di venire contraddetto sulle cifre.

MS

Artem Markelov ha detto...

Ho trovato il commento, e onestamente mi sembra poco più che un provocatore. Se ne molti purtroppo, anche più sopra. Certo l' escalation successiva da parte di molti commentatori non si può giustifare per questo. Poi reazione porta a reazione. Non si può lasciar che pochi facinorosi creino tale clima.

Artem Markelov ha detto...

Intendevo dire "ce ne sono molti"

Artem Markelov ha detto...

Ma poi non capisco, le mi cita il commento di cui sopra, che era in realtà risposta a quel brutto commento sui poveracci, sul "candidatevi e poi andate a morire", quindi è suo? Nel caso mi stupirebbe moltissimo una sua lamentela, i toni sono orribili già da lì

Anonimo ha detto...

boh vabbé é pure impossibile risalire al thread, io mi firmo, lei pure, i restanti scrivono in maniera del tutto anonima. mi fa piacere che si analizzi la violenza dei toni, per me il topic si era esaurito giá ieri sera, non so perché ho ripreso. forse perché il politically correct e il fare le pulci che aleggia su questo blog mi pare francamente insostenibile, uomini trasformati in guardie che fanno le reprimendine, che parlano di tutto...
ce ne fossero come lei, Artem, ce ne fossero come quella povera anima che m'ha dato per una volta ragione...

Mirko Stella

Artem Markelov ha detto...

Ma come mi cita in commento e non sa se è riferito a lei? Poteva essere per chiunque allora,anche per chi magari la "meritasse", se così si può dire.

Comunque le "reprimendine" in effetti le sto facendo anche io un po' a tutti, perchè mi sembra giusto riportare la discussione in toni civili. Purchè si possa discutere in maniera corretta. Comunque sui contenuti non sono esperto e quindi non mi esprimo, cerchero di farmi una cultura migliore su questo campo.

Per questo vi saluto, alle prossime

Anonimo ha detto...

ANCHE per nostra colpa....

Anonimo ha detto...


Le Olimpiadi sono state un disastro per alcune città e un ottimo investimento per altre : questo dice l'esperienza di altre metropoli al mondo.
Per il resto sottoscrivo tutto, l'IMMOBILISMO E' IL PEGGIORE DEI MALI

Anonimo ha detto...

Nel resto delle città europee proprio le aree industriali dimesse, riqualificate, riedificate e destinate a nuove funzioni sociali e commerciali, sono il motore dello sviluppo : a Roma ex mercati generali, ex fiera ed ex mattatoio sono una risorsa incredibile in questi termini ma tutto è fermo. Un delitto gravissimo !

Anonimo ha detto...

Un punto di vista plausibile, anche se bisogna prendere in conto il fatto che nel passato (vedi olimpiadi del nuoto) gli "investimenti immobiliari" non hanno sempre portato a felici risultati. I duepalle non hanno fatto quello che dovevano, ovvero creare un sistema trasparente di appalti e assegnazioni, ma hanno preferito semplicemente bloccare tutto. Immobilismo, certo. Mi distanzio per quando riguarda le olimpiadi: era chiaro a tutti, dall'inizio, che il progetto avrebbe avuto delle conseguenze tragiche. A mio modesto avviso, i duepalle hanno vinto le elezioni in gran parte grazie alla loro opposizione alle olimpiadi, condivisa da 75 % dei romani. A Roma, esiste una sola possibilità per uscire dalla crisi e dall'immobilismo: un governo prefettizio "di ferro" per cinque anni e poi un "comitato di salvezza cittadina"

Anonimo ha detto...

Colle Oppio. Potenzialmente il parco piu' bello del Mondo. Guardate il video a 3 min 29 sec: raccapriciante.

https://www.youtube.com/watch?v=awF5ckrq-Qo

Anonimo ha detto...

Beh io ho votato lista civica, e tantomeno ho definito nessuno pentademente, così come tanti altri qui; quindi già hai sbagliato... o poi di troll ce ne sono tanti eh, chi lo nega, ma fare distinzioni? Macchè, continua pure a fare un calderone con 20 persone diverse che la pensano in 20 modi diversi, e affibiargli lo stesso pensiero "der blogghe" in contrasto con il tuo... che è divertente leggere certi deliri complottisti.

Piuttosto mi chiedo perchè commentare qui, vista tanta terribile connivenza? Senza dire che se MS avesse avuto opinioni in contrasto con le tue, avresti definito anche lui schiavo der blogghe... ma tant' è

Anonimo ha detto...

12:55 PM amico mio, hai fallito un'altra utile occasione per tacere mi sa...

Anonimo ha detto...

Ahahah certo, se volessi pure spiegarmi perchè... a me sembra solo di averti mostrato la verita. Anche se putroppo come dice il nostro amico più sopra, tutti sono convinti di avere ragione, e gli altri hanno torto. Quindi in effetti è anche inutile.

Anonimo ha detto...

Sesto mondoh

Anonimo ha detto...

Ci vorrà ancora un po' di tempo, ma credo che si dovrà cominciare a pianificare fin d'ora eventuali interventi strutturali ed infrastrutturali per arrivare pronti all'ANNO SANTO ORDINARIO DELLA CHIESA CATTOLICA previsto per il 2025. Esperienze passate parlano di milioni di persone in arrivo a Roma. L'attuale giunta capitolina sta già pensando ad attuare qualche provvedimento?

Anonimo ha detto...


Dopo Sky chiudiam anche COIN,
ecco la decrescita felice dei grillin
il Casaleggio tanto l'è di Milan
portiam ricchezza tutta in Padan
e a Roma lasciamo i mutandari
in greve compagnia coi cartellonari
il degrado di diecimila abusivi ce lo sai
è golpa de e scie chimiche e di vaccin e Rai.
Povera Roma saccheggiata ancora adesso
non bastava l'AleDanno, è arrivato, peggio, il Pentafesso

Camminando in malinconia
Ti guardo e lagrimo, Roma mia!

Il Pentafesso imbelle la vuota bocca spalanca
Il mutandaro infuria, il cartellonar non manca
Sul sanpietrino sventola bandiera bianca

Francis Drake ha detto...

Non pensavo che con questi ragazzini al timone Roma potesse cadere tanto in basso e non credo, purtroppo, che ci siano serie possibilità di ripresa almeno nell'arco del prossimo ventennio.
Si salvi chi può (andandosene ovviamente).
Firmato: un ex possibilista


Cristina dell'Amore ha detto...

Io li odio, i grillisti dell'Illinois

Anonimo ha detto...

già chiamarsi Roma fa schifo denota quanto ve ne importi. Scriverci poi tali cazzate e sottoporle come argomentazioni, farebbe ridere chiunque abbia un minimo d' informazione al riguardo. L' unica risposta è: DOVETE DA ROSICA' E PURE TANTO ANCORA

Anonimo ha detto...

Bravo! Vai, sciò

Anonimo ha detto...

Settimo mondohhhhhh

Anonimo ha detto...

Ottavo mondohh

Anonimo ha detto...

Quinto,sesto,settimo,ottavo mondohh

Anonimo ha detto...

Settimo,ottavo ,nono mondohhhh

Anonimo ha detto...

Decimo,undicesimo mondohhhh

La Redazione ha detto...

Questa Sig.ra Monica è fuori di testa: pura e becera UTOPIA !!!!! E, per giunta, senza spiegare mai come realizzare tale utopia ...
Ma dove vive sil Pianeta TERRA o dove ??
Incredibili simili risposte ...

Style People ha detto...

Aumentare ulteriormente il debito con soldi pubblici? E basta.
Ma chi ha firmato questo post?

Anonimo ha detto...

basta con i pentascemi.... ma l'avete capito ora o no???

Anonimo ha detto...

Ormai credo che prendersela con i sindaci sia inutile. essi non hanno sufficiente potere per cambiare le cose a Roma. serve un intervento dello stato.
Io ho criticato duramente Marino per come ha governato la città (potete esaltarlo quanto vi pare, ma durante il suo mandato il degrado è aumentato notevolmente). Poi se lui ha provato a risanare i conti del Comune non lo so ma di certo non si può dire che abbia ottenuto buoni risultati.

pietropan ha detto...

Fuori di testa, irresponsabili se non malefici siete voi e questo sito di fango in cui vi trovate a rovistare. Continuate così che vi affondate da soli.

Anonimo ha detto...

Condivido l'analisi della signoea Monica e mi domando? perché non fate un articolo approndito e ci spiegate, il metodo e il motivo che ha portato tutto il PD a rimuovere Marino? Perché non ricordate i soldi che Alemanno e Marino hanno ricevuto dallo Stato quando si sono insediati al Campidoglio? E la Raggi quanto ha ricevuto? Attendo risposta.

Anonimo ha detto...

La pandarossa, le vacanze a ferragosto a Pittsburgh, gli scontrini del ristorante ...

Tutte BUFALE ridicole ma golose per la plebaglia ignorante fascio-cazzipropri in perfetto stile Casaleggio/pentafessi incapaci e talebani ma avidi di spartizione di potere(20 assessori/anno) per delegittimare il sindaco galantuomo Marino.

Pensate prima al vs ORRORE,
poi casomai schifiamo pure il PD che vi ha seguito in questa operazione disgustosa.

Anonimo ha detto...

Qui sembra che caschino tutti dal pero. Con le regole della democrazia non si può cambiare in un anno una città ridotta più o meno al livello di una metropoli africana o asiatica. Dovevamo candidare ed eleggere Pinochet o Kim se volevamo un cambiamento repentino perchè bisognava: 1) Licenziare in tronco tutti i dirigenti e quadri dell'Amministrazione che sicuramente stanno mettendo i bastoni tra le ruote alla Raggi perché messi lì dal merdoso-mafioso PD o da Aledanno. 2) Mettere il Genio militare a espletare i servizi che indegnamente fanno Atac, Ama e Acea nell'attesa di indire una gara internazionale per affidare tali servizi a chi già li fa bene in altri contesti. 3) sciogliere immediatamente il corpo dei vigili urbani e affidare tale servizio ai Carabinieri. Con questa ricetta draconiana si sarebbe cambiata la città in un mesetto, ma tutti i fancazzisti, i parassiti, i mutandari, i tassinari, gli affittuari di case di fronte al Colosseo a 10 euri avrebbero gridato al fascismo e al nazismo...Teniamoci Virginia e vediamo che riesce a fare sennò ritorna lo schifoso PD che ha umiliato per un trentennio la città più bella del mondo riducendola a una latrina.

Anonimo ha detto...

Dopo Sky chiudiam anche COIN,
ecco la decrescita felice dei grillin
il Casaleggio tanto l'è di Milan
portiam ricchezza tutta in Padan
e a Roma lasciamo i mutandari
in greve compagnia coi cartellonari
il degrado di diecimila abusivi ce lo sai
è golpa de e scie chimiche e di vaccin e Rai.
Povera Roma saccheggiata ancora adesso
non bastava l'AleDanno, è arrivato, peggio, il Pentafesso

Camminando in malinconia
Ti guardo e lagrimo, Roma mia!

Il Pentafesso imbelle la vuota bocca spalanca
Il mutandaro infuria, il cartellonar non manca
Sul sanpietrino sventola bandiera bianca

Livio Fabris ha detto...

Affermare che rinunciare a un'Olimpiade comporta un danno economico è come paragonare un ludopatico al manager di una start up.

Saper dire un "no" alle Olimpiadi bello secco è stata secondo me la prima e migliore mossa della giunta 5 stelle e da sola è valsa la loro elezione.

Anonimo ha detto...

Da come la vedo io le altre città il centro é più pulito e ci sono solo mezzi pubblici le auto private quasi nessuna io così vedo a Londra che abito nei mesi lavorativi

Anonimo ha detto...

Ridicolo criticare qualcuno che vuole fare informazione sia essa giusta o no,poi che cosa significa andate al mare che é un obbligo? Se ti piace tanto vacce te ar mare io se nun ce vo anna fatte li ca..i tuoi

ShareThis