Il caos Via Marsala è un rischio per la sicurezza di tutti coloro che usano Termini

25 luglio 2017
La nuova Via Marsala, con il traffico canalizzato, deriva da un'idea di Marino (stessa idea che funziona piuttosto bene a Via Giolitti così come a Via Albalonga e chissà quante strade avrebbero sistemato se non lo avessero bruciato) ma è stata inaugurata con ritardo siderale in piena amministrazione Raggi a gennaio 2017.

All'epoca, subito dopo l'apertura, andammo a fare il nostro primo test e riscontrammo delle anomalie. Niente di grave quanto ad interventi, ma bisognava mettere mano subito perché comunque il nuovo regime di traffico canalizzato non funzionava e c'erano da prendere delle piccole contromisure immediate. 

A seguito del nostro articolo sia l'Agenzia per la Mobilità sia il Dip. dei Lavori Pubblici sono stati allertati ma in 7 mesi nulla è stato fatto. Siamo tornati appunto dopo tutto questo tempo una domenica pomeriggio per vedere la situazione è abbiamo riscontrato il caos più assurdo: qui il video. 
I romani, come fanno sempre, hanno digerito la novità e l'hanno attaccata come sanguisughe, come parassiti, indebolendola giorno dopo giorno. La corsia di destra si è trasformata in parcheggio, anche prima della stazione: è praticamente inservibile benché vi sia un parcheggio regolare gratuito (ma c'è la sbarra per entrare e il romano se può scegliere tra un comportamento piratesco e uno civile sa sempre in quale direzione andare, pensateci); la situazione che si restituisce è di totale insicurezza in tutta l'area della Stazione. Congestione e traffico bloccato senza alcun motivo: solo per favorire i comodi di pochi cafoni prepotenti.

Basterebbe davvero pochissimo per sistemare come abbiamo scritto già, perché nessuno lo fa? Come mai non si muove la mobilità? Ma ancor di più come mai non si muovono i lavori pubblici (ma l'assessore Montuori esiste? Qualcuno ne ha sentito parlare?) visto che il progetto è stato lasciato a metà e va ultimato con i dettagli indispensabili per farlo funzionare? Guardate dal video cosa può generare semplicemente una carreggiata sbagliata di pochi centimetri: capito perché da dieci anni insistiamo come scemi sull'arredo urbano? 

Non riusciamo a capire come una città occidentale, di questi tempi, possa consentire che la sua stazione principale risulti congestionata da quattro coatti che impediscono l'eventuale arrivo rapido di Vigili del Fuoco, di ambulanze, di auto d'emergenza. Nel caso di bisogno (attentato, ad esempio) i mezzi di soccorso a Termini arriveranno con calma perché c'è da aspettare quel signore con la macchinetta che si parcheggia dentro (!) la carreggiata visto che ha capito che "comunque ce passeno". E' davvero colpevole non fare qualcosa quanto prima e questo nostro articolo vale come segnalazione al Prefetto. 

25 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Come si vede perfettamente dal video, è proprio l'assurdo cordolo in mezzo alla strada che provoca l'ingorgo, tant'è che appena il cordolo finisce il traffico scorre tranquillamente nonostante ci sia persino un autobus parcheggiato.

Anonimo ha detto...

O la legge dello Stato o la legge dei potenziali amici elettori ai quali va permesso di fare tutto quello che cazzo gli pare.....

Anonimo ha detto...

E' formidabile la capacità dell'Autore di perseverare nelle sue tesi assurde, e in particolare nell'idea che "il cordolo" sial la soluzione al traffico e all'inciviltà dei romani.
Ed è puerile sostenere - dopo la macroscopica evidenza che hanno tutti coloro che passano da lì - che "il cordolo" non funziona perché la carreggiata è troppo larga di alcuni centimetri.

Quel cordolo fisso, non sormontabile, è tecnicamente illegale, perché contrario alle prescrizioni del Codice della strada, che li impone bassi, di gomma e sormontabili.
Si è aggirata la legge (il Codice della strada) piazzando la freccia blu inclinata in basso all'inizio del cordolo, in modo da rubricarlo come "salvagente" (come se fosse possibile, per i pedoni, camminarci sopra.
Ma è chiaro che al primo incidente serio, e al primo avvocato cazzuto, il Comune pagherebbe bei risarcimenti.
Ma ciò che più conta, ovviamente, è che "il cordolo", al pari di ogni altro dispositivo fisso (che non ha nulla a che vedere con l'arredo urbano - che è tutt'altra cosa) non limita affatto l'inciviltà e l'illegalità, in assenza di un sistema di sanzioni efficace e percepito che reale.

E' ridicolo credere che i romani possano auto-regolarsi, sapendo che se danno fastidio agli altri, allora devono comportarsi meglio.
I romani se ne fregano degli altri, e non gliene frega niente se si blocca il traffico o non passa l'ambulanza.

Cambiano atteggiamento - sino ala farsa delle proteste di massa contro le multe - solo se sono direttamente e personalmente sanzionati.
E non basta la multa, ma serve - come unica e poderosa sanzione - il sequestro temporaneo della (sacra) macchina.

Servono due o tre carri attrezzi sempre in funzione, che rimuovano costantemente le auto in sosta selvaggia e le portino in un vicinissimo parcheggio convenzionato.
Da lì, l'incivile potrà recuperare il suo tesoro solo dopo aver sborsato - pagando solo su cc postale (il che vuol dire, come minimo, il giorno dopo) una salatissima multa.

E il tutto deve essere implementato dalla presenza costante, h24, di forze dell'ordine in presidio fisso, con apposita postazione, ben visibile, al centro della strada.



Anonimo ha detto...

Ma quale cordoli in cemento o in gomma, basterebbe una semplice telecamera ed un cristiano che da una cameretta calda calda compilasse e spedisse multe ai proprietari delle macchine in infrazione. Non c'e' volonta politica di farlo, tutto qui......

Anonimo ha detto...

Figurati, già stanno scatenando la guerra civile perchè hanno preso le multe sulla preferenziale di Portonaccio, ma de che stamo a parlà!

Anonimo ha detto...

quindi il problema sarebbe il cordolo e non la gente parcheggiata sul marciapiede nonostante il kiss&go 2 metri più avanti?

H.

Anonimo ha detto...

ci sono passato ieri.... situazione surreale... la romanità non si smentisce mai!!!
siete troppo forti ... prima parcheggiate in doppia fila o nei divieti e poi vi lamentate che c'è traffico ... siete vittime della vostra inciviltà !!!
Roma città malata.

Unknown ha detto...

al creatore evidentemente non basto ' punire adamo ed eva ma volle castigare anche il paradiso terrestre ( che era l italia è ovvio !! ) ad adamo impose la fatica del lavoro , ad eva il dolore del parto , all' italia impose gli italiani . e degli italiani i romani e i napoletani , parenti strettissimi, sono lo specchio piu' fedele : sciatteria , sporcizia , ignoranza , presunzione , grettezza nei modi....

Anonimo ha detto...

Infatti, il problema è il cordolo! Il tizio con la station scura deve fare più manovre per riuscire a ripartire e blocca tutto. Non ci fosse stato l'inutile cordolo in mezzo alla strada in un attimo era fuori...

Anonimo ha detto...

Il TOP sono quelli che si parcheggiano "n'attimo, pe scaricà 'a robba" davanti la sbarra del parcheggio gratuito.

Anonimo ha detto...

questo blog è a rischio di sanzioni del Garante della privacy per aver violato il c.d. codice privacy pubblicando su questo articolo le targhe delle auto ben visibili.
Tale violazione è sancita dalla Corte di Cassazione, con sentenza 44940 del 2 dicembre 2011.

Si invita pertanto chi di dovere alla rimozione di tali immagini od alla opportuna modifica per evitare segnalazioni al suddetto Garante.

Anonimo ha detto...

abito in una città di de....nti!

Raphael45 ha detto...

It is very useful to me

SON ANTONY SENIOR CONSULTANT GOLDMAN SACHS E SON QUI X SCRIVERE DI UN GRANDE GENIO BORSITICO ED EROE CIVILE: MICHELE NISTA! PERSEGUITATO DA 32 ANNI DAL SPAPPOLA MAGISTRATI, PEDOFILO SILVIO BERLUSCONI! ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
SON ANTONY SENIOR CONSULTANT GOLDMAN SACHS E SON QUI X SCRIVERE DI UN GRANDE GENIO BORSITICO ED EROE CIVILE: MICHELE NISTA! PERSEGUITATO DA 32 ANNI DAL SPAPPOLA MAGISTRATI, PEDOFILO SILVIO BERLUSCONI! ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
TIAZZERAIRISPARMI PAOLO BARRAI TRUFFAVIABITCOIN TI AZZERA I RISPARMI L'EFFERATISSIMO CRIMINALE PAOLO BARRAI. TRUFFA TANTISSIMO VIA BITCOIN. E' NOTO COME ^IL PIDUISTA PEDOFILO E KILLER DEL BITCOIN^!!!! ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
AVVOCATO PEDOFILO ASSASSINO DANIELE MINOTTI DI GENOVA E RAPALLO! ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
AVVOCATO PEDOFILO ASSASSINO DANIELE MINOTTI DI GENOVA E RAPALLO! ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
AVVOCATO PEDOFILO ASSASSINO DANIELE MINOTTI DI GENOVA E RAPALLO! ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
AVVOCATO PEDOFILO ASSASSINO DANIELE MINOTTI DI GENOVA E RAPALLO! ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
LEGAL NOTICE ha detto...

Pregasi procedere alla rimozione dei commenti diffamatori

pubblicati sul suo blog

Link

http://www.romafaschifo.com/2017/07/il-caos-via-marsala-e-un-rischio-per-la.html

Le ricordo che la responsabilità in sede penale decade
sull'amministratore di questa pagina web.
Nulla ricevendo procederò con Denuncia Querela.

ShareThis