Clamoroso a Piazza Navona. Il mercatino si terrà, partita la campagna pubblicitaria

9 novembre 2016
Un ragazzo si aggira di soppiatto per Via del Corso. Non è la prima volta che lo vediamo. Questa volta lo seguiamo, cellulare acceso alla mano. Ci risiamo: al di là del titolo acchiappaclick qua sopra, bisogna sottolineare che non si tratta del tradizionale mercatino della Befana di Piazza Navona, no. Si tratta invece di uno dei tanti annunci truffa (sempre gli stessi, sempre con lo stesso numero di telefono, sempre pubblicizzati in maniera furfantesca) che da anni vengono divulgati in città dalla stessa persona e dai suoi "collaboratori" armati di A4 e di scotch.

Si tratta di una truffetta di così antica data che anche Le Iene se ne sono occupate ampiamente. Eppure si continua imperterriti, evidentemente c'è gente che ancora ci casca e continua a telefonare, ad anticipare i soldi, a prendersela in quel posto. Amen. 


Resta comunque piuttosto inquietante vedere con quale libertà, nel pieno centro storico di una capitale del G8, un individuo si possa aggirare affiggendo volantini abusivi su muri e armadi urbani. Senza che nessuno si senta coinvolto nel fermarlo e nell'intervenire. Resta ancor più inquietante che questo numero di telefono, presente su migliaia di volantini illegali (pubblicizzano solitamente anche un corso d'inglese oltre che un mercatino), non possa essere bloccato d'autorità da un qualsiasi magistrato. Per ora, quando qualche Vigile Urbano di buona volontà lo ha richiesto, da parte della magistratura, anzi, è venuto solo un diniego in questo senso. Primo, tutelare i furbi e i furfanti.

15 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Ma quindi in questo senso non lavore più la Municipale? Un tempo si provò a bloccare le utenze dei "traslocatori" e il comandante Raffaele Clemente sembrava aver preso a cuore la questione affissioni abusive.

Adesso che c'è?

Comunque staccate tutto senza pietà. Piu ne mettono più staccate e almeno la vostra zona è decente.

Anonimo ha detto...

vietare questo volantinaggio e attacchinaggio pare ovvio (ma non lo è)
ma soprattutto perchè coloro che ne hanno il compito e le possibilità non telefonano a quel numero per elevare contravvenzioni ?

Anonimo ha detto...

Quando? Rispondimi per favore.

Anonimo ha detto...

La giustizia italiana: MAMMA MIA........

Anonimo ha detto...

Sì ma chi dovrebbe controllare?voi vedete qualche vigile per le strade o le piazze di Roma.Io sinceramente faccio fatica a trovarne qualcuno per delle segnalazioni.

Anonimo ha detto...

Sul bloccare il numero di telefono e l'idea che un magistrato possa agire di testa sua, ci andrei cauto e non sono proprio d'accordo. Piuttosto mi chiedo dove siano le forze dell'ordine che (a) dovrebbero impedire di affiggere manifesti abusivi e (b) formulare un'indagine per incastrare il truffatore e (solo a questo punto) consegnarlo al magistrato.

Insomma, giustissima denuncia di RFS (come al solito), ma la conclusione non centra il problema.

Anonimo ha detto...

Chiedi a Marino come mai non ci sono piu' vigili in strada. Lui lo sa il perche'.

Anonimo ha detto...

Agghiacciante! Come si fa a permettere tale scempio? Decine, centinaia di pregevoli manufatti deturpati dall'affissione abusiva. Senza contare che se, invece degli squallidi volantini, il soggetto piazzasse degli ordigni potrebbe verificarsi il più grande attentato della storia. Ovvio che se un individuo può trafficare indisturbato su installazioni piccole ma sensibili come le centraline, chiunque potrebbe agire con propositi stragisti. C'è da avere paura!

Anonimo ha detto...

Ma se i vigili lavorassero un giorno solo l'anno quale sarebbe il ricavato per il comune? Mettiamo 500000 euro? Potrebbero essere usati per finanziare un'istituzione utile che si occupi per esempio di ripulire Roma dai volantini illegali, e i vigili urbani starebbero più in pace con la coscienza per gli altri 364 giorni per meglio gustarsi il cappuccino al bar.

Anonimo ha detto...

Psst, ti do' un'anticipazione, aspettati un taglio di teste ai verti del corpo dei vigili nei prossimi giorni, un taglio che dustruggera' definitivamente Tonelli. Baci.

Anonimo ha detto...

A Tone', t'hanno levato pure lei, e mo'? Come fai?

Anonimo ha detto...

Ma il fenomeno in motocicletta a venne i bijetti dei musei capitolini come lo vedi, tonè?

Anonimo ha detto...

Comunque non si capisce perché i vigili urbani siano così protetti dal sistema. Capisco tenersi buoni i carabinieri, una polizia militare che potrebbe organizzare un golpe se solo lo volesse, ma questi fancazzisti con la panzetta perché non vengono bastonati (simbolicamente) un giorno sì e l'altro pure?! Pure Crozza ha iniziato a parlarne bene, deridendo chi se la prende con loro... Non sarà mica che il PD c'entra qualcosa?

Anonimo ha detto...

a me non sembra giusto insultare i vigili urbani e comunque non è insultandoli - mi rivolgo al commento che mi ha preceduto - che si migliora alcunché. bisogna invece che tutti diano un contributo a migliorare la città, si sentano valorizzati e investiti di un ruolo importante. Un problema di tutti (o quasi) i dipendenti comunali

Alberto ha detto...

Io di "corso di dizione" ecc. ne ho staccati con cura decine e decine di persona e continuo ancora quando li trovo. Se lo facesse anche qualcun'altro?

ShareThis