26 luglio 2014

L'incubo di arrivare a Piazza dei Cinquecento. Tante foto di una turista schifata tra senza tetto, sporcizia, racket dei parcheggiatori e mille altre amenità









Salve ieri stamattina sono arrivata a Roma, intorno alle 9,30 e questo è lo spettacolo che mi si è presentato fuori dalla stazione Termini in Piazza dei Cinquecento.
Da turista sono schifata da ciò che vedo in una capitale che viene lasciata allo sbando dalle autorità.
Spero le pubblichiate.
Christine Noyelle

*Cara Christine,
nel chiederti perdono a nome di tutti i romani onesti (pochi, ma buoni), aggiungiamo un link. Nella tua arrabbiatura hai mancato di fotografare le 500-bancarelle-di-piazza-dei-500. Una cosa incredibile al mondo. Ecco qui. Per amor di cronaca.
-RFS

19 commenti:

  1. Abbiamo una città allo sbando. Le stazioni abbandonate, da anni e non da qualche giorno, hanno fatto si che si popolassero di personaggi pericolosi che si sono appropriate del territorio.
    Questo è lo spettacolo che offriamo nella stazione principale di Roma ai turisti che arrivano considerando che non girano tutte le altre stazioni di Roma che non sono in condizioni migliori.

    RispondiElimina
  2. http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/mazzette_vigili_urbani_roma_negozianti_favori_sconti_multa/notizie/817344.shtml

    Hanno altro da fare

    RispondiElimina
  3. @ 10:15

    Non solo: anni fa aprii un negozio (non lo fare mai più nella vita: 12 ore al giorno chiuso in gabbia e con tutto quello che pagavo in pratica arrivavo sì e no a 800 euro netti al mese per me -e non sempre) e andai al Municipio per chiedere delucidazioni su cosa poteva essere esposto in vetrina. A parte norme ridicole ed obsolete (fino a un tot di centimetri ok, altrimenti paghi cifre assurde) molte delle norme sembrano non essere chiare nemmeno a loro, che fanno questo di lavoro. In sintesi, mi rispondevano che "il vigile avrebbe potuto farmi la multa". Praticamente, non esistono norme certe (o non te le vogliono dire), ma è a discrezione del vigile di turno, che "può o non può farti la multa". È ovvio che allo stato attuale non sorprenda che girino mazzette. Senza norme certe e chiare, siamo in una giungla. O, da quanto vediamo quotidianamente nelle immagini di RfS, al Cairo, non nella capitale d'Italia.

    RispondiElimina
  4. è un sistema costruito ad arte, voluto e non casuale come possa sembrare, per alimentare il sistema dell'illegalità, dei favori/mazzette e delle clientele politiche: se mi voti non ti succede niente mentre il tuo vicino/concorrente viene massacrato in forza di leggi interpretative. Se vediamo chi siede al governo di questo paese poi capite facilmente che il problema è irrisolvibile.

    RispondiElimina
  5. Cara Christine, non so di dove sei. Il fatto e' che noi italiani siamo troppo buoni, o troppo coglioni, fai tu.
    Se fai entrare 60000 immigrati clandestini-anzi li vai a prendere con le navi da guerra- questo e' lo spettacolo che ti devi attendere.
    Dicci piuttosto come fate voi, nel vostro Paese, a non vedere scene del genere. Immagino che chi non abbia documenti venga spedito direttamente al proprio luogo d'origine senza troppi complimenti....ti prego illuminaci !! Perche' tutto il Mondo lo fa tranne noi??????

    RispondiElimina
  6. Poltrini: "sono ancora troppo pochi, dobbiamo accoglierne di più!!!" Ma perchè non la mandiamo a passare una notte in zona termini alla signora addolorata Poltrini a rendersi conto delle sciocchezze che dice? La situazione sta esplodendo e presto sarà guerra civile grazie alle folli politiche buoniste(ma molto affariste) dell'accoglienza!

    RispondiElimina
  7. Roma sta precipitando in un merdaio sempre più. Tra parentesi, è notizia di oggi che un poliziotto (probabilmente operante a Termini) abbia contratto la TBC, e che la notizia sia stata mesa a tacere per diverso tempo, onde evitare panico.

    Sapete cosa è la TBC? No? Documentatevi... IL metodo di trasmissione è rapidissimo e tutte le ultime generazioni possono esserne contagiate. Ah, si muore, lo sapete, se non curati in tempo, sì?

    Che schifo, che incapacità di controllare, amministrare, rimandare a casa tutti questi immigrati senza lavoro, senza soldi, senza casa, con malattie: nessuno è capace e Roma (sapete, i campi di accoglimento sono sparsi intorno e dentro la città) precipita sempre più giù.

    Noi intanto PAGHIAMO LE TASSE PER QUESTA MERDA.

    RispondiElimina
  8. Amenità comunque vuol dire "bellezze, cose piacevoli"

    RispondiElimina
  9. Il dramma è che le i farabutti che ci governano e permettono questo schifo girano alla larga da queste zone, blindati nelle loro auto blu pagate da noi.

    RispondiElimina
  10. Grazie a tutti per questo spettacolo. Grazie. Io sono arrivato al punto di girare con un coltello in tasca. Non riesco più a vivere in questa città di merda.. Marino, la sua giunta e noi cittadini siamo i colpevoli. Assolutamente colpevoli. Vaffanculo!!!!!!

    RispondiElimina
  11. tranquili che ora oltra al nobel Marino ci pensa quel cervellone del prefetto Pecoraro: siamo in buone mani !

    RispondiElimina
  12. Cucciolo lasciato in macchina. Il vigile rimprovera chi denuncia

    http://roma.repubblica.it/cronaca/2014/07/23/news/cucciolo_lasciato_in_macchina_il_vigile_rimprovera_chi_denuncia-92171999/

    RispondiElimina
  13. Senza poter riformare e controllare i Vigili qulasiasi sindaco non va da nessuna parte.

    Roma non va da nessuna parte senza il controllo dei vigili di Roma.

    RispondiElimina
  14. Nel mentre siamo arrivati ad una bancarella abusiva per ogni marciapiede/capolinea bus di piazza dei 500, davanti ai carabinieri e soprattutto ad ATAC che fa finta di niente. Si tratta dell'hub trasportistico della città. Qualcuno prenda delle mazze da baseball e le smantelli seduta stante..

    RispondiElimina
  15. aspettiamo con ansia ramanzina alla fotografa perchè ha violato la privacy

    RispondiElimina
  16. Signora Christine, mi perdoni.. ma mi sorge una domanda. La prima cosa che ha fatto uscendo dalla stazione Termini è stato fotografare lo schifo? la cosa mi fa sorgere una domanda.
    Io ho viaggiato e viaggio spesso ma non ho mai pensato di fotografare PER PRIMA COSA scene squallide e di degrado - che poi sono presenti in OGNI stazione del mondo (basta volerlo e si trovano eccome). La, chiamiamola così, gioia di essere giunta nella destinazione prescelta ha sempre prevalso sul lato negativo delle immagini poco gradevoli attorno a me.
    Forse a Roma sono più evidenti e numerose queste scene di povertà e di sporcizia, questo è sicuro.

    Non mi interessa la violazione della privacy già citata da altri, assolutamente.

    Mi chiedo solo come fa una persona a non informarsi prima sulla meta del viaggio che sta per intraprendere. Il web abbonda di siti che mostrano i luoghi e tutto quello che ci sta attorno.

    E mi chiedo ancora come abbia trovato il tempo e la voglia di trovare il sito giusto (RFS) per postare coteste fotografie.

    Tutto questo non ha nulla a che vedere con il discorso che anche a me questa città sta più che stretta e che mi auguro arrivi al più presto un cambiamento radicale.

    RispondiElimina
  17. Al commentatore qui sopra vorrei dire solo una cosa. Basta cercare scuse!!

    Si e' capito benissimo dove vuole arrivare, ma non regge. Prima di tutto, anche se non vivo piu' a Roma, ci tengo talmente tanto che appena ci torno (e da quando seguo RfS), se dovessi vedere cose simili alle foto di questo post, non ci penserei 2 volte a mandarle a RfS...ma, ripeto, perche' ci tengo davvero che venga fatto qualcosa. Ma non posso parlare per altri, che invece cercano scuse, fanno l'avvocato del diavolo, cercano il pelo nell'uovo, ecc.

    Se invece pensa che in realta' le foto non siano state fatte da una turista, ma da qualcuno legato al blog, dico che per me NON CAMBIEREBBE NULLA. E' cmq uno schifo da vedere e, giustamente, RfS avrebbe voluto far vedere la cosa dal punto di vista dei turisti. Cosa giustissima!

    Poi, dai...continuiamo con frasi tipo presenti in OGNI stazione del mondo...questo approccio e' l'ideale per crescere!!

    RispondiElimina

Ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che inserisce nel commentario. Questa bacheca non può essere moderata a monte.