L'ex bellissimo ponte ferroviario che doveva diventare un belvedere, ma che è diventato un accampamento abusivo a pochi metri da San Pietro. Foto atroci

9 luglio 2013


Prendo tutti i giorni il treno alla stazione di Valle Aurelia. E questo è lo spettacolo che si può ammirare dall'alto. Come potete vedere, il vecchio ponte abbandonato che taglia Via Anastasio II è diventato ormai bivacco e dimora di sbandati e sotto c'è una mini-Malagrotta, per la gioia dei passanti. E' quasi un anno che quel mucchio di rifiuti crollato dall'accampamento è lì, indisturbato.
Pittoresco, no? ...E pensare che frugando in rete ho scoperto che dal 2002 esiste un progetto che prevede la realizzazione di un ponte con belvedere e con percorso ciclopedonale dalla collina di Monte Mario alle Mura Vaticane.
Stefano

12 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Le foto si commentano da sole. Se questo posto è un immondezzaio mi immagino Malagrotta cosa sia diventata in questi anni vederete a breve che scandalo uscirà fuori.
Così è stata amministrata Roma, facendosi gli interessi propri e non quelli dei cittadini che pagano.

Emanuele ha detto...

Sopra quella collina ci girarono "Brutti, sporchi e cattivi" con Nino Manfredi (in una scena si vede passare il trenino su quel ponte) e la zona era più pulita di adesso.

Anonimo ha detto...

Attualmente la collina è abitata da tribù di cannibali. Si dice pratichino anche il rito del taglio e del rimpicciolimento della testa.

Nóónno ha detto...

Nel progetto del belvedere c'è un rendering di come vorrebbero che fosse:

FOTO

Notare il dettaglio alla base dei piloni!
Si vuole proprio prevedere la selva di cartelloni?

fracatz ha detto...

è la società dei consumi, belli
che volete per caso impedì ai barboni de consumà e produrre monnezza?
ma se anche nella giungla ormai grazie alla televisione si rifiutano di vivere di bacche e serpi e prendono i barconi della speranza
Esportà preservativi invece resta peccato
peccato mortale,
lo conferma anche lui, il francy predicatore nuovo

Anonimo ha detto...

Non è mai fregato niente a nessuna amministrazione recente spendere soldi per riqualificare questo ponte e ridar vita a quel vecchio progetto... E le emergenze si sono talmente tanto accumulate negli anni (metropolitana, viabilità, abusivismo, criminalità...) che credo che la riqualificazione di questo ponte sia in fondo alla lista della nuova amministrazione.

Anonimo ha detto...

PS: ho visto il rendering del progetto. Al di là della bruttura dei cartelloni sui piloni, se non si fa qualcosa contro la microcriminalità, quel ponte diverrebbe un luogo ideale per aggressioni indisturbate.

Vado ha detto...

Sarà il rendering della giunta alemanno ahahahahahah cartelloni anche nei progetti urbani.

Anonimo ha detto...

Nell'abbandono economico totale di tutto il paese una cosa come questa è praticamente il quotidiano in una città che sfiora i 3 milioni di persone.
Non credo che dipenda da Alemanno o dall'Allegro Chirurgo di turno.
Poi quando saremo arrivati al livello dell'Albania nel 1989 (fila chilometrica per il pane) allora non ci sarà più differenza tra Monte Ciocci ed il resto della città.
Auguri a tutti.

Tramvinicyus

Anonimo ha detto...

Sono foto da brividi...sta città è marcia

Anonimo ha detto...

Buon lavoro all' allegro chirurgo...vediamo chi nomina capo della polizia municipale.

Anonimo ha detto...

Terribile..

ShareThis