30 settembre 2008

Venghi capo


Una volta urlavano "venghi capooo" e ti facevano parcheggiare. Oggi un 'verso' comune non ce l'hanno perché ci sono gli zingari, i rom, i moldavi, i magrebini. In comune hanno il mestiere. Uno tra i più atrocemente odiosi: il parcheggiatore. Colui che ti taglieggia facendoti capire che quando tu andrai via lui sarà li, solo, con la tua auto potendole fare ciò che desidera. Lui che non ha bisogno neppure di chiedere, gli basta allungare la mano. Bhe, sarà la carenza di controlli, sarà l'eccesso di tolleranza, sarà il racket che li governa, i parcheggiatori hanno riempito Roma in lungo e in largo. Ed un cancro che consideravamo solo napoletano è arrivato da noi come è arrivata da noi la criminalità che consideravamo solo napoletana. Qui, due rom, 'gestiscono' i flussi di entrata e uscita dal parcheggio di Piazza Esedra. Si, si, proprio Piazza Esedra, il cuore della città. Come, per dire, che ci fossero parcheggiatori abusivi a Place des Vosges a Parigi...

7 commenti:

  1. Quanto vorrei graffiargli la testa con le mie chiavi...
    Sarò duro? Naaaaa.....

    RispondiElimina

Ogni commentatore si assume la responsabilità di ciò che inserisce nel commentario. Questa bacheca non può essere moderata a monte.